Crea sito

Il nazi, il soldato e la gnocca: The Devil’s Rock

Venti minuti che cerco di capire come iniziare a scrivere su un film neozelendese con nazi e demoni. Cercavo di buttar lì qualche esperienza di vita o  storia raccontata dai nonni giusto per entrare nello spirito, ma pensandoci bene di nazi, demoni e neozelandesi non so un cazzo se non le solite cose, quindi perchè sprecare battute? Se c’è una cosa che ho imparato è mai fidarsi dei film a basso costo coi nazi. Nei film a basso costo i nazi vengono utilizzati come pretesto per una figaggine mai pervenuta, nel caso specifico sto pensando a Dead Snow. Che l’avrete visto, Dead Snow: I NAZI ZOMBI! In potenza è tutto molto figo, in realtà è tutto molto noioso, ora vi svelo un segreto: un film banale coi nazi resta un film banale, non è che se li aggiungi stai uno scalino sopra. Perchè mi sembra che ormai i nazi siano diventati un selling point, ce li vedo sti produttorini con giacca di pitone, capelli unti e denti gialli mentre leggono sceneggiature ansimando Mrrrghhh, we need moar nazzi, MOAR NAZZI, moar nazzi moar money!, ce li vedo proprio (se non ve ne foste accorti ho appena scritto un parte per Nicolas Cage, chiamatemi il suo agente). Il punto è che solitamente sono tutt’altro che funzionali alla storia, il modo per capirlo è semplice: sarebbe stato lo stesso se al posto dei nazi ci fossero stati dei pinguini? Se la risposta è sì (e, fidatevi, è sempre sì) avrete tra le mani un classico esempio di film con nazi d’esubero. Personalmente combatto questa categoria e se mi pagate vi mando magliette e cappellini. Quindi The Devil’s Rock ne fa parte? Sì. Quindi è un film di merda? No.

NON PIU' ANDRAAAI FARFALLONE AMOROOSOOO.

In breve: vigilia dello sbarco in Normandia, due soldati neozelandesi stanno per far esplodere un bunker tedesco su un’isola quando sentono urla di dolore provenire dall’interno, una volta entrati trovano un generale nazista che con l’ultilizzo della magia nera ha evocato un demone da utilizzare come arma per vincere la guerra.
No, la premessa non è granchè, ma se non altro è qualcosa di diverso. Tutto si svolge in un paio di stanze e qualche corridoio, l’arredamento è notevole: pareti ricoperte di sangue e nazisti sventrati sui pavimenti, penso ci fossero giusto un paio di sequenze senza sangue, il resto è roba talmente bagnata e sporca da far venire voglia di farsi una bella doccia. No, cazzo dico, a me il sangue sulla pelle piace, mi dona un certo carattere. Difatto l’unico nazi vivo è quello che ha giocato con la magia nera, occhio impallato, deliri d’onnipotenza, accento assurdo e ciuffo emo: solita roba ma senza baffetti. Siamo dalle parti dell’iper recitazione, dell’urlare cose presi dalla foga, dell’improvvisare sudore; fa molto ridere, ma per essere uno che ha appena risvegliato un demone ed è costretto a cibarlo con le budella dei suoi compagni, beh, è quasi credibile. Tipo l’Hitler di Tarantino, ma senza Tarantino. Di certo Paul Campion alla regia è ancora alle prime armi, ma è uno il cui titolo del primo corto è Night of the Hell Hamsters, non gli volete già bene? Guardatelo. E poi non sarà Tarantino ma coi piedi ci da dentro uguale, se è cosa buona o cattiva decidetelo voi. Ma perchè cazzo ho tirato fuori Tarantino poi.
A reggere la baracca ci sarebbe anche il soldato, l’antagonista del Nazi, l’eroe, interpretato da Craig Hall, già visto da qualche parte che non ricordo, forse ne La vendetta dei pesci lessi 4. La faccia lessa ce l’ha, da manuale proprio, occhio mollo e bocca cadente, però a recitare ci prova, fa quasi tenerezza, anche se a vederlo appeso al soffitto a testa in giù ci si spera sempre. L’unico momento in cui si illumina è quando vede il demone che non solo ha le sembianze di Gina Varela, ma è anche sua moglie. Sua moglie è morta anni prima ma lui si fa intortare lo stesso, perchè è troppo innamorato e disperato e chissà da quanto non tromba. Lei per ringraziarlo si spoglia, diventa tutta rossa e si fa crescere le corna. E mangia uomini. Forse è una metafora. Forse no.

Sexy demone is sexy.

E poi finisce tutto in vacca. Un prodotto povero ma convincente che aveva tutte le carte in regola per finire in modo figo finisce in vacca. COME AL SOLITO. Non è un film pauroso, né un film innovativo, ma ha un sacco di belle intuizioni, un sacco di sangue e gore, un sacco di roba che ci piace, un nazi pazzo e un attore lesso, una gnocca nuda che mangia la gente, un’ambientazione claustrofobica, nazisti sventrati ovunque; e tutto finisce senza una fine. Solo una gran voglia di vederne ancora. Da un lato è cosa positiva: se se ne vuole ancora allora il prodotto è valido sul serio, soprattutto per essere un direct to video. Dall’altro è una cazzo di menata, perchè mi hanno insegnato che le storie dovrebbero concludersi, e se devono mantenere un finale aperto devono almeno far finta di concludersi. Ho provato a sostituire i nazi con i pinguini, sapete cos’è uscito fuori? Una storia che finisce. I conti fateli voi.

DVD Quote:

“Un figata senza fine. Sul serio.”
“Sexy demoni e nazi d’esubero.”

Jean-Claude Van Gogh, i400calci.com

>> IMDb | Trailer

Tags: , , , , , , , ,

14 Commenti

  1. l'anonimabraxas

    [i]”generale nazista che con l’ultilizzo della magia nera ha evocato un demone da utilizzare come arma per vincere la guerra.”[/i]

    DRIIN!
    -capo, c’è qui un certo Vignola o Tignola boh, comunque dice che gli dobbiamo dei soldi, che faccio?-

  2. Phoenix

    Non più andrai farfallone amoroso!

  3. elblanco

    Si però basta combattere “questa questa categoria”…

  4. Bathfinder

    “improvvisare sudore”.

    Devo assolutamente imparare come si fa.

  5. Il_Presidente

    No, mi dispiace JC, ma i Nazi SONO una garanzia. Con loro il film diventa bello e basta. :D

    A parte che a me Dead Snow era piaciuto…
    Vogliamo parlare degli Indiana Jones senza nazi vs quelli coi nazi?
    Vogliamo parlare di HellBoy? Come sarebbe stato senza il ninja-necro-nazi?
    Kep-Tein America? Ci hanno infilato i fake nazi e infatti ha sucato, visto?
    Dobbiamo riesumare l’assurdo The Keep di Mann?

    :D

    More nazis!

  6. Kurosawa Puppami La Fawa

    In un mondo dove il Relativismo spopola, dove la distinzione fra Bene e Male si va assottigliando sempre più divenendo sempre meno Disneyana, il Nazi resta uno dei pochi Villain Credibili. Perchè ???
    Perchè il Nazi è il CATTIVONE per definizione senza se senza Ma, e nessuno provi a girare un’altra operazione riabilitazione all’American Hstory X con il Nazi Buono (Nick Cage) che prova a ribellarsi e finisce male ucciso dal suo amico nazi cattivissimo (interpretato da Christoph Waltz o Ralph Fiennes fate voi).
    Il Nazi sta perdendo Charm\Cattiveria ??? Benissimo facciamo un Film sui Nazi evocatori di Demoni , poi sui Nazi mangiatori di Bambini, sui Nazi che passanno le sceneggiature a Nick Cage (Based on a True Story, Rated-R), sui Nazi che srivono i Dialoghi nei Film di Muccino (Based On a True Story, Rated X) e sui Nazi che… Vabè ci siamo capiti.

  7. Ho appena ordinato una versione di “Ilsa la belva delle SS” fatta coi pinguini, per iniziare i miei nipoti con calma a certi argomenti

  8. Il_Presidente

    Ma poi dai, pensa tipo Schindler’s List senza nazi…che film sarebbe venuto fuori? Magari Spielberg fa uscire la Anniversary Edition dove li tira via tutti digitalmente…

  9. Va’ che io parlavo di film nuovi.

  10. Il_Presidente

    Massì dai era per farsi due ghignate e non lavorare :D

    Nel dubbio comunque, MOAR nazi.

  11. Sapo

    Una domanda così… ma solo io su Night of the Hell Hamsters part 2 ho avuto il più strano imbarzottamento della mia vita (lei sbottona i pantaloni a lui e viene inondata)?

    PS “Ilsa la belva delle SS”: capolavoro

    PPS Inseritemi nella lista “lettori perversi”

  12. Soul

    ma si trovano in giro i sottotitoli in italiano di questa figata?non che abbia bisogno delle urla tradotte,è solo un capriccio…:)

  13. Enrico

    Film che ho intravisto su youtube, potrei anche vederlo, non credo che è peggio della fortezza di Mann

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *