Crea sito

Pietre miliari: Undisputed 3

undisputed 3Avete mai pianto davanti a un film di arti marziali?
Io sì, due volte: per Karate Kid e per I migliori.
Anche per Undisputed 3: Redemption mi si sono inumiditi gli occhi, ma non perché Daniel-san con la gamba rotta improvvisava la mossa della gru mentre Miyagi lo guardava orgoglioso come un padre, e nemmeno perché la squadra di karate americana aveva perso con onore e quella coreana aveva deciso di cedere loro la medaglia d’oro. Per Undisputed 3 mi si sono inumiditi gli occhi perché 1) è davvero la somma delle sue grandi, azzardate promesse (Isaac Florentine + Scott Adkins + Marko Zaror) e 2) se avessi visto una roba così a 13 mi sarei ingasato così tanto che per calmarmi avrebbero dovuto chiamare un esorcista.
Ci siamo, ragazzi. Siamo al picco della nuova epoca d’oro del cinema di arti marziali americano. E il nostro eroe non è una fighetta con l’accento franscese che indossa canotte fuxia, spalanca le gambe e mostra le chiappe, ma è motherfuckin’ Uri Boyka. Non viene un groppo in gola anche a voi a pensarci? Se un film del genere non conterà almeno diciotto passaggi su Italia1 nei prossimi tre anni mi offendo personalmente.

INTERVALLO PUBBLICITARIO

“La furia del Cobra” è l’adrenalinica storia di un uomo con un inaccettabile torto d’onore da raddrizzare, che penetra negli studi di Italia1 affinché venga trasmesso Undisputed 3. I sadici e addestratissimi addetti alla sicurezza, al soldo di manager corrotti, non possono nulla contro Nunny “Cobra” Cobretti e la sua implacabile sete di giustizia. Nel finale, dopo aver compiuto una strage, il
nostro si consegnerà volontariamente alle forze dell’ordine diventando un esempio per i giovani ribelli che seguono da casa, ma nella sceneggiatura originale era previsto che, dopo un drammatico climax, Nunny si sparasse in bocca sul set di Studio Aperto. Fatevi travolgere anche voi dalla “furia del Cobra”! Nelle migliori videoteche, in VHS e Betamax. Colore PAL, 93 minuti circa.

FINE INTERVALLO

"Ti amo"

"Ti amo"

Finita la premessa, ci tengo a complimentarmi con gli artefici di questa impresa uno ad uno.
SCOTT ADKINS: il personaggio di Uri Boyka è la cosa migliore che potesse capitare a lui e al cinema di arti marziali tutto. Basta con i boyscout! L’eroe qui è un assassino russo dal ringhio spaventoso e lo spirito indomabile, che alla prima occasione se ne esce con un “Fuckin’ Americans, always talk too much” facendomi fare la ola da solo in camera. Scotty è in formissima e calza il ruolo come un guanto, e da oggi sara’ difficile vederlo in qualcos’altro senza immaginarselo con la rapata da criminale, il grugno da cane rabbioso e l’accentissimo sovietico.
MARKO ZAROR: sbarcato con abbondante merito alla prova del suo primo ruolo in (più o meno) inglese, si ritrova un personaggio talmente azzeccato che sembra se lo sia scritto da solo. Impagabile quando prende il sole con cappellino di paglia e libro di Garçia Lorca, enorme quando irride gli avversari con finte ubriacanti e passi di danza, da ola anche lui quando chiama Uri Boyka “Champion of the toilet”.
ISAAC FLORENTINE (regia): in un mondo normale avrebbe scoperto l’acqua calda, ovvero che le scene di pizze in faccia si riprendono da lontano e con poco montaggio, e al massimo qualche rallenty per enfatizzare il gesto atletico. E invece sembra che l’abbia capito solo lui. Rispetto a Ninja, dove era distratto da troppa “trama”, è decisamente più sciolto e quasi sbruffone. Una garanzia.
LARNELL STOVALL (coreografie): ha a disposizione materiale disumano, gente che fa mosse che io non riuscirei a fare neanche con la Playstation, e lo sfrutta alla grandissima. Si rimane a bocca aperta per 90 minuti consecutivi e si vedono cose che nemmeno in Dragonball. Se per la prima volta assistiamo a un film americano che a livello di spettacolarità (lasciamo perdere per il momento gli altri aspetti, facciamo un passo alla volta) finalmente non sfigura con quelli orientali, è anche merito suo.
Menzione d’onore a Mykel Shannon Jenkins, l’americano che si frega inspiegabilmente le locandine ma a cui tocca stare in secondo piano, che nonostante il ruolo ingrato ci mette della gran grinta e fa una figura più che decorosa; e Lateef Crowder, che fa sfoggio della sua capoeira da circo.
C’era di sicuro anche qualcun altro, ma avrei bisogno di riguardare il film almeno un paio di volte per accorgermene.
Ora datemi un sequel dove ritornano Wesley e MJW. Ving Rhames non indispensabile, ma se si presenta non lo mandiamo di certo via.
Qui Nanni, a voi i commenti.

DVD-quote suggerita:

“Il picco del nuovo cinema di arti marziali americano”
Nanni Cobretti, i400calci.com

>> IMDb | Trailer

Tags: , , , , , , , , , , , ,

32 Commenti

  1. gigi

    Ti quoto e ti straquoto e da oggi per rimorchiare le tipe in disco dico che ti conosco, ok? :)))

    A parte gli scherzi, anche se ritengo leggermente inferiore questo a al numero 2, penso che la coppia Florentine-Adkins abbia da solo fatto rinascere il cinema di arti marziali made in USA.

    Combattimenti da panico, trama lineare e azzeccata, regia ottima (poche palle, Florentine viene dalla gavetta e si vede e col materiale a disposizione riesce a compiere miracoli).

    Aggiungo che il destino finale di Boyka (di cui mi aspetto uno spin off adesso) mi ha commosso ed è quanto di meglio posso di dire di un film di mazzate.

  2. ratto rovina tutto

    Punto di non ritorno per i film di mazzate.

    Cito un forum:
    “Scott Adkins is the chosen one”

  3. Cleaned

    Questo si che è un lunedì mattina :D

    Ti meriti un premio
    http://www.etsy.com/listing/48710700/the-human-centipede-necklace

  4. Jean Pieri

    Ma lo posso guardare anche senza aver visto Undisputed 1 e 2 o rischio un sacrilegio?

  5. E’ sufficiente (e importante) il secondo.

  6. andrea navicella

    Io odiavo i power rangers ma se sono serviti da gavetta al nostro regista benvenga.

    Firmiamo una petizione per un’uscita home video di undisputed 2 e 3 !? se si sono convertiti con universal soldier perchè non anche con codesti capolavori ?!

    Nel prossimo undisputed pero’ voglio Evan Stone come cattivo :-)

  7. Cleaned

    @andrea navicella

    Ma infatti non si spiega sta cosa. Prima ancora di prendercela con Italia 1 dovremmo puntare il ditone di un sidekick sui pusher home video che non hanno ancora portato e localizzato tutta la filmografia di Florentine/Adkins/Zaror/Jay White.

    Se non passano in TV Blood And Bone, incredibilmente arrivato, allora mi incazzo si.

    @Nanni Cobretti
    Cmq nonostante la canotta e l’accento francais hai pianto pure con Lionheart. Non negarlo :P

  8. Fai te che ho pianto anche con Lionheart, chiedo scusa per la dimenticanza. JC ti voglio bene.

  9. andrea navicella

    io se per questo ho pianto quando moriva Arnold in terminator 2 :-)

  10. Si parlava di film di arti marziali, altrimenti infilavo anche Dumbo e E.T., ma cambiamo argomento per favore prima che diventi un thread per anime sensibili…

  11. Uwe Pòl

    @ Nanni: awwww…

    Io piuttosto nel prossimo film di Florentine ci voglio Jason David Frank, ovvero il Green Ranger, l’altra persona che ha fatto dei Power Ranger una palestra e ricordiamo a chi si è collegato adesso che ora fa MMA ed è diventato così:

    http://cdn.buzznet.com/media/jj1//2009/09/jdf-mma/jason-david-frank-mma-04.jpg

    inoltre pare abbia anche creato una sua arte marziale, ed è in società con Scorpion.

    Is it awesome? Y/N

  12. cioè La zamarro qui sopra era uno dei power rangers?
    usteria.
    comunque U3 è un film veramente veramente bellissimo!
    a me, a proposito di zarri, piace tantissimo “l’agente” di Boyka.

  13. Uwe Pòl

    @ Casanova: E NON SOLO! Ha anche sfidato Van Damme per un torto subito quand’era piccino picciò (tipo che era il suo supereroe preferito e non gli ha stretto la mano alla prima del film dei pauer renger e vedi poi come crescono).

    Dai. Jason David Frank. La mascotte delle pigne in faccia.

  14. …mi tocca trovarlo….

  15. Simo

    Piaciuto, anche se il Boyka bastardo-buono paga rispetto al Boyka bastardo-bastardo del due.
    E Marko Zaror è un finocchione lungo. Vuoi mettere con MJW?!?
    W Michael Jai e il suo ghigno di ghisa.

  16. news
  17. odderflip

    finalmente un po’ di cinema d’azione come si deve, no esplosioni toupet, no comic relief, solo pizze in faccia e pizzaiuoli di talento
    a questo punto direi che il IV dovrebbe ricominciare da Dolor con le cheetah di Pistorius ma non so chi possano trovare per fronteggiarlo, lo stile di quest’uomo è impressionante, ma dove li trovo gli altri film che ha fatto Zaror?
    ok, sì, adesso mi calmo… è arrivato l’esorcista :)

  18. mariana marinova

    Io sono orgogliosa dalla produzione bulgara…quasi interamente e’ tutto opera di bulgari e anche molti attori dall mio paese sono nell cast…pecato che in Italia questo film non e’ aprezzato,visto che non c’e nemmeno ombra di questo film qua…speriamo che si ripigliano e lo portano anche nei cinema…va’ be’…sto fantasticando…:)

  19. oni

    di recente mi sono dilettato un po col movie maker e questo è il risultato: http://www.youtube.com/watch?v=aAwDIvQpQew è il mio primo video in assoluto, per questi 15 minuti ci sono volute ore… per non parlare degli sbattimenti di iutub con le tracce audio cancellate… nsomma finchè dura sta li. A qualcuno piacerà? a me è piaciuto. in arrivo appena finisce l’upload c’è un nuovo montaggio su Unisol 3, naturalmente sempre sul mio canale.

    PS: boyka nel fotogramma di sopra somiglia troppo a gianmarco tognazzi quando fa il duro ;=)

  20. Mr.POP

    Finalmente ho visto questo film…che figata cazzarola, con tutta la merda che portano in italia un film del genere se non fosse per voi non l’avrei mai scoperto boh, resto di stucco senza barbatrucco.

  21. Jcvd

    Non avevo mai visto nè il 2 nè il 3. Me li sono sparati in lingua originale in 24 ore. DIO GRAZIE!

    Boyka <3

  22. Toro

    Trattandosi solo di un commento sarò breve:
    Volevamo un film che cercasse di tirar su la testa dagli stereotipatissimi fight movie, cercando di cavar fuori pubblico non solo dalla nicchia ovvia degli appassionati….veri (non ragazzini gasati e bulletti di s.media)
    Purtroppo se era quello l’obiettivo c’è ancora da lavorare a riguardo, sono lontani i tempi (menomale!) in cui Rocky sfondava per ovvie ragioni (ovvero tutto ciò che faceva degli anni80 gli anni 80).
    Comunque per fortuna non era quello il target, non sarebbe stata la strada giusta ed io non starei certo sprecando del tempo a parlar di americanate. Uscire per amalgamarsi nel coro non è quello che Boyka si augura? No, menchemeno al termine di U.3. Boyka compie un percorso da bulletto in stile cattivi contro BSpencer+THill (e sconfitto inquanto tale) culminato nel rispetto dimostratogli da Gaga il personaggio più reale e realistico di tutta la vicenda (il capolavoro è tutto qua!) Boyka è cresciuto e maturato come gli sceneggiatori che lo hanno ideato e trasposto…. Adkins: non sembra recitare, per quanto riguarda lui e sembra in un reality invece che una pellicola, sostiene la parte aldilà dei virtuosismi, forse S.A. aveva bisogno di essere un pò Boyka nella sua vita. Se Turbo (nome che rischiava di farmi bocciare tutto il film senza appello, menomale che ho proseguito per fede) nel ruolo di reduce e salvatore ce lo aspettavamo quasi per contratto con il popolo americano (colpo di scena sarebbe stato se non fosse rispuntato fuori), Gaga (talent scout sprecato per le cattive compagnie che frequenta) invece è il bello della diretta! Sembra che quello che accade spunti fuori sorprendendo anche gli sceneggiatori! Geniale, non avrei azzardato Undisputed4, la storia è ormai così onirica che scoprire ciò che accadrà potrà solo deludere, non vorremo certo vedere Boyka sessantenne contro il campione rampante del MMA2045…..vero?

  23. Toro

    …..vero!
    Però non saprò resistere alla curiosità, e voi?!

  24. Toro

    ps. Non ho idea di come mi sia trovato a vedere U.2 ed U.3.
    Non me lo ricordo proprio!
    Perdippiù in lingua originale!
    Sorte ironica ….due giorni dopo che ho ripreso ad allenarmi col Karate dopo 5anni di stopppp, non so se sono stato incoraggiato o abbattuto?!?

  25. Per quanto mi riguarda, questo film è una vera e propria lezione a tutti quei casinisti di registi americani che pensano che montare un film a mitraglia serva a renderlo migliore. Qui l’azione è pulita, godibile, comprensibile. Sicuramente a livello registico, il miglior fight movie che abbia mai visto. Poi vengono quelli di Bud e Terence. :D

  26. Vengo qui per ringraziare.

    Ho scoperto questo film grazie a voi anni fa, ma stasera me lo sono visto insieme a un po’ di gente conosciuta grazie ed è stata una cosa meravigliosa perché il film è una di quelle bombe atomiche che ti rimangono dentro per la vita e la compagnia era la migliore che potessi desiderare.

    E niente, grazie mille perché senza di voi il film probabilmente non lo avrei mai visto e la gente sicuramente non l’avrei mai incrociata.

  27. The Spew

    Dovesse casomai partire una raccolta fondi su Kickstarter per un Undisputed4 con Adkins io i miei € ce li metto.

    Premium pack for pledges over 500,00€
    -bibbia autografata da Boyka
    -mocio sporco/benda per il ginocchio
    -buono x menu McDonalds a scelta
    -Camicia di Gaga con collo già sformato
    -Foto di gruppo del cast (autografata e numerata e già inquadrettata)
    -Cartonato di Boyka in dimensioni reali
    -bluray del film

  28. Gino Gremlin

    Dato che il primo capitolo è di Walter Hill ovviamente gli addetti ai lavori storcono il naso a priori, invece questo è un grande film!
    L’ambientazione carceraria è splendida, la messa in scena sudicia e la fotografia terrosa sono ad alti livelli, quasi impensabili per il genere anche nel suo periodo aureo, e la colonna sonora? Parliamone.
    I personaggi sono deliziosamente stratificati pur restando nel collaudato solco dello stereotipo da film di mazzate. Gaga è un adorabile farabutto, Dolor è un odioso spaccone tossico, l’americano è… beh, è americano, ma di quelli che quasi quasi ti stanno simpatici.
    E Boyka è un personaggio di grande carisma.
    Inoltre ho trovato sensazionale la trovata di trasformare il villain del 2 nel protagonista del 3, senza scavare nel suo passato con backstory strappalacrime tipo ‘ho ucciso ma era per una giusta causa’ o ‘mi hanno incastrato, ero innocente’ o ancora peggio ‘tengo famiglia’.
    Cult.

  29. avdf

    Si predicevano 18 passaggi su italia1 ma alla fine è mai uscito in italiano?
    (non che sia molto importante la lingua, è un continuo ciocco di calci e pugni :D)

3 Trackbacks

  • […] se studia per due anni di seguito notte e giorno riesce a fare delle robe tipo Scott Adkins in Undisputed 3. Ma neanche dipinto. Qui si parla di gente che s’è allenata tutta la vita per essere in […]

  • […] qua dentro parleremmo di Paranormal Activity 2 come se fosse, per dirne uno a caso, Undisputed 3. L’evento dell’anno, o quasi. Ci sarebbero discorsi tipo “quanti spaghetti ci […]

  • Scritto da Morte al falso Scott Adkins: El Gringo « I 400 calci il 29/05/2012 alle 07:02

    […] Scottie gira i migliori film di arti marziali occidentali del nuovo millennio, Undisputed 2 e 3, più Ninja, non per forza memorabile ma decisamente sopra la media. Cos’ha fatto dopo? Ha […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.