Crea sito

Shyamalan se ne va al diavolo

(un altro titolo spettacoloso da quel genio di Nanni)
(ve lo spiego dopo)

devilVi racconto una delle storie più onestamente divertenti degli ultimi tempi.
Dagli Stati Uniti d’America arrivano da più parti curiosi report sulla reazione del pubblico davanti al trailer di questo Devil, ma non si tratta di spaventerelli tipo Paranormal Activity o strilli isterici tipo Zac Pattinson: si tratta di un trailer che scorre tutto sommato liscio e moderatamente intrigante fino al minuto 2:07. Che succede al minuto 2:07? Succede che compare la scritta “From the mind of M. Night Shyamalan“, e a quel punto scatta il degenero e il pubblico comincia a inveire e fischiare rumorosamente. Esistevano esilaranti filmati del fattaccio, ma la Universal si è affrettata a farli togliere. E un’altra cosa che la Universal sta pensando di togliere sarebbe, con mossa totalmente inedita, il nome di Shyamalan (che è poi solo produttore) da poster e advertising vario, in quanto si stanno accorgendo che trattasi di pubblicità negativa.
Ma di cosa parla questo Devil?
A quanto pare si narra di un gruppo di pirla rinchiusi in un ascensore difettoso che, mentre in un angolo Luttazzi inizia a bere la sua stessa urina, scoprono che uno tra loro (a parte Luttazzi) è molto losco e non è chi dice di essere. Posso azzardare un’ipotesi? Non è che voglio spoilerare, non l’ho mica visto, dico solo la prima baggianata che mi passa per la testa, giuro: secondo me si tratta del diavolo. Non so, dev’essere per via di quella croce rovesciata sul poster. Più un altro dettaglio che in questo momento non saprei spiegare… puro presentimento, forse.
In ogni caso, dirigono i fratelli Dowdle, già autori di The Poughkeepsie Tapes e della fotocopia di [REC].
Ed ecco il famigerato trailer:

Tags: , , , , , ,

30 Commenti

  1. PIANO 17. quello sì che faceva paura.

  2. Il_Presidente

    Incredibile Shyamalan…si è trovato invischiato in una parabola di hype e curiose coincidenze che l’hanno demolito. Beh, un po’ se l’è andata a cercare…

  3. vepertime

    a mio avviso tralasciando il mediocre lady in the water i film di Shyamalan mi sono piaciuti tutti. chi più ci meno. c’è veramente molto di peggio in giro. ma di parecchio. il suo problema credo che sia il Sesto Senso. nel senso (ah ah) che dopo quel film è stato catalogato in un certo tipo di cinema che , probabilmente, non gli appartiene. Ricordo perfettamente che dopo quel film in tutti i successivi tutti quelli con ne parlavo, o le cose che leggevo in giro, dicevano quasi tutte che “ma no fa per niente paura OH” etichettandoli come film noiosi solo perchè privi si veri spaventi. Secondo me il punto è proprio questo. Shyama non è un regista Dipaura, è altro. E non è importante se il colpo di scena diventi prevedibile o se non ci sia sangue o cos’altro. A parer mio è altro e questo misunderstanding di base lo ha fregato per sempre.
    Comunque ritornando a questo Devil Shya ha scritto anche la storia di questo film , un dettaglio non da poco. Ed infatti è proprio la storia, l’idea che mi causa interesse. poi è ovvio che un intero film dentro un ascesore è una cosa complicata !

  4. marcus

    gli altri sono belli?
    tipo quello della passeggiata nel bosco che se fai rumore ti eiacula in faccia la spora uccisora?
    maccosa.

  5. Harry Piotta

    I film di Shy Maial sono tutti delle mostruose cazzete. tranne per me The Village , ma solo prima della spiegazione finale.
    Questo mi sembra di capire che sia la storia del Diavolo chiuso in Ascensore.
    Che dire…

  6. LT

    C’è anche il fratello cattivo di Ryan di OC. Cosa volere di più?

  7. Io amo Shyamalan, lo trovo alquanto stimolante (ve la sto servendo, eh… poi non dite che non faccio mai nulla per voi).
    L’idea che il Diavolo, per una volta che decide di prendere l’ascensore come i comuni mortali, sia talmente sfigato da rimanerci bloccato, un po’ fa ridere.

  8. vepertime

    Unbreakable: bellissimo. un ipotetico prequel sulla nascita di un eroe mischiando il mondo dei fumetti con la realtà. forse il mio preferito.
    Signs: tralasciando la svolta religiosa che non ho super apprezzato (anche se lui la fede la mette spesso) è un ottimo film. niente male.
    The Village: stupendo. i suoi colori e i suoi linguaggi. Le inquatrature insistite sempre attraverso le porte. i dettagli e tutto il resto. girato magnificamente. bello e ancora bello.
    Lady in the Water lo avevo già messo tra parentesi. debole. una favoletta per bambini (anche se Shya aveva detto di averlo fatto di proposito) ma comunque troppo minore.
    E Venne il giorno: alcune scene sono bellissime come l’inizio Shock. e l’idea della gente che impazzisce l’ho trovata proprio bella. ovvio non è un capolavoro ma di certo è una sufficenza abbondante.
    L’ultimo non l’ho visto quindi lo metto fuori dalla lista per ora.
    (i suoi primi due film ammetto di non averli visti).

    Direi che come media non è male.

  9. Lollo

    Mah, a volte mi viene il dubbio che “Il sesto senso” sia stato creato da Shyamalan in una fase in cui era in uno stato di grazia… fase che non si è più ripetuta. Vabbé, lì erano in stato di grazia pure gli attori, e il tutto si è incastrato alla perfezione, come sappiamo, c’è una scena tra le più commoventi mai girate in assoluto. A volte mi riguardo solo quella scena, e mi vien quasi da piangere! E di mestiere faccio il commercialista, quindi un po’ di pelo sullo stomaco dovrei averne, che dite?

    Dunque, darei una sufficienza piena a molti altri suoi film… ma non è consolante il dire che “c’é di peggio”. Un solo capolavoro non fa un grande regista.

  10. Lollo

    A me mette sempre inquietudine ‘sto fatto degli ascensori che si bloccano (e nei week-end di ferragosto), infatti non ci entro mai senza un telefonino in tasca… senza scomodare Belzebù… e se mi scappa da cagare? (Ops, scusate il francesismo).

  11. andrea

    mah, guarda, anche senza spoilerare si è parlato ovunque di questo film e posso assicurare che si trattasi del diavolo (e si capisce comunque benissimo anche dal trailer) eh si,quando una settimana fa vidi questo trailer finchè non vidi il nome di “Notte” mi sembrava un’onesto Bmovie…effettivamente sarebbe cosa buona e giusta rimuovere il suo nome

  12. vepertime

    è vero che un solo capolavoro non fà un grande regista. ma infatti non sono qui a dire che shyamalan sia croneberg o lynch eh. era per dire che comunque fa , chi più chi meno, dei buoni film e trattarlo come se fosse Lammerda non credo sia giusto. poveretto. e il c’è di peggio era per dire che ci sono registi peggiori di lui a cui è dato molto più rispetto. tutto qui. poi ovviamente è tutta una questione di gusti!

    tornando al trailer spero che non sia il diavolo bloccato in ascensore ! però le storie in spazi chiusi è stimolante.. con i protagonisti che si eliminano uno dopo l’altro. Comunque un pò mi ricorda un pessimo film horror che avevo visto in america (prodotto pure da un cavolo di italiano famoso. ho molti buchi al momento sulla cosa) dove delle persone rimanevano chiuse , appunto, in un ascensore e uno di loro era un serial killer. quello era bruttino.

  13. marcus

    Lammerda no, però sha-ma-la-ma riesce a creare benissimo la tensione per quell’ora e trenta, mandando poi il tutto a puttane negli ultimi 10 minuti, quando è ora di tirare i fili e risolvere le questioni: cioò cristo, fai invadere la terra a una super-razza aliena allergica all’acqua?

  14. abraxas il tonante

    a quel punto scatta il degenero e il pubblico comincia a inveire e fischiare rumorosamente.

    e volano pernacchie, risate, mortaretti e tricchetrac…

  15. vepertime

    ormai tutti si aspettano il finalone per colpa del sesto senso.
    Sto Devil potrebbe ricordare anche il vecchissimo “L’ascensore”.

    http://lnx.dittaferrara.it/portale/components/com_virtuemart/shop_image/product/86f68675ca35f4d19bbd55dc4efbfb8a.jpg

    “per l’amor diddio usate le scale”

  16. John Who?

    Secondo me il film veniva meglio se al posto del diavolo ci mettevano un ragioniere con problemi di flatulenza.

  17. Harry Piotta

    in certi casi è bene puntare su un professionista come Jack Black

  18. Non toccatemi Unbreakable che poi sennò divento tutto verde, mi si aprono i pantaloni e nel film sui Vendicatori l’attore di grido viene sostituito con mr Nessuno perchè non vuole mettersi in competizione con Robertino che fa lo Starco!

    Cordialità

    Attila

  19. Rynd

    il problema principale di tutti i film di SCIAMALAIAAAAAA è uno solo: il finale
    ok il sesto senso dove il finale a sorpresona ha SENSO (ahr ahr ahr)
    però non puoi farlo ad ogni cazzo di film
    CREDEVATE FOSSE AMBIENTATO NEL 1300, E INVECE NO, SONO IN UNA RISERVA
    CREDEVATE CHE GLI ALIENI AVESSERO I COGLIONI CUBICI, E INVECE NO, L’ACQUA LI CONGESTIONA

  20. Harry Piotta

    Sì ma non è solo questione di uscirsene con una megacazzata finale. è che proprio i film sono fatti a cazzo, con spunti buoni ma questa dissennata voglia di incuriosire e lasciare a bocca aperta, come in transe, lo spettatore manda tutto a puttane.
    In E venne un giorno questa istanza raggiunge vette di ebetudine che non hanno eguali.
    In sostanza Shy Maial è uno sborrone pretenzioso, che pretende di stupire e affascinare con favole demenziali. È andata con The Village. MA se guardate bene costui fa SEMPRE LO STESSO FILM.

    Si meriterebbe di rimanere LUI chiuso in ascensore con Jack Black che ha appena fatto colazione da Mac Donald.

  21. > CREDEVATE FOSSE AMBIENTATO NEL 1300, E INVECE NO, SONO IN UNA RISERVA
    > CREDEVATE CHE GLI ALIENI AVESSERO I COGLIONI CUBICI, E INVECE NO, L’ACQUA LI CONGESTIONA

    Si, ma va anche detto che si tratta di due elementi molto marginali nell’economia dei rispettivi film. Oserei dire trascurabili, soprattutto il secondo. Sul primo ci sarebbe da discutere, ma ora scappo che m’attende una serata alcoolica.
    Comunque Unbreakable resta il mio preferito, perché in fondo al cuore c’ho due occhialoni neri con un cerotto al centro.

  22. Jo

    @Deep: un’immagine da poeta

    @SHAMALAIAAAAAAA (grande Maccio Capatonda..)Concordo che il Sesto Senso, Unbreakable e Signs gli siano venuti bene, ma credo che O era in stato di grazia (o fatto, nessuno gli fece l’antidoping e con il senno di poi..) O ormai si è rincoglionito e gira sempre lo stesso film.. The Village lo paragono solo a Law Abiding Citizen per il livello di maccosa del finale. Bel film fino allo spiegone. mavaff… che delusione. E venne il giorno mi sono astenuto perchè ancora depresso da “La signora nel cesso” come lo traducemmo appena usciti dal cinema, e da quello che ho letto non ho perso molto.. Sto devil.. mah… dipende quando esce. Se in un periodo di magra cinematografica forse.. magari.. vedremo. Il trailer qualche curiosità me l’ha messa, e l’idea del diavolo in ascensore è comunque molto interessante.

  23. Shalalalcucucuramayan è una delle più grandi bufale del cinema degli ultimi anni.

    La citazione d’inizio post è riferita a questo? http://jointsecurityarea.splinder.com/

  24. rae

    unbreakable è il miglior film sui supereroi di tutti i tempi. Voi direte, sai che roba, guarda gli altri. e invece no, è proprio bello.

  25. anche io nella schiera dei pro-Shymo. Però non ho mai visto lady in the water.
    Il resto mi piacciono tutti. “E venne il giorno”, che è stato fatto a pezzi un po’ da tutti, l’ho apprezzato tantissimo e l’avrò visto 6-7 volte.

  26. Harry Piotta

    A questo punto sarebbe interessante vedere un porno girato con lo stile di Shy Maialan.

  27. @quentin: che citazione? l’unica cosa che ho citato volontariamente e’ Luttazzi

  28. @nanni
    pensavo questa frase
    (un altro titolo spettacoloso da quel genio di Nanni)
    che credevo volevi citare il tuo ex-collega blogger Odaeshu…aveva un gran bel blog poi l’ha chiuso ed è nato questo quindi pensavo…vabbè vedo troppi film

  29. alessandro

    Unbreakable non mi piace. Non mi ricordo di preciso perchè: era pieno di cose strane/brutte per un film di supereroi. Ma poi, maledizione, tutta quella superforza quando cazzo gliela fai usare? Nel sequel che mai ci sarà? Ammetto che molte cose di quel film mi piacciono ma le poche che non mi piacciono rovinano il film.

One Trackback

  • Scritto da Cose molto tristi: Escalation « I 400 calci il 30/08/2010 alle 13:01

    […] quando vi segnalammo il trailer di Devil raccontandovi di come il nome di M. Night Shyamalan veniva fischiato non appena compariva sullo […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *