Crea sito

E non dimentichiamoci di Odino

Dopo il fallimentare tentativo di Pathfinder di Marcus Nispel, il 2009 sembra essere finalmente l’anno d’oro per i vichinghi.
Prima spunta fuori Outlander (di cui vi parlerò a breve), poi annunciano Thor, poi Burzum esce di galera, e infine questo Valhalla Rising, del danese Nicolas Winding Refn, con Mads Mikkelsen (quello che accarezzava le palle a James Bond in Casino Royale) nel ruolo di un cazzutissimo guerriero pagano con un occhio solo.
Personalmente non conoscevo il signor Refn prima di vedere il meraviglioso Bronson, e questo trailer sembra fatto apposta per me perché ripete per ben due volte che è anche l’autore della trilogia di Pusher.
Comunque promette spettacolo.

P.S.: Nicolas Winding Refn è anche l’autore della trilogia di Pusher.

Tags: , , , , , , , , ,

4 Commenti

  1. federico

    e guarda che la trilogia di pusher vale la pena davvero, eh

  2. Ma infatti sto cercando di recuperarla. Se e’ bella anche solo la meta’ di Bronson un posto nella mia videoteca lo vale eccome.

  3. federico

    un consiglio: veditela tutta d’un fiato stile maratona.

One Trackback

  • […] Ne avevamo parlato all’uscita del trailer e, puntuali, appena c’è stata data l’occasione di vederlo in pellicola, ci siamo fiondati. E c’è la surprise. Valhalla Rising, il film di Nicolas Winding Refn, l’autore della trilogia di Pusher, non è un film fatta solo di vichingi che si pigliano a mazzate dall’inizio alla fine. È il tentativo del regista della trilogia di Pusher di fare Malick. Allora, io non ho visto la trilogia di Pusher e neanche Bronson. Però, avendo abbastanza immaginazione, mi sognarmi che la trilogia di Pusher… a cosa somiglierà? Boh, sarà un film su degli spacciatori danesi che fanno quelle cose tipo fare brutto a tutti e regolare dei conti legati allo spaccio della droga tramite mazze da baseball. Avranno magari anche tanti tatuaggi. Non lo so… mi baso sui trailer. Mentre Bronson me lo figuro un po’ come una sorta di Chopper danese. Girato però in Inghilterra. Dallo stesso regista che ha messo la sua firma in calce, sapete dove? Sulla trilogia di Pusher. E questo? Questo è un film lento, fatti di paesaggi, di primi piani, di sequenze statiche e di piccole e incontrollate esplosioni di violenza. Se volete distante da quello che solitamente trovate qui. "senti che storia stò drone di chitarra…" […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *