Crea sito

Cronaca di un mai nato ma beato

No comment sul titolo italiano ancora una volta poco fedele all'originale

No comment sul titolo italiano ancora una volta poco fedele all'originale

Ho guardato Il mai nato per voi e ho preso appunti sulle scene salienti.
Li riporto qui sotto integralmente.

1 min.: CORSA AL RALLENTATORE! Odette Yustman ti amo.
4 min.: AAARGH! Il bambino vicino di casa è orribile, avrò gli incubi tutta la notte
7 min.: CULO!
8 min.: Odette sotto la coperta lascia intravedere apparente mancanza di reggiseno
10 min.: DOCCIA!
11 min.: SPOGLIATOIO!
14 min.: SCENA DI SESSO! Ma si vede sì e no una caviglia
16 min.: CULO!
17 min.: CORSA AL RALLENTATORE!
18 min.: JAMES REMAR!

Dal 22esimo minuto in poi Odette è più o meno in canotta tutto il tempo, ma non ne vale la pena.
Sulla pellicola in generale concordo con il parere del nostro opinionista di fiducia Andrew WK.
È incredibile come David S. Goyer riesca a scrivere chicche come Il cavaliere oscuro e poi, per un film che per di più si disturba anche a dirigere, inutili e moscissime banalità come questa.

>> IMDb | Trailer

Un po’ c’entra: stanotte per fortuna non ho sognato il bambino orribile, ma che facevano un remake di The Boondock Saints virato al femminile. Le protagoniste erano Odette Yustman e Megan Fox. Al posto dell’italiano pazzo c’era Penelope Cruz, che in Vicky Cristina Barcelona era brava a parlare a macchinetta. E al posto di Willem Dafoe c’era Marisa Tomei, che è una che non si spaventa davanti a niente. Il Duce invece era una cazzutissima Demi Moore. Il resto rimaneva identico, giusto con la tensione omosessuale resa un po’ più esplicitamente, per adattarla ai gusti del pubblico moderno.

Tags: , , , , , , , , , , ,

6 Commenti

  1. un film amminchia, proprio

5 Trackbacks

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.