Crea sito

La memoria del pesce rosso: “Hooligans” (Lexi Alexander, 2005)

Il lato negativo di Internet è che ci fa credere di sapere tutto. Così finiamo per rimuovere i dettagli-chiave dei film. Oppure, al contrario, ci restano in testa solo cazzate.

In questa rubrica un redattore dei 400 Calci prova a ricostruire un film visto qualche anno fa senza usare Wikipedia per riempire i buchi.

Imma let you finish.

Imma let you finish.

Le premesse: è uscito in Italia quando era vecchio di un anno: con geniale tempismo del distributore, era il mese dei mondiali di calcio. Io l’ho visto allora. Ho pagato poco perché era pomeriggio.

Plot: Elijah Wood è americano, viene cacciato dal college, va a vivere in Inghilterra con sua sorella, entra in un giro di gente che tira mazzate allo stadio, impara a tirare mazzate. Alla fine l’amico biondo muore e lui torna in America.

Dettagli cruciali:

– dopo che Elijah Wood FINALMENTE tira le sue prime mazzate, c’è un montaggio con la voce fuori campo di lui che racconta come questo gli ha cambiato la vita, e le immagini mostrano lui che va in giro, va al pub, tira altre mazzate, cammina per strada a testa alta eccetera, TUTTO con I Wanna Be Adored in sottofondo

– in America lui studiava giornalismo, ma qualcuno gli dice di NON dirlo (oppure è lui che ci arriva da solo) altrimenti gli ultras lo scambiano per un infiltrato, perciò quando l’amico biondo gli chiede cosa studiava lui risponde storia, e allora il biondo dice ma io INSEGNO STORIA!. Scopriamo così che il biondo oltre a menare INSEGNA STORIA E GINNASTICA ALLE MEDIE. Segue scena in cui fa venire Elijah Wood nella sua scuola e gli fa fare una gag stupidissima con i bambini (forse lui è in porta e i bambini gli tirano trecento palloni)

– c’è una sotto-trama per cui qualcuno vuole vendicarsi di qualcun altro

– verso la fine c’è un enorme mischione extra-stadio con le comparse che si picchiano sotto la pioggia

– Elijah Wood torna in America, picchia di brutto quello che l’aveva fatto cacciare dal college e poi se ne va cantando l’inno della tifoseria dell’United.

– se ne trae una morale del tipo “la violenza negli stadi è brutta, ma imparare a tirare mazzate prima o poi nella vita serve sempre”, cosa che alcuni osservatori hanno trovato contraddittoria e noi dei 400 Calci riteniamo molto stimolante.

Film con cui viene confuso più facilmente: Febbre a 90 (inglesità, calcio), Mean Machine (mazzate, calcio)

Segni che è stato visto nel 2006: il selling point era ovviamente “Elijah Wood tira le mazzate”, quindi metà del budget era servito per pagare lui, e il resto del cast era stato tirato su alla meno peggio: il co-protagonista passava quindi alla storia come “l’amico biondo un po’ pirla”, e non come il futuro Jackson “Jax” Teller.

Vorresti rivederlo? A posto così, grazie.

DVD-quote suggerita:

“Jackson Teller, te possino.”

(Dolores Point Five, i400calci.com)

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,

14 Commenti

  1. Ratto sospetto

    Ottima rece, solo una roba:
    Frodo fa l’ultrà del west ham, non dello united.
    E la morale è fighissima, viva le mazzate.

  2. Però alla fine canta “Fortune’s Always Hiding”: perché?

  3. Ratto sospetto

    Perchè è l’inno del West Ham, appunto.

    http://it.wikipedia.org/wiki/I'm_Forever_Blowing_Bubbles

    (che poi è United pure il West Ham, ma mi sembrava che si intendesse il manchester nella rece, nel caso mi scuso)

  4. No, allora io intendevo la squadra giusta.

    (Niente a che vedere con l’ARSENAL, per dire.)

  5. Jo

    Bello bello bello!! L’ho visto questa estate, preso praticamente a caso dal videonoleggio. Non sapevo manco fosse uscito al cinema… avrà avuto una distribuzione a singhiozzo? comunque valido, ho rivalutato Frodo.

  6. ratto amaretto

    @Dolores: con buona pace di hornby.

  7. Visto una sera che avevo le balle abbastanza girate e alla fine ce le avevo ancora di più. Tanto che una mia cara amica sanguinaria mi ha sentito smadonnare contro tutti gli ultras del mondo e proporre cure per la violenza negli stadi che Hitler era un Teletubbies, a confronto. Ecco, diciamo che non mi ha causato effetti positivi. Sì. :D

    Zen

  8. E comunque Jax non l’avevo riconosciuto. O_0

    Zen

  9. Jax qui sfoggia ancora la faccetta da ganassa che per i primi due/tre episodi di SoA ci fece dubitare della sua aderenza al personaggio.

    (E’ migliorato lui o siamo noi che ci si è fatta l’abitudine?)

  10. Ratto sospetto

    @Dolores: la seconda che hai detto, mi sa.

  11. (la seconda. Sto giusto guardando l’ultimo episodio di SOA. E’ una faccia di cazzo notevole. Ma la serie è grandiosa. :D ).

    Zen

  12. Se Cobretti me lo permette, il post monografico su SoA ci sta tutto. E’ la cosa migliore mai successa alla televisione dopo l’invenzione del telecomando.

  13. mari

    io me lo tengo come risposta di riserva nel caso il mio fratellino che fa danza torni a casa dopo scuola conciato come a carnevale!

  14. cecchi gore

    Altro film con cui può essere scambiato: Tifosi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.