Crea sito

Violenza Domestica: Gennaio 2012

USCITE ITALIANE

Super 8, J.J. Abrams (2011)

L’immenso onore di cominciare l’anno calcistico non può che comportare una moltiplicazione sostanziale dell’importanza di quello che andrò a scrivere e, quindi, se vi dico che potevo pure fare a meno di parlare male di Super 8 il mese scorso che tanto ne avrei parlato male adesso per l’uscita italiana dovete credermi in un modo sostanzialmente maggiore rispetto a come fareste di solito, perchè di parlare di Super 8 non ne ho voglia e non ho voglia di farmi tornare in mente l’alieno con gli occhioni becero strumento filmico d’elaborazione del lutto IO VOLEVO UN FILM CON GLI ALIENI GIGANTI CHE MANGIANO I BAMBINI, ma non quelli ciccioni che vogliono fare Orson Welles, loro no, loro mi stanno simpatici e  neanche Elle Fanning, cresci Elle Fanning, che così mi sento molto sporco e perseguibile per legge e capiamoci, se già sto guardando un brutto film l’ultima cosa che voglio è sentirmi PURE perseguibile per legge. Siamo matti? Sì, siamo matti.
USCITA: 25 Gennaio – TrailerIMDbCompra

The Reef, Andrew Traucki (2010)

A parte cose mainstream tipo la fine del mondo il 2012 è anche l’anno in cui i film australiani con gli squali arrivano in dvd e secondo me, raccogliendo manciate di deliri d’onnipotenza, è tutta colpa della recensione positiva del Casanova. Non che lo creda davvero, ma lo credo lo stesso, tipo che non vedo altri motivi validi dato che il film in sé poi non è che sia ‘sto granché. O meglio, io l’ho trovato bruttino e noioso ma capisco benissimo il punto di vista del Casanova, a tal punto che vorrei cambiare idea a riguardo ma non credo ci riuscirò. Che poi sull’Australia già vi feci un pippone grosso così nella rece di Primal e non ho cambiato idea: i migliori horror attuali vengono tutti da lì, fosse soltanto perché oltre ad esser film horror sono anche film con delle idee e, benché tutti stiano cercando di farci credere il contrario, le idee sono importanti, importanti come la carta igienica in un bagno pubblico quando avete lo squacquerone.
USCITA: 25 Gennaio – TrailerIMDbCompra

L’alba del pianeta delle scimmie, Rupert Wyatt (2011)

Per questo vale il discorso di prima, più o meno, ok devo stare più attento, ok ma che figura ci faccio, quella del redattore distratto, o del redattore che invece di guardarsi film con le scimmie preferisce andarsi a vedere Armie Hammer che tenta di limonarsi Leonardo DiCaprio? Che figura ci faccio se non l’avevo visto un mese fa e ancora non l’ho visto adesso e dovrei pure scriverne una due tre righe dicendo la mia e magari invogliarvi a comprare il DVD e tutte ‘ste cose che si fanno quando i film si sono visti? FORSE già lo sapete com’è, FORSE già lo avete visto e della mia opinione ve ne fottesega a livelli allucinanti. FORSE avete pure già letto la rece del capo (positiva) e allora tanti saluti, è stato bello parlarne con voi, passiamo oltre, andiamo a parlare di Soderbergh. Oh cazzo Soderbergh.
USCITA: 25 Gennaio – TrailerIMDbCompra

Contagion, Steven Soderbergh (2011)

Tagliamo la testa al coro di bambini, Contagion mi è piaciuto e il Casanova già ne aveva parlato bene, quindi: Contagion è piaciuto a 2/11 de I 400 CALCI, che è una cosa bruttissima da dire e sappiamo tutti che se non fosse stato per la schiera di attori che si ritrova ne avremmo parlato tutti così male da spezzarci le dita a furia di scrivere MUORI MERDA MUORI TU E I TUOI SOCIO FILM IMPEGNATI DI STO CA’. Però poi ci troviamo davanti Kate Winslet che spacca tutto come al solito, Gwyneth Paltrow col cranio aperto, Matt Damon che ancora credere di essere in (quella merda di) Hereafter e vuole parlare con la moglie morta, Jude Law nel suo peggio ruolo dai tempi di Repo Men e Marion Cottilard che boh non si capisce bene cosa faccia ma è Marion Cotillard con la faccia da Marion Cotillard e tutto il resto da Marion Cotillard e ci basta, grazie, e un film potenzialmente del cazzo diventa un film godibile. Ed ha pure una bella colonna sonora. Ora la smetto e vado ad immergere le mani nella pece bollente.
USCITA: 25 Gennaio – TrailerIMDbCompra

Professione assassino – The Mechanic, Simon West (2011)

Sarebbe un film con Jason Statham che fa l’assassino di professione e potete andare tranquilli quando vi dico che tutte le sequenze che lo vedono in azione sono una bomba di tensione e sudore freddo. Lui che si prepara, lui che si infila, lui che scivola, lui che ammazza in un silenzio tale da volerlo baciare in bocca più del solito, lui che scappa via e si lascia alle spalle tutti, TUTTI. Poi sì, c’è dell’altro, c’è lui che tromba, ad esempio, o lui che tromba ancora un po’, o lui che si perde completamente in tempi morti ma, come ha già detto Nanni nella sua rece, “il Jason si è appena intascato un altro meritato franchising” e un assassino così in parte non lo si vedeva da tempo. GASATEVI, diobono, che ultimamente Statham ci ha ingannato partecipando a film che di action avevano solo la pretesa, o il titolo, o al massimo la locandina. Ne parliamo dopo.
USCITA: 25 Gennaio – TrailerIMDbCompra

USCITE ESTERE

Colombiana, Olivier Megaton (2011)

Questo dev’essere già uscito da qualche parte un paio di mesi fa ma essendomelo perso approfitto dell’uscita inglese per recuperarE. E’ un filmetto di cui vi ho già parlato in termini piuttosto positivi in un volo pindarico che partendo dalla cocaina finisce al femminismo e ogni tanto mi chiedo come abbia fatto. Casualmente anche qua si parla di assassini silenziosi e forse devo ammettere di avere un problema con gli assassini silenziosi, tipo che mi piacciono a livelli disumani e qualsiasi cosa con loro tra i piedi mi piace a prescindere. Ciao a tutti mi chiamo Jean-Claude e ho un problema. Avete presente quando Ghost Dog spara ad un mafioso DAL LAVANDINO? Ecco, sono queste le cose a cui mi riferisco quando parlo di orgasmi filmici. Ogni film della mia testa ha un assassino silenzioso di mezzo, e di solito è il protagonista, e di solito finisce per uccidere qualcuno in un cinema mentre viene proiettato un film muto. Ok, mi piace pure essere meta, ma quello è un altro problema per un altro incontro (se per caso poi in un futuro prossimo vedrete un film finire così i fatti saranno due: o i miei sogni si sono realizzati o mi hanno derubato duro).
USCITA: 09 Gennaio – TrailerIMDbCompra

Killer Elite, Gary McKendry (2011)

Riprendiamo con Jason Statham: non è giusto che colui il quale vanta del titolo di salvatore dell’action moderno si sia messo a fare film che di action hanno solo la pretesa, o il titolo, o al massimo la locandina. Che poi non è colpa sua, poverino, ma di quelli che lo ingaggiano e gli fanno tirare quattro pugni e una sprangata nelle ginocchia giusto per poter dire “ho fatto un film action con Jason Statham puppatemi la fava”. Il risultato siamo noi che vedendo il trailer di Killer Elite sbaviamo sulla tastiera al cospetto di Jason Statham che fa le piroette legato ad una sedia e poi moriamo di delusione una volta scoperto che Killer Elite è solo un giallo thriller e altre cose che con l’action c’entrano come una scala a chiocciola c’entra con un igloo. Una scala a chiocciola in un igloo NON CI STA. Mettete le scale a chiocciola nei posti giusti e mettete Jason Statham nei film action. GRAZIE. (e ora la sempre illuminante rece del capo)
USCITA: 16 Gennaio – TrailerIMDbCompra

Red State, Kevin Smith (2011)

Kevin Smith che si da all’horror e nessuno ci crede e nessuno ha voglia di crederci ma poi si scopre che forse ha girato un bel film o forse no ma sta di fatto che un sacco di timorati di dio si sono incazzati con lui e lui tipo in una “manifestazione” si è infiltrato tra di loro rischiando il linciaggio. Non mi è mai stato simpatico ma ora un po’ lo stimo. Detto questo, sono semplicemente molto curioso di vederlo, magari uscirà pure al cinema. L’anno prossimo. In 2 sale. Tagliato. Doppiato male.
USCITA: 23 Gennaio – TrailerIMDbCompra

Hostel: Part III, Scott Spiegel (2011)

No, Eli Roth non c’entra niente, state tranquilli. Eli Roth ha visto bene di lasciar perdere dopo il secondo capitolo, è stato onesto. Questo è semplicemente un direct to dvd ambientato in una Las Vegas dove va un sacco di moda una specie di ruota della fortuna con la parola tortura al posto di fortuna e il pubblico e tutto il resto. Potrebbe, POTREBBE, garantire dell’insensato divertimento dedito a farci passare una serata in compagnia di amici e amiche e birra e se per caso, PER CASO, fosse noioso si può sempre limonare. DVD quote suggerita: Perfetto per limonare duro.
USCITA: 23 Gennaio – TrailerIMDbCompra

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

11 Commenti

  1. Super 8 è di bruttezza rara, e peggiora a ogni visione. Elle Fanning > Dakota ma < Chloe Moretz, e ora mandatemi pure al gabbio.
    Le scimmie per me (per me) è un film del cazzo come pochi ce ne sono stati l'anno scorso. E vince il premio "fondali in CGI brutti 2011", ché tanto la gente guarda le scimmie e si wowa.
    Aggiungi un +1 ai calcisti che hanno apprezzato Contagion, ma a me il secchione piace, stilosità leccata e tutto quanto.

  2. Ova Soderbergh

    Anch’io ho purtroppo apprezzato il Contagion dell’omonimo, pur odiandolo e non ritenendolo nemmeno degno di portare il mio inutile nome. Scimmie eunuche così così, Super8 ha una buona mezzora di ottimo cinema per gagazzi popcorn e gagazze ponpon (tutta la parte alla ferrovia, ovviamente), e un’ora e mezza di robaccia repellente confezionata con maldestra eleganza, tipo un moncherì. Ben tornati. Vvumdb

  3. Kurosawa Puppami La Fawa

    Kevin Smith+ Horror= WTF³.
    Urge Recupero Urgentissimo.

  4. Phoenix

    Peccato tutto cacca.

  5. Marvin Scortese

    Superotto è meh, nel senso che quando si costruisce l’astronave ti vien voglia di strappare la poltroncina e lanciarla contro lo schermo. Le scimmie mi son piaciute anche coi fondali brutti, ma è un filmetto. Mi interessa parlare di Red State però: quel film è un casino. Parte che sei lì che dici “Oh vai col torture porn coi fanatici sudisti” e poi d’improvviso c’è la virata verso il film sparacchino venato di politica. una porcheria pasticciata che non ha alcun senso, girato anche con una capacità tecnica poco sopra il livello amatoriale aka ciccione che gira i filmini con gli amici in garage. Kevin Smith è meglio se scrive fumetti e basta, vè.
    Tante care cose nell’ano a tutta la reda.

  6. alessandro

    @Stanlio: hai detto Chloe?
    http://i39.tinypic.com/24eooy1.jpg

    Ah, i film, giusto: no, grazie, passo.

  7. Utcheeow

    Red State è cattivo qb e offre qualche spunto decisamente godibile, oltre ad una interpretazione molto tosta da parte di Michael Parks.
    Non sono d’accordo col commento di Marvin, e non ci ho visto tutto questo gran pasticcio. Tecnicamente c’è di meglio, per carità, ma non è neppure così mediocre o artigianale.

    Hostel III invece è una vera merda. Fumante eh.

  8. Schiaffi

    Mado’ che merda inconcludente Red State, che noia contagion e che palle le scimmie buonine e bravine che non accidono nessuno manco se gli scanni la famiglia. Basta buoni sentimenti, il natale grazie al cielo è finito, che torni la morte.
    E poi chi ha detto che la saldana adesso deve fare l’action? Per carità, è BBona ma è una biafra a credibilità zero spaccato, ma proprio spaccato come la testa di Ghaddafi dopo che l’hanno preso a pedate.
    Killer Elite tutta la vita proprio.

  9. Utcheeow

    come mai tutto questo astio nei confronti di Red State? fascisti!

  10. @alessandro: abbi pietà, siamo adulti, abbiamo una dignità e una fedina penale da difendere.

  11. Phoenix

    No davvero Red State è un film a cazzo. La scena finale in prigione m’è piaciuta però.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.