Crea sito

G.I. Joe: è ufficiale, è brutto

g.i. joe: la nascita dei CobraEd è anche un successo al botteghino, alla facciaccia di tutti.
Diciamolo subito: il problema principale di G.I. Joe: la nascita dei Cobra, che è anche il problema degli ultimi film di Stephen Sommers, è che non solo la storia è insensata, i personaggi inesistenti, la narrazione casuale, i dialoghi impresentabili… queste sono cose che non hanno mai dato fastidio a nessuno. Il problema di G.I. Joe è che gli effetti speciali sono orribili. Ma orribili forti. Ma orribili tipo puntata di Quark. Ma orribili che a un certo punto compare un orso bianco ed era animato meglio quello della Coca Cola. E invasivi. Invasivi che pur di mettere degli effetti speciali dove non servono Sommers fa parlare un ologramma con un altro ologramma. Ma invasivi che usa i CGI pure per far parcheggiare una macchina davanti a casa. Che proprio te ne accorgi al volo che l’ha parcheggiata a computer, e ti chiedi perché. Perché? Vuoi farmi credere che nessuno sapeva guidare su quel maledetto set???
Ho un altro problema di fondo con G.I. Joe: poteva essere il film perfetto per Sommers, perché nessuno gli avrebbe chiesto intrattenimento intelligente. È un cartone animato per bambini fatto di personaggi stupidi e inverosimili che fanno cose pacchiane e senza senso. Tutto ciò che doveva fare Sommers era ammettere di essere un cretino, adagiarcisi sopra e togliere ogni freno. E invece? E invece preso dall’orgoglio tenta di ammortizzare negandoci i nostri bei costumi colorati, annerendo tutti stile X-Men e cercando di dare quei tocchi di serietà e credibilità che, permettetemi… voglio dire, i buoni si chiamano G.I. Joe e i cattivi si chiamano Cobra, che speranza hai di dare dignità a una cosa simile? Soprattutto se poi ti scappa la mano coi gadget e gli dai l’armatura di Iron Man, la tuta dell’invisibilità di Harry Potter e perfino il tanatoscopio (o qualcosa del genere). È come fare un film sui Village People ma vestirli tutti di Armani e fargli cantare, che so, i pezzi dei R.E.M..


Dal lato attori: Channing “Collo” Tatum è spaesato e fa vedere tutti i suoi limiti, è inutile, funziona solo se fa il tamarro newyorchese semi-ritardato; Christopher Eccleston sfoggia un accento fantascientifico che secondo me tutte le sere dopo le riprese tornava a casa e piangeva di vergogna; Dennis Quaid è il nuovo John Wayne; Sienna Miller fondamentalmente deve fare l’indossatrice, e le viene naturale – imbarazzante invece nel flashback in cui le tocca recitare; Joseph Gordon-Levitt fa quasi tutto il film con la faccia coperta e la voce di Darth Vader, ingiudicabile; Marlon Wayans ha il solo compito di strabuzzare gli occhi per l’angolo comico, e nonostante ciò in confronto agli altri pare Sidney Poitier; Arnold Vosloo è il solito gigante anche se viene umiliato dalla sceneggiatura che gli fa fischiettare “perché è un bravo ragazzo” 8 volte in 7 minuti per essere sicuri che lo riconosciamo anche quando è camuffato, ma roba che secondo me anche fra 50 anni se sentirò qualcuno fischiettare quel motivetto lo accuserò di essere Arnold Vosloo camuffato; comparsata non accreditata di Brendan Fraser, per fortuna dura poco.
Alla fine della faccenda, in due ore di film, non potendo contare nè sulla storia nè sulle scene spettacolari e nemmeno sull’effetto nostalgia visti i costumi quasi tutti radicalmente diversi, gli unici a dare un minimo di soddisfazione sono Snake Eyes e Storm Shadow, ma manco a dirlo quando fanno a pizze per via del montaggio non si capisce una minchia.
Fosse per me, questo sarebbe il classico film che si meriterebbe giusto un sequel DTV con tutti gli attori cambiati e gli effetti speciali… ehm, uguali, ma stavolta con un budget che giustifica la loro pochezza. Ma a dirla tutta tanto valeva farne direttamente un cartone animato.
Visti gli incassi invece chissà, Collo e compagnia rischiano di tornare.
Comunque dai, è meglio di Van Helsing.

snake eyes vs. storm shadow

DVD-quote suggerita:

“Dio benedica gli Stati Uniti d’America”
Nanni Cobretti, i400calci.com

>> IMDb | Trailer

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

22 Commenti

  1. pigliapost

    Che tristezza.

  2. Io l’avevo già dato per spacciato, fin da quando un mio amico critico (ma critico sul serio eh, nel senso che lo pagano pure) mi ha detto che era un film fichissimo. Non c’è stata una sola volta che fossimo vagamente d’accordo. O se c’è stata io non la ricordo.

  3. Gigi

    andrò a vederlo ugualmente, tanto più brutto e idiota di transformers 2 mi pare impossibile, anche solo per vedere sienna miller vestita da dominatrix

  4. Vedi Gigi, e’ qua che c’e’ da spiegare un paio di differenze. Piu’ idiota di Transofmers 2? E’ effettivamente molto difficile. Pero’ da una parte hai un Michael Bay che visibilmente non ci prova nemmeno, facendoti ampiamente capire che il succo del film sta altrove, e concentrandosi tutto su inquadrature epiche e scene d’azione che spaccano il culo. Dall’altra hai uno Stephen Sommers che invece un pochino s’impegna, ma ogni suo sforzo e’ patetico, e contemporaneamente le scene d’azione (= il succo) fanno cagare. Plasticosissime, e con effetti speciali che – mi ripeto – sono terribili, in molti casi sembrano addirittura incompleti.
    Quindi alla fine, pur essendo tecnicamente idioti uguali, personalmente piuttosto dieci volte Transformers 2.
    Poi tu vallo a vedere lo stesso e fa sapere :)

  5. Gigi

    Non discuto sull’inettitudine di Sommers, già comprovata in passato, ma se GI JOE saprà essere quello che promette, ovvero una cazzatona piena di combattimenti, inseguimenti, umorisco da festa delle medie, un paio di bei culi da guardare, allora non avrò buttato il prezzo del biglietto… IMHO ovviamente. Tu dici che non ne vale la pena, ma andrò a vederlo con amici almeno per una serata in compagnia.

    Il mio verò problema è con Micheal Bay: tu dici che non ci prova nemmeno a voler esser qualcosa altro, io ho trovato TF2 di una supponenza da schiaffi, non fa ridere, non appassiona, non si capisce un cazzo, personaggi inesistenti, trama che va per mille strade, e stiamo parlando del successo dell’estate. Il tutto filmato con la faccia tosta di uno che si crede John Milius con la potenza di fuoco di uno Spielberg…

    meglio la cazzonaggine di un Sommers qualsiasi, se poi anche il suo film è una vaccata…

    ma ripeto, il mio è un problema con Michael Bay

  6. una cazzatona piena di combattimenti, inseguimenti, umorisco da festa delle medie, un paio di bei culi da guardare

    Esatto. Tranne che i combattimenti e gli inseguimenti girati da Michael Bay mi lasciano a bocca aperta, com’e’ giusto che sia, mentre quelli girati da Sommers sono impalpabili, inondati di pessimo CGI, nel migliore dei casi sono insipidi e nel peggiore sono proprio brutti. E allora ti chiedi per cosa cazzo hai pagato il biglietto. In giro qualcuno, azzeccandoci, li paragonava ai Power Rangers di dieci anni fa.
    Dopodiche’ la trama e’ inesistente/insensata in entrambi i casi, con Sommers in particolare che infila una dozzina (giuro, una dozzina) di macchinosissimi flashback semi-inutili e monta piu’ o meno a caso.
    L’umorismo… se quello di Bay si puo’ paragonare a Vanzina, quello di Sommers e’ roba da Premiata Ditta: il primo, personalmente, se mi prende con la guardia abbassata qualche risata colpevole me la fa scappare, mentre il secondo e’ talmente vecchio e innocuo che mi fa cambiare canale dritto sbadigliando.
    Entrambi in compenso ci danno un bel paio di culi da guardare.
    Poi oh, vacci, soprattutto in compagnia le pretese si abbassano… trovo solo giusto fare del mio meglio per spiegarmi, cosi’ uno ci prende le misure ;)

  7. Gigi

    ok :)

    comunque sono pronto al peggio

  8. > io ho trovato TF2 di una supponenza da schiaffi, non fa ridere, non appassiona, non si capisce un cazzo, personaggi inesistenti, trama che va per mille strade, e stiamo parlando del successo dell’estate. Il tutto filmato con la faccia tosta di uno che si crede John Milius con la potenza di fuoco di uno Spielberg…
    meglio la cazzonaggine di un Sommers qualsiasi, se poi anche il suo film è una vaccata…

    Sarà anche vero. Ma sono del parere che sia meglio un film di merda con Megan Fox, piuttosto che un film di merda senza Megan Fox.

  9. Filippo

    Quelle “cose che non hanno mai dato fastidio a nessuno” (qualcuno c’è sempre) a me danno molto fastidio.

    In un post precedente confessavo i miei timori verso G.I. Joe e quello che ho letto non fa altro che alimentarli. Andrò comunque a vederlo (credo) perché, in fin dei conti, il giudizio è soggettivo, ma sapere da un patito del genere che il film fa cagare mi mette molta paura.

  10. a me megan fox fa schifo, mi sta sui coglioni. sienna miller > megan phox.

  11. Mi sono messo a piangere già dal trailer per gli effeti speciali: durante un salto NON SI ACCELLERA….ripeto, NON SI ACCELLERA IN ARIA…e non era un momento di slow motion

  12. alv

    E invece G.I. Joe – La nascita dei Cobra è uno dei film tecnologicamente più importanti della stagione. Progettazione di interi ambienti virtuali, creazione di interi velivoli e di leggi della fisica ad hoc che ne regolino il movimento perché risulti coerente e non fasullo, sono infatti solo la parte più semplice di un lavoro che va molto oltre.

    L’occhio più attento nota che in una scena un aereo (finto) atterra in un hangar (finto) davanti ad alcuni attori (veri), un trucco facile che si fa con il più classico dei green screen, solo che, senza stacchi di montaggio, da quell’aereo (finto) scendono altri attori (veri).
    E questo basta a rendere quella scena una cosa mai vista prima.

    Come mai visto prima è il crollo così minuziosamente ripreso di una costruzione come la torre Eiffel ad opera di uno sciame (digitale) di termiti nanotecnologiche rigorosamente programmate per comportarsi come i veri sciami nel bel mezzo di un inseguimento attraverso le strade (reali) di Parigi fatto da un numero impressionante di mezzi veri e fasulli. Se vi sembra poco…

  13. Il punto e’: se a guardarlo fa schifo, tutto cio’ si riduce a una pugnetta per tecnici.
    Supponendo che cio’ che dici sia vero (non ho analizzato ogni singola inquadratura ne’ di questo ne’ di Transformers 2) mi va bene il discorso di “ci abbiamo provato, ci e’ venuto da culo, ma intanto abbiamo dato nuovi spunti su cui qualcuno in futuro apportera’ miglioramenti”, che e’ indubbiamente importante. Ma dal punto di vista dello spettatore, che e’ quello che piu’ mi interessa in questa sede, a mio giudizio non ci siamo per un cazzo.

  14. alv

    ciò non toglie che a mio avviso si possano dire tante cose su questo film (che abbia una trama troppo esile, che sia scontato, che sia un tentativo malriuscito di emulazione di trasformers, che ecceda in inutili sentimentalismi per accontentare un po’ tutti, ecc) ma di certo non si possono mettere in discussione gli effetti speciali. io me ne intendo e vi assicuro che siamo di fronte a qualcosa di mai visto prima…

  15. Il mio concetto e’ proprio questo: se del fatto che gli effetti speciali siano notevoli (e mi pare che lo siano molto piu’ in teoria che in pratica) se ne accorgono solo gli intenditori, mentre a tutti gli altri – non sono il solo – fanno cagare, qualcosa che non va c’e’. Se l’aereo finto fa schifo solo perche’ hai speso tempo e soldi nel volere a tutti i costi evitare stacchi di montaggio, allora a casa mia per quello che mi frega mi fai tutti gli stacchi che ti servono – tutti quelli di cui abbondi inutilmente nei combattmenti, ad esempio – ma mi fai vedere un aereo decoroso. E poi continui a studiarti il tuo bell’effettino rivoluzionario fino a quando, oltre che a essere rivoluzionario, diventa anche decente da guardare. Non e’ che non capisco cosa intendi, e’ che il film e’ diretto a un pubblico medio, non alle scuole di cinema…

  16. daniele

    e’ spettacolare questo film….l’ho visto oggi….gli effetti speciali sono fatti bene apparte la scena dell’orso bianco…quella se la potevano risparmiare….pero’ per il resto ottimo film!

  17. Filippo

    Io l’ho visto qualche ora fa e mi aspettavo molto peggio viste le pessime recensioni ricevute. Forse quest’ultime mi hanno preparato, mi sono trovato davanti proprio ciò che mi aspettavo, ninte di più niente di meno: un blockbuster senza grosse pretese e dedito al minimo indispensabile richiestogli: intrattenimento. E’ vero, ci sono alcuni effetti speciali mal fatti (l’orso polare e il jet – o quello che è – con il quale si spostano i Joe) e battute di basso livello (“…è come cercare un ago in un bagagliaio” – “Pagliaio!” – “Giusto, un pagliaio in un bagagliaio”), ma sono di più quelli ben fatti ed è apprezzabile il tentativo di approfondimento psicologico su alcuni personaggi tramite flashback. Piuttosto che il pretenzioso (per quanto tecnicamente superiore al film di Sommers) Transformers 2, meglio il più sobrio G.I. Joe.

  18. Fra X

    A me è piaciuto più del primo transformers (l’ unico che ho visto XD).
    Piuttosto giocattoloso anche se non manca una certa violenza marcata a differenza che nei cartoni. Abbastanza godibile, ma un po dispersivo. Due cose non mi hanno fatto impazzire:

    SPOILER

    il fatto che il cattivo principale sia Destro con il comandante Cobra che si vede poco e la baronessa costretta ad essere cattiva e fidanzata con Duke!

3 Trackbacks

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *