Crea sito

Bessonate DOC: Lucy (il trailer)

Una delle cose più buffe di Luc Besson è che nessuno si è davvero accorto che è da tempo tornato alla regia con ritmi regolari.
Cioè, lo sappiamo: sono uscite diverse vaccate, tra cui ben tre (TRE) capitoli di Arthur e il popolo dei Minimei, ma hanno lasciato talmente poco il segno che ogni volta che mi dicono che c’è un suo nuovo film mi sorprendo come se fosse il primo dai tempi di Milla d’arco.
A maggior ragione però questa volta, in cui i richiami ai tempi d’oro sono plateali.
Guardate un po’:

Esatto: Lucy – al netto della scommessa di lanciare Scarlett Johansson come nuova Milla Jovovich – non è altro che Nikita con il superpotere di nascondere i buchi di sceneggiatura.
A occhio però, pare soltanto una delle sue classiche produzioni in versione vagamente deluxe.
Voi che ne pensate?

Tags: , , , , , ,

72 Commenti

  1. John 4°Di Milius

    @Jena Pilsen
    Magari Luc ha visto quella merda di ‘HER’ e ne ha fatto la versione giusta.
    jena mi hai comprato,eccoti i dieci sacchi per il mio biglietto!
    Caro Lars su quello che hai detto nn potrei essere piu d’accordo
    P.S.
    cacchio! sai che“EBDOMADARIO TRACOTANTE” è la mia safeword?

  2. Ciobin Pentecost

    Una cosa però su Besson merita ricordarla. È uno che sa girare i film molto bene. Il suo primo film, senza parole e in BN, è girato in modo sublime, diversissimo da tutti i primi film di registi poi diventati famosi. Le riprese le faceva lui. Leon, molto anni dopo, è girato anch’esso in modo perfetto, pur rimanendo un film da camera, senza l’esibizione dei soldi tipicamente merregana. E l’unica cosa davvero difficile è nascondere i soldi, quando li hai, e sono tanti.
    C’è un’idea geniale, ma anche semplice, alla base dei suoi film. Anche se poi li vende a dei palazzinari. Ultimamente si è messo a fare lo psicologo con Angel-A e i cartoni, ma volendo potrebbe sparare ancora delle cartucce intere, non a salve. Non sarà con la mollacciona di questo, ma non dispero che possa tornare a bazzicare dalle parti di Leon o di Transporter versione non-gay. Dopotutto è ancora giovane e stronzo.

    Lars Von Teese/Jack d’EVILS/C. è inutile che ti affatichi tanto. Tanto sei tu quello che scrive commenti senza senso, da testa marcia (parlo anche della figura di merda che hai fatto con Nanni giusto ieri su Carpenter). Io sono molto amato da redazione e lettori, che mi trovano simpatico e interessante, fatto con cui dovresti incominciare a convivere serenamente. In alternativa buttati sotto un treno.

    Cordialmente,
    Ciobin Pentecost

  3. @ciobin: non tirare la corda.
    Apprezzo la fedelta’, apprezzo quando ti sforzi di rimanere in topic, apprezzo quando sei divertente (che per i miei gusti personali non e’ necessariamente sempre, ma amen), apprezzo meno il fatto che tu continui spesso a nasconderti dietro finte opinioni da provocatore situazionista che servono a ben meno di quello che pensi.
    Se sei qua con intenzioni oneste, per qualsiasi dubbio o fraintendimento mi scrivi in privato e ci chiariamo li’.

  4. blueberry

    @donnie bras… harlin
    nein! nein! nein!
    kon mia psikolocika scienza io intendevo dire che non occorre per forza sbraitare per chi viene scelto come protagonista e basta.
    è ovvio poi che la shaneggiatura debba essere quanto meno lineare/#credibile!

    io volevo solo dire che nella realtà non ci sono atletismi. quando due (o più) si pestano non lo fanno saltellando e allungando le gambe (lo dico per esperienza personale. io e ciobin e schiaffi ci pestiamo a sangue tutti i ciovedì e i giorni dopo ciovedì dietro la chiesa), o facendo chissà quali capriole.
    si pestano e basta.
    per cui sì magari scharzeneggher che imbraccia una lancia artigianale è più credibile di naso brody quando si tratta di asfaltare un predatore alieno, però non mi sembra il caso di fossilizzarsi più di tanto.
    Scarlett non avrà il fisico da “action” ma nel contesto del trailer mi sembra più che credibile.
    tutto qua.

  5. pasqualobianco

    Vorrei spezzare una lancetta a favore di Ciobin piccolo fiammiferaio.
    “Non t’ incendiare i piedini, bruci subito. Guarda il sole, duri di più!”
    http://www.youtube.com/watch?v=uD1RjYCpvF0
    (1:32:24 per capire che l’umorismo è cosa seria)

  6. Ciobin Pentecost

    @Nanni @Piccoli amici della foresta
    Non molto tempo fa postati un video sullo sbiancamento anale. La signora del video, ho saputo, adesso va a lavorare con la Ferrari. È bastato dare visibilità a quel servizio su questo sito. Roba tipo 5.000 prenotazioni in meno di un mese. Ha sbiancato più culi in quel mese che in 10 anni di attività. Vorrà pur dire qualcosa, no ?
    Non solo. Sempre non molto tempo fa ho reso note le dimensioni del mio gamberone. 38 cm. Da quel momento ho percepito un mutamento. È cambiato il modo in cui mi rispondevate. La gente, ho pensato, non ti perdona facilmente questi  vantaggi. Poi però ho ricollegato questo fatto al precedente, ho fatto il famoso 2+2.
    Non solo. Oggi, al bar, sentivo gente discutere sul Campionato delle fronti. “Io ho messo 50 euro su Tarantino” “Io 70 su quello di The Shield tanto vince lui sicuro” “Eh, però se entra Christopher Meloni io ci metto 700 euro”. Così ho fatto 3+2.
    Poi mi si chiede se sono onesto. Nanni mi dice che apprezza tutto di me, anche se in misura diversa. Ma anche di non tirare troppo.
    Anche il grande Schiaffi, mi pare, non si è mica risparmiato in passato. Eppure non mi pare abbia mai ricevuto un first warning. Altri, che hanno fatto sparate davvero atroci, senza essere dei critici altrettanto bravi, idem. A parte la solita menata per cui assumerei delle opinioni che non ho così a caso (una insinuazione incredibile rispetto alla quale sorrido piano), la domanda è: perché io ?

    A parte questo, vorrei precisare che il motivo per cui scrivo i miei commenti, visto che nessuno me lo ha mai chiesto, ma forse bastava porsi la domanda per avere la risposta, è il seguente: rileggerli. Sì, io provo un piacere immenso nel rileggere i miei commenti. Se scrivo un nuovo commento è solo per poterlo rileggere. Se poi vedo che gli altri, DOPO il mio commento, iniziano a ripeterne i contenuti senza citarlo direttamente, anche meglio. È un modo per poterlo rileggere ulteriormente. A volte passo giornate intere a rileggerli, i miei, compiacendomi per la mia bravura. Ho anche creato una top 100, che costituirà un libro, “Tecniche di commento avanzate”, in cui commento i miei 100 migliori e spiego le mie tecniche di scrittura. Presto su Amazon in pdf.

    Cordialmente,
    Ciobin Pentecost.

  7. @ciobin: nessuno ha mai frignato quando gli ho chiesto di scrivermi in privato, anzi, e sbagli su tutti quelli che citi. Deduco di conseguenza? La accendiamo?

  8. pasqualobianco

    Oggi sono andato a farmi sbiancare i denti.
    Finito l’intervento, l’igienista mi chiede:
    Vorrebbe farsi sbiancare qualcos’altro?
    Lo guardo slessato e immobile e ci dico:
    Con quegli strumenti lì?? Chiedimelo ancora che
    chiamo mio zio!
    http://www.youtube.com/watch?v=yKOJXdgBW94
    (SorryD)

  9. Ten. Ciobin Mitchell

    @PaSqualobianco aiutoooo ! Il nannidrillo… !

    @Nanni questo nostro momento mi ricorda Top Gun.
    Mi riferisco in particolare a questo commento:
    http://www.i400calci.com/2014/05/bessonate-doc-lucy-il-trailer/comment-page-1/#comment-105844
    Quando la biondaMilf/Nunny rimprovera Ciobin/Maverick davanti a tutti dicendo che le sue manovre sono l’esatto contrario di quello che andrebbe fatto. Mav se ne va seccato, mentre lei lo segue, prima a piedi, poi con la sua Buick a tutto gas, passando persino col rosso. Quando finalmente lo raggiunge, gli dice qualcosa tipo: io penso che le tue strategie di volo (di commento, nel nostro caso) siano geniali ma non posso dirtelo davanti a tutti, perché… (ehm, il resto ora non me lo ricordo). Capisco che ufficialmente tu debba difendere il mio nemico IceMan/LarsVonTeese (uno che si infila i calippi in culo, da cui il soprannome). Con questa consapevolezza, comprendendo che non tu non possa ammettere certe cose davanti a tutti, inforco i rayban, indosso il giumbotto con le toppe, e accelero impennando.
    E ne approfitto per ribadire il mio abbonamento alla patafiocca.

    Cordialmente,
    Tenente Ciobin Mitchell

  10. Ace Sventura

    @ciobin
    magari nell’umorismo sei carente, ma l’ego, l’ego!

    Invidio pesantemente chi ti sta attorno tutti i giorni, se questo ego è presente anche nella tua vita reale.

    Cordialmente,
    Tenente Belin Le Bell

  11. Lars Von Teese

    io devo dire che ciobin lo preferivo quando si firmava harry piotta… adesso e` diventato di una pesantezza che potrebbe tranquillamente firmarsi ciobin peperonata. Non deve vedere molta figa l’amico, mi sa

  12. @ciobin: se lo pensi davvero mi avresti scritto, ma che te lo dico a fare. Comunque vai tra, non insisto, ti sei gia’ fatto da solo un ritratto piu’ mortificante di quanto avrebbe potuto ottenere una qualsiasi vera provocazione, e sono sufficientemente basito cosi’. Ora pero’ non fare che quando te ne rendi conto sparisci e/o cambi nome un’altra volta. Rimango a disposizione quando vuoi.

  13. umbem

    credo di non aver mai commentato i commenti di altri uteti se non per piacere di confrontarmici. dalle bagarre son sempre rimasto fuori, ma questa merita un’eccezione..

    “A parte questo, vorrei precisare che il motivo per cui scrivo i miei commenti, visto che nessuno me lo ha mai chiesto, ma forse bastava porsi la domanda per avere la risposta, è il seguente: rileggerli. Sì, io provo un piacere immenso nel rileggere i miei commenti. Se scrivo un nuovo commento è solo per poterlo rileggere. Se poi vedo che gli altri, DOPO il mio commento, iniziano a ripeterne i contenuti senza citarlo direttamente, anche meglio. È un modo per poterlo rileggere ulteriormente. A volte passo giornate intere a rileggerli, i miei, compiacendomi per la mia bravura. Ho anche creato una top 100, che costituirà un libro, “Tecniche di commento avanzate”, in cui commento i miei 100 migliori e spiego le mie tecniche di scrittura. Presto su Amazon in pdf.”

    è il meglio, davvero.
    1) mi pare di coglire un’ironia un po’ rudimentale.
    2) al di fuori del contesto economico, utilizzare eventualmente lo spazio messo a disposizione da nanni per un proprio autoerotismo virtuale è piuttosto spregevole verso la redazione e i lettori. questo anche e soprattutto perchè nanni ti sta dicendo “parliamone in privato” e tu continui a postare pubblicamente, abusando della policy dei 400 di non censurare. la libertà è davvero un dono a cui non tutti siamo pronti.
    3) cambiare nick, come mi sembra di dedurre, è molto triste e dimostra solo autismo nei confronti dell’interazione tra gli utenti.
    4) vedere addirittura delle citazioni dei proprio commenti – senza paternità attribuita – è un po’ patologico.

    se dovessi ritrarti, ti immaginerei cosi: sedicenne figlio unico, risultati mediocri un po’ ovunque abbia tentato di combinare qualcosa, ma pur sempre gran cocco di mamma che non t’ha mai fatto neanche sparecchiare dopo mangiato. ti conforti andando in rete a fingerti esperto scimmiottando critica stile cinema d’essay per roba che d’essay non ha nulla. ma questo è solo il background che dovrebbe legittimare i tuoi insulti agli altri utenti.

    chiedo scusa a nanni per aver forse piaciato fuori dal vaso e chiedo scusa anche agli altri lettori per essere uscito dal topic del trailer.

  14. @umbem: ma perché dovrei censurarlo poi? Si sta solo autoumiliando in diretta (e del tutto a gratis). Dovrebbe essere lui a chiedere a me di rimuovere i suoi stessi commenti. Cioe’, se penso al fatto che scrive qua sopra quotidianamente da cinque anni e alla percentuale di rapporto numerico tra i suoi commenti e le effettive reazioni (qualsiasi) degli utenti, confrontate al paragrafo che tu citi, e’ roba che il libro Cuore gli fa una pippa. Mi ha onestamente straziato.

    Tornando in topic: no vabbe’, ormai il topic era comunque esaurito mi sembra. A me Scarlett versione action non dispiace, l’unica cosa che non accetto sono le mezze misure con i maccosa: o nessuno/pochi, o talmente tanti da farne una priorita’ e diventare un film di Bekmambetov.

  15. Ottimo, adesso tutte le volte che rivedrò Top Gun quando entra in scena Kelly McGillis penserò a Nanni Cobretti e il film mi confonderà sessualmente ancor più di quanto faceva già di suo.

    Ah, del trailer di Lucy mi attrae/repelle nella stessa misura che sembra una summa di tutto il cinema di Besson, comunque mi iscrivo al team ottimismo.

  16. Lars Von Teese

    Bekmambetov! Il Besson russo!

  17. Magdalena

    Beh. È comunque una droga. Non conterei sul fatto che tutto ciò che si vede sia reale e non nella testa di Lucy (in the Sky with Diamonds).
    Sì. Oggi mi sento ottimista e fortunata.
    Se invece è come dite voi… pazienza.

    A me SJ non è mai piaciuta fisicamente, ma ultimamente mi sembra migliorata molto. E per quanto sia bella la Kurylenko… spia russa? Davvero?
    Direi che ha sprecato l’opportunità di Centurion in malo modo.

  18. @magdalena: se il film finisce con Scarlett che si sveglia di colpo nella sua cameretta di casalinga frustrata col marito sempre fuori per lavoro scoprendo che si era sognata tutto giuro che faccio partire la standing ovation.

  19. Ace Sventura

    @nanni non so perchè ma mi hai fatto venire in mente True Lies.

  20. Pronto MacReady

    Mah…. non mi acchiappa. Lo vedrò tanto per, come dite sopra a cervello spento che ogni tanto ci vuole. Anche x me chronicle, tra gli ultimi usciti, é quello che si avvicina un po’ ad akira (che non si tocca! Akira è oltre) ma più che altro per il ragazzo che comincia a sbarellare. Sui film coi poteri mentali invece, con esercito o altri che cerca di usare i soggetti come armi, firestarter (da una storia di s. king) con drew barrymore da bambina ancora oggi mi tiene sempre attaccato allo schermo

  21. Triplo

    Non ho ancora letto “Ultraviolet” da nessuna parte, eppure Milla è stata nominata… Quindi lo scrivo io: Ultraviolet.

  22. Ugo

    visto oggi.
    commento breve: bella realizzazione del nulla.

    cerco di spiegarmi senza spoiler per quanto possibile: visivamente è piacevole. tuttavia sia dal punto di vista della storia che del messaggio non si capisce proprio di cosa si tratti.
    la sceneggiatura non è pervenuta. il film va avanti in base all’assunto che scarlett dovrebbe essere morta ma non lo è e non si sa perchè, ed i cattivi dovrebbero essere morti (in base a qualsiasi logica) ma non lo sono e non si sa perchè.
    il messaggio non è pervenuto. si parte da una leggenda metropolitana per giustificare gli eventi e aprire degli spunti di riflessione che vengono chiusi a sportellate in faccia con risposte trovate nel sussidiario di quinta elementare.

    scena finale (scusate, ma non riesco neppure a considerarlo uno spoiler da quanto è idiota…) con chiavetta usb e commento “io sono ovunque”.

    ma vàa caghèr, va…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *