Crea sito

LA FAMIGLIA prima di tutto: Gal Gadot è Wonder Woman in Superman vs Batman

In un periodaccio per LA FAMIGLIA, tra la prematura scomparsa di Cartonato Walker e i conseguenti ritardi produttivi di Final Fantasy VII Fast & Furious 7, una buona notizia ci tira parzialmente su il morale: Gal Gadot, aka Gisele Yashar nel quarto, quinto e sesto capitolo della serie, interpreterà Wonder Woman nel disastro ferroviario annunciato che sarà Superman contro Batman.

Su Miss Israele 2004 nulla da dire. Bellissima, cazzutissima, perfetta per la parte e francamente, dopo averla vista saltare da un’auto in corsa all’altra e seccare energumeni mentre cade da un aereo, per me potevano sceglierla pure per fare Batman e avrebbe suscitato meno obiezioni di Ben Affleck.

Internet, why this?

Prendo quello che prende lei.

Su Wonder Woman c’è da aprire una di quelle parentesi più lunghe dell’articolo originale perché è tipo una vita e mezzo che Hollywood e derivati accarezzano l’idea di buttare fuori, dopo il telefilm storico degli anni 70, una versione live action del personaggio, e ogni volta l’idea si schianta contro un muro fatto di maschilismo, miscasting, script di merda, incompetenza generalizzata e di nuovo maschilismo.
Ricapitolando, c’è un pitch che Joss Whedon ha avuto nel cassetto per circa 10 anni e nessuno si è mai cagato di pezza (salvo garantirgli soldi infiniti quando ha scritto e diretto un film su eroi MASCHI), un pilot di rara bruttezza trapelato nel 2011 (tuttora disponibile sul mercato nero degli internets per il pubblico ludibrio) per una serie televisiva che non è mai stata ordinata, un progetto (sempre per una serie) intitolato “Amazon” cassato a metà del 2013 senza nemmeno che venisse portato a termine il copione e una porn parody che ad ora si aggiudica, senza ironia, il premio “miglior tentativo” poiché vanta un reparto costumi più sul pezzo di quello della produzione “seria” del 2011.

A sinistra la “parodia” porno, a destra il telefilm abortito del 2011

Morale della storia (a parte “porn knows better”): la Marvel può fare un film con un albero parlante e un procione antropormofo ma una donna protagonista in una storia di supereroi continua ad essere una scelta stravagante, borderline e “troppo complessa da realizzare”. Pollici su, quindi, per WW in Henry ti presento Batman, seppure in un ruolo secondario: sia mai che la resa del personaggio non faccia completamente schifo e ciò costituisca il primo passo per avere una maggiore e più ragionata presenza femminile nei film di menare in calzamaglia (e non venite a citarmi Scarlett Johansson in Avengers, quello è al massimo un passo indietro).

In attesa di vederla recitare in spandex dialoghi risibili, la ricordiamo così.

(notare a partire da 1:40 la guardia del corpo che ANNUISCE VISTOSAMENTE mentre la Gadot si avvicina)

Chudendo, la presenza certa in Sups vs Bats di Wonder Woman e la voce di corridoio secondo cui il villain prescelto sarà Metallo contribuiscono a sfatare l’idea che la pellicola in questione sia un adattamento di Il ritorno del Cavaliere Oscuro (dove Metallo non compariva proprio e WW veniva forse nominata di sfuggita). Benissimo così, per quel che mi riguarda: avrei detestato veder trasformato in baracconata (perché sarà una baracconata, non c’è il minimo dubbio — divertente, forse, ma una baracconata) l’ultimo fumetto decente firmato da Miller prima del tracollo psicologico e la conversione totale al fascismo militante.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

101 Commenti

  1. @schiaffi ciao
    passa un attimo su MMG a salutare mi manchi un casino (sul serio) a me e a lord albania. per favore dai. vieni anche sul nostro topic a sparare un pò di merda su superman vs batman

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.