Crea sito

Il salto del palazzo: Fast & Furious 7

1498974_10202212480993841_8595334212813048064_o

Lo sapevate?
Ai tempi del terzo capitolo di Fast & Furious, dopo gli incassi deludenti del secondo, Paul Walker venne considerato una vera e propria palla al piede e fu fatta scrivere una sceneggiatura che prevedeva l’esclusivo ritorno del personaggio di Vin Diesel e una di riserva – quella effettivamente utilizzata – che prevedeva un reboot totale. E anche ai tempi del quarto servì un’opera di convincimento, da parte di Justin Lin e Vin Diesel che si erano immaginati la nuova storia insieme, per includerlo ancora.
Questo weekend, sommando i botteghini di tutto il mondo, Fast & Furious 7 è diventato il quarto incasso di apertura di sempre dietro a due film di Harry Potter e agli Avengers.
Fermatevi pure a ragionare un secondo su cosa significa, su più livelli, essere il tipo di film che arriva ad essere il quarto incasso di apertura di sempre.
Poi guardatevi questo filmato di Vin Diesel che introduce la premiére a Los Angeles:

Io non so se voi frequentate festival o cose del genere, ma io un tale coinvolgimento emotivo l’ho visto solo per film d’autore autobiografici, quel tipo di cose prodotte coi propri spicci guadagnati col sudore e poi girate contro tutto e tutti, tipo che ne so, Guida per riconoscere i tuoi santi. E invece è Fast & Furious 7, che parla di un gruppo di tamarri contro un terrorista internazionale.

Prova a incentrare un film qualsiasi fuori da Fast & Furious su uno a caso fra questi tizi e fammi sapere se riesci a evitare il cestone dei DTV

Prova a vendere un film qualsiasi fuori da Fast & Furious unicamente sulla presenza di uno a caso fra questi tizi e fammi sapere se riesci a evitare il cestone dei DTV

Sono già stati scritti mille articoli su come Fast & Furious abbia una storia completamente atipica rispetto a tutti i franchise di successo a cui siamo abituati, nel senso che era partita in un certo senso modesta – un filmettino di poche pretese nato per sfruttare un trend del momento appoggiandolo per risparmiare tempo sulla scaletta di Point Break, e che grazie a un gruppo di mestieranti solidissimi e soprattutto a un Vin Diesel al picco della forma era diventato un successo meritevole di seconda chance – e che dopo due passi indietro aveva trovato una spinta imprevedibile che l’ha portato a ingrandirsi sempre di più contro qualsiasi previsione. Certo, fa abbastanza ridere pensare che il primo film parlava di un agente infiltrato in un circuito di corse clandestine con l’obiettivo di scoprire chi è quel poveraccio che rapina i camion del Mediaworld, mentre quest’ultimo vede il ramo più alto dell’FBI ingaggiare lo stesso team di ex-criminali, che ormai gode di reputazione mondiale, per recuperare un software rivoluzionario (“con questo avremmo trovato Bin Laden in due ore”) e difendersi dagli attacchi di un terrorista internazionale e di un ex-mercenario, programmato dal governo stesso per diventare la macchina da guerra definitiva ma ora ribellatosi e in proprio, che li insegue per vendetta. È un compito che normalmente assegneresti allo Ethan Hunt di Mission Impossible.
Ma è questo che è diventato il team – mi correggo, la FAMIGLIA di Dominic Toretto. Ha fatto la gavetta completa davanti ai nostri occhi, da gang del ghetto a versione muscolosa e stradaiola di Ocean’s 11, fino a squadra speciale per le priorità mondiali più delicate in cui non è importante andare per il sottile. La differenza col franchise pilotato da Tom Cruise è che ci si tiene lontani da ogni complicazione: niente spionaggio, niente intrighi politici, niente tattiche intricate, niente gadget bondiani (per ora) a parte il NOS, ma soltanto una trama lineare e soluzioni che raramente deviano dal puro e semplice “guida meglio degli altri, mena meglio degli altri”. Più ovviamente, il fatto che o sono in ballo anche gravi motivi personali o non se ne fa nulla. Se ci pensate, tolto quest’ultimo punto non obbligatorio, è più o meno quello che sognavano di essere gli Expendables. Ma ancor più precisamente, rimanendo persino su Vin Diesel, era l’aspirazione esatta precisa del mancato franchise di xXx, una roba che in teoria Vin avrebbe già annunciato di voler riprendere se non fosse che paragonato a quest’ultimo film non ha più senso, ora come ora sarebbe soltanto un Fast & Furious in versione solista, paradossalmente più piccolo.
L’altra divertentissima differenza con tutti gli altri franchise del pianeta è che il cast principale è interamente composto da minoranze etniche, con Paul Walker a fare la quota wasp che per una volta si deve accontentare di un ruolo sfigatello più per imprinting che per altro. A questo turno persino Tyrese sembra avere più spazio e un personaggio più interessante anche se sempre più spalla comica classica, ma che vuoi farci, in sala dove ero io hanno riso a tutte le sue gag nessuna esclusa, evidentemente funziona, c’è poco da fare.

Arte.

Arte.

Ad esempio, una cosa che non è fuori luogo far notare è che la rinuncia di Justin Lin non ha lasciato vacante solo la poltrona da regista, ma anche un ruolo da executive producer, nonché la persona che già nel 2006, insieme a Vin Diesel, se n’era uscita con la traccia narrativa – e persino alcune delle sequenze action – su cui sono stati costruiti i capitoli 4, 5 e 6. James Wan sale a bordo invece con la sceneggiatura già completata e il puro compito di eseguire gli ordini, che esegue con mano diligente, sicura e semi-invisibile.
La conseguenza è che il film slaccia immediatamente i pantaloni e si appiattisce sulla formuletta classica del blockbuster moderno medio, incluso il mega-finale lungo oltre mezz’ora. E puoi capire che Vin Diesel vada in giro a dire il contrario: per lui, scomparso non solo un collega ma un vero, grande amico, notoriamente non è  stato semplice mettersi nell’ordine di idee di tornare sul set. Ma il fatto è che quel poco di cuore che è rimasto è tutto concentrato sulla storia fra Dom e Letty, e appiccicato posticcio su quella di Brian O’Conner per dare senso al finale in suo onore.
Il resto non so come descriverlo se non facendo una metafora musicale: tra questo e il quinto film della saga (tuttora il netto picco qualitativo) ci passa, nel bene e nel male, la stessa differenza che c’è tra l’album di una band e il suo Greatest Hits. L’album è solitamente frutto del suo tempo specifico, di un discorso un minimo organico e coerente, in cui ogni pezzo si nutre di quello precedente e condiziona quello successivo; il Greatest Hits è una serie di brani scollegati tra di loro, ognuno dei quali è stato pensato in funzione di se stesso e del suo essere più incisivo e memorabile possibile, ignorando ciò che viene prima o dopo. Il dibattito sul tipo di approccio che preferite è ovviamente apertissimo.
Il male è che quando lo hacker famoso che i nostri devono catturare è ovviamente una gran gnocca, quando sbarcano ad Abu Dhabi e devono recuperare una memory stick che ovviamente è stata piazzata da un personaggio-barzelletta in un posto semi-impossibile e protettissimo senza motivo, quando certi dialoghi passano dallo scemo ma sincero al piatto e scolastico, sono soluzioni sbrigative onestamente degne di un Luc Besson qualunque, al cui confronto FF5 pare Heat di Michael Mann. Il calo di impegno è netto, e non si partiva di certo da capolavori di raffinatezza.

Scampoli di gloria

Scampoli di gloria

Il bene, porca puttana, è che il 99% dei film al mondo pagherebbero oro per avere un finale che sia grosso la metà di una scena action qualsiasi di FF7. Una qualsiasi. L’ingresso in scena di Statham, per cui sono dovuto scattare in piedi sulla poltrona nonostante mi fossi appena seduto. Lo scontro Statham-Johnson, con quest’ultimo che per la prima volta al cinema si esibisce nella sua leggendaria Rock Bottom. Il frontale Statham-Diesel. L’inseguimento in montagna. La sequenza ad Abu Dhabi, rifinita rispetto al trailer, e la scazzottata RodriguezRousey. Il massacro urbano a Los Angeles con palazzi che crollano a caso e lo scontro Statham-Diesel (“You thought this was going to be a street fight? You’re goddamn right it is”). Dove conta, il film non sbaglia praticamente niente. Siamo praticamente nei territori di Michael Bay, ma con la CGI ridotta al minimo indispensabile (una delle più grosse impronte lasciate da Justin Lin).
Non è ovviamente tutto perfetto: Tony Jaa ad esempio è usato malissimo, al 75% in mosse di combattimento riprese a cazzo per motivi da dividere a metà fra il PG-13 e la controfigura di Paul Walker, roba che per quello che si vede potrebbe anche trattarsi di Liam Neeson con la cinepresa al contrario, e per il restante 25% sono salterelli a caso di qua e di là come una scimmia del parkour qualunque.
Ma in cambio, fra l’ansia di prestazione del dover inventarsi cose sempre più nuove e grosse, la saga acquista per la prima volta un cattivo vero: Jason Statham, signore e signori, non solo è un avversario finalmente davvero carismatico e cazzuto, ma a mio personalissimo avviso ruba la scena a chiunque, Vin incluso.
Il tributo finale a Paul è ovviamente amore puro.
Ma ancora più amore è vedere la FAMIGLIA sul tetto del mondo.

Del Mini-Gatling non si butta via niente

Del Mini-Gatling non si butta via niente

DVD-quote:

“Il greatest hits del cinema spaccone”
Nanni Cobretti, i400Calci.com

>> IMDb | Trailer

Tre note finali:
– il tanto atteso collegamento al terzo film si risolve in maniera francamente imbarazzante. Se la sono sudata per tre film consecutivi, poteva essere la rampa di lancio per una storia clamorosissima, e invece vediamo uno spezzone dal finale del terzo film in cui Sean Boswell (Lucas Black) si appresta a sfidare Dom dopo aver scoperto che era amico di Han, e nell’inquadratura successiva, post-gara, Lucas Black è improvvisamente invecchiato di 10 anni (gli effetti di aver perso contro Vin Diesel?); due frasette di raccordo, e via di nuovo a Los Angeles fischiettando come se niente fosse.
Kurt Russell ha più spazio del previsto e gigioneggia che è un piacere.
– come li vedete i prossimi sequel? Manca il Paul per cui tecnicamente serve un altro bianco (compito ingratissimo), ma c’è una certa aria di abbandono anche da parte di The Rock, che non potendo competere per il ruolo da protagonista piuttosto si ritaglia quello da guest star di lusso. Che combineranno? E soprattutto: dovendo alzare il tiro, chi sfideranno? Secondo me il prossimo cattivo è Ultron.

E' bianco, è amico di Vin Diesel: io voto per Peter

E’ bianco, è amico di Vin Diesel: io voto per Peter

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

214 Commenti

  1. Dembo

    QUALCHE SPOILERINO SPARSO

    Io sono rimasto pienamente soddisfatto anche se il 5 rimane lassù inarrivabile. Peccato per il poco minutaggio di The rock e per lo scarso utilizzo di Jaa -anche se sono stato molto contento di rivederlo nel finale, pensavo lo segassero così a caso dopo il pullman- anche io sono un po’ preoccupato della deriva superoistica presa dai nostri, sembrano davvero ormai capaci di fare tutto.
    Vin Diesel cmq la sa lunga, le scene migliori se l’è tenute tutte per lui, compreso il fight finale con Statham che poteva risolvere con un colpo di canne mozze nel petto ed invece sceglie di menarlo con le chiavi inglesi del 47.
    L’ONORE

  2. Dembo

    ecco, effettivamente quando vedi che ci sono stati dei nuovi commenti diventa difficile andarli a trovare perché non compaiono in coda agli altri ma sono nidificati chissà dove. poi sono l’unico a cui compare il proprio commento in prima posizione e non in ordine cronologico?

    #spaesato

  3. Dembo

    @Nanni boh però prima te lo diceva che eri a pagina 2 adesso a parte il “carica altri messaggi” non vedo nulla..

    mentre per l’altro problema sono sicuro di aver commentato usando un nuovo commento e non rispondendo a nessuno… sta di fatto che mi trovo i commenti in cima agli altri

    #celafaremo

  4. Dembo

    poi non riesco a commentare sotto i commenti nidificati, clicco rispondi ma mi si ricarica la pagina senza darmi la possibilità di commentare sotto le risposte degli altri utenti e “obbligandomi” a postare un nuovo commento -come nel caso della mia risposta di prima-
    sto usando la versione mobile e ho android

    #nannisiipaziente

    • Ok allora i problemi su Android sono noti, mi e’ gia’ stato fatto notare, spero di risolverli al piu’ presto.

    • Dr. Stranamorte

      Stesso problema con la versione mobile, ma io uso windows phone.
      Adesso che uso il pc ho capito:

      – nella versione mobile, invece di dividere i commenti in pagine, li sovrappone. Il problema è che sovrappone quelli che dovrebbero essere in pag.2 a quelli precedenti. Infatti, subito sotto l’ultimo commento – una volta cliccato su “mostra ulteriori commenti” – appare la lista dei commenti della pag.1, a partire dal primo commento.

      – sempre nella versione mobile, se si clicca su rispondi ad un commento, la pagina fa un refresh e si torna all’inizio della rece.

  5. pasqualobianco

    Non muovo nessuna critica alla serie F&F Hot Wheels in scala 1:1,
    però lasciatemi supporre che se e se ci sarà un eventuale punto.8,
    sarà o fantascienza/macchine volanti o gemellaggio con gli autobot!
    (il quarto incasso di apertura di sempre; chissà perché?)

    • BohBeh

      e pensa che anni fa si parlava di un crossover tra Transformers e G.I. Joe… di questo passo fanno The Fast and the Pacific Rim, con Toretto che tira le crapate volanti a bordo di uno Jaeger.

  6. Un’altra cosa SPOILER mal calibrata del film che non c’entra con Walker: il leitmotiv drammatico, contrariamente a quello che si poteva immaginare, non è la vendetta/rancore di Statham per il fratello (che infatti non è raccontata per nulla, il suo personaggio mena/spara e basta, solo l’intro per chiarire chi-è-che-già-si-sapeva e bòn), bensì le menate di Letty per i suoi vuoti di memoria.

    Qua appunto non credo c’entri con la dipartita di Walker, ed è un centro drammatico debolissimo (cioè SPOILER lei è un po’ scontrosa ma per dire manco abbandona Toretto se non per 5 minuti); nel 5 c’era la caccia serrata di The Rock vs la Famiglia col ribaltamento finale, nel 6 il vero dramma del ritorno di Letty, qua invece appunto solo delle menate fastidiose e debolissime come spina dorsale del film.

    E qua secondo me appunto han preso una cantonata di sceneggiatura molto grave, se lo facevano appunto incentrato sulla vendetta di Statham dandogli più spessore – come ripeto credo pensavamo tutti – ne avrebbe sicuramente giovato. Così boh, sembra un Terminator con grande carisma e doti atletiche ma meno che bidimensionale.

    • vespertime

      questo si. Di certo se ce lo ritroveremo nel prossimo capitolo, e così sarà, ne perderà in drammaticità. In Die Hard 3 viene usato lo stesso trucchetto però li era più che altro una scusa del cazzo visto che il tipo voleva distrarlo per fottersi i soldi.

    • Enrico

      Stai parlando di un film della saga di Fast&furios, non si può mettere minimamente qualsiasi cosa assomigli all’introspezione dei personaggi, come del resto un minimo di trama decente.

  7. Watanabe

    FF8 sarà un prequel.
    Con Vin Diesel che va da George Lucas gli tira 3 pizze in faccia, gli frega il Millennium Falcon e fonda le Race Wars.
    “vivo un quarto di parsec alla volta”

  8. Ok FERMI TUTTI CE L’HO: considerando che Fast & Furious e’ della Universal, dico Chris Pratt al posto di Paul Walker e – rullo di tamburi – crossover con Jurassic World. PEM!

    • BohBeh

      oddio, e magari Owen Shaw in realtà è Dracula da Dracula Untold. io comunque pagherei per vedere Hobbs che cavalca un T-Rex.

    • Maiti Gion

      preferivo l’opzione Peter Dinklage / Bolivar Trask e un crossover con gli XMen a questo punto, con Vin che guadagna la testa di adamantio e la mano di travertino (meta-crossover con “KU-FU dalla sicilia con furore”)
      e Hobbs che è già Colossus fatto e finito ;)

  9. barbaxas

    posso dire che son rimasto deluso da tutte le mossette di kungfu nelle scene di legnate? posso capire jaa, posso capire giasone, ma che dom ‘peroni da 66’ toretto, il transformer che ha preso il posto di the rock e brian o’conner si mettano a fare la mantide come in matrix sinceramente mi ha ucciso la sospensione di incredulità più delle auto volanti dai palazzi e i droni che causano stragi a los angeles che al confronto l’11 settembre era una lite condominiale

    • BohBeh

      Peroni? Lui è un tipo da Corona *parte lo spottone che manca solo la voce fuori campo*

    • Porca miseria parliamone. Perché Dom beve quel piscio caldo e sgasato della Corona? E’ una cosa da tamarri italoportoricani? Lo so che l’ha sempre fatto fin dal primo film, ma porca puttana QUELLO SI’ che ammazza la sospensione dell’incredulita’ molto piu’ che qualsiasi volo dal sesto piano che ti lascia incolume.

    • Gigos

      Io non la disdegno, specialmente quando fa caldo (mai visto Toretto mettere su un giubotto, dove sta lui fa sempre caldo.

    • Maiti Gion

      Provo a usare i nuovi commenti…
      scusate ma caldo o non caldo Toretto che preferisce una Corona alla Belga d’abbazia che gli offre Kurt è un’offesa ecco …
      ci mancava che chiedesse la fettina di limone come le ragazze del liceo ;)

    • Ace Sventura

      A parte che le belghe trappiste sono dei macigni come poche cose al mondo.

      Tra le due, io amante di stout e imperial stout, sceglierei tutta la vita una corona.

    • Maiti Gion

      si ma la corona è una heineken che costa il doppio … a quel punto meglio la treqquarti di moretti.

      Oppure Menabrea 100° anniversario o Pedavena o Moretti “baffo d’oro” o pure la Coop fior fiore che anche quella è italiana (birra castello) o la Peroni Rossa

      Questo solo tra le italiane, se andiamo all’estero non finiamo più

      E comunque se Vin/Dom fosse davvero italoamericano dovrebbe girare con il pacchetto di sigarette sotto la canotta e la Peroni o la Dreher altro che Corona ..tsé

      PS: una birra virtuale offerta

    • Ace Sventura

      Ti do ragione.
      Però considera l’aria da “Ibiza/canarie/isola dove c’è sempre il sole” che fa una Corona (per estetica colore e grafica).
      Le italiane, quasi sempre in bottiglia verde/marrone non fanno lo stesso effetto.

      P.s.

      Cheers!

    • barbaxas

      specifico, la peroni da 66 è un luogo dell’anima più che una birra (la corona mi rifiuto di considerarla).
      comunque volevo parlare delle mossette di kung fu, non della birra eh

  10. Vin Diesel30€Grazie

    Bella rece, i commenti con calma domani.
    Dico solo: bentornato Jason!

  11. Steven Senegal

    nessun commento sul catch fight rodriguez-rousey? Pure qui: lo metto tranquillamente dietro carano-rodriguez. A parte che mi devono spiegare come mai tutto ad un tratto alla rousey le piace così tanto il pane, pare sformata. Ma poi la presenza delle guardie del corpo di gheddafi hanno conferito al tutto un nonsochè di esilarante…

    Alla fine, confermando tranquillamente il giudizio di gran film, il difetto più grande potrebbe essere l’effetto ricalcone del 6°: tir-bus, carano-rousey, carroarmato-drone, coso che spegne i microonde-occhio di dio, jaa-taslim etc etc

    • Steven Senegal

      fantastico, ho scoperto che posso pure rispondermi da solo. Adesso torno indietro nel tempo e rispondo ad un mio commento di 3 anni fa. Tipo fabio volo che scriveva le lettere al sè stesso di 20 più tardi però stempiato e coi lombi molli

  12. Poisoned Ivy

    Sono appena tornata. A parte che come dicevo su FB ho capito cosa intende Nanni con Greatest hits: tipo che più vecchi di me in sala c’era solo la madre che allattava il figlio di sette mesi (bohbeh stavi mica al bicocca village stasera?). In ogni caso, vi racconto una storia. C’era una volta una piccola ederina avvelenata che all’età di 3 anni scopre che ha il panico di andare a testa in giù: di lì vi risparmio le prese in giro per non saper fare le capriole nemmeno in acqua, le tristi giornate ai parchi divertimenti senza poter salire sulle montagne russe, e salto a quando Mr. Wan ha deciso di farmi vomitare al cinema come una qualsiasi screener di The Blair Witch Project. Scusate ma sto montaggio a me fa cagare, rovescia le telecamere a mammt mr. Wan.
    Detto ciò, il film mi ha tenuto col fiato sospeso, nel senso che il ritmo era forsennato nonostante i debolissimi raccordi, fino all’ultimo atto. Los Angeles era obiettivamente minore rispetto al resto, ma soprattutto mi ha lasciato in bocca un fortissimo sapore di Avengers! C’era pure the Rock “sono Hulk e risolvo la situa” che arriva a salvare, circa meno più, il team. E L.A. Sfrocia giù come N.Y. Che è un piacere.
    Invece segnalo la nuova frontiera: dopo le cover eteree da trailer ecco i remix di musica pseudoclassica/operistica sui combattimenti finali.
    A uff. Detto ciò, dal cellulare quindi beccatevi gli errori del correttore, forse stiamo un po’ sfociando nel loop del visto e rivisto, ma per ora mi è andata comunque bene. Vediamo
    Come va dopo.
    P.S. Sulla questione motivazioni dello Statham: ho avuto la nettissima sensazione di un taglio alla sceneggiatura. Direi per fare più screen Time a Walker possibile. Mi ha dato l’impressione dell’ultimo Riddick: prendo, metto la carne al fuoco, e vi aspetto al prossimo giro.

  13. Dr. Stranamorte

    Questo film è il miglior FF7 che si poteva avere. Ne sono certo. Dopo il 5 e il 6 c’erano veramente pochi margini di miglioramento, soprattutto se non vuoi stravolgere tutto e reinventarti un’altra volta.

    SPOILER ALERT
    Io sono entrato al cinema con l’intento di divertirmi e complessivamente mi ritengo soddisfatto: volevo Jason cazzuto e l’ho avuto! La scena iniziale in cui lentamente si scopre il casino che ha fatto è geniale. Cazzo paragonate questo ruolo a quello INGRATO che ricopre nei Mercenari 3.. un altro pianeta. L’idea di fare un combattimento con le chiavi inglesi poi è fantastica.
    Inoltre volevo sboronate, cafonaggini e maccosa divertenti all’altezza di FF6, ebbene anche qui raggiunge l’obiettivo (anche se non in tutti i casi), le scene più divertenti per me sono:

    – Vin che fa entrare in macchina la hacker facendola volare dal cofano con un colpo di sospensione idraulica;
    – Vin che subito dopo le fa mettere il casco perchè ha deciso di buttarsi giu dal dirupo;
    – Vin e Jason che ogni volta che si vedono non resistono alla tentazione di sfrociarsi a vicenda in auto; e la seconda volta Vin impenna!
    – The Rock che, dopo aver sfondato il gesso con il bicipite, prende un’ambulanza e si lancia contro il drone;
    – Anche le auto paracadutate dall’aereo è alla fine un’idea figa e anche funzionale alla missione, però perde un po’ di potenza dal momento che è stata spoilerata dal trailer;
    – Vin che si sposa in canotta.

    Anche l’azione, dai, c’è poco da lamentarsi, visto che SI TRATTA DI PG13. Combattimenti: Mi aspettavo di più da Rodriguez/Rousey, però Rock/Statham è stato divertente e Diesel/Statham anche. Tony Jaa non lo nomino perchè è ovvio che è sprecato in un PG13, quello che deve fare, in un film così, lo fa.
    E poi è un susseguirsi di sequenze adrenaliniche: quella con il pullman è la migliore, peccato per l’introduzione e il finale spoilerati dal trailer; Ad Abu Dhabi le cose si fanno un po’ troppo cartoonesche probabilmente, però il film non deraglia, nonostante l’auto volante e comunque di certo non ci si annoia; A Los Angeles è una megamischia che di certo non spicca, ma a questo punto del film sei talmente assuefatto da tutto quello che hai visto che non hai lo stesso effetto avuto con il finale dei precedenti. Però anche qui, vi siete annoiati? Io no.
    FINE SPOILER

    L’esigenza di dover strafare ha portato tutti i difetti elencati da Nanni e da alcuni di voi. Però entro questi limiti, FF7 porta a casa il risultato. Si può discutere se sia ai livelli del precedente e meno, ma certamente non è un fallimento o un passo falso.
    Un fallimento potrà con ogni probabilità esserlo l’8, se non si farà qualcosa per rinnovare la saga. Secondo me la soluzione è abbandonare il PG13, girare l’azione senza costrizioni e regalarci un film Diesel vs. Statham come Cristo comanda.
    Se Mad Max sfondasse al botteghino, un FF rated R potrebbe non essere fantascienza.

    • Come ho già avuto modo di dire, Mad Max o non Mad Max non sono sicuro di riuscire a immaginarmi un executive che si presenta dicendo “abbiamo fatto il quarto incasso di sempre, che ne dite se per il prossimo film restringiamo il target?”. Ma se esiste, voglio assistere alla scena.

    • Il Reverendo

      infatti ha ragione Nanni. non succedrà mai, neanche tra mille anni, che esca un fast&furious vietato ai minori. piuttosto, tempo fa si era parlato di spinoff dedicati ai vari personaggi (che farebbe ridere perchè tipo nel 2 c’erano solo pw e tyrese e nessuno ha pensato che fosse uno spinoff, mentre oggi la famiglia è talmente allargata che ogli ludakriss e la gente si sente sperduta), e allora magari uno spinoff dedicato a the rock potrebbe essere violento e dedicato ad un pubblico adulto.

      piuttosto l’effetto mad max potrebbe portare i produttori a rendersi conto del fatto che esiste una parte di pubblico adulto che vuole vedere film grossi e che è sufficiente a portarli al successo. e quindi si potrebbero aprire le porte, per esempio, a quel tanto desiderato ”le montagne della follia” di deltoro, o a quello che io sogno da tempo, e cioè una bella trasposizione violenta e cattiva del secondo volume di authority (e lì ci sarebbe da sfruttare la complicità di deadpool). robe così.

      restando in tema mi ha sempre stupito uno come neill blomkamp, che pur godendo di una scarsa stima da parte di pubblico e critica riesce comunque a girare dei film grossi costosi e seri rated R. lo era elysium, lo è humandroid e pare proprio lo sarà anche il nuovo alien.

    • Samuel paidinfuller

      mad max non so quanto possa valere come esempio/precedente, primo perchè tocca vedere quanto incasserà, secondo tocca capire quanto miller c’ha messo sopra di propri soldi attraverso la Kennedy Miller Productions.

    • annaNagnanima

      @Reverendo spero anch’io nella tua ipotesi

    • Dr. Stranamorte

      mm sì beh, ragionandoci è impossibile. Fast and Furious è diventata con successo una saga per tutti e finché fa soldi così il PG-13 non glielo leverà nessuno.
      Il problema è che non riesco ad immaginare come il prossimo possa continuare su questi binari. Col senno di poi, il fatto che FF7 sia riuscito a non implodere su se stesso ha del miracoloso. Qui hai avuto ancora la “sorpresa” (almeno nel primo tempo) dell’invulnerabilità di Toretto: quando si trova accerchiato e decide di puntare l’auto verso il dirupo, io ho pensato che gli spuntassero le ali, e invece ci si butta davvero! Ma già alla fine del film quando praticamente compie di nuovo l’insano gesto, ormai nessuno credeva che potesse essersi fatto anche solo un graffio. Che poi è il problema che hanno gli Avengers già dal film 1. Per questo penso che si sia raggiunto il limite del PG-13: da banda scalcagnata si sono lentamente evoluti in supereroi di gomma (tant’è che anche Statham è un supervillain). Quindi? O nel prossimo la canotta diventa un pigiama e si fa l’ennesimo Marvel-movie di cui nessuno sente il bisogno, oppure, come spero, ci si rinnova ancora, magari dando più importanza alla trama e all’azione piuttosto che ai maccosa (rischio enorme, me ne rendo conto).

      La questione di spin-off per adulti è suggestiva, ma la storia insegna che senza Vin Diesel la vita è dura… in quel caso infatti non solo restringeresti il target, ma anche il cast. Boh staremo a vedere.

  14. Maiti Gion

    Commenti sparsi:
    1- sono andato giovedì allo spettacolo di apertura all’uci di Bologna e la sala era gremita – quei cazzari del cinema hanno fatto entrare gente pure a film iniziato che io ero lì mezz’ora PRIMA dell’orario e lì inizia mezz’ora buona DOPO l’orario dichiarato ma vabbé ne valeva la pena – quindi un po’ troppo casino per i miei gusti.
    NB: aspettavo la vostra rece la sera stessa, mi avete molto “diluso”.

    2- un sacco di tamarraggine varia e molto apprezzata, The Rock peccato sia sotto utilizzato ma quando c’è spacca tutto … la scena col gesso la devo fare al lavoro .. mi faccio ingessare un braccio sano apposta e poi lo spacco in sala mensa LOL

    3- l’unico a cui è piaciuto oltre a me è stato mio figlio di 10 anni … la figlia 14enne e la compagna (che ama il suddetto Johnson) si sono piuttosto annoiate e io francamente non ho potuto obbiettare che alcune scene “di raccordo” effettivamente facessero cag@re e fossero troppo lunghe, specie la menata di Letty e Dom che pare uscita da AmazingSpiderman2 con i due adolescenti che “ti amo ma ti lascio”.

    4- scene action per me tutte da applausi, Cgi o no, il volo dall’autobus, le auto volanti e tutto il resto spaccano il culo. Che figata quando hanno inquadrato la Lykan e io ho detto al piccolo bullandomi “ma dai, è una Lykan” giusto un attimo prima di Dom :)

    5 – Statham IMMENSO come cattivo, peccato sia bidimensionale come personaggio ma lui con quella faccia deve fare sempre il villain non ce n’è per nessuno

    6 – Kurt in versione “saranno 30 kili che non ti vedo” [cit.] a me è piaciuto parecchio ma io lo amo troppo per essere intellettualmente onesto

    7 – diciamolo: la trama fa MACCOSA dall’inizio alla fine.. dall’inutilità di prendere l’occhio di dio per catturare uno che non fa altro che venirti a cercare alla hacker figa che però dà il suo “miracoloso” chip a una banda di cazzoni appena conosciuti, dal suddetto chip che ovviamente appena collegato (non si capisce bene a cosa) con i soliti due tasti premuti diventa istantaneamente operativo (non c’è neanche la tipica finta scena della password supersegreta da decriptare che di solito è “1234”)

    8- un sacco di culi proprio… volevo emendare il bimbo dalla visione coprendogli gli occhi ma poi ho pensato che prima o poi crescerà anche lui…

    9- io mi sono sinceramente commosso come uno scemo alla scenetta finale con le immagini del povero cartonato Walker, mi sono venuti i lacrimoni da bambina ;)

    10- boh, per me il 6 è stato meglio nel complesso, qua manca Han, Jaa è un po’ sprecato (anche se un paio di mosse carine le fa), il catfight al secondo film consecutivo sembra una ripetizione del primo (e comunque carano > rousey come carisma), in generale in questo film “fanno” veramente qualcosa solo Vin e Jason e Paul in seconda battuta…

    Ci vediamo alla recensione di FF8

    • 1. non abbiamo mai pubblicato recensioni di sera…

    • Maiti Gion

      eh vabbé ma l’occasione era propizia …
      PS: ma l’orario “sballato” lo vedo solo io? cioè tu mi hai risposto alle 12:54 non alle 11:54 giusto? O hai il potere di tornare indietroneltempoommioddiomoriremotutti???!!!

    • Un’altra cosa che non abbiamo mai fatto e’ effettivamente anche preoccuparci che gli orari del nostro server fossero aggiornati al fuso italiano…

    • Maiti Gion

      Giusto, dimenticavo che avete il fuso orario delle Canarie LOL

    • Steven Senegal

      ehm non è questione di fuso… succede ogni volta al cambio dell’ora solare/legale. Scommettiamo che a ottobre ritorna in pari?

    • Maiti Gion

      Fico … allora vuoi dire che questo misterioso fuso orario consente di vivere al di fuori del tempo e dello spazio mmmhhh..
      Peccato preferivo l’ipotesi Canarie mi immaginavo il capo che manda epistolae urbi et orbi da Tenerife ;)

  15. Toni Già

    Visto già domenica ma arrivo tardi causa gita a gardaland.
    SPOILERINI
    Che dire F&F7: il regno dei maccosa! Mai visto un film con così tanti maccosa:
    -Statham che li trova sempre manco avesse l’occhio di dio incorporato e allora perchè recuperare il congegno se basta aspettare e quello ti trova
    -sempre Statham che sopravvive al crollo di un palazzo addosso
    -la caccia di mezz’ora a L.A. senza che intervenga l’esercito
    FINE SPOILER
    e tanti altri maccosa che ora non ho in mente.
    Comunque strepitose scene d’azione, ovvio che il 5 e il 6 sono migliori come film ma questo è superiore come azione.
    Scontro Jaa-Walker: malino il primo meglio il secondo col volo per le scale clamoroso. In generale un pò troppa shaky cam meglio Lin come regista ma wan ha avuto più soldi per il film e quindi ha fatto scene più grosse.

  16. Toni Già

    La linea narrativa per gli inevitabili (meno male) sequel è già delineata: il fratello di statham di sveglia e libera Jason e insieme vanno a rompere il culo a Vin Diesel.
    Speriamo con una squadra ben nutrita di mercenari per una follia d’azione ancora più folle.
    SPOILER??
    Comunque dopo che sei rotolato giù da una montagna con una macchina e non hai neanche un osso rotto perchè i tuoi amici si preoccupano se vai con la macchina contro un elicottero? Avrebbero dovuto farsi due risate e dire “embè? hai fatto di peggio”.

    • BohBeh

      oh bene qualcuno che è arrivato alla mia stessa conclusione (riguardo alla linea narrativa per i sequel)

      ps: comunque su certi siti hanno già iniziato a menarla con la fisica che avrebbe dovuto uccidere chi era alla guida della Lykan nella famosa sequenza, manco fosse il frigorifero piombato di Indiana Jones.

    • Ah si’? Guarda che asso nella manica che ti tiro fuori proprio su questo specifico argomento: http://www.vulture.com/2015/04/could-furious-7s-skyscraper-jump-really-happen.html

    • Dr. Stranamorte

      haha quindi non è tecnicamente catalogabile fra i maccosa?

    • Schiaffi

      http://ftw.usatoday.com/2015/04/secrets-behind-the-three-most-amazing-stunts-in-furious-7 crederò a sto articolo soltanto quando mi faranno vedere il dietro le quinte di questi stunts. Fino ad allora restano solo chiacchere, soprattutto la storia che lo stunt del bus che casca dalla montagna con walker che gli corre sopra è senza cgi

    • Dai, non ci vuole molto a farlo solo con i cavi che ti sorreggono, lo dicono anche nel pezzo.

    • Dr. Stranamorte

      Mo va a finire che ci lamentiamo tanto della CGIdemmerda e poi non siamo in grado di distinguere il vero dal falso. Lo dico senza polemica, infatti proprio durante la scena del bus sospeso ho cercato di far caso ai dettagli per capire se era finta oppure no. Tra l’altro non è solo il fatto che il tizio corra sul bus che sta precipitando, ma anche il fatto che alla fine si lanci e si aggrappi all’alettone della macchina in derapata, e l’articolo dice che è vero pure quello (al netto dei cavi ovviamente).

      Comunque ribadisco che l’intera sequenza che va dalle macchine paracadutate a Brian che salta dal bus è qualcosa di EPICO.

    • Schiaffi

      Nanni in un video ufficiale dicono che hanno veramente buttato giù il bus mentre un tizio in sicurezza coi cavi ci correva sopra e che appunto l’hanno potuta provare solo 1 volta sta scena causa distruzione veicolo. Peccato che non veniva mostrato il making of. Piaciuto molto il film e apprezzato parecchio l’utilizzo di auto/esplosioni reali, ma ne hanno sparate di cazzate ad uso e consumo boccaloni mica da ridere eh. Poi, ripeto, se mi dimostreranno che ho torto ok mea culpa, ma fino ad allora in quella scena ci vedo tanta di quella cgi da far male agli occhi. Idem per il lancio auto, tante parole, filmatini e poi la scena finita te la servono tutta fatta al computer tranne qualche dettaglio intuibile se si è vita la featurette.

    • Io onestamente non vedo che fatica si debba fare a credere che il bus sia vero e che la CGI sia servita solo a cancellare i cavi che sorreggevano e facevano saltare il tizio che ci correva sopra, mi sembra che a livello di sicurezza non ci sia niente di particolarmente pericoloso. Il punto e’ che sembra finta semplicemente perché l’innaturalita’ grave e’ quella del salto di Paul, ma e’ per colpa del movimento imposto dai cavi, non del bus.

    • Steven Senegal

      to’ va che regia e che stunts https://www.youtube.com/watch?v=l-_UDxC2ot8

    • BohBeh

      mamma mia tanta roba. specialmente la parte del pullman

    • Pier Paolo
    • Il Reverendo

      questi video di backstage sono più emozionanti della scena che effettivamente ne è venuta fuori. è fast&furious se F&f fosse stato diretto da michael mann.
      mica male…

    • BohBeh

      bellissimo il video di 7 secondi con la sequenza del salto dei grattacieli e il drone haha

  17. BohBeh

    di quello del salto dall’aereo avevo visto la featurette tempo fa, su Cineblog o Badtaste, non ricordo. non capisco perchè poi l’abbiano sostituito con un C-17 nel film completo, anche nei primi trailer e poster si intravedeva il C-130

  18. BohBeh

    haha dalla “regia” mi segnalano questo come roba da aspettarsi nel prossimo film: https://www.youtube.com/watch?v=ZtVD97ss7rU&feature=youtu.be&t=2m9s

  19. Il Maggiore

    F&F7 miglior F&F di sempre? MACCOSA!

  20. Scary Grant

    Questo film è immensa goduria come poche altre al mondo. Mi piacerebbe vedere un F&F diretto da un orientale (vero), ma ormai la saga si fa da sé.

    Comunque io ce la vedrei bene Helen Mirren come super villain che si scopre a capo di un’organizzazione segreta di cui Jason è solo un pischelletto dipendente. Che ha pisciato fuori dalla tazza con sta cosa del fratello in coma e l’ha presa un po’ troppo sul personale. E si è fatto beccare.

    A parte questo, in F8 farei un bel crossover con Escape Plan.

    • BohBeh

      Escape Plan, filmone, con Schwarzenegger che impreca in austriaco.

    • John Blacksad

      E’ una tua azzeccata previsione o ti riferisci a questo ?
      http://www.express.co.uk/news/showbiz/568399/Dame-Helen-Mirren-action-movie-Fast-Furious-8

    • Maiti Gion

      OT:
      Fico Escape Plan, visto per caso qualche gg fa su Sky, mi sono ricordato di averne letto bene qua e me lo sono guardato tutto d’un fiato.
      Molto carino
      Peccato Stallone col parrucchino verniciato vabbé

    • Scary Grant

      @John Blacksad
      Eh sì, avevo letto che Helen Mirren se n’era uscita con una pioggia di elogi per Vin e uno penserebbe “ma che sta a dì sta vecchiarella d’oltremanica”, invece avendoci fatto vedere quanto regge bene negli action movies con i due RED… io ce la vedo proprio.
      Che poi, se vogliamo andare a scavare, è stata fidanzata con Liam Neeson ai tempi di Excalibur e gli ha anche insegnato a guidare perché lui non aveva la patente… LOL

    • BohBeh

      immagino che per insegnargli a guidare sia dovuta ricorrere alla magia del fare ;)

  21. Samuel paidinfuller

    I ff non li ho mai visti ma come sostituito di Walker mi gioco un altro Paul, Aaron. E mica solo crayston ha da svolta dopo BB

    • Samuel paidinfuller

      eh no niente.. ho visto solo adesso su wiki che il buon aronne se lo sono già giocati per need4speed quindi per i fast è bruciato… lo sapevo che era papabile damn!

    • BohBeh

      beh oddio magari nel sequel non torna… visto che si parla di una mezza cinesata haha

  22. Simone

    Visto ieri sera, divertente e spettacolare, su questo niente da dire, di sicuro non è un brutto film. Però è molto inferiore al 5 e al 6, dove c’era una storia sensata ed interessante, qui invece la trama è una roba molto tirata (tutta la menata sull’Occhio di Dio è inutile, secondo me) che va bene giusto per incollare assieme le scene in cui spaccano tutto. Che poi anche qua hanno voluto esagerare. Innanzitutto il fatto che i personaggi (sia i buoni che i cattivi) esplodano, si schiantino, cadano dalle montagne, eccetera ma non si facciano mai nulla è una cosa ridicola, poi è evidente l’intento di superare il 5 e il 6 con scene sempre più grandi e distruttive o tamarre, peccato che si finisca con l’esagerare e fare digestione: il finale, tra elicotteri, droni ed esplosioni pareva più Godzilla che non Fast and Furious. Se continuano così scommetto quello che volete che nel prossimo film Vin e compagni si troveranno contro un sottomarino nucleare e le macchine andranno sott’acqua.
    Di positivi Russell e Sthatman, l’inglese in particolare, nella parte di cattivo implacabile che insegue la famiglia dappertutto è perfetto. Il tributo finale a Walker è molto bello. Immagino che con la sua dipartita anche il personaggio di sua moglie verrà definitivamente accantonato. Comunque rimane un buon film, ma è inferiore ai due precedenti, secondo me.

  23. BohBeh

    Il film ha ufficialmente superato gli incassi totali del sesto e non ha intenzione di fermarsi… dai che entro la settimana sfondiamo il muro del miliardo.

  24. … C’è una cosa che a suo modo mi ha fatto molto piacere del film, e che butto lì. In un periodo di produzioni miste con la Cina in cui l’impronta etnica della controparte si vede in una serie di gradazioni che di media va dal “pacchianamente colorito” al “ruffianata per i soldi” e raramente oltre, io in quel duello finale all’arma bianca con le chiavi del 30 ci ho visto un’ombra della scorreggioneria senza limiti, scorretta, sperticata e sempre eccitante del cinema di Hong Kong di una volta. Più chiavi inglesi in da la fazza, nel cinema tutto.

  25. Pronto MacReady

    che dire? avete già detto tutto voi. l’analisi del capo e la metafora sono azzeccate: è una raccolta di scene action. tanta roba.
    a me non son piaciute le scene tra dom e letty, ne bastavano due e il fatto -come dite- che stiano diventando dei super eroi… era nel 6 che han (buon anima) e roman se le prendevano da taslim? lì ho apprezzato la cosa, li faceva sembrare più umani, come noi, della famiglia…

    finalmente uno statham come si deve!!

    per l’8 spero che tornino più terra terra… o faranno scene con mezzi anfibi?

  26. schiaffoni

    Il mega successo era scontato,la morte di uno del cast durante le riprese è da sempre garanzia di soldi a palate.
    Bella compilation di botte voli esplosioni e quant’altro….ma un bel film per essere tale dovrebbe avere almeno un minimo di trama,non pretendo molto ma almeno un abbozzo di trama…

  27. Danny Treno

    personalmente sono andato fuori di testa alla consegna della granata e mi sono ripreso solo quando ho realizzato che si, Jason Statham adesso scava sette metri di cemento armato e viene a infilarti un braccio in culo caro Hobbs.

  28. Botte & Costello

    porcaputtana quanto m’è piaciuto! Di gran lunga il mio preferito della serie, anche più del 5°. L’infinita sequenza d’azione finale mi ha lasciato letteralmente a bocca aperta. E poi Kurt fuckin’ Russell in azione, Toretto che si sposa in canotta, la macchina che salta tra i grattacieli, The Rock col gatling, The Rock che distrugge il drone lanciandosi col fuoristrada da un ponte, The Rock che spacca il gesso come un grissino, cartonato in formissima che vola giù dalle scale insieme a Tony, Statham-terminator, Toretto che si sposa in canotta, il finale che a momenti mi fa sudare gli occhi…RIP Paul.

    Ho trovato la regia di Wan incredibile, l’ho preferita a quella pur ottima di Lin.
    Insomma, non fosse per tutti quei dialoghi imbarazzantissimi scritti da bambini di 5 anni e per la corona dimmerda sarebbe stato un quasi-capolavoro.
    Ho solo una richiesta/sogno per il prossimo: Kurt Russell co-protagonista al posto di Paul…

  29. cutter

    ragazzi io vi voglio bene e ci ho provato. mi son sciroppato tutta la saga da cima a fondo nonostante ne abbia odiato profondamente le prime iterazioni. amo davvero il cinema action, ma non capirò MAI la vostra infatuazione per questa saga del cazzo. mai.

  30. BohBeh

    ha appena superato il miliardo di incassi, ed è ufficialmente il più veloce di sempre a farlo… ha battuto l’ultimo Harry Potter di due giorni, mamma mia

  31. Poisoned Ivy

    Vuoi vedere che accontentano il Vin e glielo candidano alle statuette dorate?
    Riprendendo l’articolo di oggi (20/04) del capo, se lo fanno tutti in giro coi diti (!) medi alzati per un anno almeno.

  32. Giovi 88

    Molto in ritardo (e pensare che l’ho visto il primo giorno che è uscito) ma comunque ci sono.. Ero entrato con grosse aspettative, anche se con qualche dubbio, e alla fine non ho trovato grandi miglioramenti rispetto a Fast 6.. Che per me era un film grossissimo ma inferiore a Fast 5, che resta il migliore della serie. Quindi un film grosso ma visto che l’operazione è cambiata (adesso possiamo dire in pieno che si segue l’esempio degli Expendables) Fast 7 fa i conti con le problematiche di avere un cast pieno di stelle del cinema action e di legare la storia con l’azione. Infatti in molti sono mal sfruttati, da un The Rock clamorosamente poco presente a un Kurt Russell (che qui fa Mister “Nessuno” ovvero Mister Church) che ha un ruolo più ampio del previsto ma dice solo idiozie e non ha i suoi classici guizzi, passando per un Tony Jaa altrettanto mal sfruttato.. Chi invece spacca davvero è il caro Jasone, che è presente nel film costantemente e fa un figurone fin dal primo secondo in scena e ci regala due belle scazzottate con The Rock e Diesel, e abbiamo un Vin ritrovato che si riprende il ruolo da protagonista in modo pieno.
    In ogni caso un grande spettacolo, ma anche nella regia ci sono da spendere molte parole.. Intanto avevano parlato di scene reali come quella del lancio dall’aereo e del pullman che cade e alla fine ci si ritrova di fronte al festival della CGI e solo qualche fotogramma vero.. Wan mi ha un po’ deluso, è sicuramente bravo a dare carattere ai personaggi (lasciando perdere la solita parola “famiglia” pronunciata ad ogni frase) ma come azione preferisco Lin, qui troppa confusione e shaky cam! A proposito di azione, va bene che è grossissima e alcune volte straordinaria ma non trovate che l’esagerazione ha raggiunto livelli insopportabili? Non sono un fan del realismo a tutti i costi, figuriamoci per un film spaccatutto del genere, ma qui ho trovato una quantità di esagerazioni inquietante che tolgono il ritmo al film.. Comunque il film in fin dei conti mi è piaciuto, bello il finale con il giusto tributo a Paul Walker.

  33. Axel Folle

    Maratona conclusa. Questo lo vidi in combo col capitolo 5. Ero con amici a bere birra a strafottere e si era pianificato di vedere capitolo 5 perché chi aveva proposto la visione aveva assicurato essere un film grossissimo, jumpare il 6 perché a suo dire non meritava quanto il 5 è vedere direttamente il 7 che essendo uscito da poco mancava a tutti di vederlo. Sara stata la birra ma a quella prima visione preferii il 7 al 5, ora invece dopo aver rivisto entrambi devo dire che F5 rimane una punta non raggiunga da nessun altro FF. Questo perché Justin Lin aveva indovinato l elemento che eleva Fast5 dagli altri, ovvero il lato bromance de La Famiglia che nel 6 e nel 7 seppur la parola venga sbandieratia ogni 15 minuti, non riesce ad emergere con la stessa forza. Dispiace non avere più nella cumpa Sung Kang e Gal Gadot che seppur non avessero personalità incisive nei capitoli precedenti avevano un naturale carisma. Ci si chiede quindi che effetto fara nel capitolo 8 vedere il gruppo sempre più sfoltito del nucleo più celebre, ora che mancherà anche Walker (che onestamente dal 4o capitolo in poi non mi è mai dispiaciuto, per quanto insipido penso che fosse una spalla giusta per uno strabordante Vin/Toretto. Da segnalare in questo settimo capitolo abbiamo un ritmo al fulmicotone che non ha nessun altro FF e un nemico grandioso che ruba la scena a tutti. Siamo sempre un bel gradino sotto il 5 ma per il resto il secondo posto come miglior film della saga non glielo toglie nessuno.

    Ah leggevo che nell 8 ci sarà Black, il protagonista di Tokyo Drift. Mamma mia quello è un cagnaccio da liquidare molto più di Walker, carisma sotto lo zero, faccia da gianda. Preferirei riesumassero Davon Aoki piuttosto che quello sbaglio. Almeno in un solo colpo ritornano le quote Asian e le quote patata andate perdute con Kang e la Gadot (non che la Aoki valga un sopracciglio della Gadot ben inteso)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.