Crea sito

Scheletri nell’armadio – James Cameron family edition

Facciamo un po’ di ordine: nel 1982, il mitico Bill Paxton mette su un duo musicale pop-wave con tale Andrew Todd Rosenthal, chiamato Martini Ranch. Il loro unico album, splendidamente intitolato Holy Cow, esce nel 1988 per la Sire/Warner (sticazzi) e include la partecipazione di Mark Mothersbaugh, Bob Casale e Alan Myers dei Devo, di Cindy Wilson dei B-52’s e del compositore Mark Isham (sticazzissimi).
La chicca che vi presentiamo oggi è il video di Reach, passato agli annali per essere l’unico video musicale diretto da James Cameron.
Non solo: la protagonista femminile è nientemeno che Kathryn Bigelow, che in futuro divenne sua moglie, in ulteriore futuro sua ex-moglie, e in futuro prossimo (se tutto va bene) sua scippatrice di Premi Oscar.
Non vi basta? Ci sono comparsate di Lance Henriksen, Paul Reiser, Mark Rolston, Jenette Goldstein e Adrian Pasdar, freschi di Aliens, di Il buio si avvicina o di entrambi. E ci sono persino Brian Thompson e Judge Reinhold, così, senza motivo. E una tipa enorme che ricorda la Sue Price della serie di Cyborg Terminator.
Godetevi questa copia miracolosamente sopravvissuta all’oblio:

Bonus: non ne avete abbastanza? Gustatevi anche il singolone concettuale How Can the Labouring Man Find Time for Self-Culture?, starring Michael Biehn, Rick Rossovich (“Slider? Tu puzzi”) e Anthony Michael Hall. Come pezzo è migliore, garantisco.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

11 Commenti

  1. gigi

    Ok, ho visto tutto il video, ho pagato il mio debito con la società e adesso mi urgono un paio di considerazioni random:

    1) la Bigelow è figa, molto. E’ donna, bella, regista di film d’azione un pò concettuali, cosa chiedere di più? Mi sa che il video è una scusa che ha usato Jimmy per broccolarsela per bene…

    2) Il video rivela chiaramente la natura omosessuale latente di Jimmy: gli piacciono le donne maschiacce, rudi e androgine da cui vorrebbe farsi violentare. La scena della marchiatura a fuoco è lampante. Sigourney Weaver, Jamie Lee Curtis, Linda Hamilton, la Bigelow, Gale Ann Hurd sono tutte donne androgine nell’aspetto. Jimmy è gay, non lo sa e/o non lo accetta. Ma è roba che lascio agli psicologi.

    3) Hollywood, anni ’80, cocaina come se piovesse, figa: cosa c’è di meglio nella vita?

    4) La canzone fa schifo, il video fa ridere, la tipa culturista fa paura… Nanni cosa hai fumato ieri sera?

  2. Avrei giurato di aver scritto da qualche parte tutto quello che metti nel punto 4, ma evidentemente mi sono scordato. Sorry…

  3. gigi

    Scherzi: è per questo che amo questo blog…

    Cmq, io non so leggere tra le righe, c’era un corso all’Università, ma l’ho saltato perchè era troppo presto al mattina, di conseguenza non ho senso dell’umorismo nè tantomeno ironia.

  4. No dicevo sul serio, nella bozza avevo sicuramente scritto qualcosa tipo “occhio: fa cagare”, ma rileggendomi devo averlo tolto e in effetti non si capisce abbastanza :P

    Ma il secondo video e’ meglio, lo giuro. Solo che non e’ diretto da Cameron, quindi non vale.

  5. V

    il pezzo è fuor di ogni dubbio il peggio che abbia mai ascoltato, una roba che non so, a mischiare il peggio di Bonnie Tyler con la feccia di Huey Lewis, frullarlo dentro agli scarti di lavorazione dei Genesis più collinsiani e spargerci sopra un’imitazione taiwanese di Morricone vien fuori una roba migliore. Son contento che Paxton abbia fatto Frailty, ma non so se quel buono lì vale l’emorragia alle orecchie che ho adesso.

    In compenso il video è orrendo.

    Però la superpippo di Bill è AWESOME

    (intravedo una falla nel pur condivisibile ragionamento di Gigi: Mary Elizabet Mastrantonio)

  6. andrea navicella

    Se volete un’altra chicca su cameron potreste cercarvi il video di TERMINATOR 2 3/D, io recuperai una vecchissima copia con effetti speciali ancora da finire molti molti anni fa,ma forse sul web c’è ancora traccia…

    Si tratta di un filmato di 10 minuti, con Arnold, Edward e Patrick, sempre nei rispettivi ruoli…e qui arnold è parecchio parecchio tamarro !!! diretto da Cameron, credo verso gli anni 93/94, è uno dei minifilmati piu’ costosi…

    Ma Cameron fa mai nulla che non sia la piu’ costosa ? Chissà cosa spende a fare la spesa al supermercato…

  7. Si’ e’ la famosa attrazione Terminator 3D di Disneyworld, quella con cui sostituirono il mitico Captain EO con Michael Jackson. Ovviamente all’epoca il 3D era ancora quello degli occhialini rossi e blu. Comunque l’ultima volta che ci ho guardato su Youtube c’erano solo versioni incomplete come questa:

    http://www.youtube.com/watch?v=FT6vjT_P0gg

  8. Pipolo Segal

    Che poi mica è tanto migliorato Cameron come regista…
    Condivido inoltre la tesi Gay Represso.

  9. Fra X

    Ah, però!

    “il pezzo è fuor di ogni dubbio il peggio che abbia mai ascoltato, una roba che non so, a mischiare il peggio di Bonnie Tyler con la feccia di Huey Lewis, frullarlo dentro agli scarti di lavorazione dei Genesis più collinsiani e spargerci sopra un’imitazione taiwanese di Morricone vien fuori una roba migliore. Son contento che Paxton abbia fatto Frailty, ma non so se quel buono lì vale l’emorragia alle orecchie che ho adesso.
    In compenso il video è orrendo.”

    Dovrebbe far ridere? XD Senza offesa eh!

  10. Fra X

    M’ aspettavo chissà che boiata ed invece il video è carino e simpatico dai! La canzone è un po un rimestare, però s’ è sentito ben di peggio penso.
    Notare la Bigelow che inserisce… un DVD (!?!) come si vede anche in “Robocop” l’ hanno prima! E sarà messo in commercio solo nel 96 mi pare.
    Vedendo il fabbro mi chiedo se abbiano preso l’ ispirazione per Atalante ndi “Hercules”! XD
    Comunque a tratti sembra un po la risposta americana al video di “Bello e impossibile”! XD

One Trackback

  • Scritto da Shoot like a man « JunkiePop il 10/03/2010 alle 07:56

    […] suo bel mondo blu insieme alla sua (preoccupantemente magra) terza moglie. (Se poi volete ridere, qui Nanni Cobretti tira fuori gli scheletri dall’armadio di casa […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *