Crea sito

Groovy: Hansel e Gretel, trailer

Che bello. Io dico che Hollywood dà il meglio di sè quando deve auto-anticipare le proprie tendenze, e quando produttori furbi pensano “se l’ha fatto lui, lo devo fare alla svelta PURE IO” prima ancora di capire se una cosa ha senso o no. Vi ricordate ad esempio quando James Cameron ingaggiò Sam Worthington per Avatar, e allora tutti a pensare “whoa, Sam Worthington diventerà una superstar” e via ad ingaggiarlo ciecamente come protagonista per qualsiasi franchising, prima ancora che Avatar finisse di essere girato? Poi uscirono Terminator Salvation e Scontro tra titani nell’indifferenza quasi totale, e se oggi Sam Tortello interpreta Perseo anche nel sequel dei Titani è semplicemente perché costa ancora come una qualsiasi star DTV con cui avrebbero potuto sostituirlo, tipo che ne so, Luke Goss. O più recentemente Taylor Kitsch, star di John Carter e Battleship, entrambi (ingiustamente) fiaschi colossali che da potenziale superstar rischiano di farlo ripiombare nell’anonimato per direttissima.
Insomma, la cosa ovviamente non vale solo per gli attori, ma molto più frequentemente per certi filoni considerati di tendenza.
Nel caso specifico di oggi, la Disney ha colto tutti impreparati – persino se stessa – con il megasuccessone dell’orribile Alice di Tim Burton. A quel punto, studios grossi si sono buttati su Biancaneve, ben due alla volta. E siccome gente di una certa importanza ha pensato che Biancaneve fosse un’idea potenzialmente di successo, ecco in preparazione anche versioni dark/fantasy della Bella Addormentata (Maleficent), del Mago di Oz (Oz: The Great and Powerful), e del film di oggi: Hansel & Gretel. La cosa bella ovviamente è che nessuno dei due Biancaneve è stato un successo clamoroso, ma che Hollywood ormai ha già intasato il mercato di prodotti simili a un “originale” per il quale in realtà nessuno ha mai dimostrato un gran interesse.
Concentrandoci quindi sul film in oggetto: Hansel & Gretel è un’idea patrocinata addirittura da Will Ferrell e Adam McKay e diretta, al suo esordio in una produzione USA, da Tommy “Dead Snow” Wirkola, e che pare un perfetto veicolo per quest’ultimo per sfogare ad alto budget la sua passione per quei mix di umorismo, adrenalina e mostri alla Sam Raimi. A disposizione come protagonisti Jeremy “Cartola” Renner e Gemmona Arterton, roba che la questione carisma è in cassaforte. Il trailer sembra giocarsela tutto sommato meglio dei suoi predecessori del genere, un mare di prevedibilità punteggiato da qualche bello sgorbio, trovate azzardate che sembrano funzionare (la strega con il mitra da assalto) e sicuramente più energia che negli altri film sopracitati.
Sarebbe questo qua:

Detto ciò, il film sarebbe dovuto uscire già questa primavera ma è stato spostato a gennaio prossimo.
E questo non è MAI un buon segno.
Voi che dite?

Tags: , , , , , , , , , ,

64 Commenti

  1. Aldo Jones

    @Nanni

    Hai dimenticato di citare anche: Cappuccetto rosso sangue e Beastly. In tutto questo ieri ho visto su YouTube il link al TRAILER di un film ITALIANO intitolato LA BELLA ADDORMENTATA e mi sono detto: “Cazzo… vuoi vedere che qualcuno ha pensato di sfruttare l’ondata di favole in chiave moderna e di rilanciare il cinema di genere in Itaglia” ed ho subito cliccato… scoprendo però che si tratta del solito pippone sfondapalle all’italiana e cioè la storia di Eluana Englaro.

  2. Aldo Jones

    … visto il trailer… mi chiedo come ce la infileranno la casa di marzapane…

  3. Dèvid Sfinter

    …E la noia che avanza. Mamma che brutto andazzo che ha preso l’hollywood negli ultimi anni. Gli va bene che possono appoggiarsi su megacast. Geremia è garanzia. Gemma e Famke come controparte vulvifica pure. Però nessuno parla del povero Peter “prezzemolino2lavendetta” Stormare a cui fanno sempre fare il coglione che le prende da tutti?

  4. Giakimo

    Ecco questo non sembra un granché. Di tutto questo filone, l’unico che forse potrebbe valere la pena è Oz perché dietro la macchina da presa c’è Raimi. E forse forse Jack The Giant Killer di Synger, non fosse altro perché la butta più sul classico che non sul tamarro come questo (che davvero sembra un incrocio tra Van Helsing e Abraham Lincoln: Vampire Hunter, ha pure lo stesso nome, più o meno).

  5. Past & Fasul

    troppo van helsing…però almeno sembra buttarla in mega-caciara/ignorante…potrebbe soprendere…

  6. Past & Fasul

    P.S.

    ma un pollicino inculatore di pedofili,lo stanno facendo…vero…!?!?

  7. Biscott Adkins
  8. Past & Fasul

    ma gli screen-test di questo g.i.joe rispetto all’altro erano andati bene…si parlava di un buon bb…quindi fino a marzo fatemi illudere…

  9. Cannasugar

    Ma sbaglio o a un certo punto si vede Massimo Lopez?

  10. Gaunt Noir

    Ohi, io il trailer l’ho visto adesso e visto Renner che collego solo ad un film di gente in calzamaglia: a me attira più questo che un torrent per The Avengers. Per dire..

  11. Recensirete “Un sapore di ruggine e ossa”? Dal titolo sembra un picchiaduro alle ferriera.

  12. BakaHero

    Maledizione…Avevo giurato di non cascarci più dai tempi di Van Helsing, ma questo fottuto trailer ce l’ha fatta. Mi sa che andrò a vederlo…pensavo di essere una persona migliore…:-/

  13. martin scorsoio

    uè a me mi ha richiamato di più, non so perché, un visual alla hunger games con un mondo strano ma vero e non con un reality show artificiale dove però mostri in carne e ossa vengono generati tramite un touch screen 3D e gettati nell’arena. direi hunger games meets wanted meets army o darkness.
    spero in tanto humour.
    renner comunque mi sa che ringrazia di essere uscito dal periodo dahmer!

  14. Carlo

    Per vostra informazione, l’ho visto ieri e non e` affatto male. Credo batta molti record di teste esplose in una sola pellicola (cifra che aumenta se includiamo per estensione i corpi interi esplosi).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *