Crea sito

In sacrificio per voi: Solo per vendetta



Non sono uno di quelli che giudicano i film sulla base della trama, ma anch’io ho le mie bestie nere. Nella fattispecie, riconosco sostanzialmente tre tipi di film che mi fanno schifo A PRESCINDERE da regia attori e colonna sonora e montaggio, solo perchè nel plot succede che

  1. tutto quanto, si scopre, sta succedendo nella mente del protagonista;
  2. lui o lei scopre o rivela all’altro/a di avere un male incurabile;
  3. il cattivo in realtà è un autentico patriota e/o un buon cittadino e cagando sull’incolpevole protagonista sta in realtà salvando delle vite.

Potrei fornire un appiglio teorico che metta insieme le tre cose e si ricolleghi ad una mia visione del mondo, ma suonerebbe ancora più patetico di quello che già sono come persona e sarebbe puro e semplice esercizio fisico della mente, non diversissimo da -che so- le duecento flessioni che ho fatto stamattina prima di svegliarmi. Si metta a verbale, in qualsiasi caso, che il plurianticipato Solo per vendetta (dev’essere la prima volta che sui 400 Calci non diamo NESSUNA anticipazione di un film con Nic Cage) fa parte della terza categoria. La quale probabilmente ha bisogno di spiegazioni extra: si tratta di quel genere di film sulla falsariga di Codice Swordfish e relativi parenti nobili. L’eroe si ritrova invischiato nei meandri di un’organizzazione con fini umanitari e troppo grande-scaltra-ben finanziata da poter essere sconfitta dal singolo, fatte salve le possibili evoluzioni della trama. Lo Stato nello Stato eccetera eccetera.

Solo per vendetta si chiamerà, in originale, Seeking Justice. Oppure The Hungry Rabbit Jumps, che di per sé sarebbe bastato e avanzato a farci correre al cinema a piedi nudi tipo Abebe Bikila perchè da un film che si chiama Salta il coniglio bianco con protagonista Nic Cage uno s’aspetta che Nic, in un punto a caso del film, si metta a saltellare vestito da coniglio bianco (è facile immaginare in effetti che il grado di WTF del titolo originale sia l’unico vero motivo irrinunciabile agli occhi di Nicolas per accettare di lavorare alla pellicola). Solo per vendetta invece sembra più il titolo di uno di quei gialli di merda che ti sparavi in prima serata su raidue negli anni novanta per combattere il tedio di un mondo senza internet e quindi senza blog di gattini, fidandoti delle recensioni di TV Sorrisi e Canzoni che gli davano una pallina di erotismo e due di azione (una pallina di erotismo poteva essere anche una tedesca in reggiseno, vabbè). Un titolo o l’altro riuscirebbero a fare poco -comunque- per risollevare le sorti di Solo per vendetta, che è BRUTTO ma brutto parecchio, quel brutto sbagliato che non riesce neanche ad avere l’orgoglio della sua bruttezza, della quale sono responsabili fondamentalmente due fattori e cioè (A) Roger Donaldson, uno che per descriverne il talento nel mandare gli spettatori in coma basta linkare la sua filmografia; e (B) la trama più stronza e ridicola della storia delle trame stronze e ridicole applicate alla categoria 3 di cui sopra.

the Mona Lisa

Se mai ve lo chiedeste, anche dopo aver visto il trailer sopra (il quale comunque contiene tutti i punti salienti del film a parte la resa dei conti finale), la trama è che la moglie di Nicolas Cage viene stuprata da un tizio malmesso, e mentre Nic è all’ospedale viene avvicinato da Guy Pearce che gli propone un patto. “La polizia non farà giustizia, ma se me lo chiedi per favore lo uccideremo noi per te. In cambio una volta mi dovrai fare un favore, tipo portarmi fuori la spazzatura.” Giuro. Poi si scopre che in realtà a uccidere gli stupratori manda i mariti delle vittime di stupri precedenti, e quindi che il favore richiesto a Nicolas è di uccidere un tizio a sua volta. Segue sviluppo a caso degli eventi, con Nic eroe per caso che dovrà difendersi da un esercito di cattivi per caso e sgranare le grane, sullo sfondo di una irrinunciabile New Orleans che ancora stanno lì a mettere i riferimenti a Katrina. Persino i capelli di Nic non sono niente di che, classico taglio all’indietro un po’ triste e sfoltito con un pizzetto incombente a cui al momento non riesco ad associare nulla di umano. Marca male. Lo consiglio giusto ai fan di Guy Pearce, ammesso che ne esistano davvero là fuori, e/o ai sostenitori di Dexter per via di un ruolo femminile totalmente inutile affidato a Jennifer Carpenter. Oltre che tutto sommato a quelli che amano sgamare gli attori che hanno recitato in una serie di 24. Il resto è tutto più o meno da buttare nel cestino ed archiviare alla voce non so davvero che fine abbiano fatto quelle due ore della mia vita, le avevo qui giusto ieri. E al cinema hanno pure aumentato il biglietto di 50 centesimi. Dvd-quote:

“e al cinema hanno pure aumentato il biglietto di 50 centesimi”
Wim Diesel, i400calci.com

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

62 Commenti

  1. abraxas capitan Perù

    a me non è dispiaciuto.
    restando nell’ambito di genere “film di nic cage”

  2. Questo e’ il punto in cui faccio notare che il film in oggetto non e’ uscito in NESSUNA ALTRA PARTE DEL MONDO.

  3. Angela

    Pensavo fosse un rape and revange invece era un Nic and cage

  4. Angela

    Nanni in nessun’altra parte del mondo c’è la Eagle Pictures. Già pochi mesi fa si era permessa una prima mondiale di grandissimo rilievo come ESP

  5. Il_Presidente

    Sbaglio o Nic Cage si sta espandendo tipo John Travolta? Nella foto in alto si somigliano in maniera inquietante (capelli a parte).

  6. Jcvd

    Non ci crederete ma giusto oggi dovevo/volevo andarlo a vedere. Grazie Nanni, mi hai scombinato i piani :)

  7. Avevo fiutato il pericolo. Ma non le sue proporzioni. Mondiali.
    Io adoro il Nic, e anche Jennifer Carpenter.
    Comunque a me Codice Swordfish piacque e anche parecchio. Andai a vederlo al cinema 2 volte, evento che nella mia vita è accaduto meno di 2 volte.
    Non rivelerò mai qual’era l’altro film.

  8. amos palumbo

    fermo restando che questo film non lo guarderei nemmeno se me lo chiedesse eva mendes, donaldson secondo me non è il più cessoso regista della terra: species e 13 giorni sono due film più che dignitosi. se si dovesse giudicare dalla filmografia..diamo un’occhiata a quella di nicolas cage degli ultimi 15 anni… sante parole quelle di sean penn

  9. @il presidente – no, Nic è ancora relativamente in forma.

    @nannibal – VERISSIMO, peraltro avrei volentieri scambiato un’uscita posticipata del coniglio affamato in cambio di un film decente in contemporanea con gli USA. #popper

  10. Jane Plissken

    Roger Donaldson è passato dal Jason (La rapina perfetta) al Nic.
    Secondo me, lo fa solo per arruffianarsi King Nannibal.

  11. Jean Pieri

    @Wim: ma le le duecento flessioni che hai fatto prima di svegliarti le hai fatte mentre dormivi? se si voglio imparare anch’io

    @tutti: esiste un reperto fotografico della vera (e sottolineo vera) capigliatura del Nic?

  12. Schiaffi

    Non mi sono ben chiari i motivi della mancata preview sui 400, beccarmi senza preavviso in tv il trailer nic + titolo stile canale 5 alta tensione + mix di scene povere mi ha fatto pigliare strano.

    TV sorrisi e canzoni mettevano una pallina di erotismo pure per l’Armata delle Tenebre mentre Ghost ne aveva 3…
    Quanto erano ingenui gli anni 90 e che tristezza senza internet.

  13. eh però ghost se lo meritava, ho fatto vasi di terracotta per sei anni…

  14. Luke Vanilla Skywalker

    Nooo..speravo che almeno fosse brutto ma simpatico, lo vedro’ comunque un giorno..il trailer faceva sperare in qualche wtf o scena assurda che avrebbe potuto elevarlo, che so, ai livelli di drive angry..delusione..

  15. Rupert Fumagalli goes to Hollywood

    Mi ricordo ancora quando vidi Nic per la prima volta.
    “Apache pioggia di fuoco” su Italia1, quando ancora i film si vedevano in televisione e l’internet era giusto dell’amico figo che aveva l’isdn. Da quel momento non me ne sono perso uno (si pure il mandolino del…Corelli)

    Perchè accetta di fare questi film? Io spero che abbia bisogno di soldi e non possa dire di no, stile Jaen Reno in Godzilla.

    ma in Codice Swordfish, il finto cattivo che poi è buono alla fine non era invece cattivo? l’ho visto tempo fa e non me lo ricordo bene

  16. eh ma il punto alla fine è più che altro quello, cioè che il livello di cageness del nuovo Nic Cage è bassissimo e comunque la cageness (cageness=bere dal teschio) di per sè basta a fare il film. Qui siamo più dalle parti di un 8mm, l’Uomo che si aggira per il set guardandolo con un misto tra disappunto e incoscienza.

  17. Tetsuo Carpenter

    Scustate l’OT ma questo mi sembra un filmone

    http://www.youtube.com/watch?v=SE3vZQnAgQk&feature=player_detailpage

  18. Simo

    Harry, se doppia cinevisione l’hai fatta meno di due volte allora non c’è altro film oltre a Swordfish.
    No, solo per puntalizzare, perché su minori e minoriuguali non transigo.

  19. @tetsuo carpenter: l’ho visto. Non lo e’. Tipo: se sei sbronzo, in compagnia dei tuoi migliori amici, e’ tarda notte, piove e siete in cerca di un divertimento facile e senza pretese, vi consiglio comunque di farvi una passeggiata.

  20. Tetsuo Carpenter

    Grazie esimio Nanni, mi hai fatto guadagnare 90 minuti…

  21. @tetsuo: sullo stesso genere consiglio Virgins of the Seven Seas, spettacolare co-produzione crucco-cinese del ’72, ma e’ semi-introvabile…

  22. Tetsuo Carpenter

    Vediamo cosa mi combina il mulo…
    Grazie.

  23. Schiaffi

    @i400calci crew
    Restando in tema ninja + noia = filmdiMMerda (cosa impossibile sulla carta, ma che accade anche troppo spesso), com’è che non si e’ ancora vista la rece di quell’aborto che in effetti e’ The Warrior’s Way?

    Non mi pare vengano mai menzionati i ninja movie made in USA tipo Ninja Terminator o Cobra Vs Ninja, ok che fanno cagare, ma ai loro tempi avevano un loro perche’.
    A cosa si devono tali lacune?

  24. Rouges-1973

    @ Rupert Fumagalli:
    Nic lavora di brutto perchè c’ha da pagare le tasse, e il fisco americano non sente ragioni, cose tipo:
    “ma è colpa del mio ragioniere che m’ha fregato i soldi”
    – “‘porta sega”
    “ma c’ho un processo in corso col ragioniere”
    -“porta sega e caga il lesso o ti s’ingabbia”
    (giuro gli uomini dell’IRS parlano cosi…)
    Da quando ho scoperto questa cosa, insieme al fatto che si è davuto vendere la collezzione di fumetti (poverino) x “si dice” 3 milioni di dollari, non posso che guardare tutti i suoi film….

  25. @schiaffi:
    1) Ti sei risposto da solo. Ho provato a rifilarlo in redazione piu’ volte ma non ci e’ cascato nessuno.
    2) E’ roba vecchia, prima o poi comparira’ in qualche rubrica.

  26. Past & Fasul

    ammazza è vero sono aumentati tutti i cinema dalle mie parti,ormai andarci nel WE è roba da petrolieri.

  27. Kim Chi Duck

    @Schiaffi: Ninja Terminator, Cobra vs Ninja, Ninja Il Padrino, Ninja Thunderbolt, Ninja Occhio Per Occhio, sono tutti capolavori di HK…in USA film così belli non li fanno dai tempi di American Ninja. Aspettavo da giorni l’occasione propizia per fare un commento.

  28. BruceCampbell

    Come la metti giù non sembra orrendo…
    Comunque, considerto che oltre Kick Ass, per me il miglior film con Cage degli ultimi 10 anni è The Weather Man, non credo di essere adatto agli action con Nick.
    Codice Swordfish, non male. Godzilla, beh… a me Godzilla mi è sempre piaciuto abbastanza… nel panorama “film megaprodotto con mostro gigante” è uno dei migliori…

  29. Schiaffi

    @Kim Chi Duck
    American Ninja anche a distanza di anni rimane abb dignitoso, a parte il ninja nero con la faccia da peruviano un po’ fuori parte quando non era mascherato.
    Tutti gli altri vedendoli ora hanno grossi limiti, pero’ ai tempi mi piacevano di brutto e anche adesso apprezzo lo sforzo fatto. Talvolta rasentano eccessivamente il ridicolo, ma la genuinita’ action anni 80 che trasudano non ha prezzo ed e’ questo quello che conta.

    @Nanni
    Ok, ero solo curioso di sapere cosa ne pensavate dopo i commenti (ovviamente) entusiasti del trailer. Vedo che tutti condividono, in effetti era dura immaginarla diversamente, peccato per l’idea sprecata un po’ come cowboy vs aliens. Il western misto altra roba non s’ha da fare.

    Credo che le migliori trasposizioni di ninja anno 2000 siano la parentesi in Batman Begins e MK Rebirth, questa partiva paura ma poi s’è persa in quella pochezza di web serie

  30. Rupert Fumagalli goes to Hollywood

    @Rouges-1973
    ho controllato su wikipedia, deve 6 milioni al fisco, non ne avevo idea. Correrò subito al cinema a dargli i miei soldi. magari non proprio subito, facciamo che vedo ghost rider due volte quando esce

  31. Naccio Jai Fox

    La miglior trasposizione di ninja recente è Ninja.

  32. L

    Non so come si sia arrivati a parlare di ninja, ma mi piace.
    A me sono piaciuti anche Ninja Vs Alien e Ninja Assassin, fate un pò voi.
    ho lì da parte Ninja Kamui, Goemon, Azumi 2. Che faccio, li vedo o mi vedo le ultime puntate del talent show su Glee?

  33. L

    Non so come si sia arrivati a parlare di ninja, ma mi piace.
    A me sono piaciuti anche Ninja Vs Alien e Ninja Assassin, fate un pò voi.
    ho lì da parte Ninja Kamui, Goemon, Azumi 2. Che faccio, li vedo o mi dedico alle ultime puntate del talent show su Glee?

  34. Schiaffi

    @Naccio Jai Fox – L
    Ninja di Adkins spacca per i numeroni della madonna che fanno, ma come atmosfera stiamo a zero, in effetti i ninja in costume ci stanno soltanto alla fine. Per i ceffoni che si danno merita parecchio ma sembra tutto un po’ forzato e fatto di fretta e furia a partire dal titolo.

    In ninja assassin hanno messo un boy george koreano smilzo a credibilità zero, combattimenti al buio pesto e troppa noia. Troppi discorsi come al solito = che coglioni.

    Alien vs Ninja…una merda, dura 3 ore e è la classica merdata nerd jappo che tenta di metter su pellicola le già inutili troiatedei cartoni animati post pokemon: teenager con capelli assurdi, armature, smilzi, poteri, tentacoli, mostri, allusioni sessuali tristissime e via. Da bruciare subito.

    I ninja movies anni 80 rispecchiano proprio il modo occidentale di volersi avvicinare all’oriente tramite luoghi comuni, sentito dire e da cose viste in TV. E’ pacchiano ma anche economico e genuino, la roba uscita nel 2000 è pretenziosa, costosa e spacca pure la minchia.
    Almeno falso magro Bale ne esce dignitoso.

  35. @Simo
    ma infatti. Avevo formulato la frase seguendo la falsariga di “Pesa di più un chilo di ferro o un chilo di plastica ?”. Ma vedo che, a differenza degli altri, non ti sei fatto prendere in castagna e hai risolto subito l’enigma: cioè appunto non esiste altro film per cui io abbia pagato 2 volte il biglietto. Molto bene :)

    Sempre su Codice Swordfish, aggiungo che alla fine Travolta si rivela un nazi-terrorista puro, quindi neanche i più indomiti carcerieri di Guantanamo si sognerebbero di farlo passare per il buono che sembra cattivo ma non lo è.

  36. Kim Chi Duck

    @Schiaffi: anche pre pokemon

  37. Past & Fasul

    se questo è smilzo…

    http://t0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcR2m-rL_Vg8FNcMahztFpjcRs0XjnrOo8AdrWE7icGsRzTITmysXA

    comunque NIC CAGE ha pure un temore di vita mica da ridere…quando stava in italia a girare IL MANDOLINO DI NON SO CHI tra un ciak ed un altro se accattato una ferrari…

  38. Schiaffi Vintage

    @Kim Chi Duck
    Ma guarda, i cartoon pre pokemon, almeno quelli anni 80 non erano palesemente gay come quelli di adesso, erano massicci e qua non ci piove.
    Non puoi paragonarmi Sasuke a Naruto, che non ho mai visto ma mi bastano i nerdissimi avatar nei forum.
    O osi paragonare i ceffoni cattivissimi dell’uomo tigre con i bambini gay che giocano alle carte coi mostri?
    Scherziamo?
    A mia memoria, da quando è uscito pokemon e quell’altra cagata con i robot smilzi, la bibbia e i discorsi troppo lunghi, che c’è stata l’invasione dei bambini gay buoni contro i bambini ancora piu’ gay monelli che si sfidano a colpi di trottole o comunque roba NON contundente.
    A confronto i turtles sono rating R
    Premettendo la mia indifferenza verso gay lesbo fetish scat e categorie varie, se fossi ancora un fanciullo e la tv trasmettesse soltanto cartoon pieni di finocchietti di 14 anni che se la bullano con le carte del mercante in fiera (situazione attuale), mi fumerebbero i coglioni non poco.

  39. Rupert Fumagalli

    “Sempre su Codice Swordfish, aggiungo che alla fine Travolta si rivela un nazi-terrorista puro, quindi neanche i più indomiti carcerieri di Guantanamo si sognerebbero di farlo passare per il buono che sembra cattivo ma non lo è”

    Allora mi ricordavo bene, alla fine era cattivo finto buono che fa il cattivo

  40. vabbè, diciamo che se volete spaccare il capello e usare il capello spaccato per fare la punta al cazzo sì, probabilmente il cattivo di swordfish è un cattivo vero, ma in realtà usa il grano per finanziare la guerra al terrorismo e quindi per certi versi è un patriota -specie considerato che il film data 2001, diocristo, ma parliamo comunque di una cazzo di grey area e quella cazzo di grey area è quella che mi dà fastidio a me. a me piacciono quelli che lo fanno per i soldi e per la figa e per fare male alla gente.

  41. Costanzo Gravas

    “e al cinema hanno pure aumentato il biglietto di 50 centesimi”

    Sossoldi!

  42. Schiaffi

    Le uniche cose che restano di swordfish sono il chinotto a wolverine mentre hackera roba a caso e i parrucchini scandalosi di John Travolta. Già cotonato tipo vecchia zia rincoglionita è inguardabile, ma alla fine quando è biondo platino tipo dj ringo abbatte ogni limite alla decenza.
    O che ambiva a entrare nella categoria Nic Cage…

  43. @Wim, Dio esiste. Ma non sei tu. Rilassati :)

    non mi hai citato ma è evidente che ti riferisci a me.
    Guarda che ho solo risposto ad un commento in cui si chiedeva conferma di una cosa su un film, mica ho spaccato il capello in 4. Se incidentalmente ho fatto emergere un tuo vuoto di memoria, sorry :) Oppure Nanni ti fa i dispetti ? Dillo, eh.
    E quindi: il Travolta qua è un cane sciolto, un mercenario assoldato dai governi che di volta in volta richiedono i suoi servigi. Lavora per gli usa finché il senatore usa non decide di fotterlo. Nel film, fa strage di americani, non di arabi. Quindi se per te questo è un patriota, allora ti meriti un Grand Soleil. Eppure il John enuncia chiaramente, della serie il mega spiegone, la sua posizione di nomade e di ansioso di stragi: quindi fica, soldi e tanti morti. Che se non ho letto male sono proprio le 3 cose che piacciono a te. L’unica cosa certa è che il protagonista, cui John racconta le balle sul patriottismo, non se le beve tutte, e infatti alla fine gli spara con un bazooka. Ora, forse, è il caso di rivedertelo, non credi ? Universalmente ricercati. Ma mai morti. E magari, tra il primo e secondo tempo:
    http://www.youtube.com/watch?v=Xf6tQzNXi7k

  44. ok.

  45. Schiaffi

    Ma che turbe ha la gente a caricare gli spot del grand soleil? Ma soprattutto quelli che nei commenti chiedono che modello di camicia ha la clerici? Ce la fanno? Ma scherziamo?

  46. E. Di Marfi

    Comunque Donaldson ha girato anche The Bank Job col sempiterno Jason Statham e il film non era affatto male.

    Questo lo vedrò perché faccio parte di “quelli che amano sgamare gli attori che hanno recitato in una serie di 24”.

  47. @Wimmy
    Non sono certo di averti dalla mia parte. Del resto sono più interessato al tuo parere che al mio, altrimenti non ti leggerei. E leggo solo quel che mi interessa. Guarda che aspetto la rece :) e te lo dice un ammiratore.

    @Schiaffi
    Eh, sì- Il mondo è strano. Pensa che il 90% della popolazione maschile adopera i gerbilli in modo “inconsueto”. Quando installerò il microchip di controllo della volontà umana in ogni gerbillo in mio possesso (pari a circa un quarto della popolazione mondiale), avrò automaticamente il controllo su altrettanti esseri umani. È il principio delle scatole cinesi. Sei ancora stupito sui commenti alla camicia della tettona ?

  48. galbaccio

    “(A) Roger Donaldson, uno che per descriverne il talento nel mandare gli spettatori in coma basta linkare la sua filmografia; e (B) la trama più stronza e ridicola della storia delle trame stronze e ridicole applicate alla categoria 3 di cui sopra.”
    IDOLO

  49. BruceCampbell

    The Bank Job non era malissimo, vero. Però aveva un potenziale maggiore… a tratti era una palla mostruosa e ci metteva un po’ troppo a partire. Ma probabilmente era roba per la tv inglese no? O forse solo per il mercato inglese?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *