Crea sito

Esce Tulpa in Italia: intervista a Federico Zampaglione

Poi magari mi sbaglio io, eh? Però non mi ricordo di un film italiano, da un bel po’ di anni a questa parte, che si apre con un omicidio che più sanguinoso non si può che porta a una simpatica evirazione. Cioè, poi magari voi siete più attenti di me e adesso mi tirate fuori dal cilindro un film horror italiano più violento e tosto di Tulpa, l’ultimo film di Federico Zampaglione. Non penso proprio, eh? Perché poi, come già vi ho detto un bel po’ di volte, poi quando escono i film horror italiani in sala di voi non v’è traccia, mentre io son lì a vedermi pure In The Market. Di Tulpa vi abbiamo già detto quasi tutto quello che c’era da dire dopo la sua partecipazione al Frighfest 2012. Il nostro amato leader era lì, ha già visto e toccato con mano e vi ha pure già servito una recensione.

Avete presente tutti quei discorsi fumosi sul vecchio Genere italiano? Tipo che non esiste più dai primi Ottanta (vero) ma che in Italia c’è tantissima gente che lo conosce, lo venera e che lo onora con i loro prodotti attuali (falso)? Ecco, Zampaglione dopo aver fatto un film che strizzava l’occhio alle produzioni US come Shadow, ha deciso di fare un film realmente capace di resuscitare quelle atmosfere e quell’aria. Una sequenza iniziale che arriva come un pugno in faccia e poi via con una storia persa tra strade e luoghi che sembrano usciti da una fiaba dark, pulsioni sessuali incontenibili e omicidi efferatissimi. Da stasera, Tulpa sarà nei nostri cinema lì apposta per voi: fatevi sotto. Nel frattempo noi abbiamo bevuto un tè con Federico e ci siamo fatti raccontare un bel po’ di cose sul film.

2924851ae0a399efb6-tulpa

Cominciamo dalla storia: come si sei arrivato, cosa ti ha affascinato del soggetto di Tulpa?

La sua anima Gialla e hot, che da subito mi ha avviluppato. Sesso e sangue sono decisamente un binomio che mi intriga parecchio.

Com’è stato lavorare con Dardano Sacchetti? Come vi siete incontrati?

L’ho chiamato e gli ho chiesto di collaborare. Dardano ha un tocco macabro e velato di sadismo che riesce ad esprimere in poche righe: è davvero unico. Lui ha scritto un soggetto in cui mi forniva l’atmosfera di fondo e i personaggi . Leggendolo ho subito sentito quel profumo vintage che mi pervadeva, l’inconfondibile aroma aspro del giallaccio d’annata. Poi ho scritto la sceneggiatura con Giacomo Gensini con cui avevo fatto Shadow, immettendo degli elementi di contemporaneità, come il mondo dei privé del sesso contrapposti all’alta finanza. Infine, a cose fatte, abbiamo rimandato la sceneggiatura a Dardano per incrudelire e rendere più macabro il tutto.

Della sua sconfinata filmografia, qual è il tuo film preferito?

Direi che …E Tu Vivrai Nel Terrore! L’Aldilà è il suo film più visionario e folle, ma il suo timbro in molte opere di Fulci e Bava è stato a dir poco fondamentale.

Fino ad oggi con i tuoi film avevi tentato di distaccarti dal cinema italiano. Qui però c’è un evidente omaggio al nostro glorioso cinema di genere. Come mai questa scelta e perché proprio ora?

Non saprei dirti perché: l’ispirazione arriva senza avvisare e ti ritrovi coinvolto a lavorare su di un nuovo progetto. Il Giallo è sempre stato per me un grande amore. Folle, sgangherato, crudele, sexy , incoerente, brutale e colorato. Come si fa a non cedere ad una tentazione simile?

Tulpa è un film molto spinto, sia dal punto di vista della violenza che dal punto di vista dell’erotismo, sembra che tu abbia voluto premere sull’acceleratore e tirarci un paio di pugni in fazza…

L’hai detto. Considera che pratico boxe da anni ed anni e sono un buon medio massimo, tirare pugni in faccia è una delle cose che mi soddisfa di più. Di conseguenza anche con Tulpa ho voluto seguire la stessa linea: jab, jab, destro e gancio sinistro a chiudere.

Siamo entusiasti per la piccola parte che hai regalato a Simoncino. Come l’hai conosciuto? Segui il lolrap?

Frequento la scena hip hop e ho collaborato con molti esponenti: da Fabri Fibra a Ion e Er Gitano, Missa e tanti altri. Simoncino ai tempi delle riprese non aveva ancora inciso nulla, ma mi parlava di un disco in cantiere. Quando ho visto il suo video l’ho trovato una delle cose più provocatorie e politically uncorrect degli ultimi anni. La sua frase “Ti sodomizzo dentro ‘na grotta” è diventata cult e spesso la senti usare nei contesti più disparati. Daje Simonci’!!!!!

Ti dirò una cosa inedita: in Italia il cinema horror italiano se lo filano in 27 persone. A te cosa piace di questo genere? Perché hai deciso di buttarti in queste missione suicida?

Faccio tutto per passione, da sempre. È stato un sogno che avevo sin da ragazzino e che oggi si è realizzato. Sto girando il mondo e s’è tornato a parlare ovunque di horror italiano, persino sulla cover di Fangoria. Shadow è stato visto da milioni di persone in tutto il mondo, considerando che è stato venduto in 54 paesi. Tulpa esce in sala con 100 copie e gira festival europei di primo livello, su internet c’è un delirio di articoli e notizie. Credo che, nel bene o nel male, qualcosa per questo bistrattato genere sto facendo e se i miei detrattori vogliono stroncarmi a priori, li invito a portare a casa gli stessi risultati, non solo a scrivere malignità su internet nascosti dietro a pseudonimi. Parlare è facilissimo fare i fatti è tutta un altra storia.

La cosa – il fatto che il pubblico italiano vuole solo “pensare” con Fabio Volo e ridere con Alessando Siani – ti ha influenzato? Quando lavori a un tuo film pensi al pubblico italiano o sei più concentrato sull’estero?

Non mi sono mai preoccupato mentre faccio qualcosa di cosa ne penserà poi il pubblico. Se così fosse stato non avrei mai intrapreso la carriera horror. Uno che ha scritto Due Destini non è esattamente la persona da cui ti aspetteresti un certo tipo di cinema. Se avessi voluto fare cinema per pensare a soldi e successo avrei fatto commedie, considerando che mia moglie è una delle punte di diamante di questo genere e conosco praticamente tutti gli attori da commedia italiani, ma invece vado per la strada in salita del cinema di genere: poco visto, snobbato, povero di mezzi ma che mi piace tanto.

Ad un certo punto hai bloccato le proiezioni stampa di Tulpa. Ci spieghi il perché? Ci dici la tua sulla stampa di settore in Italia?

Tulpa è un film particolare e determinate scene hot di Claudia avevano attirato l’attenzione di un tipo di stampa che io detesto. Si preannunciava l’orgia delle rivistine di gossip e colore che non vedevano l’ora di ficcare il naso e infestare tutto con le loro notiziole a base di: “e dire che a dirigere c’era proprio il marito!”. Che si fottano. Per quanto riguarda la stampa di settore a volte la trovo un po’ troppo mentale: cerca solo di analizzare, eviscerare, puntualizzare, comparare, enucleare. Insomma è troppo di testa e poco di pancia. In fin dei conti si dovrebbe capire forse di più se un film ti ha divertito o meno, che poi è l’unica cosa che conta per la gente.

Ci fai una lista dei tuoi cinque omicidi preferiti nel cinema horror?

1) Il primo omicidio di Suspiria.

2) I ragni in bocca a Mirabella de L’Aldilà

3) Anche se non è un vero e proprio omicidio, la fuoriuscita dell’Alien dallo stomaco del malcapitato astronauta

4) L’ammazzamento degli inquilini del motel da parte della famiglia Firefly in The Devil’s Rejects

5) Il terribile scuoiamento finale di Martyrs

 Uno che secondo te oggi ha capito tutto del cinema horror chi è? Cosa t’è piaciuto ultimamente?

Uno che ha capito tutto non saprei dirtelo. Nella vita c’è sempre qualcosa da imparare anche per i più esperti e navigati. Ultimamente ho visto in Spagna L’Evocazione del regista di Insidious (James Wan, Mr. Fast & Furious 7) e malgrado sia il solito haunted house movie, garantisce una serie infinita di salti e spaventi. Molto divertente!

 E adesso? Dopo l’uscita di Tulpa in Italia cosa ti aspetta?

Torno a suonare: ho un novo album in lavorazione. Speriamo che Tulpa apra delle porte a giovani e talentuosi cineasti horror che non riescono ad emergere . Questa sarebbe davvero la mia più grande soddisfazione.

Nuot Arquint, bitches

Nuot Arquint, bitches

Conclusione di Nanni Cobretti:
Siccome vidi il primo cut del film al FrightFest e ve ne parlai da là in modalità semi-provvisoria, mi sembra cortese e giusto aggiungere due righe sulle differenze tra la versione vista all’epoca e quella in uscita oggi. Easy: Zampaglione ha preso tutte le parti che avevano infangato il ritmo nel secondo tempo e i pezzi di dialogo meno riusciti che avevano, diciamo così, “minato l’atmosfera”, e ha segato tutto di netto. Tutto. Puro e semplice. Ora il film dura 85 minuti e consta di (più o meno): scena di sesso – omicidio – scena di sesso – omicidio – Nuot Arquint che ipnotizza – orgia – Simoncino che suona i bonghi – omicidio – Michele Placido che strippa – scena di sesso – omicidio – omicidio – Nuot Arquint che ipnotizza – omicidio. Ci perde un po’ la rivelazione finale, ma è diventato praticamente un super slurp quasi solo di sciroppo. Fate un po’ voi.

Tags: , , , , , , ,

372 Commenti

  1. …eeeeeOLE’!

    Dai @locheu, e’ venuta bellissima, qua la mano, senza rancore.

  2. locheu

    Del resto, di che mi meraviglio?

    Che posso aspettarmi dall’autore di una recensione così stranamente accomodante per un film che è senza ombra di dubbio l’opera di un ignorante?

  3. Aldo Jones

    @Nanni.

    Giuro che io la battuta l’ho capita ed era divertente. Ora non fare che Lucheu ti faccia perdere fiducia, eh ?

  4. BellaZio

    @locheu
    Zampaglione mi pare che l’italiano lo usi con competenza però, l’inglese meno.

    @Tutti
    bravi, complimenti, siamo arrivati oltre 300 qui per ‘sto film che non si incula nessuno e il mio grande sogno di arrivare a 300 su 300 rise of stocazzo non si esaudirà mai. Andiamocene tutti affanculo e bona lè, no?! (@locheu: è ok così il lè di bona lè? Cosa dicono in Africa centrale?)

  5. Il Reverendo

    ma tutti gli stronzi li catalizza questo articolo?

  6. BellaZio

    @Reverendo
    Beh ci siamo più o meno tutti, più qualche aggiunta strana, quindi direi di sì. Oltre a catalizzarli rende pure stronzi gli usuali che ci si imbattono…

  7. Il Reverendo

    @bellazio
    no, sono proprio le aggiunte strane ciò a cui mi riferivo. su tutti quello che pensa di aver avuto successo nella vita perchè… tenetevi forte… E’ NEL TEAM DI ZAMPAGLIONE (whoa!!) e quello che è andato su tutti i siti di cinema a scrivere che il film non gli è piaciuto. vabè. pure l’altro che non capisce le battute e dà di matto.

    sarà che sto film è come i libri di sutter kane e fa questo effetto sulla gente.. se domani al tiggì sentirò di un tizio che ha sfondato la vetrina di un bar brandendo un’ ascia e gridando ”andate a vedere tulpa” o ”ascoltate i tiromancino” non mi stupirò più di tanto

  8. Thunder

    Più probabile che assaltino la cassiera per farsi ridare i soldi del biglietto! (gli effettacci non erano brutti, ma il resto era degno di rai 1)

  9. Schiaffi

    @lars
    menomale che ci stai te ad alzare la media dell’istruzione in italia con la tua sudata laurea.
    Ci tieni proprio a passare per colto a differenza mia, bravo, mi sa che tua mamma batteva di brutto per mandarti a scuola e pagarti i bigini usati.
    Lei si che se l’è sudato il tuo pezzetto di carta, dille grazie mentre in lacrime si chiude in camera con l’ennesimo cliente.

  10. Angelo_Cubric

    dai dai che il zampa ha avuto il suo momento di gloria, 4 pagine di insulti… fra poco sparirà e speriamo che non torni più a fare un obbrobrio del genere.. riprenda la sua chitarrina e segua la strada della musica!

  11. sweetromina

    è così brutto sto film che neppure in streaming lo si trova!

  12. BellaZio

    @Reverendo
    Non diamo a Zampa l’importanza di Sutter Kane. I fan di Zampa vengono un po’ qua a fare i bulletti ma non sono niente di comparabile nemmeno ai fan di Vasco Rossi che prendono a sassate chiunque osi suonare prima di lui ad esempio… I fan di Zampaglione cinematografaro non posso credere che esistano, a parte che non siano nel suo “team”.

  13. Lars Von Teese

    @schiaffi

    hai provato col cepu?

  14. Mr.POP

    Io non riesco a trovarlo da nessuna parte. Visto che ne parlate tutti come il capolavoro del secolo non posso aspettare oltre.

  15. Lars Von Teese

    visto come sta andando al botteghino, dopodomani lo trovi in dvd allegato al corriere di castrovillari

  16. Lars Von Teese

    oppure la madre di schiaffi, dipende dalla tiratura che fanno

  17. Schiaffi

    certo che stare a sparlare delle madri altrui quando la tua passa tutto il tempo a fare orge scat per pagarti gli studi mi sembra abbastanza fuori luogo.
    Pure gli stronzi si deve magnare quella poraccia per colpa del figlio scemo.

  18. Terence Hell

    Per quanto Tulpa sia brutto non riesco a provare tutto questo odio per Zampa. Dall’intervista (a meno che non sia una leccata di culo abnorme) si capisce che ha passione per le cose belle, ci ha provato ma è andata male.

    I suo sparuto gruppetto di accoliti è di uno squallore unico, ma non possiamo imputarne a lui la colpa.

  19. Ciobin Kojak

    ‘azzolina ! Ma vedo che persistete.
    Ma Cioooooobin !
    Bene, a questo punto un paio di cose sui video splendidi postati da angelo cubrick.
    Mi chiedeva mio cugino Lucullo come abbiano scelto l’attore francese, evidentemente l’unico che sembra aver capito, benché tardivamente, che lavorare con Zampetta sia equivalso a ritrovarsi un cervo in culo. Lagerini promossa perché ha fatto tutto per amore, amore per un supermariobros versione contadinotto italiano. E nessuno poteva resistere.
    Ma c’era passione, cazzo, molta passione ! Tons of passione !!

    Nel frattempo ho trovato anche la colonna sonora del film. Quello vero, quello cazzuto. Un nano nell’imbuto. Un film di Okkuto. Eh, sì, perché io lavoro. Ho contattato Manuto, un mio vecchio amico musicista. Praticamente il pezzo ce l’aveva già pronto, è bastato cambiare le parole.

    Qua c’è il link al pezzo:
    http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=quacBnu4Oik#t=21s

    e qua sotto il testo VERO, che potente cantare (a voce alta o nella mente) mentre ascoltate il pezzo (che nel video ha ancora le parole sbagliate). Per ora abbiamo riscritto solo da 00 a 00’45 ma può rendere l’idea. Dai cazzo ! Dai, che si fa il film :)

    (prima mandate in play il video linkato, altrimenti non avete capito un cazzo)

    Ecco il testo:

    Okkuto Okkuto
    Perché hai messo un nano in un imbuto ?
    Okkuto okkuto
    allora l’hai voluto
    allora sei napputo
    e adesso chiedi aiuto (a Zampa si intende)
    Imbuto Imbuto Imbuto – Imbuto Imbuto Imbuto
    Okuto Okuto
    Perché hai messo un nano in un imbuto ?
    allora l’hai voluto
    allora sei napputo
    e adesso chiedi aiuto
    Imbuto Imbuto Imbuto – Imbuto Imbuto Imbuto

    Figata, nevvero ?
    Poi Tonanni potrebbe mettere il pezzo quando va a fare il DJ alle feste private di Paris Hilton, così intanto il nome del film si fa conoscere…
    E mi raccomando: tons of passione OK!

    Cordialmente, Ciobin.

    P.s. Grazie a tutte le mie fans che mi hanno fatto i complimembri.
    P.s.s. Io ho scritto SOLO i mie commenti e nessun altro.

  20. Lars Von Teese

    @schiaffi

    stavo per scrivere che invece tua madre lo stronzo lo ha cagato dalla fica quando sei nato, ma in realta` non sei stronzo dai. Secondo me sei solo un moccioso obeso che vive ancora con la mamma perche` e` fondamentalmente un incapace, col cazzo corto ormai sepolto nel lardo della tua pancia sudata, senza amici, o meglio, con degli amici che a scuola ti ficcavano la testa nel cesso un giorno si` e l’altro pure, con le fantasie sessuali di uno scarabeo stercorario e l’autostima di john wayne gacy, respingeresti la figa perfino se ti lanciassero le donne addosso con una fionda gigante, e per tutti questi motivi provo molta pena per te.

    Ciao schiaffe`

  21. Lars Von Teese

    ma non e` che ridendo e scherzando, dietro schiaffi si nasconde Truce Baldazzi?

    OH WAIT

  22. Schiaffi

    cos’è sta pochezza? the last stand della rosicata? intanto tua mamma fa gli scat e si magna il mio stronzo a tua immagine e somiglianza. sentiti in colpa tu +ttosto

  23. Lars Von Teese

    quel +ttosto urla bimbominkia a squarciagola…

    TRUCE BALSCHIAFFI, LOL

  24. Ciobin Kojak

    Napputo Napputo
    Un nano nell’imbuto
    ma è risaputo
    l’infradito di occuto
    è rimasto nell’imbuto

    ( e intanto ‘sto film du cul ha fatto più commenti che spettatori. Mi sa che al prossimo ciak (se mai ci sarà), Super Zampa Bros mette direttamente in streaming, come suggeriva perentoriamente il sempre valido Schiaffi )

  25. Uno dei tanti

    Se dovessi dire chi è più coglione tra Schiaffi e Lars Von Teese, risponderei: Ciobin.

  26. Grazie al cielo almeno qui si discute di orge scat. Sotto la rece di Hatchet III un tizio ha iniziato a parlare di Denys Arcand e Kieslowski e lì sì, che stavo seriamente iniziando a turbarmi.

    Comunque io Tulpa non l’ho ancora visto, però una domanda che avrei fatto a Zampaglione è perché non ha proseguito sulla strada dell’horror/slasher puro e con un’aura di internazionalità (al di là dei giudizi critici, Shadow l’ha venduto benissimo ovunque), anziché infognarsi nel tentativo quasi impossibile di riesumare il giallo all’italiana… ad esempio, mi ricordo quanto era stati massacrati Non ho sonno e Il Cartaio di Argento, che FORSE – dovrei rivederli, non me li ricordo quasi per nulla – non erano poi questo scempio totale, visti anche gli ultimi di Darione (qualcuno ha detto Giallo?)…

    ormai è evidente che, rispetto a questo particolare sottogenere, le aspettive e l’intransigenza dei fan sono così elevate che o tiri fuori il nuovo Profondo Rosso, o si finisce in un bagno di sangue (e m***a).

    Insomma, apprezzo il coraggio, però aveva azzeccato così miracolosamente bene il colpo con Shadow, che lascia perplessi perché non abbia battuto ancora su questo ferro, anziché fare una scommessa così azzardata.

  27. D. Lindelof

    The comments here are better than my last script (but this shit makes me fucking rich)

  28. Mr.POP

    Un sentito ringraziamento a Schiaffi e Lars Von Teese. In questo periodo sono sempre incazzato e nervoso ma appena posso prendo i pop corn e leggo i vostri botta e risposta che mi rallegrano le giornate.

  29. Lorenzo Ellerbe

    Ciao miei cari inferiori. Appena di ritorno da un concerto col Zampa. In poco piu’ di tre ore ho guadagnato quello che i vostri pulciosi culi falliti potrebbero alzare in 4 mesi, nel caso qualcuno fosse tanto idiota da elemosinarvi un impiego.
    Vedo che i commenti salgono, ma visto che commentare e’ tutto cio’ che la vita vi ha riservato..si potrebbe fare meglio. Sinceramente anche con piu’ astio.
    Per descrivere Zampaglione servono molti aggettivi : Talent, Money, Power, respect etc etc .. per riassumere tutti voi basta invece un sol numero : ZERO .
    Lorenzo Cheaf Ellerbe

  30. Lars Von Teese

    cazzo centerbe almeno falla una visita sul facebook di zampacchione, cosi` magari ti informi sulle date… trollone dilettante

  31. Lorenzo Ellerbe

    Non e’ un tour ufficiale minchione , sono date di rodaggio con la nuova band e sul facebook non le stiamo mettendo affatto, saranno 12 e il tour vero parte a inizio 2014 dopo l’ uscita dell’ album con la Sony. Il trollone dilettante sa cosa dice mentre tu parli come sempre a vanvera. Ellerbe

  32. Lars Von Teese

    eh no centerbe, non te la cavi cosi`

    Date di rodaggio dove e quando?
    Alla sagra del pancotto di vimercate?
    E ora vuoi dirmi che fai i miliardi per una serata “di rodaggio”, non pubblicizzata da nessuna parte, tantomeno dall’agenzia che si occupa del tour di zampacchione, alla sagra del pancotto di vimercate?

    ora o dici le cose per bene o rimani un trollone e qui sta per cominciare ufficialmente il campionato mondiale di chi ti piglia per il culo, buffone

  33. Biscott Adkins

    4 mesi dei miei stipendi sono pochi per uno che fa film canta fa le comparsate

  34. Biscott Adkins

    e poi cheaf sta per chief o per chef?

  35. Biscott Adkins

    esiste solo UN chief lorenzo comunque http://www.youtube.com/watch?v=3Vkeesuven8

  36. Lorenzo Ellerbe

    Cari i miei poveracci , visto che volete info precise ora le avrete . Per quanto riguarda Zampa musicista, la prossima data ufficiale e’ domenica a Pistoia Blues in un cast di star del blues a livello mondiale. Zampa sara’ li’ col suo progetto Buzz a suonare blues ( visto che sa fare bene anche quello) . Inoltre , sempre cari i miei sottostanti, vi invio la lista di festival internazionali e di primo ordine a cui il film ha partecipato e partecipera’. NESSUN FILM ITALIANO negli ultimi 15 anni ha avuto simile spazio . Inoltre si vende ovunuque .Sono tutte raccomandazioni ? per voi certo che si !!!

    London Frightfest 2012, Sitges 2012( Spagna), San Sebastian 2012 ( Spagna)
    Courmayeur 2012 ( Italia), New Visions 2012( Finlandia), Horrorthon 2012 ( Irlanda ), Fantasporto 2013 ( Portogallo), Festa del cine Italiano 2013 ( Portogallo), Fantaspoa 2013 ( Brasile), Festival Mauvais Genre a’ Tours 2013 ( Francia),Nocturnia 2013 ( Spagna), Neuchatel fantastic film festival 2013 ( Svizzera), Fantafestival 2013 ( Italia), Moscow Nternational Film Festival 2013 ( Russia ),Fantasy Filmfest 2013 ( Germania),Films and Vine film Fest 2013 (Slovenia)

    Che ne dite merdacce ? Dai su rosicate un po’ nel sitarello mentre Zampa si fa il nome nel mondo .
    Ellerbe

  37. Biscott Adkins

    ok allora magari Zampaglione è uno spesso; ma tu? Quale è il tuo ruolo in tutto questo?Quale è la tua mansione all’interno della catena di produzione?Spugnetta per francobolli?Sei incazzato perchè le e-mail ti hanno rubato il lavoro? Comunque anche Lene Marlin sono sicuro che abbia girato un sacco di festival ma sono altrettanto sicuro che abbia fatto solo musica di merda.

  38. Biscott Adkins

    Oddio si può dire Lene Marlin sui calci?

  39. Lars Von Teese

    si` vabbe` come sei bravo centerbe… a usare google.

    Dov e` stata questa data di rodaggio dove sei appena stato e hai fatto i soldi con la pala? Dove buffone? Eh? Dove pagliaccio? Le prove centerbe, le prove oppure sei solo un quaquaraqua`…

    Ma quanto brutto e` fare il fanboy di zampacchione poi?

    A me comunque l’intervista e` piaciuta, e continuo a voler vedere il film. Saro` masochista, boh

  40. locheu

    Sì, lo sei.

  41. faceless

    Ma perché, mi chiedo, visto il successo planetario del film capolavoro di Zampaglione, ‘sto povero pirla che farebbe parte del suo staff, senza conoscere né l’italiano né l’inglese, non fa altro che perdere tempo tra noi poveri mortali?

  42. Aneurisma Manfroi
  43. Aldo Jones

    @Aneurisma
    Questa te le potevi anche risparmiare, eh… ok che qua non siamo bacchettoni, ma mi hai messo un tristezza infinita con questa cosa.

  44. Schiaffi

    Lorenzì, ma che bravo che sei, tò alcune istruzioni per fare ancora più soldi: http://www.youtube.com/watch?v=RBo84zIuuPc
    E mò che hai copiaincollato il tour in un sito di cinema cosa dovrei farne? Stamparlo e pulirmici il culo?
    Tò dai fatti un bel preventivo per te e tutta la tua famiglia: http://www.funus.it/servizi/one/

  45. Amerigo Vespaccio

    A Zampagliò vedo che non hai perso l’abitudine di scrivere sui forum spacciandoti per tuoi inesistenti fans… come facesti per Shadow… Hai tanto tempo da perdere eh? Come dicevi? Money, Talent, Power, ecc? Hai scordato l’altra parola chiave: RIDICOLO.

  46. @ Lorenzo Ellerbe: di tutta la gente triste, quella che mi ha sempre disgustato di più è sempre stata quella che prende a seguire un personaggio mitizzandolo e adulandolo. Ora, io mi rendo conto che questa tua cupidigia di servilismo nei confronti di un tizio sicuramente dagli interessi eclettici come Zampaglione può pagarti il mutuo di casa ma per chi legge vedere uno che fa l’Emilio Fede in piccolo è di una tristezza paurosa.
    Tralasciando il fatto che parole come sottostanti, inferiori o merdacce sono proprie dei direttori galattici di fantozziana memoria. Perché vedi, uno può fare tutti i miliardi del mondo ma se è una boriosa testa di cazzo rimane tale anche dentro una Mercedes.
    Ma poi perdonami vai con Zampaglione di su, di giù… Boh per me è una stronzata, scrivi con una tastierina inglese e a meno che non fai Inghilterra-Italia ogni volta sei uno che le spara tanto per vedersi considerato almeno da qualcuno. E allora, in questo caso non saresti un leccaculo, ma uno che sogna di fare il leccaculo. Cioè manco la capacità di immaginarti a capo di qualsiasi cosa avresti.
    Stasera dirò una preghierina per te tristone. Ne hai bisogno

  47. Ma davvero c’è un festival del cinema italiano in Portogallo? Pensavo che la botta di tristezza di Lisbon Story di Wenders gli bastasse almeno per 50 anni, e invece…

  48. sweetromina

    @Lorenzo Ellerbe
    “mentre Zampa si fa il nome nel mondo”
    del coglione appunto..

  49. rikyscorpion

    Tulpa per me ha la classica struttura del film porno, zampaglione ha talento secondo me per il porno, quetsi i dialoghi quando ha diretto la scena porno con quelle due vacche
    Ciakkista: Scena lesbo ner clebbe 37. Ciacche!
    Zampa: Basciateve… Brave… Così… Ancora… Clà, toccaje ‘na zinna… Brave… Stoppe! Bona così. Aò, è giall’una! Mo’ ce magnamo er cestino e poi ripijamo co la scena a tre. Clà, viè un momento ne la rulotte che ripassamo le battute.
    Gerini: Che battute, amò?! Nun cell’hai mai date…
    Zampa: E mmò te le do, vabbe? Viè, t’ho detto…

    Nella roulotte
    Zampa: Ammazza quanto m’hai fatto arrapà, Clà. Nun je la fo’ più. Cavate le mutande.
    Gerini: Ma amò… Cheffai… Sto tutta sudata, poi… Mmmhh… Chemmefai…Li mortè, sei arrapato davero, amò!
    Zampa: Sei sempre le più belle zinne de tutta Roma, Clà. Famolo strano…
    (…)
    Gerini (rivestendosi):Emo quasi sfonnato la rulotte, amò. Ammazza che voja che ciavevi…
    Zampa: Ho voluto fa ‘sto filme apposta per vedette fa‘ ste cose, Clà. Poi accasa me monto tutte le parti più zozze che nun posso mette nella copia pe li giapponesi e ce le vedemo a letto.
    Gerini: Che je l’hai già venduto, amò?
    Zampa: En pratica, sì. A ‘sti nanetti gialli je piace er giallo. Hahahahah! Ammazza quanto so’ simpatico. E se ce so’ le zinne, ancora di più. Ma er pelo no. Er pelo nun se po’ fa veddè sennò ce mettono li pixelloni.
    Gerini: So’ strani ‘sti gialli…Amò, ho visto li giornalieri dei metting aziendali… Fanno cacà…
    Zampa: Ce lo so, ce lo so. L’ho fatto apposta. Pure ne li filme de li Maestri i dialoghi facevano cacà e te facevano pure ride.
    Gerini: Boh, a me me so sembrati solo tristi e recitati da cani. Michele Placido pare un magnaccia in pensione piucche’n meneger. Nse po’ vedè.
    Zampa: Embè? Che secondo te Luc Merenda recitava mejo? Più fanno cacà e più fanno ride, te dico.
    Gerini: Se lo dici tu, amò… Amò, sta musica m’ha proprio rotto li cojoni, la poi levà?
    Zampa: ‘Nte piasce, Clà?
    Gerini: Un po’ vabbè, me ricorda le canzoni più pallose che fascevi prima, ma tutto er giorno, mentre se lavora, nun se regge. Ma che è?
    Zampa: La colonna sonora, l’emo fatta io e er frate mio e er ‘Moscio’ (Andrea Moscianese)
    Gerini: E’ moscia, l’hai detto, amò. Ar confronto li Goblin so’ Beethoven
    Zampa: So’ filologgico! Quante volte te lo devo di’? Vedrai se’n ce famo li sòrdi. E se nun ce li famo… almeno ce semo fatti ‘na bella scopata, eh, Clà?
    Gerini: Ammazza quanto sei rozzo, amò. Sarà pe’qquesto che mi piasci…

  50. Lurker Skywalker

    @leerbe: tu ti collochi sotto la base della piramide umana, se noi siamo sottoposti o inferiori tu sei ultimo e infimo nella migliore delle ipotesi.
    Se sei un troll sei bravo e ti faccio i miei complimenti.
    Ma in ogni caso se hai tutto questo tempo per trollare su un post su un film che fa cacare acqua anche a uno stitico nella tua vita c’è qualcosa che non va e dovresti lanciarti nel vuoto come Monicelli.
    Se invece lavori veramente come lacchè di zampirone ti consiglio di trovarti un lavoro più sicuro perché tra poco sia tu che lui finirete in mezzo a una strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *