Crea sito

Violenza Domestica: Settembre 2012

USCITE ITALIANE

Battleship, Peter Berg (2012)

Non lo so, non l’ho visto, avevo voglia di vederlo ma mi è tipo passata subito, ma due cosa mi ricorderò sempre: la Asylum che ringrazia l’Universal per la pubblicità dopo la denuncia per plagio e un mio amico che, a tal proposito, mi dice “quello dell’Asylum è meglio”. Non avendo visto nemmeno quello mi sono fidato ciecamente ed ho deciso che per me Battleship sarà per sempre quel film con il ripoff dell’Asylum più bello. Poi c’è Rihanna donnuomo e la dubstep e tutto che sembra uscito da Transformers 3 e quindi, a naso, fa cagare, o forse, a naso, è una bomba, non lo so, non l’ho visto, non posso giudicare, decidete voi, leggete la rece vera, andate in pace.
USCITA: 5 Settembre – TrailerIMDbCompra

Lockout, James Mather e Stephen St. Leger (2012)

Sì è vero, ridefinisce il concetto di derivativo nonostante sia venduto come UN SOGGETTO ORIGINALE DI LUC BESSON, caga un sacco il cazzo con la sua presunzione d’essere roba nuova quando di nuovo manco una riga e il capo alla fine ha ragione MA, ma, a me ha divertito parecchio. Levate la cagacazzaggine, calmate il fastidio da derivazione estrema, chiudete un occhio sull’intro in CGI anni ’90; fate questo e poi rendetevi conto di una cosa: Guy Pearce riesce ad essere uno splendido tamarro. Ma splendido davvero, così splendido da chiedersi se ci volesse proprio Besson per capirne le potenzialità. Probabilmente sì: Besson è bravissimo a tirare fuori tutta la tamarraggine repressa che pervade l’uomo; Besson con i tre Transporter ha fatto di Jason Statham l’action hero che ora conosciamo. Pensate se anche a lui fosse capitato un Christopher Nolan; pensate ad una carriera segnata non da inseguimenti in macchina e sparatorie ma da un thriller cervellotico in cui il suo sforzo più grande è quello di porsi domande esistenzialiste. Pensate allo Statham che non avremmo e pensate al Guy Perace che abbiamo, ringraziate Besson quando ha dei meriti e guardate Lockout senza tante menate per la testa.
USCITA: 12 Settembre – TrailerIMDbCompra

La casa muta, Gustavo Hernández (2010)

Sono sinceramente stupito che quest’arca russa di una casa muta stia uscendo in italia e direi anche bravò al distributore se non fosse per i due anni di ritardo che sembrano essere la costante minima per film che non siano blockbuster o di sicura vendita. Quindi no, bravò un cazzo, però bene così, bene vedere film così sugli scaffali anche se sarebbe meglio vederli anche al cinema, su uno schermo adeguato, nel luogo in cui i film sono nati per essere mostrati, però vabbè, mica si può avere tutto, dobbiamo accontentarci, e se poi ci girano i coglioni è colpa nostra, pare. Per chi non lo sapesse: è un film horror uruguayano girato in un’unico piano sequenza, il capo l’ha visto da tempo e sembra funzionare davvero e inoltre ne esiste già un remake americano con la sorella sana brava e bella delle gemelle Olsen ma dubito fortemente che riusciremo a vederlo in sala. Accontentarsi, consumare, crepare.
USCITA: 26 Settembre – TrailerIMDbCompra

USCITE ESTERE

Stash House, Eduardo Rodriguez (2012)

Dolph Ludgren maniaco psicopatico entra in una casa e fa brutto a persone più basse di lui (no non sono nani – no non sono nani, PURTROPPO). Se siete delle persone normali ve l’ho già venduto a Dolph Ludgren maniaco psicopatico (Dolph Ludgren maniaco psicopatico – sì) e se non lo siete lo avete già visto, tipo. La verità è che maniaco psicopatico Dolph c’è la stampato in fronte da sempre e spero che questo sia solo il primo di una serie di film chiamata DOLPH LUDGREN MANIACO PSICOPATICO da cui poi verrà tratta una serie TV chiama DOLPH LUDGREN MANIACO PSICOPATICO e da cui verrà tratta gioia e felicità. Unica cosa: è tra i primi action prodotti da After Dark e After Dark ha sempre fatto una marea di cazzate con gli horror quindi speriamo abbiano visto la luce, un luce fatta di DOLPH LUDGREN MANIACO PSICOPATICO.
USCITA: 3 Settembre – TrailerIMDbCompra

[REC]³ Génesis, Paco Plaza (2012)

Terzo capitolo di una quadrilogia che già al secondo tirò fuori la carta demoni e religione e fece capire di aver esaurito le cose da dire, ma lo fece con grande stile e, soprattutto, mantenendo una solida continuità con il precedente. Génesis invece fa lo stesso che fece Quarantine 2 (e non solo, almeno un paio di idee sono le stesse, ma lasciamo perdere): si sposta in una situazione parallela, rinuncia all’amatoriale e, come ha già detto Nanni su twitter, si autodichiara inutile, la butta sul ridicolo e riesce comunque non essere una cagata, oppure riesce ad essere una cagata ma di quelle divertenti. È fondamentalmente una storiella romantica circondanta da elementi inutili, superflui e maledettamente divertenti; a tratti il romanticismo è eccessivo, sì, ma anche tranquillamente ignorabile.  Gli elementi dei primi REC vengono cacciati lì come se fosse tutto normale e non c’è uno elemento nuovo che sia uno, nemmeno un mini spiegone sulla genesi del virus demoniaco che un po’ tutti si aspettavano, visto il titolo. È inutile, è divertente, c’è quella turbognocca di Leticia Dolera e lo rivedrei anche subito.
USCITA: 3 Settembre – Trailer IMDbCompra

Safe, Boaz Yakin (2012)

Semplicemente un film d’azione con Jason Statham in un mondo in cui Jason Statham non fa abbastanza film d’azione e per questo già un capolavoro, di diritto. Poi magari è lo stesso Statham ad essersi rotto le palle di essere apprezzato solo per le capacità fisiche ed ha maturato pretese artistiche d’attore Shakespeariano, non lo so, ma sta di fatto che se 3/4 anni fa uscivano tutti d’un botto i vari Crank, i sequel di Transporter, Death Race e The Expendables ora, escluso il sequel di quest’ultimo, ci dobbiamo accontentare  di thrilleroni con pochi pugni come The Mechanic, Blitz e Killer Elite, e solo il primo è un bel film. Quindi, bello o brutto che sia, Safe è pur sempre un film action con Jason Statham e dobbiamo volergli bene, per integrità morale, se non altro.
USCITA: 10 Settembre – TrailerIMDbCompra

The Avengers, Joss Whedon (2012)

Cosa sia The Avengers lo sapete tutti, quello che non sapete è che mi è pure piaciuto. E sticazzi direte voi, è piaciuto anche a me direte voi, ci mancherebbe altro direte voi, ma mica è tutto così scontato. La verità è che a me di questo tipo di film con i supereroi non frega veramente un cazzo di niente e quelli che ho visto mi hanno annoiato e basta, quindi se vi dico che The Avengers è piaciuto anche a me vuol dire che The Avengers è UN MIRACOLO e Joss Whedon è CRISTO, ma quello lo sapevamo già tutti.
USCITA: 17 Settembre – TrailerIMDbCompra

The Cabin In The Woods, Drew Goddard (2011)

Che infatti non si fa in tempo a dire Joss Whedon è CRISTO che si inciampa in un altro miracolo: The Cabin in the Woods è molto facilmente uno dei film horror più intelligenti e divertenti degli ultimi mille anni. L’ho rivisto tre volte la settimana scorsa e non c’è una cosa una che non vada bene: tutto resta fighissimo anche dopo la quarta visione e solo lo spiegone finale di Sigourney Weaver risulta un po’ posticcio, ma è il problema di tutti gli spiegoni e quindi non ce ne lamentiamo, ed è bellissimo vedere Chris Hemsworth trattatato come attore sacrificabile perché girato prima del successo della fama guadagnata con Thor. Grazie Joss Whedon, sei tu il nostro messia.
USCITA: 24 Settembre – TrailerIMDbCompra

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

10 Commenti

  1. La rubrica che da mesi decide il fato delle mie serate casalinghe. Grazie, come sempre.

  2. Giovi 88

    Battleship e The Avengers i film più spettacolari dell’anno! Però ne manca uno e probabilmente uscirà nel periodo natalizio: I Mercenari 2!

  3. Hitler Ledger

    Battleship e Avengers due cagate colossali. Ottimo invece Cabin in the woodS.

  4. Barman

    Cabin in the woods best ever.

    Vorrei anche segnalare che ieri è uscito anche il dvd di “The lost coast tape”,
    il found footage sul bigfoot, avevate postato la locandina tempo fa.
    Meriterebbe una recensione!

  5. malintenzionato

    cabin in the woods è di un tale drew goddard, whedon è solo produttore

  6. vespertime

    malintenzionato: si ma scritto e prodotto e insomma sappiamo tutto che è tutta opera sua e che c’è il nome di quello li perchè aveva altri capolavori a cui pensare

  7. Stanlio Kubrick
  8. Stanlio Kubrick

    AIUTO EDITATEMI IL COMMENTO MI SONO DIMENTICATO UN >.

  9. Stavo per bestemmiare come un camionista, convinta che Rec3 uscisse da noi “straight to video”, invece inghiotto la bestemmia e mi preparo ad acquistare su siti esteri The Cabin in the Woods, meraviglioso! *__*

  10. No ma avete ragione, mi sono lasciato prendere dall’emozione, mi sono lasciato trasportare dal proselitismo, però “Joss Whedon CRISTO” sempre e comunque.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.