Crea sito

Fast & Furious 6: recensione professionale, obiettiva, giusta

“La creazione” (Justin Lin, 2013, metallo e benzina su pellicola)

Il mondo di Fast & Furious è bellissimo.
O forse è il concetto di famiglia ad essere bellissimo. Il concetto di famiglia è uno dei selling point che le ricerche di mercato hanno rivelato essere molto importante per il target della saga di Fast & Furious. O è così, o è solo un’ottima scorciatoia di sceneggiatura: “Perché fai questa cosa che non ha il minimo senso da qualunque punto la guardi?” “LA FAMIGLIA” “Ma vedi, ecco, secondo me questa specifica cosa se ci ragioni bene anche dal punto di vista della famiglia mi pare un po’ controprodu-” “LA FAMIGLIA“. Tu telefoni, loro mollano tutto e arrivano, senza fare domande. Ed è una roba a rischio contagio.
Il mondo di Fast & Furious è bellissimo, dicevamo: tu sei Vin Diesel, sei lì che passi le tue intere giornate a scoparti Elsa Patata (ve la ricordate? era la collega di The Rock nel film precedente), arriva The Rock che ti dice “oi, forse la tua ex è viva”, e prima ancora che tu apra bocca Elsa Patata arriva lì e ti fa “vai tra, vai pure, ti capisco e fossi in te lo farei anch’io” e il conflitto finisce prima ancora di iniziare. LA FAMIGLIA.
Tu Vin Diesel allora vai da quel tuo amico di cui non ricordo il nome, quello sposato con tua sorella Jordana Brewster: lo trovi che è diventato padre e che ha promesso di cambiare vita e diventare un ex-poliziotto-multimilionario-ricercato-rifugiato-in-un-paese-senza-estradizione per bene, e io penso al volo “bravo, allora rimani fuori dal film, imbecille”, e invece tu Vin Diesel gli dici “oi, forse la mia ex è viva” e, prima ancora che il tuo amico apra bocca, Jordana Brewster arriva lì e gli fa “LA FAMIGLIA” “sì, giusto, appunto rimango a casa col bambino” “no, LA FAMIGLIA, LA FAMIGLIA” “aaah, LA FAMIGLIA… ok, sì, vado, grazie” e il conflitto finisce ancor prima di iniziare.
Non è bellissimo? Non è esattamente il tipo di donna che vorreste al vostro fianco? Tu le porti a casa un tizio qualsiasi, le dici “cara, lui è LA FAMIGLIA”, e da quel momento in poi ogni volta che ti telefona potete farvi il cazzo che vi pare che non avete nemmeno bisogno di inventarvi una scusa. Le sere al bar, i weekend allo stadio, turismo sessuale in Asia… quello che volete. Inoltre: avete apprezzato come nei precedenti paragrafi io vi abbia fatto immedesimare in Vin Diesel senza un vero motivo? Prego, prego.

LA FAMIGLIA

LA FAMIGLIA

Il mondo di Fast & Furious è indubbiamente bellissimo.
Le corse stradali clandestine ormai sono talmente poco clandestine che la partenza è in pieno centro a Londra nel cortile del Dipartimento di Cultura, a neanche 100m dal Big Ben. Vi rendete conto? Sono chiaramente sanzionate dal Parlamento, e dietro la residenza del Primo Ministro. Roba che se al prossimo film vogliono alzare il tiro tocca farle partire che ne so, da S. Pietro direttamente sotto la Cappella Sistina.
Dopodiché – sì, cari i miei integralisti della prima ora, qui si torna a vedere un garino – Vin e il suo avversario schizzano per il traffico del centro, si fanno Whitehall, passano per Piccadilly Circus (e qui, in un momento meta-surreale che non so se è mai capitato a qualcuno di voi, inquadrano brevemente anche il Trocadero che è esattamente l’edificio in cui stavo guardando il film), girano per lo Strand, proseguono dritto, poi di colpo accostano… e oplà, eccoli nel grande spiazzo davanti alla Battersea Power Station, quella famosa della copertina di Animals dei Pink Floyd, che sta tipo a 20 minuti di metropolitana nella direzione opposta. Ma questo lo dico perché voi turisti non vi facciate strane idee, tipo quella volta che un amico mi venne a trovare e propose di camminare dal Parlamento al Tower Bridge perché aveva appena visto lo Sherlock Holmes di Guy Ritchie in cui ci arrivavano a piedi in due minuti, che in realtà fai anche due minuti per venti. Il cinema è imballato duro di queste imprecisioni geografiche, che alla fine sono cose per noiosissimi pignoli. Però fa impressione che il Vin, che anche da ex-criminale ci tiene tanto al suo codice etico, faccia queste megacorse in una delle strade più trafficate d’Europa solo per fare un po’ il bulletto.
C’è poco da fare: il mondo di Fast & Furious è bellissimo.
I suoi protagonisti conoscono – anzi, hanno nel sangue – le leggi della fisica con tale precisione da riuscire a saltare continuamente da un mezzo all’altro senza manco fermarsi a prendere un minimo le misure, come se sui tetti delle auto ci fosse un grosso magnete, o come se fossimo in uno di quei vecchi videogame tascabili in cui c’erano solo due posizioni: sbagliare completamente la mira o atterrare perfettamente.

Et-si-Fast-and-Furious-etait-ne-en-1903_yahooExport

Il ritorno degli uomini scoiattolo

La saga di Fast & Furious va presa per quella che è: LA FAMIGLIA, lo sprezzo del pericolo, gli stunt ai confini del maccosa e oltre, la terribile colonna sonora hip hop, la tamarraggine, l’ignoranza che trasuda da ogni inquadratura e dialogo.
Il regista Justin Lin e lo sceneggiatore Chris Morgan aderiscono e ci si abbandonano, ma trovando anche qualche azzeccato tocco autoironico tipo quando Tyrese guarda le foto segnaletiche dei cattivi scherzando su come sembrino ognuno il doppione di uno dei buoni. I colori vengono intelligentemente smorzati – le auto sono bianche o nere, al massimo azzurre – ma si casca in qualche inutile stratagemma da soap opera specie per quanto riguarda Michelle Rodriguez.
Per il resto, il duo fa esattamente quello che gli si chiede: un film più grosso che mai.
Ed era dai tempi di Arma letale 3 che un film di pura azione – niente fantascienza, niente pigiamoni, pochissima CGI – non era così clamorosamente, arrogantemente grosso.
Rispetto al film precedente manca l’effetto sorpresa, quello per cui vai per una cazzatona ed esci con il film dell’anno, ma è stata data la giusta sistemata al cast: due solidissimi innesti al reparto arti marziali, Gina “Knockout” Carano e Joe “The Raid” Taslim, e soprattutto, finalmente, un cattivo degno di questo nome grazie a un eccellente Luke Evans.
Dopodiché succede quello che davvero non si vedeva da parecchio tempo.
Quel tipo di cosa che non si vedeva da parecchio tempo e che non sente l’età.
Il ritorno a quei gloriosi tempi in cui un action lo si misurava dalla quantità di auto sfasciate.
Ma sfasciate sul serio, mica al computer come in quella tristezza infinita di Die Hard 4.
E proprio roba che perdi presto il conto.

Rock Spaccatutto e Gina Carano

Rock Spaccatutto e Gina Carano

Siamo onesti: Lin non è perfetto, perché casca anche lui occasionalmente nel problema delle inquadrature troppo strette e montaggio troppo confusionario. Però ne azzecca in egual numero, per cui più che un problema di stile verrebbe da dire che è questione di stunt complessi non sempre riusciti alla perfezione e in qualche modo mascherati, forse in una certa misura colpa dei tempi di produzione non necessariamente ideali, che è esattamente il problema per cui Lin ha deciso di mollare il colpo e rinunciare a quel settimo capitolo programmato per uscire già l’estate prossima…
Ma basta parlare di sottigliezze e pessimismi.
La realtà è che esauriti rapidamente i convenevoli fa il suo ingresso l’unico personaggio interamente in CGI del film, un essere grottesco chiamato “Luke Hobbs” con la testa di The Rock e le braccia più grosse delle gambe come Ralph Spaccatutto; un altro tizio un po’ più proporzionato ma comunque molto grosso gli sbatte il grugno sotto al naso e gli dice “I ain’t tellin’ you SHIT”, e da lì si inizia a sorridere, esultare, applaudire, e non si finisce più.
Al minuto 20 viene demolito (demolito sul serio) l’intero piano rialzato di un mega parcheggio/garage, roba che il 90% dei film d’azione degli ultimi 15 anni darebbe il culo per poter sfoggiare come gran finale, e qua invece tempo un’altra oretta e ne sono successe talmente tante altre più clamorose che questa te la sei già scordata.
E a mezzora dalla fine inizia a succedere letteralmente di tutto.
I nostri eroi si mettono a ribaltare auto usando quelle fiocine enormi che servono a reggere i ponti, poi un camion partorisce un carroarmato come in una fantasia bay-cronenberghiana, e da lì in poi è il finimondo: mezzi schiacciati come lattine vuote, persone che volano, auto che palleggiano altre auto come palloni da spiaggia, e un finale in cui succedono almeno tre sequenze spettacolari contemporaneamente ognuna delle quali anche da sola schiaffeggerebbe Bourne dietro la testa dandogli del cretinetti.
Poi, come da trailer, un aereo partorisce un’auto in un’esplosione di meraviglia, e a quel punto ci si gira tutti istintivamente verso The Rock aspettandosi che gli esca almeno un Ciao Piaggio, e invece niente.
Ma alla fine di tutta questa distruzione, la scena in assoluto migliore consiste nel Vin Diesel che durante una scazzottata urla “Van Damme Puppa La Fava” e si inventa la mossa del decennio: la crapata volante.
Applausi commossi e scroscianti.

DVD-quote:

“Per sentirsi in pace con l’Universo”
Nanni Cobretti, i400Calci.com

>> IMDb | Trailer

Qui è dove WIndows XP si è impallato

Qui è dove Windows XP si è impallato

SPOILER: sul più bello, quella patata di Gal Gadot si getta da un ponte per salvare la vita a Sung Kang (dinamica complessa e forzatella). Il povero Sung Kang è ovviamente distrutto, ma proprio qui dove daresti per scontato che LA FAMIGLIA intervenga prima che sia troppo tardi – sulla base che per due ore tipo un dialogo su due la menava insistentemente proprio su quel concetto lì – ecco che invece Vin e gli altri lo ignorano bellamente e preferiscono tornare a casa a godersi un barbecue. Devo ammettere che ci sono rimasto onestamente male.
Ma è proprio qui che si avvera la profezia di Nanni Nostradamus: dopo i primi credits Sung depresso se ne va da solo a Tokyo, e finalmente ci si ricollega al terzo film.
Con un twist: scopriamo chi ha investito il povero Han poco dopo il suo splendido Tokyo Drift.
È un nostro caro amico.
Il mondo di Fast & Furious è bellissimo.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

159 Commenti

  1. @Capo: in quella con The Rock c’è Shaq, e qualsiasi cosa comprenda Shaq è automaticamente stupenda.

  2. Benedict Moriarty

    Non ho visto questo sesto film. Martedì ero al cinema, ma per vedere la grande bellezza di sorrentino ( gran film ), non ho potuto fare a meno di notare come il pubblico dei due film fosse incredibilmente facile da distinguere già in parcheggio, figuriamoci l’abbigliamento. Per la serie che: non amo dire che l’abito fa il monaco, ma in questo caso…
    Perdonate la divagazione.

    @federicosly sono arrivato solo al quinto e concordo al 100% questo me lo evito, perchè da recensioni e commenti sembra che siamo sempre su quel livello.
    @nanni ho sempre pensato che se the rock fa la pipì in giardino il giorno dopo ci trovi una sequoia.

  3. @benedict moriarty: vabbe’, almeno a te non ho bisogno di rifare la stessa domanda che ho fatto a FedericoSly perché mi hai gia’ risposto in modo abbastanza inequivocabile.

  4. Benedict Moriarty

    @nanni la risposta sarebbe solo ” non questo tipo di action “. ossequi

  5. Steven Senegal

    Eccotelo qua. E dopo il trollaggio sul fisico, sulla sessualità e sulla recitazione, quello sull’abbigliamento. Che argomenti potenti proprio. Manco il troll figo ci mandano. Quello di Top Girl ci dovevamo beccare.
    La noia.
    O la minchionaggine.

  6. Mezza Seagal

    vero che l’ultimo di sorrentino (che ho visto in tuta) è molto bello… ma che senso ha parlarne qui? è come difendere la verginità in un quartiere a luci rosse: le altre persone si domandano giustamente che diavolo ci fai li.
    perdonate la divagazione…
    ma quindi secondo voi il 7 sarà l’ultimissimissimissimo??? questo è stato una cafonata appasionante e l’ho trovato veramente figo, ma anche io mi domando se the rock non stia per esplodere da un momento all’altro….

    chiedo lumi all’illustrissimo Supremo: qualche notizia succulenta su Pain & Gain? pensi sarà una cagata? (scusate il mezzo OT)

  7. Schiaffi

    @Senegal
    Secondo me è Alberto Stasi from Garlasco

  8. The Spew

    Potrebbe anche essere papa Franziskaner ma dopo una trollaggine del genere cosa gli si dice se non mavaffanculova!

    Film ENORME che ti rimette in pace col mondo, coi casini di tutti i giorni, con le menate dei clienti, con gli F24 da pagare.
    Mi avessero dato 100 biglietti da vendere li avrei piazzati tutti, c’ho pure mandato il mio capo e i suoi 4 figli che é giusto che comincino a crescere con dei sani esempi di capolavori del cinema ACTION. E ritrovarmelo oggi in ufficio che mi mima la mossa finale di The Rock in gag team con Vin non ha prezzo.

    Cosa aggiungi che non sia già stato detto? Non mi divertivo così al cinema da secoli.

  9. The Spew

    Tag team ovvio

  10. mska

    @stanlio
    Sempre stupendo .

  11. Fast and Furious 6: bit.ly/10RoZT6
    STREAMING, DOWNLOAD + EXTRA

  12. malintenzionato

    film brutto e noioso

  13. @malintenzionato: (fa un cenno con la testa per far capire che ha capito che e’ una gag)

  14. malintenzionato

    @cobretti in realtà dovevi chiedermi “stai scherzando vero?” e io “no, mi riferivo a La grande bellezza, devo avere sbagliato blog, chiedo scusa”. Cordiali saluti

  15. @malintenzionato: ecco, per una volta che volevo fare il rilassato e socratico…

  16. @ Steven Senegal: è lo stile di Nanni. Quando i film gli piacciono lui si mette un po’ di lato e li seziona, ci ragiona per risultare il più completo possibile. A volte sembra quasi distaccato, disinteressato e invece mi sa che è come un innamorato che dopo aver fatto l’amore di gusto si concentra sulla forma diversa dei seni o sulla peluria sugli avambracci perché altrimenti salterebbe in sella un’altra volta. O almeno a me leggendo da questa impressione.

    Comunque tutti a sghignazzare sul volo di Toretto e nessuno che si indigna contro i produttori che hanno asfaltato il campo da gioco di Holly e Benji per farci una pista d’atterraggio.

  17. malintenzionato

    “nessuno che si indigna contro i produttori che hanno asfaltato il campo da gioco di Holly e Benji per farci una pista d’atterraggio.”
    92 minuti di applausi!

  18. Il Reverendo

    non ho ancora visto il film quindi ho solo leggiucchiato rece e commenti, comunque ho una fotta dell’altro mondo.

    volevo dire che fate bene ad essere preoccupati per the rock, infatti è appena uscito dall’ospedale dove è stato ricoverato per un infarto o una cosa del genere. d’altronde se ti imbottisci di tutta quella merda chimica, così tanta e così in fretta, prima o poi le conseguenze le paghi. comunque sembra si sia ripreso bene e che abbia già ricominciato a bombarsi, pronto per hercules e f&f7. male per lui, bene per noi!

  19. Schiaffi

    sto al bar a scassarmi con la gente stronza ma giuro che non riesco a levarmi le flipcar dalla testa. Sto male.

  20. JayCee

    Porca paletta, il film è grosso e c’è una selezione di chicche notevole…ma putroppo devo concordare con chi ce l’ha con il trailer.
    Io adoro i trailer e di per sè sono una gran figata, ma stavolta mi hanno un po’ rovinato il gusto…s’era già visto tutto e di trailer ne avevo guardati solo 2 apposta per non spoilerarmi tutto..
    L’altra cosa che non mi è piaciuta è la combinazione scene buie – scene veloci, specie su quella finale, perchè secondo me c’era un po’ troppa confusione e lì mi è tornato in mente il quarto episodio con quella orrenda corsa nelle gallerie.
    Tant’è che il pezzo in pieno giorno con il carro e tutto il resto per me è di gran lunga il migliore.

    Ergo: filmone, ma con qualche momento no, dunque Fast 5 per me rimane imbattuto. Ma tanta roba lo stesso.

  21. Ma è possibile che nel 2013 ci siano ancora in giro poverinos che dicono “questo film sembra un videogame” nel senso di insulto? Proprio nell’anno in cui, molto probabilmente, l’unico prodotto audiovisivo che – in termini di action pura – terrà a testa a questo film sarà GTA V? Ma andate a farvi intervistare all’uscita del film di Sorrentino per il cinematografo di Marzullo e ad esaltarvi coi loro critici novantenni facendovi le seghe sul cadavere di Fellini, va…

    Comunque gli elementi da soap opera, se ben dosati, carburano alla grande insieme all’action, basti pensare ai film di HK di John Woo o al più recente (bellissimo) El Infierno del 2010.

    Ah, dimenticavo…
    capolavoro
    *tira una riga*
    AAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

  22. @Mezza Seagal: secondo me Pain & Gain se la giocherà sulla commedia con una spruzzata di action grossa alla Bay, roba da sorrisoni e pacche sui trapezi scolpiti. Ci credo parecchio forte!

    @Tutti: appunto parlando di P&G, lì vedremo il Dwaynone nella forma più giga di sempre, se non è esploso lì, sta in una botte di ferro! \m/ http://fullyentertained.files.wordpress.com/2013/05/dwayne-johnson-hd-pictures-from-movie-pain-and-gain.jpg

  23. BellaZio

    Io non ho ancora visto questo film, mi state facendo voglia anche se odio le macchine, i garini e The Rock così grosso mi disturba. Però chi va al cinema a vedere Sorrentino e quella cosa che pare Il Grande Peppe Gatsby, vestito bene o male che sia, deve esplodere. Sorrentino deve esplodere.
    A quanto pare se poi lo vedo e non mi piace è problematico.

  24. Benedict Moriarty

    @schiaffi mi hai quasi fatto sorridere con Alberto Stasi

    Aspetterei in ogni caso anche Pacific Rim e Star Trek, i primi che mi saltano in mente, prima di dare titoli per tutto l’anno.
    Alla fine l’ho visto Fast 6 e mi fermo altrimenti dite che trollo.

  25. Stanlio Kubrick

    Ma è possibile che nel 2013 ci siano ancora in giro poverinos che dicono “questo film sembra un videogame” nel senso di insulto? Proprio nell’anno in cui, molto probabilmente, l’unico prodotto audiovisivo che – in termini di action pura – terrà a testa a questo film sarà GTA V?

    ^this guy.

  26. BellaZio

    GTA V vince facile su tutto lo scibile, il visibile, l’ udibile e il fruibile umano. Almeno dovrebbe, sennò il mondo non ha più speranze.

  27. BellaZio

    Comunque, capitolo Sorrentino, volevo dire “Il Grande Toni Gatsby”, ma i due Servillo me li confondo e Peppe Gatsby suona meglio.

  28. la consacrazione di the rock-attore (nba inside)
    http://www.youtube.com/watch?v=q_XTD90bRPI

  29. Steven Senegal

    …la cosa che più mi ha dato fastidio è la forzatura nelle scene impossibili in cui ti viene da dire “ma che cazzo adesso CI MANCA che le auto volino“…

    VRONG!

    http://tinyurl.com/CiMancaCheLeAutoVolino

  30. Naccio Jai Fox

    Visto stasera. COLOSSALE. Dal carrarmato in poi è un susseguirsi di figate ad oltranza. E finalmente un minutaggio decente per la gente che picchia. Sono entusiasta.

    @pillole un mio amico ha fatto lo stesso commento sul campo di Holly e Benji, troppo vero, ma ero troppo impegnato a gasarmi per il mega-pestaggio finale per farci caso.

  31. David Kronenbourg

    Visto ieri sera, non mi sono ancora ripreso, Lin ha fatto una magia, visto che è riuscito a rendermi sopportabile persino il cartonato, ed ero commosso dalla ggioia quando ha fatto morire Skeletor e suka(ng), insopportabili con la loro lovestory destocazzo. Grandissimi Gina e Taslim ma una spanna sopra lei. Le magliette di The Rock devono essere fatte in kevlar e comunque davvero c’è da preoccuparsi per lui per come la pelle gli si stia allargando, nel momento che calerà con la chimica e si sgonfierà saranno cazzi amari. Sì, qualche difettuccio già ampiamente snocciolato ma filmone e basta.

  32. Trapador

    Aereo che atterra , carica, decolla e si schianta . La scena è durata mezz’ora , anche se viaggiava a 100 Km/h di media ha percorso 50 Km . Ma cos’è successo ? Hanno espatriato dalla Spagna , la scena è finita in Portogallo ? Comunque film spettacolare , ne voglio altri , dopotutto la fantascienza è il mio genere preferito .

  33. Bucio

    Le leggi della fisica, dello spazio e del tempo non valgono per l’universo di F&F. Ma poi, sinceramente, stica**i. Quella scena non volevo finisse mai. M’è venuta voglia di comprare una Giulietta.

  34. Braddock Pit

    Filmone totale.Estasi alle pizze Carano vs Rodriguez.Voglio lo spin-off su Gisele.

  35. Brian Condom

    Era meglio il 5, ma speriamo nel 7.

  36. Lee Christmas

    Premesso che lo vedrò solo martedi, volate troppo alti con gli elogi. Film dell’anno? Non direi.
    Action definitivo? Senza Stallone, Arnold o Bruce assolutamente no.
    Per me l’apice dell’intero film sarà vedere il faccion di Statham, il più cazzuto di tutti e l’unico che sa menare come si deve.

  37. Davide

    Ma non ti vergogni a paragonare una cagata del genere con kill bill?

  38. Lee Christmas

    Per la cronaca, The Rock non ha avuto nessun infarto. Solo un infortunio muscolare.

  39. @lee: perdona la pignoleria eh, tu puoi ovviamente avere tutte le inflessibili preferenze che ti pare, ma se la metti sul “menare davvero” da una parte abbiamo The Rock che ha fatto il wrestler tutta la vita e Vin Diesel che ha fatto il buttafuori, dall’altra Statham si tuffava e vendeva orologi…

    @davide: stavo per dire “guarda che ho paragonato solo il catfight”, ma poi boh… cambia molto?

  40. Jadhead

    film fantastico! in un film come questo ignorare le leggi della fisica e della logica si chiama ‘licenza poetica’. qualsiasi maccosa sparisce davanti a tutto quel menarsi e prendersi x il culo x farci felici. Io sono uscita dalla sala saltellando di gioia. Il mio cuore palpita nell’attesa del 7.

  41. Schiaffi

    Quando leggo le minchiate dei fanboy dell’ultim’ora fissati a tutti i costi con quell’unico attore manco fosse quello che gli dà il cazzo ogni weekend, mi sembra di leggere i top trends di twitter con le 12enni che litigano per justin bieber o 1 direction. Perchè non pigliate la rincorsa e vi lanciate dalla finestra?

    Spesso leggo i 400k e mi sembra di stare in un privè di pochi eletti presiBBene con gli stessi gusti e che comunque ci si intende. Poi leggo la merda che scrive gente come il buon davidino e mi ricordo che purtroppo è soltanto un sito a cui può accedervi qualunque povero deficiente minorato.
    Come si permette Nanni? Piuttosto come ti permetti tu di appestare la nostra discussione con la tua sfiga funesta.

  42. BW

    Comunque, parlando con un mio amico dopo la visione, abbiamo la convinzione che ci saranno almeno altri 2 capitoli.
    Cioè, un film non basta per eliminare Jason!

  43. Anche perché visti i miliardi di paperdollari che ha guadagnato nel weekend d’apertura non credo si fermeranno al 7…

  44. Giovi 88

    Onestamente ho preferito il quinto.. Questo sesto film è sicuramente più grosso, più distruttivo e più spettacolare ma in Fast 5 le scene erano più avvincenti anche perché c’era un obiettivo da raggiungere (ovvero il mega colpo milionario). Qui oltre ai discorsi insulsi sulla “famiglia” non ci ho capito molto, hanno blaterato qualcosa su un dispositivo spegni-città ma era tutto un po’ vago e buttato lì… Ma questo onestamente era l’ultimo dei pensieri vista la distruzione più totale e più esagerata degli ultimi anni! Oltre a questo ho trovato questo film anche più ironico dei precedenti, e soprattutto oltre alle scene spettacolari sono aumentate le mazzate vecchia maniera tra G.Carano e M.Rodriguez che si menano per mezzo film e soprattutto per The Rock che alla fine si è “limitato” a menare un russo abnorme anziché fermare l’aereo con una mano.
    Peccato però per l’idiozia di alcune cose, e non mi riferisco alle scene esagerate tipo il Vin Diesel volante (scena CAPOLAVORO), ma alla pista di volo di lunghezza infinita, lo spara arpioni presente in ogni tipo di macchina (anche nella Giulietta trovata per caso nell’aereo!), le menate sulla famiglia, la fidanzata di Diesel che dice “non ci pensare, vai a ritrovare Letty” e poi Diesel che le risponde alla fine “non te ne devi andare per forza…”, le auto dalla polizia che vanno sparate contro la flip car (ma la volevano fermare colpendola frontalmente?) ecc ecc. Tutta roba che farebbe arrossire un Prometheus qualsiasi.
    Ma alla fine queste cose contano poco perché non è quello che interessa in un film come Fast, contano le scene tipo quella del carroarmato e dell’aereo o quelle in cui c’è The Rock che spacca tutto e tutti, e in una scena addirittura imita il grande Arnold (in Predator) con una stretta di mano paurosa ad un poliziotto. Ormai si può dire che è pronto per far parte de I Mercenari! Invece ho trovato Vin Diesel (a parte le menate sulla famiglia) spento e con il pilota automatico, che si ravviva solo sul finale quando deve pensare a menare un discreto L.Evans. Per lui aspettiamo Riddick dove sicuramente darà il meglio di se come ha sempre fatto.
    Quindi in definitiva un film davvero spettacolare (anche se ho preferito il quinto episodio) che però è destinato a sparire dai ricordi vista la comparsata di Statham sul finale: grazie a lui il sesto è già storia vecchia, non vedo l’ora di vedere il settimo!

  45. Taekwondo fighter

    Ma james wan alla regia del 7 capitolo mi rattrista :(

  46. Giovi 88

    Eh si è vero, non ho proprio capito cosa centri Wan…. Forse dal settimo si passa all’horror… Ma se proprio dovevano scegliere per forza un regista asiatico non potevano chiamare mister “The Last Stand” Kim Jee-Woon?

  47. @giovi88: il problema del 7 è molto semplice e molto grosso, ovvero che i produttori lo vogliono pronto per l’estate prossima. Con tempistiche così per un film così grosso hai già segato fuori per principio l’80% dei registi bravi, asiatici o meno, Justin Lin incluso. È esattamente il tipo di lavoro che di solito danno ai Joe Johnston / Brett Ratner. James Wan è specializzato in horror, ma ha fatto anche Death Sentence che era tutto sommato action e aveva una sparatoria finale della madonna, per cui poteva andare peggio.

  48. Il Reverendo

    come se niente fosse, sulla pagina facebook di scott adkins appare uno screenshot di twitter in cui il nostro amato boyka twitta (non so se si scrive così) con dwayne johnson, e adkins gli buttà là che sarebbe una figata se loro due si prendessero a calci in f&f7.

    questa cosa si merita un’emoticon, questa: *_* !!!

    e intanto io devo ancora vedermi f&f6, cazzo di buddha!

  49. umbe

    Io dico solo che sabato sera, allo spettacolo delle 23.15, la sala era piena ed era come essere allo stadio. Eravamo tutti un’unica FAMIGLIA.

  50. Baby Oil

    Io vado controcorrente e dico che mah, un po’ deluso, il 5 era decisamente meglio. Mi spiego: ma la trama, la sceneggiatura, il plot, la STORIA… davvero conta così poco? Anche in un film di questo genere? Perchè ho appena assistito a un megacollage di scene fighissime tenute insieme da una vicenda sconclusionata in maniera imbarazzante, e insomma, un po’ spiace…
    mi rivolgo direttamente al Boss Nanni e cito un suo commento:
    “tu sei comunque sicuro che ti piacciono i film d’azione? Sicuro sicuro? Mi fido, eh? Pero’ una ricontrollatina, non si sa mai…”
    Ecco, io sono sicuro. Sicuro sicuro. E ciononostante proprio non riesco a ignorarla, ‘sta benedetta STORIA. Visto che hai citato Arma Letale ne approfitto e dico che li il film stava in piedi anche senza botti, volendo. C’era eccome, una trama, magari banale, magari un canovaccio alla Expendables, ma aveva senso. In questo caso invece meglio sorvolare, e anche se la dedizione con cui hanno distrutto tutta quella roba vale comunque il biglietto, il film ne patisce eccome… è un dinosauro zoppo imho.
    E quindi boh, ricorderò come un capolavoro Die Hard (uno a caso fra i “classici”) e continuerò a riguardarlo; di Fast Six scaricherò il torrent a 1080p e imparerò a memoria le -tante- scene fighe, senza mai riguardarlo davvero.
    Senza alcuna voglia di flammare eh, sono sinceramente interessato ad altri pareri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *