Crea sito

The Ward: Bentornato, Maestro

John Carpenter! Voi non avete idea di quanto fossi emozionato al sol pensiero. Vi rendete conto? Johnny Carpenter. 62 anni suonati. Nessun film sbagliato in carriera. Un numero imprecisato di capolavori. Un maestro. IL Maestro. Dopo Fantasmi da Marte (2001) aveva detto che s’era rotto il cazzo di fare film ed era andato in pensione. Nove anni a non fare un cazzo, se non andare a pesca e incassare assegni. Un paio di pause per due rapidi episodi di Masters of Horror. E poi via, ha deciso di tornare. Così, dal nulla. The Ward: il grande, attesissimo ritorno di Johnny. Ma prima: come va? Come procede la settimana? Non ve lo chiedo mai e magari pensate che sono un maleducato che non si interessa ai suoi lettori… Avete già fatto programmi per il weekend? Io sì, più o meno. Venerdì vado a un compleanno a Soho, gente, birra, bordello, quelle cose lì. Sabato invece non so se andare al Windmill a vedere i Dananananaykroyd… lo so, è un nome da deficienti, e il cantante è uguale spiccicato al prete di Il petroliere, roba che ogni volta che lo vedo mi verrebbe da prenderlo a birillate, ma ricordo che tre anni fa avevano della gran pacca e il Windmill è carino. Una volta avevano fatto un mini-festival e offerto il barbecue. Figata. Oppure vado allo Unicorn che c’è del metal a gratis e un sacco di patata. Ok, forse mi sono risposto da solo. Metal. Gratis. Patata. Amber Heard? No non… ah sì scusate, stavo parlando di The Ward. Che bella che è Amber Heard. Potrei guardarla per ore anche se recitasse malissimo nel film più inutile della storia. The Ward è ambientato nel ’66, che è una gran scusa per infilarla in jeans aderenti (e, ahimé, mutande della nonna). Insomma, Amber finisce in questo reparto psichiatrico specializzato in patate, e a un certo punto arriva puntualissima la scena della doccia, e Johnny fa la sua bella lenta carrellata e le inquadra tutte quante da dietro. Solo da dietro! Non si vede nulla. Giusto tre undicesimi di tetta. Stavo per lamentarmi, poi ho pensato a lui che mentre girava quelle tette le ha ammirate tutte, per undici undicesimi, dal vivo, e magari le ha pure riprese, e checcazzo gliene frega di metterle anche nel film? Lui quel che voleva vedere l’ha visto, personalmente mi dispiace ma è una mossa che capisco e a lui perdono questo e altro. È John Carpenter! A chi altro lo perdonereste? Tanto Amber fa vedere le tette in The Informers e Danielle Panabaker in Venerdì 13. Sono due film altrimenti inguardabili, ma pazienza. Grande Johnny. Mi ricordo una volta quando ero piccolo mio padre fece 13 al Totocalcio, e per festeggiare disse a mia madre di portare me e i miei fratelli al cinema a vedere Grosso guaio a Chinatown. Che figata era Grosso guaio a Chinatown? Un film avantissimo per i suoi tempi. Un omaggio ai fanta-wuxia di Hong Kong 15 fottutissimi anni prima del revival lanciato da La tigre e il dragone, e un eroe anticonvenzionale come Jack Burton che anticipava di 20 anni quei ruoli su cui Will Ferrell, Jack Black e Danny McBride hanno costruito le loro intere carriere. Tranne che allora ad autodecostruirsi ci aveva pensato Kurt Russell in persona, fresco di Jena Plissken. All’epoca fu un fiasco che non capì nessuno, oggi è giustamente un cult imprescindibile universalmente riconosciuto come pari alle cose migliori di Johnny Baffo. Perché non è Johnny che sbaglia quando manovra grossi budget, sono gli altri che non capiscono. Poi lui giustamente si fiacca le balle di queste critiche insensate e preferisce girare in povertà e in libertà totale. Come per questo The Ward: una location, sette attori di cui quattro patate incredibili, nessuno che gli rompe il cazzo e gli fa notare che sono tutti e sette cagnacci clamorosi che uccidono l’atmosfera indovinando ogni volta la cosa più fastidiosa tra il rimanere inespressivi come merluzzi e farsi venire tic da cartone animato, nessuno che gli fa notare che le storie di schizofrenia e fantasmi fatte in questo modo avevano già rotto le palle nel 2002 e che questa in particolare l’unico motivo per ambientarla negli anni ’60 era non farsi intralciare le svolte narrative dai progressi tecnologici, nessuno che gli chiede chi minchia è quel cretino che lo affianca in colonna sonora e gli ha imposto la melodia da ninna nanna per bambini, che è il cliché horror più abusato dell’Universo dopo la melodia da ninna nanna per bambini. Perché se Johnny vuole fare le cose in questo modo, è perché sa quello che fa. Con che razza di faccia tosta tu che non sei nessuno gli dici che è piatto, stupido e senza senso? Che non mette un briciolo di tensione? Al regista di Halloween? Al regista di La Cosa? Un film svogliato, tirato via e semi-ridicolo? Al regista di Il signore del male? Cazzo vuoi? Chiccazzo sei? Ma lo sai a chi stai parlando? Ma se Carpenter era in pensione da nove anni e si stava annoiando, e voleva spezzare la monotonia quotidiana facendosi circondare da un po’ di figa per un paio di settimane, mi spiegheresti per quale insulsa e ipocrita ragione glielo vorresti impedire? Poi manco avesse speso miliardi, a occhio sarà costato meno di un film di Kevin Smith. Io dico che se sei una leggenda vivente e vuoi filmare la prima stronzata che hai trovato in solaio mentre cercavi gli stivali di gomma, hai il diritto – ma che dico, il DOVERE di farlo. Oh a proposito, scusate se interrompo di nuovo, ma avete visto che torna Dario Argento con Dracula 3D? Ma che figata dev’essere? Grandissimo Dario! Una garanzia! Non vedo l’ora!

(sono stanco. gara di caption?)

DVD-quote:

“BELLISSIMO”
Nanni Cobretti, i400calci.com

>> IMDb | Trailer

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

91 Commenti

  1. È sempre bello, Nanni, leggere le tue recensioni la mattina presto.
    Grazie.

  2. Past and Fasul

    questa è la rece che volevo leggere…grazie:)

  3. the X-man

    “Ma se Carpenter era in pensione da nove anni e si stava annoiando, e voleva spezzare la monotonia quotidiana facendosi circondare da un po’ di figa per un paio di settimane, mi spiegheresti per quale insulsa e ipocrita ragione glielo vorresti impedire?”

    E anche spendendo poco…quest’uomo è solo da ammirare

  4. Stesso sospiro di sollievo che ho tirato io al TFF.
    Un gran film, un gran Carpenter!
    http://www.soloparolesparse.com/2010/11/the-ward-il-gran-ritorno-di-john-carpenter/

  5. Jo

    A Nanni si deve essere inceppata la recensione pensando ad Amber Heard. :-D

    Però Dario Argento con Dracula3d no… piuttosto Dracula 2000 con Sam Tortellone Warthington…

  6. gara di caption? pronti!

    “questi non sono i droidi che state cercando”

    (mmm… forse ho sbagliato film…)

  7. abraxas il peruviano tonante

    http://sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-ash1/hs744.ash1/163646_10150120874454804_364544669803_7833674_1020971_n.jpg

    lo so che sto per vincere il sylvester per l’off topic, ma nicolone col cilindro merita di essere condiviso col popolo!

  8. Jane Plissken

    Quanti bei ricordi! Pensando al Grande Baffo mi si inumidisce il ciglio anche sotto la benda nera.

    Qualcosina in più sulla trama?

    @ Jo: assolutamente d’accordo su Dracula

  9. @jane: The Grudge + Identity

    E si’, su Dracula ovviamente non potrei essere piu’ d’accordo. Ci infilerei dentro pure quello di Leslie Nielsen.

  10. Deposito di Negri Morti

    È per recensioni come questa che vi amo <3
    Gara di caption hai detto?
    http://img214.imageshack.us/img214/6224/johnnyamber.jpg

    @peruviano: l'off topic migliore che potessi fare

  11. Nanni se sei ironico sappi che m’hai spezzato il cuore. In caso contrario m’hai svoltato la settimana, don’t mess with Baffo!

    PS: i primi singoli dei Dananananaykroyd eran proprio fichi, ora è un po’ che non me li cago, devo aggiornarmi. E già che siamo in tema musicale e so che hai avuto un passato emo 90’s, hai sentito che si riformano i Braid? :)

  12. @lenny: sono il primo ad avere il cuore spezzato qui dentro, da tre giorni (l’ho visto lunedi’). Non mi sono ancora ripreso. Ma chiccazzo sono io per dire che un film di Carpenter e’ inutile e girato per inerzia? Eh? EH? Che si’, a fare le pulci il suo minimalismo e’ ancora riconoscibile, ma l’unica gamma che attraversa va dal poco convinto al visto e stravisto, con sporadiche punte demenziali? E ho gia’ detto “vacanziero”? Non sono nessuno. Non sono degno. Sicuramente lo capiro’ fra 15 anni.

    (cazzo, quel teaser di Dracula 3D e’ una cosa di cui si vergognerebbe pure Alfonso Luigi Marra)

  13. Captions per tutti:

    http://dolorespointfive.tumblr.com/post/2956089053/lo-so-lo-so

    (ho provato a metterla su meme generator ma ora è impallato, io non so)

  14. captions mon amour:
    “pull our fingers”

  15. Luotto Preminger

    Altro che nome stupido! Pensa che io i Dananananaykroyd sono anni che cerco di farmeli piacere più di quel che mi piacciono (non molto) proprio perché hanno un nome stupendo.

    Quanto aveva vinto tuo padre al totocalcio?

  16. percepisco dell’ironia… sesto senso?

  17. ratto felino (reietto)

    Bravo Nanni, Lui non sbaglia, siamo noi che non lo capiamo.
    Invece Dario sbaglia, e si capisce benissimo.

  18. ‘azzo, sono d’accordo su tutto tranne quando dici: “Solo da dietro! Non si vede nulla.” Mi sembra invece che il vecchio John abbia capito tutto della vita. Della vita delle attrici, s’intende.
    Su Darietto e il 3D dico solo che probabilmente ha ricominciato a farsi. Non che avesse mai smesso, per carità, però mi viene da pensare che sia ripartito con lo slancio della giovinezza.
    Un’ultima cosa: non mi toccate Marra. Mai. Per nessun motivo. Oppure mi trasformo in COBRACONDA e vi mangio tutti.

  19. @luotto: mio padre era solito giocare dei sistemi preconfezionati con un altro paio di amici, per cui era il tipo da vincere magari con una frequenza superiore alla media, ma sempre cifrette bassine. Come tutti i veri esperti di calcio, ci azzeccava solo quando ci azzeccavano tutti. Un’altra volta ricordo che ci porto’ tutti dal giocattolaio a scegliere un videogame dell’Intellivision a testa.

    @harry: ho dimenticato di specificare “solo da dietro, dalla vita in su”. Non si vede proprio nulla, tranne per chi ha il feticismo delle schiene.

    Vista l’eccezionalita’ della situazione, e la mia forte propensione a voler dimenticare cio’ a cui ho assistito, proclamo questo giorno come l’off-topic day. Approfittiamone per conoscervi un po’ tutti. Che fate questo weekend? Raccontatemi! Non avete mai commentato ma leggete lo stesso tutti i commenti fino infondo? Presentatevi! Anche solo per dire ciao sotto falso nome. E comunque siete matti. Dai su. E’ meglio che ubriacarsi, almeno a quest’ora del mattino.

  20. John Carpenter è uno dei pochi registi americani con le palle rimasti.
    Peccato che sia malato. Eh si, non è che si voleva riposare. Semplicemente sta male, ha una malattia degenerativa.

    Non è un caso che a 60 anni sembri un vecchio di 80.

    Rimane lo stesso il mio eroe.

    non come DariopaccottigliArgento

  21. > Peccato che sia malato. Eh si, non è che si voleva riposare.

    Allora quando il succo non mi sembrava “fare un bel film” ma piuttosto “circondarsi di figa per un paio di settimane” ci avevo preso. Cosi’ come ci avevo preso a perdonarlo. Grande Johnny, abbiamo anche gusti simili.

  22. M’hai depresso.

  23. Mi hanno depresso pure i commenti di quelli che non hanno capito.

  24. E mi sto pure deprimendo da solo.

  25. Parliamo d’altro.

  26. Ho una teoria. Potrebbero essere stati i conigli.

  27. I’ve got a theory we should work this fast…

  28. @rrobe La verità è che sei in debito di ossigeno dalla nascita. La depressione è una scusa.

  29. Tu scherzi, Nanni, e (lo) fai bene.
    Ma io questo me lo vado a vedere. E poi, scommetto, ci trovo dentro del buono. E, se il buono non c’è, me lo invento. E mento, anche con me stesso.

    Idem per il Dracula di Argento. Anche se poi gli amici mi guarderanno scuotendo la testa e commiserandomi.

  30. Hey, I died twice.

  31. @tito: per meta’ film mi ero convinto che l’aria di svacco fosse il suo solito minimalismo unito a una bella lezione di assenza di pretenziosita’ a tanti ingenui pseudo-genietti di oggi. Poi ho aspettato che andasse a parare da qualche parte, e sono ancora qua che aspetto. Ma si’, se vogliamo fare un gioco matematico e assegnare un +1 ai pregi e uno zero ai difetti, il risultato e’ probabilmente superiore a zero. Il dovere di ogni Carpenteriano e’ quello di andarlo a vedere comunque (ma sugli Argentiani e Dracula non scommetterei).

    Parliamo d’altro.

  32. Nel frattempo ho perfino scritto un post sul mio blog, riguardo al Dracula di Argento, che probabilmente fra qualche tempo mi farà prendere a scarpate nei denti (e me lo meriterò).

    Sì, dai, parliamo d’altro.

  33. Zitto Petardi

    Ci sono almeno due spaghetti ben gestiti, io l’ho trovato tutto sommato da 7.

  34. alessandro

    caption: “La mia sauna personale è di là, baby. Raggiungi Danielle e iniziate a scaldarvi che poi vi raggiungo.”

  35. Harry, cagati nel cervello. Per dare una rinfrescata.

  36. Il_Presidente

    La Heard sulla locandina sembra la Santarelli.

  37. Ok allora vi propongo un rapido sondaggio/sbornia, rispondete con sincerità :

    1- chi lo ha visto più lungo?
    A Odette justman
    B Amber heard
    C Cicciolina wertmuller
    D Nicole Minetti
    E Alfonso signorini
    F Dolores point five

    2- chi farà la prossima pubblicità al libro di Al Marra?
    A Rocco
    B Daniela Santanché
    C Ruby
    D sasha grey
    E evelina manna
    F guido bertolaso

    Io la penso così :
    1A
    2E

    E voi?

  38. Mi è venuta voglia di vedere “Burlesque” e registrare un podcast che consista SOLAMENTE di 72′ di me e una mia ex collega di lavoro che diciamo TROLOLOLOLOLOLOL. Così, a scatola chiusa.

    Poi ho cercato “Burlesque Cher” su YouTube e ho trovato questo:

    http://www.youtube.com/watch?v=UxnqKjdQM9o

    Se PROPRIO dobbiamo scendere a compromessi commerciali, una o due volte può intervenire Zitto Petardi che fa l’imitazione della Aguilera.

  39. Non mi piace sputtanarlo cosi’, ma a Zitto viene bene Florence & The Machine…

  40. urka Johnz back n town? L’uomo che non ha mai incrociato LO SBAGLIO manco con Starman?
    Nanni non scherzare va là, gli hipsterz londinesi ti stanno sfrangiando il cervello. Mettiglielo in culo prima che lo facciano loro, fatti la maglietta di The Ward e scrivici dietro “io l’ho capito e tu sei una persona orribile”

    Ma adesso parliamo di me…hum…vi ho già detto di quando da ragazzino lavoravo come mastro onanista nell’industria porno?
    E di quando mi sono quasi fatto arrestare dalle guardie del corpo di Tom Cruise?
    ahhh bei tempi bros…

  41. De LA COSA io non sono mai riuscito a vederne la fine, e di cose impressionanti ne ho viste assai.
    Ma quel finale e la parte de LA MOSCA in cui la tipa entra nel “loft” di notte e lui è in giro per il soffito col buio non sono mai riuscito a vederli.
    Ho sempre cambiato canale.
    Ma è così che per sbaglio ho beccato su Rai 3 Tetsuo ed è stato subito ammore.

  42. Progetto2501

    Ho una teoria. Un demone danzante… no qualcosa non quadra.

  43. Barba e Buffy

    Dannati…dannati conigli!

    @progetto2501: anche tu fai parte di tutte le cose?

    (ph3333ko)

  44. Per quanto concerne me, lo yaoi non mi infastidisce, a patto che sia eseguito con gusto e serva a mandare avanti la storia.

  45. State degenerando a gratis o state citando un serial tv che non conosco? (per sapere) (I love lamp)

  46. Un pochino di questo, un pochino di quello.

  47. Per quello che riguarda me: 50% Buffy, 50% insulti miei a Harry.

  48. ultimamente quando scriviamo sulla stessa pagina io e Dolores la gente inizia ad ammutolire, poi schiuma e muore o in alternativa sbrocca.

    Chi ci sponsorizza un muviz?

    Vinx, and the filthy lucre

  49. @Nanni conosci dalle tue parti un ricco magnate che sponsorizzerebbe la produzione di un grande progetto inerente la netsploitation?

    Io ci metto i salatini

  50. Uwe Pòl

    @Rrobe @Dolores

    …O forse nan(n)i.

    Sono fuori tempo massimo?
    PS: vi voglio tanto bene.

    @rrobe e tito

    vedete? questa è la maledizione degli editor abbandonati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.