Crea sito

London Has Fallen: Attacco al Potere 2. Per cortesia, basta.

london-has

Vi ricordate il primo film? Si intitolava Olympus Has Fallen: Attacco al Potere, l’aveva diretto quel bel regista che è Antoine Fuqua, dopo Brooklyn’s Finest (che vi giuro ho visto, ma non saprei dirvi nulla se non che c’è Michael Kennet Williams) e prima di quella bombetta che era The Equalizer. Era uscito prima del suo clone migliorativo più simpatico, aka White House Down di Roland Emmerich, e aveva in qualche modo rilanciato il genere “buoni americani contro terroristi cattivi di un paese in cui non esiste la democrazia”. La storia era molto semplice: Gerard Butler è Mike Banning, uno con un nome da megaduro che di lavoro fa la super guardia del corpo del presidente degli Stati Uniti d’America Aaron Eckhart. Prima erano super amici, poi c’è tipo una tragedia che mina il loro rapporto di Best Buddies 4Evah, poi arrivano i terroristi nordcoreani alla Casa Bianca, Gerard da solo ammazza tutti e salva il Prez che ovviamente lo premia ritornando suo miglior amicones di sempre. Ah, guardando la locandina mi rendo conto che c’era pure Morgan Freeman ma sinceramente non ricordo cosa cazzo facesse. Era interessante? Mah, guarda, forse l’unica questione era che sembrava un film dei primi anni Novanta ma con i nordcoreani al posto dei russi. Girato bene? Mah, guarda, direi che ho visto di molto meglio ma anche di molto peggio. Quindi? Mah, guarda…

ditemi cosa devo fare, raga.

Ditemi cosa devo fare, raga.

Ora, a tre anni di distanza, esce il seguito. Storia: il primo ministro inglese muore. Tutti i capi di stato vanno a Londra. I terroristi attaccano Londra e vogliono uccidere il Prez. Who you gonna call? Mike Banning, ça va sans dire. E pensare che nella prima sequenza abbiamo visto la guardia del corpo più letale di sempre pronto a inviare una mail al suo migliore amico. “Signore, è stato un onore poterla servire ma devo andare: il mio posto è là!”. Sì, perché il vecchio Mike Banning, un uomo che ama definirsi fatto di “bourbon e scelte sbagliate”, sta per diventare papà e quindi non può più rischiare la vita ogni giorno contro questi dannati terroristi nemici della libertà. Per farvi capire di che film stiamo parlando c’è una sequenza in cui Gerard torna a casa tutto sudato dopo essere andato ad allenarsi con il Presidente e a casa c’è la signora Banning, Radha Mitchell invecchiata e col pancione, che vuole decidere col marito di che colore fare la cameretta del nascituro. Tipo così, regaz. Siamo a questo livello di fantasia qui. Comunque, succede il patatrac e quindi Mike Banning deve spaccare il culo ai terroristi ancora una volta. Sempre nordcoreani? No, questa volta si taglia la testa al toro e si va dritto: i nemici sono arabi.

Probabilmente NON Londra

Probabilmente NON Londra

Attacco al Potere 2 è uno dei film più scialbi e tristi che mi sia capitato di vedere al cinema da un bel po’ di anni a questa parte. Profondamente, irrimediabilmente, ignorantemente razzista (il discorso finale che Butler fa al villain sembra una parodia delle cose più turpi che dice Trump nei suoi rally), riesce ad essere uno dei prodotti peggio girati che mi sia mai capitato di vedere. Il regista, l’iraniano svedese Babak Najaf (TRUE STORY), riesce a sbagliare dei semplici campi e controcampi per cui figuratevi come se la cava con le sequenze action. Le sequenze che avete visto nel trailer, quelle con le esplosioni e le mitragliette, sono evidentemente girate da una seconda unità che è andata a Londra con gli unici soldi che aveva la produzione. Tempo due giorni e son tornati a casa con del materiale che poteva fare anche una troupe del Tg1. Il resto – quindi il nucleo del film – è invece girato da questo babbeo a Sofia (truccata malissimo da Londra), solo di notte e con una fantasia e una voglia vicino allo zero.

Babak Najafi, regista iraniano svedese. Negato.

Babak Najafi, regista iraniano svedese. Negato.

Mentre Gerard e Aaron tentano di ammazzare più arabi possibili (ad un certo punto Gerard, che produce anche, spara a un terrorista SULLA SEDIA A ROTELLE) ci dobbiamo anche sorbire delle sequenze di raccordo in cui vediamo l’intelligence britannica discutere tipo via Skype con il vicepresidente Morgan Freeman e il suo staff tentando di farci appassionare al fatto che forse c’è una talpa. Ed è qui che si raggiunge l’apice del nulla cosmico. Ad un certo punto un tecnico riesce a fare una cosa. Non mi chiedete cosa. Fa una cosa che serve a far vincere i buoni e quando ce la fa lo staff di Morgan Freeman – LA VINCITRICE DI UN OSCAR MELISSA LEO, I CANDIDATI ROBERT FORSTER e JACKIE EARLE HALEY – annuiscono soddisfatti. Con la faccia tipo: “Minchia, bravo questo col computer!”. Cioè, tutto quello che fanno questi tre attori è annuire. Ve lo giuro. È una roba che abbiamo già i vincitori dei Premi Bravo e Brava (all’intensità in un ruolo inutile) ai prossimi Sylvester, ma di gran lunga, eh? Anzi, Premio Brava e Brava alla Carriera.

LO SCONFORTO

LO SCONFORTO

DVD-quote:

“In confronto il primo sembra The Raid meets Quarto Potere.”
Casanova Wong Kar-Wai, i400Calci.com

>> IMDb | Trailer

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

78 Commenti

  1. Toni Già

    Sembra che per la prima volta sarò il 1° a commentare: perfettamente d’accordo con Casanova. Pessimo film, salvo solo in parte l’attacco iniziale a Londra però, come già nel primo Olympus, dopo la decente e beneaugurante scena iniziale, il film è finito. Ma proprio finito finito che il resto è inutile come l’ombrello al coperto.

  2. AndreaGnarluz

    Per cui sembra roba strappata al primissimo Michele Baia (Bay) preConAir ma fatto molto più con i piedi….il massimo sarebbe stato se i tre, dopo aver annuito, si fossero dati un 5 alto e si fossero andati a prendere un caffè alla macchinetta più vicina con tanto di gara “l’ultimo che arriva paga per tutti” (quello ci sarebbe stato nel film di Michele).

  3. jax

    Avrei preferito White House Down 2.

    • BohBeh

      White House Down 2: White House Downer

      e a seguire!

      White House Down: With A Vengeance

      e poi!

      Live Free or White House Down

      e per finire…

      A Good Day to White House Down

    • AnnaMagnanima

      boh beh sei un titolista nato!!!

  4. Giorgio

    Il bello è quello di Emmerich, se non ricordo male, nonostante sia stato decisamente su un altro livello è andato così una merda al botteghino che ora di prepotenza è sta robaccia che detta la linea, probabilmente a causa di una certa tipologia di spettatori ammericani che ci sono andati in massa e ora pure aumentati grazie alla moltiplicazione dei fans di Trump.
    Quindi farà pure più soldi di prima, e ci beccheremo il terzo, con attacco al potere da parte dei russi in combutta con i servizi segreti eschimesi.

    • Toni Già

      No guarda a giudicare dal box office americano e dalle presenze al cinema dove l’ho visto io il sequel se lo scordano soprattutto considerando il budget di 100 milioni non si capisce bene spesi per cosa.

    • Giorgio Clone

      Beh almeno questa è una buona notizia.

  5. Bobby Han Solo

    L’effetto Spectre continua eh? Un inizio coi fiocchi e poi noia e vuoto pneumatico…

  6. Vin Diesel30€Grazie

    Stroncatura spettacolare. Parte bene il 2016…

  7. Rocco Alano

    Il regista iraniano l’hanno scelto per scaricarsi la coscienza ? Vagli a spiegare che i persiani non sono arabi- cosa che, comunque, non credo importi al pubblico tipo di un film del genere.

  8. supertramp

    non era il film da cui mi aspettavo di più ma neanche una stroncatura così. Ma non c’è davvero niente di buono in sto film ?

  9. Il pisciatoio

    Non so cosa vi siete fumati in redazione ma se cominciamo a bastonare i sani film action girati come una volta che fine faremo ? Seagal, Chuck Norris, Dudikoff hanno fatto tutti film di merda ? No, ma fate sapere, eh, che qua sennò ci preoccupiamo.

  10. Blackporkismo

    Morgan Freeman da lo spiegone e questo il suo ruolo,mi ricordo il primo per gli elicotteri in pessima CGI,il secondo ha copiato la trama?dall’ultima serie di 24.
    Che ci sia un gomblotto per Londra?

  11. Q

    La DVD quote è la cosa più bella che ho letto dall’inizio dell’anno.

  12. The Bat(Mat)

    Il primo era grezzissimo, la fiera del cliché, ma due sorrisi me li ha strappati.
    Questo me lo aspettavo brutto ma non così brutto E sciatto. Grazie del sacrificio, faccio a meno di vederlo.

    Per rimanere in tema “Gerard Butler sceglie bene i ruoli” sarebbe possibili e (per favore, per favore) una recensione alla cafonata annunciata Gods of Egypt per mano del meraviglioso Klaus Schicchi?

    Sara sicuramente lammerda, ma immagino il sommo Klaus sarà in grado di estrarre un paio di pagliuzze d’oro. Tipo: ok ci hanno messo la barca solare di Ra ma è diventata un’astronave pimpata…

    • Toni Già

      Vergognandomene a più non posso ho visto anche GOE.
      Gerard Butler attira proprio le porcate, anche quello uno scempio, se possibile anche peggio di Londra E’ Caduta.
      Però la rece sarebbe sicuramente un capolavoro, infatti l’aspettavo…un sacrificio please!

    • Shu-Shá

      Comunque davvero, ormai Butler starà su un rapporto di 10 a 1 tra porcate e cose azzeccate.

      E considerate che io metto “Law abiding citizen” e “300” tra le cose azzeccate.

    • Vin Diesel30€Grazie

      La parabola di Butler ha dell’incredibile. Mi ricorda Brendan Fraser

    • Shu-Shá

      Madonna che paragone agghiacciante – in quanto plausibile.

    • Garet

      A me sinceramente Gods of Egypt non è dispiaciuto, è una puttanata che si lascia vedere e la citazione a moby dick mi ha fatto lollare assai

    • 53550

      Io non ne posso più con Gerard (comincio ad odiarlo) alle volte sembra che neppure gl’interessi recitare ma solo fare sesso nella vita ordinaria (come raccontano molti gossip). Il lavoro sembra, per lui, un danno collaterale al suo spasso. Neppure quando lo lasciarono a casa vari anni (tra Beowulf e 300) sembrava disperato o in preda a chissà quali drammi. Se si fosse sposato con Jessica Biel (come lei voleva) oggi sarebbe nella lista delle coppie più note di Hollywood con relativi vantaggi. La cosa assurda è che certamente nei ruoli giusti è migliore di molti altri attori pur mantenendo un’impostazione da teatro (della voce e a volte della postura). Probabilmente è questo che lo allontana dai provini per film decenti (e da registi più IN); parlo del fatto che Gerard sia un attore meno moderno e meno contemporaneo (basta osservare i film cappa e spada o storici che ha fatto:Beowulf, Attila, Coriolanus, 300, Gods, Fantasma, ecc.).
      Questo film non lo guarderò mentre Gods lo aspettavo e m’interessa ma spero realmente che dopo flop immensi (tipo quello con Muccino) quest’attore cada in un dimenticatoio per poi essere ripescato in un film decente come sempre è accaduto nella sua carriera. Attenzione lo dico io che prima di 300 guardavo e riguardavo film come Beowulf & Grendel in lingua originale (così come ho fatto poi con Chasing Mavericks) ed ero certo che un giorno un attore simile doveva sfondare e scalzare molti nomi noti e più celebrati. Credo ancora che nel ruolo adatto e con la giusta motivazione sia diffcile da battere ma che richieda un agente che definisca bene pregi e difetti al regista; come quando Al Pacino viene spesso inquadrato da seduto o a mezzobusto per nascondere i suoi difetti fisici.

  13. Calvin Clausewitz

    Se vi faccio una donazione di una cinquantina di Euro la smettete di usare continuamente “bombetta”? Obrigado!

  14. AnnaMagnanima

    Casanova il tuo stile ilare e giocoso mi riempie la giornata come questo film non sa essere in grado di fare nemmeno alla lontana. Grazie mille.

  15. LAnnoScorsoaValVerde

    “In confronto il primo sembra The Raid meets Quarto Potere.”

    Ecco, ora ho l’immagine mentale di Charles Foster Kane che invece di “Rosabella” dice “balaustra” prima di crepare. E di questo ti ringrazierò per sempre, Casanova.

  16. Axel Folle

    Io su quello girato da Fuqua sono molto più generoso. Nel senso è un filmettino terra terra scemotto che paga principalmente una CG da galera ma l’azione è gustosa ed è un flusso continuo, un film ritmatissimo. Questo puzzava di schifo da lontano un miglio pero rimango curioso, seElo buttano a 3e50 facile che una chance gliela do

    • AndreaGnarluz

      io me lo vedo a 1,99 euri in un cestone di Esselunga insieme ad un altra boiata di Gerardo Maggiordomo (dei dell’egitto o, oddio mi fa senso anche a scriverlo, comic movie)

    • Shu-Shá

      Oddio mi è appena venuto in menti il film con Gerard e CZ-Jones di Muccino dove lui è un ex calciatore in pensione che c’happrobblemi col figlio.

    • AndreaGnarluz

      quel film…..”Quello che so sull’Ammmore (e, questa volta, non centra la masturbazione)”

    • Il Reverendo

      ma gods of egypt non è poi così male eh.
      sicuramente ”bello” sarebbe una parola inappropriata, ma è molto meglio di tutte quelle cazzate con gli dei greci e liam neeson che fa zeus, e meglio di decine di altri film dello stesso tipo.

      in america l’hanno demolito perchè gli dei sono bianchi e l’hanno usato un po’ come capro espiatorio per pulirsi la coscienza della storia degli oscar, ma sti gran cazzi, è una polemica che non mi tange minimamente.
      cioè, anche io vedendo questi dei egizi con la faccia da norvegesi una risata me la sono fatta, ma poi ho continuato a guardare il film conscio che grossolanate di questo tipo ad hollywood sono a dir poco di casa.

      london has fallen invece non so se vederlo.. da un lato la recensione la prendo con le pinze perchè casanova è sempre stato il meno ignorantemente calcista dei redattori, dall’altra però che sia girato a sofia di notte mi fa veramente cadere le palle come idea, quindi boh.

      magari nel dubbio mi riguardo olympus has fallen e vedo che effetto mi fa..

    • BohBeh

      che poi all’Esselunga non esistono neanche i cestoni dei, eh… a proposito qualcuno ha finito la collezione dei Rollinz? LOL

  17. Zack Snaidero

    https://www.youtube.com/watch?v=5UE3jz_O_EM

    Ciò che avete scritto sullo sbagliare un semplice campo controcampo mi ha fatto venire in mente questo video.
    Se avete un po’ di tempo da perdere guardate anche gli altri video del canale, sono fenomenali. Quello su Jackie Chan è il più famoso ma il mio preferito è quello sull’ ensemble staging.

  18. BohBeh

    non sapevo esistessero anche gli svedesi iraniani.

  19. John Strambo

    Il terrorista sulla sedia a rotelle IMHO è un omaggio a David Foster Wallace e “Infinite Jest”.

  20. Schiaffi

    Mah un buon filmetto action vecchio stampo senza buonismi. Cgi triste causa budget povero. Nn colgo la critica all’ucciso su sedia a rotelle e la battuta finale prima di ammazzare il nemico entra nella mia top ten.
    Quelli che vengono sui 400 a lagnarsi di ignoranza e scarsa conoscenza cultura araba li metto allo stesso livello di quei casi umani delle femministe piagnone del web.

    • Shu-Shá

      “Budget povero”?

      Ormai ci hanno abituati così tanto alla CGI di merda che 100 milioni di dollari di budget la giustificano, cazzo.

  21. Dévid Sfinter

    Mh carina la trama… E pensare che io il primo lo preferivo a quello con Collo. Perché tutto sommato reputo Butler, nel suo piccolo, convincente e Fuqua bravo. Comunque sta tendenza a fare seguiti di film che magari non avevano neanche sbancato, con meno soldi ancora (tutti girati al cast quando rimane) fa cadere le balle. Una volta almeno si diceva ” non abbiamo nessuna idea quindi facciamo tutto uguale, ma più grosso…”

  22. Cristoforo Nolano

    Oh il primo come svolta della domenica pomeriggio aveva funzionato… sicuramente non al cinema, ma un’occasione a Geraldo non la nego di certo.

    • Shu-Shá

      Ah, ma appena passa su Sky sicuro, ci mancherebbe.
      Però secondo me le crepe si vedevano già nel primo.

    • BohBeh

      io aspetto che passi a 3 euro qualche lunedì al cinema dalle mie parti. stasera era il turno di Gods of Egypt e ha fatto il pienone, all’ultimo spettacolo, LOL.

      comunque l’unico film visto a quel prezzo fu Godzilla ma perchè c’era una promozione tipo su festival del cinema di Cannes o roba del genere.

  23. Il pisciatoio

    @Schiaffi Almeno un intenditore di cinema qua dentro c’è rimasto. Cito anche la scena in cui Gerard uccide con un coltello, rigirandoglielo nella pancia, il fratello del cattivo e gli fa ascoltare le urla per telefono. Il presidente gli chiede: “Ma era necessario?” E lui: “No”.
    Per me questa scena vince tutto. Anche se capisco che possa indignare le suore.

  24. pasqualobianco

    In sintesi;
    Na pizza bollita.

  25. Ciak Norris

    Cmq il budget è da 60 milioni, mica 100.

    quindi sequel ancora possibile.

  26. Steven Senegal

    non ancora visto ma mezzo punto in più su cineblog01 glielo dò per il semplice fatto che tira dentro degli arabi random come villain, specie di questi tempi
    boh credo non succedesse da true lies

  27. Marlon Brandon

    Io continuo a guardarmi i dibattiti delle primarie repubblicane finche’c’e’Trump, il divertimento e’assicurato.

  28. Visto e piaciuto. Concordo col dottor Schiaffi e il professor Pisciatoio, è un action che sembra uscito davvero dagli anni ’90, roba che quasi vedi il fantasma di Seagal magro in vari fotogrammi, tagliato grezzo grezzo non con l’accetta ma direttamente col pendolo di Edgar Allan Poe, però ci si diverte e molto: tante pallottole, tante esplosioni, tanti morti male, tante one-liners epiche, tante fracassonate vecchio stampo (ok in CGI ma c’è un’anima ignorante, pure razzista e volgare in più di un’occasione, ma genuina negli intenti). Se non al cine beccatevelo almeno in video, vi darà l’allegria per tutta la serata (poi è sull’ora e 40, misura aurea dell’action).

    Io il terzo lo aspetto con un sorriso convinto, insomma.

  29. Gigiake La Mottola

    il punto è che io riesco ad apprezzare certa action anni 90 MALGRADO un certo razzismo.
    MALGRADO, non GRAZIE AL.
    Se per omaggiare gli anni 90 mi metti il razzismo, mi togli il ritmo registico e gli stunt matti, e mi aggiungi la CGI, io ti dico “grazie no”.
    Allora mi tengo Team America (fuck yeah!), che tra l’altro secondo me meriterebbe una recensione qui sui 400calci per il modo con cui gioca coi topos del calcismo

  30. Bennett

    Bè il 1º mi era piaciuto (molto + che white house down) per la sua trama ignorantona e per la viùlenza e sangue non pg13 (merce ormai rara). Se sto seguito è sulla falsariga immagino mi divertirà!
    Ps: se volete esaltarvi a massacrare terroristi e a fare esplodere tutto (ma davvero tutto) usando tutti i nostri idoli action ’80/’90 dovete assolutamente giocare a BROFORCE!!!! Anzi appello ai recensori: meriterebbe una menzione come avevate fatto per far cry blood dragon…

  31. Botte & Costello

    Una volta guardavamo i film d’azione senza badare al fatto che fossero fascisti o meno. Fortunatamente per me è ancora così: della politica negli action me ne frego. Per altri non è così, a quanto pare. Peccato.

    In ogni caso Olympus has fallen > White house down. Così come Butler > Tatum.

    • Bennett

      Quotone!!! Cazzo me ne frega del fascismo in un film, datemi della sana azione, delle belle one liner, esplosioni e sto a posto.

    • Axel Folle

      Concordo sul fottersene del messaggio politico in favore del divertimento. E sul fatto che OHF sia meglio di WHD.

  32. GigiakeLaMottola

    @Botte. Appunto. una volta notavamo fossero un po fascisti ma ce ne fregavamo perchè erano divertenti e fomentanti.
    Adesso qualcuno prende quel fascismo e ci toglie quasi tutto il resto (divertimento e fomento). Allora passo. Tutto qua

  33. Shu-Shá

    Boh, io sono quello si potrebbe definire un convinto antifascista e nella vita “fuori dal calcismo” temo di essere anche piuttosto pedissequo nel rilevare e stigmatizzare atteggiamenti fascisti, ma in questo genere di film, belli o brutti, del presunto o effettivo fascismo sinceramente “me ne frego” ( :D :D ).

    Cioè, certo intellettualismo di sinistra per anni ha condannato Callaghan “in quanto espressione dell’uomo forte dall’atteggiamento fascista a e autoritario anche sopra la legge che bla bla bla…”… total bullshit to me.

  34. Past

    dico solo che di film tipo questo ce ne vorrebbero almeno un paio l’anno…

    spero che un terzo si faccia, con un nero cattivo e una donna cazzuta ma che le prende pure…cosi si buttano giù un altro paio di tabù cretini degli ultimi anni del cinema americano…

    p.s.

    la politica lasciatela a quei maiali che vanno ai talk show, please.

  35. Francesco

    Fin troppo magnanimo.

  36. 53550

    Ah! A proposito volevo chiedere alla redazione una classifica dei miglior attori action in base alla voce che possiedono. Sarebbe interessante perchè anche questo definisce un attore (anche se non come in passato). Ad esempio: Stallone, Gerard Butler, Liam Neeson, ecc. potrebbero far parte di un prima scelta mentre nella seconda scelta una squadra con Chris Evans, Richard Armitage, ecc.

  37. Stephen Ciao

    Vabbe’, ma che sia razzista è ottimo! Evvai!

  38. Zen My Ass

    Sembra che il film non stia affatto andando male al box office: non fara’ i numeri del capitolo precedente, ma non e’ il mega fiasco che tutti hanno annunciato dopo il primo fine settimana.
    Ha incassato 50 milioni in Nord America e potrebbe farne ancora una ventina, mentre con gli incassi internazionali e’ a 83 milioni, e continua a crescere.
    Direi che c’e’ del potenziale per un terzo capitolo o per farlo diventare una serie DTV.

    Considerando purtroppo il clima politico e gli eventi di oggi a Bruxelles, un filmetto del genere (schematico nel divere buoni e cattivi, e sbrigativo e facile nel proporre soluzioni di pancia) risulta tristemente attuale.

  39. MichaelMcFly

    Raramente il box office è attendibile…pure quel capolavoro di Grosso guaio a Chinatown andò male al botteghino

  40. Roberto

    Io sono andato a vederlo una sera di martedì ( a 5 euro), in sala c’era un po’ di gente e nonstante avessi un po di alcool in corpo mi sono subito accorto della pessima CGI, altrimenti come film di azione poteva essere passabile. Ah, il primo mi ha fatto impazzire ho comprato la deluxe edition in blue ray.

  41. Mi dispiace ma non sono affatto concorde sulla recensione.
    Il film non è per niente male è quello che Casanova definisce come un regista negato invece è capace di sfornare un piano sequenza action che forse meriterebbe di essere trattato a parte nella defunta rubrica l’arca rissa.
    Non è che tutto debba essere obbligatoriamente visto con la lente della correttezza politica per cui se un terrorista è sulla sedia a rotelle (grazie cmq per non aver scritto “terrorista diversamente abile”) non gli si può sparare. Oppure se i terroristi sono arabi si devono comunque portare in palmo di mano.
    Ecco, no. London Has Fallen ha un ritmo blando all’inizio, ma poi quando si inizia a sparare non ci si ferma più. E occhio che mica ci sono solo pallottole, anche molte battute funzionano benone specie se accompagnate dalla morte di un cattivo.

    Mi fa specie constatare che l’ignoranza che va bene è quella degli anni 80-90 quando ancora i vecchi russi tenevano banco come nemico e tutti eravamo abituati così. Ora non dico che i russi non siano più credibili, tutt’altro, ma non sono più i soli. Il cinema, anche quello che piace a noi deve confrontarsi con la contemporaneità e questo vuol dire non avere la tremarella ogni volta che si deve accennare al tema “terrorismo islamico”.

    E questo dovrebbe valere anche per i critici, Mi sta bene che nelle vostre discussioni fra dotti, nei bei salottini neoborghesi facciate il solito coretto di “l’islam non è tutto violento / non sono tutti così / anche io ho un amico musulmano” ma è inammissibile che ogni volta che un cattivo è islamico si accenda la polemica su storia e importanza dell’islam in generale.

    E leggere che questo sia uno dei prodotti peggio girati che a Casanova sia mai capitato di vedere mi fa quantomeno pensare che le sue convinzioni politiche e/o un eccessivo senso di responsabilità civile gli abbiano offuscato la capacità di giudizio.

  42. Cristoforo Nolano

    Trovato finalmente in DVDRip, come film di azione bello ignorante mi ha convinto in pieno. Sparatorie, battute cafone, sano razzismo anni ’80… avercene!

  43. fre.

    Grana grossissima, ma dalla caduta di Londra è una giostra che non si ferma fino alla fine.
    Piano sequenza nel vicolo da applausi a scena aperta.
    Alla battuta sull’Impero millenario USA mi è apparso in sogno Homer che sventolava il bandierone e ho smesso di ridere 10 minuti dopo.

    Manca una sequenza iconica come il coreano massacrato a colpi di busto di Abramo Lincoln, nel primo episodio, ma il simil-Silvio che dice MAMMAMIA! sul tetto della cattedrale in procinto di esplodere ci va vicino.

  44. Shu-shá

    Come avevo promesso, l’ho visto al passaggio Sky, e onestamente la stroncatura ricevuta è eccessiva.
    Proiettili, terroristi cattivi da ammazzare, esplosioni, one liner epiche… Avercene di questi tempi.
    I problemi maggiori li ha nella messa in scena poverinos di “Londra” e nella CGI da tutti citata. Ah, la sottotrama della talpa è da mongoritardati.
    Riguardo al razzismo… A me è piaciuto molto Butler razzistissimo, ma in più della metà delle occasioni la cosa è talmente spinta da sembrare fatta in chiave satirica, e forse lo è.

    • BohBeh

      Neanche io mi sento di stroncarlo del tutto, l’ho visto pochi mesi fa assieme al primo. Ma poi, lo sapete che vogliono fare un terzo film? Angel Has Fallen. E sapete a cosa faranno l’attentato questa volta? A BUTLER STESSO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *