Crea sito

Solo Dio perdona: conosci il tuo nemico

Oh c’è il regista di Drive che fa un altro film
Grosso! Sono anche io come tanti un fan appassionato di quel film dopo averne letto non una ma due recensioni entusiaste sul sito di cinema di combattimento i400calci.com!
“Questo nuovo è tipo una cosa ambientata tutta in Thailandia
Serio! A me che ho visto Ong Bak piace sempre quando nei film ci infilano i paesi dell’Asia che nessuno conosce
C’è di nuovo Ryan faccia da schiaffi Golsing che non parla
Potente! Quell’attore mi convince proprio e mi sembra che si stia ritagliando un ruolo importante nell’industria cinematografica proprio grazie a Drive
Il regista dice che l’ispirazione gli è venuta da un’immagine: un uomo che fissa i propri pugni chiusi davanti a sè
Capolavoro!! Ma questa che mi stai dando è una grande notizia!
Se non sbaglio il titolo sarà Solo Dio perdona!
O mio Dio, proprio come quei film italiani che Tarantino mi ha fatto riscoprire e di cui ora mi dico grandissimo fan anche se bene o male ne ricordo solo le pubblicità che vedevo decenni fa sulle reti Fininvest! Ma, amico caro, quello che mi stai descrivendo è uno dei film più affidabili a cui dare il nostro denaro e di certo non da scaricare attraverso mezzi legalmente non riconosciuti dalla legislazione di questo paese!

Ok STOP! Possiamo fermarci qui, grazie.
La scena a cui avete assistito grazie all’aiuto prezioso di queste due comparse sopravvissute a The Raid (che come tutte le comparse sopravvissute a The Raid orbitano nella Cobretti Mansion sempre a disposizione delle esigenze dei Calci) potrebbe essere realmente accaduta in qualsiasi parte del globo. Non è uno scherzo signori. Ci sono uomini, donne e bambini di tutto il mondo che per almeno un anno hanno sbavato appresso al nuovo progetto di quest’uomo qui.

Nicolas+Winding+Refn-541x360

Nicolas Winding Refn signori. Non lasciatevi ingannare dalle apparenze. Quegli occhiali stavano per essere i primi della storia ad ottenere un lasciapassare per meriti speciali che gli consentisse di non essere spaccati, ci è mancato poco che non diventassero occhiali esemplari a cui tutti gli altri si sarebbero ispirati, occhiali di violenza. E invece no.
Non lasciatevi ingannare nemmeno da quell’innocente ciuffo da TinTin, Refn è da considerarsi cineasta pericoloso e i suoi film a rischio.
Noi dei 400calci siamo qui per mettervi in guardia e offrirvi tutti gli strumenti per controbattere agli attacchi dei neoconvertiti al verbo di Refn, i malati di Drive e quelli che vorranno costringervi ad andare a vedere Solo Dio perdona. Vi faranno vedere immagini di combattimenti, scene d’azione, armi, sangue e roba da fomento ma non dovete lasciarvi ingannare. Noi il film l’abbiamo visto per voi e sappiamo che nulla di tutto ciò corrisponde a verità. Sono mistificazione per costringervi a vedere un film di sentimenti inespressi signori! Solo mistificazioni!
Andiamo con la prossima diapositiva

041913_onlygodknowstrailer2feat-600x450

Questa è una delle prime immagini del film immesse in rete, e questo, signori, al puro scopo di creare fomento e corrompere le menti degli spettatori calcisti! Si, signori esiste una scazzottata nel film e Gosling ce le prende, ma (possiamo andare con la diapositiva seguente) non c’è niente di che esaltarsi.

solo-dio-perdona-only-god-forgives-ryan-gosling-vithaya-pansringarm-foto-dal-film-1_mid

Notate come la scena sia priva di elementi di arredo, notate l’espressione statica dei presenti. Ecco adesso concentriamoci su un dettaglio: le pose. Non c’è fatica, vedete, non c’è forza, non c’è potenza. Signori questa scena è totalmente priva di corpo cioè di violenza vera. E io non mi stancherò mai di ripeterlo: non serve un calcio per fare vera azione! (applausi)
Ma andiamo avanti con la prossima prova. Diapositiva!

Only-God-Forgives-bilde-5

Bene questa è importante, mandiamo subito anche la successiva.

only-god-forgives-8

Vedete? Spade. Spade che vengono sguaianate da dietro la schiena, spade puntate ad un’attrice drammatica che un vero calcista probabilmente non ha mai visto in vita sua. Cosa potremmo desiderare di più? Quale immagine se non questa, signori, vi convincerebbe ad andare a vedere questo film, un vecchio asiatico che sguaina e punta spade! E invece no. Invece no cazzo!
Solo Dio perdona è un film di silenzi, un film intimista che scava nell’uomo attraverso la fotografia, che parla di rimorso e pentimento, che indaga utilizzando la violenza solo in funzione drammatica. Un film che su una trama da cinema di vendetta in realtà priva il cinema di serie B degli elementi più immediati per andare cogliere l’essenza umana. Lo so, non è bello sentirselo dire così ma qualcuno deve fare questo lavoro…. (pausa)
Andiamo con la prossima diapositiva.

solo-dio-perdona-trailer-italiano-poster-cannes-2013-e-nuove-immagini-per-only-god-forgives-620x350

Ecco questa scena la conosciamo tutti, l’abbiamo vista e ammirata, ci ha fatto sognare a tutti no? Per i pochi che non la conoscessero, quello che babyface sta trascinando è un uomo, preso per la bocca. Si signori un uomo prima pistato di botte e poi trascinato via impugnandolo dall’arcata superiore della bocca. Non è forse una grande idea? Non è forse un momento di vero cinema da combattimento da ricordare? No signori, non lo è e sapete perchè? Diapositiva!

header-only-god-forgives-clip-the-most-awkward-dinner-ever

Perchè è questa la vera natura del film. E’ questo quel che c’è prima e dopo signori. Non copritevi gli occhi per piacere, dovete guardare tutti. Ne abbiamo un’altra

only-god-forgives2-620x350

C’è forse sesso in questa scena?? No! C’è forse una bella fica adeguatamente posseduta dal maschio dominante?? No!! C’è almeno un momento di ammiccamento, non so un po’ di tensione, un po’ di girl power sexy?? No signori non c’è niente di tutto questo. Volete sapere qual è il momento migliore del film? Questo qui

Kristin-Scott-Thomas-in-Only-God-Forgives-585x329

(urla dal pubblico) Una scena a tavola signori. Una scena a tavola!! E sapete di chi è la colpa? Di questo regista che dirige con una copertina sulla pancia per non prendere freddo!

OnlyGodForgives-Gosling-Refn1

Credo non ci sia più bisogno di aggiungere altro.
Siamo tutti affranti per quanto accaduto e per il raggiro che è in corso ai danni dei molti appassionati del cinema da combattimento del mondo.
Ma ricordate: che conoscenza è consapevolezza!
Ora vi lascio con una scena dal film, una scena “d’azione”. Perchè voglio che capiate come in questo film nulla è come sembra. Non solo è l’unica del film ma non sfocia nemmeno nella carneficina in cui dovrebbe concludersi… Maledetti autori…
Ho finito.

DVD-quote suggerita:

“Vergogna!”
Jackie Lang, i400Calci.com

>> IMDb | Trailer

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

212 Commenti

  1. Amok

    che film di merda… a saperlo che faceva così schifo risparmiavo 1 ora e mezza della mia vita.

    questo film e’ ‘na palla pazzesca!
    Drive mi aveva deluso e annoiato, ma in confronto a questo è da Nobel!

    Ok d’ora in poi evitero’ film con questo registra e/o protagonista.

    Evitatelo.

  2. Amok

    ah beh ma sto registra è lo stesso che ha fatto anche quella palla pazzesca di Valhalla Rising?

    … minchia mi stavo sparando nelle palle quando l’ho visto… e sono uno che adora le scene di combat/splatter!

    Ok e’ tutto chiaro: è proprio il registra che è negato.
    Me ne ricorderò e lo eviterò.
    Ciao .. avrei voluto leggere la vostra recensione prima di imbattermi in questo film .. sigh :(

  3. BellaZio

    Bello da vedere come Ryan Gosling per tutte le donne. Interessante, espressivo e profondo come lo sguardo di Ryan Gosling per tutti gli uomini.
    Pura estetica, zero contenuto.

  4. Fabrizio

    Questo è stato il mio commento postato su fb quando l’ho visto il 12 agosto.
    Ho ancora i crampi dal ridere…

    Oggi ho visto il film, recentemente in concorso al festival di Cannes, ” Solo Dio perdona” (“only God forgives”).

    Il fatto che fosse vietato ai minori di 14 anni mi aveva illuso che si potesse avere a che fare con una trama adulta, degna di spunti di riflessione, ed invece il film è un bestiario di figure psicopatiche che vanno dai 2 figli americani con complesso di Edipo irrisolto ad una madre ipertrofica in preda ad un delirio criminale.
    Uno dei due figli per fortuna muore quasi subito, ma non prima di aver violentato ed ammazzato una ragazza di 16 anni, lasciandola in un lago di sangue…
    L’evento scatena l’entrata in scena di un ufficiale di polizia thailandese nostalgico dell’ultimo samurai che invece di far parlare la legge, lascia che a parlare sia il mulinare della sua spada.
    Dialoghi quasi inesistenti ed al limite della dissociazione allucinata.
    Ritmo delle azioni degna per un post T.S.O.

    Frase cult del film: (figlio) “Ma mamma, mio fratello ha violentato e ucciso una minorenne!!!”; (madre) ” Forse avrà avuto le sue ragioni…” O_O

    Voto al film: 4 senza pietà, ridatemi i soldi del biglietto!!!

  5. Cardos Reygadas

    cazzate.
    “only god forgives” è il film più bello del 2013, ma voi poveri stolti privi di ratio cinefila lo scoprirete solo tra una decina d’anni, quando refn sarà inserito nei programmi ministeriali della scuola primaria.
    bifolchi ignoranti ottusi, vergognatevi.

  6. Marlon Brandon

    Eppure dopo tanto e soprattutto dopo questa recensione ho avuto il coraggio di guardarlo e mi e’passato piacevolmente. Non mi ha annoiato, mi ha intrigato, visualmente molto bello, certo non calcista, Gosling deve essere un asso al gioco del silenzio o a quello di chi ride per primo perde.

  7. Refn cambia completamente prospettiva e sceglie di intraprendere la strada di un cinema che vive in un suo mondo ben preciso e che va aldilà del bene e del male, dirigendo un film che se ne sbatte delle idee esplicative del mondo del cinema mainstream (soprattutto Hollywoodiano) mettendo in scena una storia di vendetta puramente implicita ed incredibilmente ermetica.

    “Chi si aspetta un film di facile visione che eviti pure il mio cinema. O con me o contro di me.” – Nicolas Winding Refn

  8. Latte

    Per me, al momento, l’unico vero grande film di NIcolaswindingrefffn…e infatti ha fatto schifo a tutti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.