Crea sito

Cattivo come adesso non lo sono stato mai: la rece di Suicide Squad

«Poi zoomiamo bene bene sulla tua faccia intensa e sofferente OK?»

«Poi zoomiamo bene bene sulla tua faccia intensa e sofferente OK?»

Suicide Squad si apre con due fenomenali sequenze che ci presentano le due superstar che tengono in piedi la baracca. Will Smith è Deadshot, un tizio che spara benissimo e di mestiere ammazza la gente, mentre Margot Robbie è Harley Quinn, una tizia tutta pazza appesa a testa in giù. Proiettili in testa e follia negli occhi: David Ayer ci ha appena spiegato che i suoi due personaggi più importanti sono cattivi cattivissimi! Sta andando tutto alla perfezione.

Suicide Squad prosegue introducendo dal nulla Viola Davis che è Amanda Waller, una tizia del governo che – deduciamo un po’ a fatica – sta provando per l’ennesima volta a farsi approvare quello che, con il senno di poi ma anche con un po’ di buonsenso del prima, non è difficile identificare come un piano del cazzo: dopo l’uscita di Dawn of Justice il mondo della DC è sull’orlo di una crisi di nervi, e l’unico modo per tenere a bada i potenziali futuri Superman che potrebbero sbarcare sulla Terra è riunire una squadra di cattivi cattivissimi, disposti a fare quello che nessun buono buonissimo farebbe mai.

È significativo che tutto il casino da risolvere in Suicide Squad sia causato da uno di questi cattivi e che di fatto il film si crei da solo la scusa per esistere?

«SORPRESA! Siamo troppo pazzicattivi! xoxo»

«SORPRESA! Siamo troppo pazzicattivi! xoxo»

Amanda Waller prosegue facendoci fare la conoscenza dei suoi asset. È qui che assistiamo a due fenomenali sequenze che ci presentano le superstar che tengono in piedi la baracca, e cominciamo a sentirci un po’ presi per il culo. Altri proiettili in testa, gente appesa e la follia negli occhi: è quasi come se avessimo già visto tutto dieci minuti fa! Alla fine della parata, sia Deadshot sia Harley Quinn ci tengono a ribadire che loro sono cattivi cattivissimi.

Lo ribadiranno per tutto il film, a intervalli regolari e accompagnando spesso le dichiarazioni d’intenti con gesti simbolici e pregni di significato come “spaccare una vetrina” o “fare la faccia cattiva e serrare le labbra”. È d’altronde importante che lo ribadiscano visto che Suicide Squad è un film che fa il possibile e l’impossibile per dipingere i suoi protagonisti come eroi e vittime, il governo come corrotto e cattivo cattivissimo e il teorico vero villain della situazione come un boss di Final Fantasy. È difficile passare per malvagio se passi un’ora sotto la pioggia a sparare a mostri senza volto, e nel tempo libero pensi alla tua famiglia o a tua figlia o al tuo amore o a quanto crudele è stata con te la società civile.

Ecco perché è importante ogni tanto ribadire di essere cattivi!

Ah! Da qualche parte in questo bordello senza costrutto c’è anche il Joker. Sigla!

Fingiamo per un attimo di poter ignorare il fatto che, come sto facendo io in questo pezzo, anche Suicide Squad dedica il suo intero primo atto a presentare e ripresentare i personaggi – con picchi di ridicolo quando si parla di Deadshot e Harley Quinn, chiamati sul palco tre volte in meno di mezz’ora per consentire ad Ayer di appiccicar loro addosso anche qualche minuto di Batman e Joker.

Dico “Ayer” ma è chiaro che, almeno se parliamo di scrittura e montaggio, il poveraccio ha avuto pochissimo a che fare con quello che è arrivato al cinema. Voglio dire, se le schedine di presentazione del cast esistessero come clip-prequel su YouTube invece che come Power Point animato pre-film ne loderemmo la creatività e lo stile e financo il coraggio, visto che tutto si può dire di Ayer tranne che la sua carriera sia costellata di colori psichedelici, one-liner deliranti e personaggi pazzi pazzissimi che sputano fuoco. Lui la materia la affronta anche con classe – anche se non senza un certo nervosismo, e infatti le cose vanno meglio dal secondo atto, quando il film diventa il più classico dei “gente con fucili che si muove sotto la pioggia in una zona di guerra” –, poi però il suo girato viene riassemblato sotto forma di trailer di mezz’ora con tanto di colonna sonora diegetica a uso playlist di Spotify (The House of the Rising Sun quando compare una galera, Sympathy for the Devil quando compare Margot la matta, Seven Nation Army quando la Squad è finalmente riunita…), i suoi personaggi ritoccati per far felici tutti soprattutto l’agente di Will Smith che non vuole vederne danneggiata l’immagine di “papà d’America”, il suo villain depotenziato dalla maledizione della CGI brutta… insomma non è giusto prendersela con Ayer, che si è solo trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato.

La Squad. Non nella foto: il merdone nel quale sta nuotando David Ayer.

Sopra: la Squad. Non nella foto: il merdone nel quale sta nuotando David Ayer.

La cosa che fa incazzare è che i membri di questa benedetta Squad sono, sarebbero, potrebbero essere, dei gran personaggioni! Jai Courtney, Jay Hernandez, Adewale Akinnuoye-Agbaje (cioè Boomerang, Diablo e Killer Croc) sono tutti in parte e tutti molto divertiti da quello che stanno facendo, e se avessero un po’ di spazio per respirare e non fossero costantemente schiacciati sotto il peso dell’irrinunciabile Passato Tormentato© potrebbero dare a Suicide Squad quel tono da armata Brancaleone degli stronzi di cui il film avrebbe disperatamente bisogno.

Invece c’è quello che sputa fuoco che però non vuole sputare più fuoco perché ha bruciato viva la sua famiglia, c’è quello che sembra un coccodrillo gigante che poveretto è cattivo perché da piccolo lo prendevano in giro, c’è l’insostenibile Will Smith che vuole solo una cosa, vuole che la sua figlioletta possa crescere felice e sicura in un mondo in cui il bene trionfa sempre e gli innocenti non soffrono mai, il che da un lato è, come dire, complicato da conciliare con il suo mestiere di killer prezzolato, dall’altro ci regala uno dei punti più bassi del cinema AAA 2016 sotto forma di una scena in cui Deadshot potrebbe sparare a Batman e farlo fuori ma si trattiene perché non vuole che la sua bambina lo veda.

Poi c’è Harley Quinn che è, sarebbe, potrebbe essere l’unico personaggio al posto giusto dell’intero film perché è molto semplicemente matta come un cavallo, e dunque giustificata a fare un po’ di quell’anarchico casino che è tristemente assente da Suicide Squad. Purtroppo, e non sto dicendo che Margot Robbie non sia una fuoriclasse assoluta che ruba la scena a chiunque e che sostanzialmente è protagonista di un film a parte che è meglio di Suicide Squad per mille motivi diversi, perché lo è, ma purtroppo per ancorarla alla realtà del film Ayer le appiccica addosso il Joker e la trasforma, con un rapido colpo di spugna, da mina vagante a principessa in pericolo, e di conseguenza il succitato Joker nel cavaliere bianco di turno.

«LO VEDETE QUANTO SONO PAZZOMATTO PORCA PUTTANA?»

«LO VEDETE QUANTO SONO PAZZOMATTO PORCA PUTTANA?»

Vorrei parlare a lungo del Joker e di quanto cane sia Jared Leto in overacting costante, con quell’approccio da secchione primo della classe che grida HO STUDIATO A LUNGO PER ESSERE COSÌ PAZZO GUARDATE COME SONO PAZZO a cui manca anche un’oncia, un’ombra, una molecola di spontaneità e personalità.

Vorrei anche prendere a schiaffi quello che, tanti anni fa, ha convinto Jared Leto di essere un grande attore, ma già che ci siamo vorrei anche un castello tra i monti e una fornitura a vita di Red Bull.

Vorrei, dicevo, parlare a lungo del Joker più anonimo e monodimensionale che il cinema abbia mai conosciuto, un presagio di sventura per tutti i futuri film DC, il problema è che c’è pochissimo da dire: lui ama Harley, Harley ama lui, Harley è in pericolo, lui la vuole salvare. Ecco, ho finito di parlare del Joker.

Forse bisognerebbe invece parlare del cattivo! E non sto parlando del Vero Cattivo Che In Realtà È Il Buono© (Amanda Waller è l’unico personaggio che faccia qualcosa che si possa realmente etichettare come “malvagio”), ma del MacGuffin archeomagico che serve per giustificare tutta la baracconata. Cara Delevingne è June Moon, un’archeologa posseduta dallo spirito di un’entità antichissima e molto incazzata, e il suo piano consiste nel creare un’enorme vortice di CGI brutta nel cielo e trasformare tutti gli sventurati che le passano a tiro in mostri che sembrano sacchi della spazzatura antropomorfi, tutti belli anonimi e indistinguibili così da non turbare le coscienze dei più giovani.

Sopra: con la scelta di rappresentare i cattivi come sacchi di rumenta ambulante, Suicide Squad rivela un'insospettabile anima ecologista; che sia la raccolta differenziata il vero supereroe del film?

Sopra: con la scelta di rappresentare i cattivi come sacchi di rumenta ambulante, Suicide Squad rivela un’insospettabile anima ecologista; che il vero supereroe del film sia la raccolta differenziata?

E quindi succede che la Suicide Squad deve attraversare una serie di edifici random tutti uguali e sparare a qualsiasi cosa si muova, prima per salvare una persona misteriosa («e chi sarà mai?» si chiede assolutamente nessuno visto che la risposta è scontata come un Amazon DaY), poi per pestare i cattivi (che a quel punto si sono moltiplicati). Intanto piove a dirotto, e l’unico a ricordarci che stiamo guardando un film di supereroi e non di SWAT è Diablo quando decide di sputare fuoco.

Per dovere di cronaca devo citare anche la presenza di Joel Kinnaman nel ruolo di Rick Flag, che ama June anche quando diventa una sacerdotessa magica della morte che si muove con la grazia di un cingolato.

Sempre per dovere di cronaca devo dire che il film a un certo punto finisce ed è dura dire se ce ne possa fregare qualcosa.

Intendiamoci, ha i suoi momenti. Tutti concentrati nella prima mezz’ora, ma ci sono e suggeriscono anche l’esistenza, da qualche parte, di un film se non più interessante quantomeno meno sconclusionato di questo. L’intento è commendevole, diamo una scossa all’universo DC con qualcosa di diverso per toni e temi e approfittiamone per introdurre alcune figure chiave dal lato cattivi – visto quanto è finora desolante il panorama dall’altra parte della barricata. Non ci dimenticheremo facilmente della peraltro oggettificatissima Margot Robbie, alla quale vanno +10 punti per riuscire a non scadere nel ridicolo facendo la bambolina fintanaif mentre agita un enorme implemento fallico. E poi c’è… mmm, quando Jay Hernandez sputa fuoco è tutto molto divertente!

Sopra: anche questo è divertente.

Sopra: anche questo è divertente.

Sentite, il problema è che Suicide Squad è un casino senza capo né coda, con grossi problemi tonali e di consistenza interna, costanti crisi d’identità, un ritmo regolare e cadenzato quanto un’aritmia grave e soprattutto nessuna idea del perché, senza direzione dove andare né tesi da sostenere né basi da gettare se non quelle per potenziali spin-off dedicati alle terga di Margot Robbie. Non si regge in piedi da solo neanche a voler essere generosi perché il trattamento Frankenstein che ha subìto è a livello dell’ultimo Fantastici Quattro. Non migliora la già disastrosa situazione dell’universo DC perché la cosa più d’impatto che riesce a dirci è che Il Peggio Del Peggio© è un branco di frignoni con problemi di famiglia e i rimorsi di coscienza, e avanti di questo passo lo scontro finale di Justice League sarà un’introspettiva seduta degli alcolisti anonimi, o si combatterà in una foresta di lettini dell’analista.

Non è nulla, in definitiva, o comunque molto, troppo poco per non finire nel dimenticatoio entro poche settimane.

DVD-quote:

«Comunque meglio di Batman v Superman»
Stanlio Kubrick, i400calci.com

«Pure peggio di Man of Steel»
(v. sopra)

«Tutto sommato, meglio di Iron Man 3»
(v. sopra)

«A conti fatti, Catwoman era meglio»
(v. sopra)

>> IMDb | Trailer

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,

211 Commenti

  1. Baracca

    Buon Ferragosto!
    Eh niente, bella recensione che conferma i miei peggiori timori riguardo al film, che non ho ancora visto e a questo punto vedrò ai suoi ultimi giorni in sala a tempo perso. Già dai trailer si intuiva il casino, troppi personaggi da tratteggiare col rischio di banalizzarli tutti, già peraltro gravati loro stessi dall’etichetta di “villain” e quindi che te vuoi tratteggià, quello è, sono matti e cattivi e sparano e urlano e al massimo qualcuno c’ha dentro un cuore d’oro oppresso dalla merda. Non sono un grande cultore del mondo supereroistico, anzi a me piace solo Batman e neanche in tutte le sue declinazioni (quello di Nolan per dire mi sta fortemente sulle palle), questo Suicide Squad mi incuriosiva, ma dopo quattro trailer sì fighi, ma con sempre le stesse immagini aveva cominciato a puzzare. Il fatto è che ogni volta che vedo un film di supereroi penso che tutto sommato Tim Burton alla prima botta (anzi, più alla seconda va) aveva fatto meglio di tutti quelli che sarebbero venuti dopo, e senza manco una scazzottata decente in due film.

  2. Max von Sidol

    Propongo di lanciare una campagna Kickstarter per produrre una trilogia di film dedicata alle chiappe di Margot Robbie.

    • AndreaGnarluz

      anche per me…però una pentalogia di come, anche loro, siano pazzemarcefinoalmidollo!
      Comunque l’ho visto in originale ieri notte: film innocuo ed oscillante tra momenti carini (quando sono di scena la robbie (il suo chiamare il Joker “Puddin” ergo Budino è un vero atto d’amore verso i lettori di batman) (fatti bene anche capitan boomerang e killer croc) ed altri veramente insopportabili (un joker indegno del personaggio da cui è tratto e degno del moscio Gotham e quello che ho più odiato…e qui SPOILER
      “quando ci dicono che Harley sia diventata così poiché gli è stato fatto dal Joker il suo stesso trattamento, ergo cadere dentro una vasca di sostanze chimiche….come se tutti potessimo diventare dei Joker attraverso lo stesso procedimento! allora io, a casa, mi preparo un mischione di 3 differenti secchi di vernice masnata, ci butto dentro un chihuahua e me ne esce fuori un ChihuahuaJoker…..veramente ridicolo!)
      Questo per me depaupera la figura di Harley dal punto di vista psicologico e delle origini: lei è solo matta come un cavallo, che da assistente/tirocinante del Dottor Arkham si è innamorata pazza del Joker e questo l’ha fatta uscire di testa, stop! (questo è quello che, da sempre, regge alla grande e completamente il personaggio…insomma una scena che si potevano risparmiare).

    • Tierratanmala

      Mi sono letto qualche giorno fa il ciclo della suicide squad più recente, c’è la scena chiarissima che lei matta come un cavallo dopo essersi innamorata viene portata esattamente nella fabbrica di schifo dove per l’appunto nacque il joker e viene lanciata nel silos della candeggina mutagena.

      Che poi non ho mai capito, ma quella roba che fa? fa venire i superpoteri o scolorisce e cambia colore ai capelli?

    • AndreaGnarluz

      o perbacco! hanno fatto una poverata di questo tipo alla dc? sono messi bene! mi si perdoni l’offtopic ma questo è quello che hanno fatto più di recente: da lettore ventennale di batman, prima di questa stronzata, nel 1999 e negli albi 570 di batman e detective comics 737 (durante la saga della Terra Di Nessuno) venivano spiegate le vere origini di Harley Quinn (in verità le trovi nella storia Batman Mad Love http://dc.wikia.com/wiki/Batman_Adventures:_Mad_Love_Vol_1_1

    • Zavits

      No, viene detto e mostrato chiaramente come Harley Quinzel si innamori perdutamente del Joker, come quest’ultimo una volta liberatosi dopo una rivolta all’Arkham Asylum la torturi ma nonostante ciò lei rimane legata a lui.
      La scena della vasca voleva essere l’estremo “scherzo” nei confronti della sua vittima ormai persa nella sua venerazione tuttavia, e qui è il grosso cambiamento, il Joker la salva, poichè capisce di amarla (e questo rapporto è quello che vediamo per il resto del film).

  3. Past

    devo ancora vederlo, ma sinceramente come si è saputo che sarebbe stato PG-13 mi è sceso qualsiasi tipo di fotta…è inutile, cambia la confezione ma dentro c’è sempre la stessa roba per ragazzini…

  4. Vettore

    ma iron man 3 è un filmone!

    • Axel Folle

      Filmone magari no ma tra le cinemutandate prodotte da Marvel/DC sta li tra le cose migliori.

    • Rocky Escobar

      Iron Man 3 è un imbroglio bello e buono…non mi puoi fare un bellissimo Arma Letale 6 e solo perchè ci appioppi l’etichetta “Iron Man 3” dire di aver fatto un bel film sul suddetto personaggio

      a sto punto ti posso fare il film migliore del mondo sull’uomo bidone basta che prendo il dvd di Terminator e ci azzecco un adesivo “uomo bidone” sopra

    • Shu-shá

      Non ho capito se ti lamenti oppure no di Iron Man 3, Rocky.

      A me comunque all’epoca, viso al cinema, non piacque troppo, perché mi aspettavo una roba diversa.
      Effettivamente, visto nell’ottica di un buddy cop anomalo, assume un’altra valenza.
      Per dire, non dimenticherò mai “Hai un minuto. Riempilo di parole.”

    • Rocky Escobar

      Chiedo venia se non è chiaro ma…si mi lamento, perchè, imho, è un PESSIMO film su Iron Man…ma avesse avuto un titolo diverso (tipo arma letale 6) era un buon film

      insomma facile fare i film su un determinato personaggio quando l’unica cosa che ne utilizzi è il titolo

    • Capitan Ovvio

      Conquoto con Rocky: giusto un pelino meglio di IM2 che è imbarazzante ma comunque risibile. Rimane tra le migliori cose Marvel ma solo e soltanto perchè i film veramente buoni di tutta la baracconata si contano sulle dita di una mano

  5. TreAsterischi

    Catti-Catti-vissimo! Cha cha Cha! Cattivo Cattivissimo! Cha! Cha!
    L’intro scelta è geniale! XD
    E concordo su tutto il film, una delusione cocente per me!

  6. Taccagno

    Siccome voglio bene al cinema ho deciso che non andrò più a vedere i cinecomics. Questa recensione conferma i miei sospetti su questo film “fintocattivo”. Detto questo mi sarei aspettato una recensione così anche per quella merdata di Avengers 2

    • Barbalbero

      E invece scopri che le recensioni cinematografiche non sono la bacheca di Facebook dei 5stelle in cui bisogna tirar merda su tutto perché così ti senti alternativo, ma sono analisi ragionate in cui se un film fa schifo si dice che fa schifo, e Age of Ultron non fa schifo

    • Non è un granché, anzi a rivederlo mi è sceso parecchio, non sono neanche sicuro sia un film pienamente sufficiente, ma Age of Ultron sta comunque sopra questo pateracchio.

    • Zavits

      Non sono d’accordo, AoU ha l’enorme difetto di avere un villain potenzialmente affascinanate buttato alle ortiche con un piano ridicolo, un esercito di robot ancora più anonimi e incapaci, e in quasi due ore e mezza di film di inserire delle scene incomprensibili, personaggi con più o meno due o tre film a testa senza un briciolo di carisma in più…

    • Rocco Alano

      Age of Ultron è davvero brutto. Molto più di Iron Man 3 che, a mio modesto parere, risulta, quantomeno, dignitoso.
      Ciò detto, dopo quello la Marvel si è tirata su con Ant Man (uno dei più divertenti) e Civili War. La DC, invece, dopo la trilogia di Nolan ha tirato fuori tre cagate pretenziose e ridicole, tra le quali man of Steel è la migliore… è ho detto tutto!
      Cioè….. “Martha!”

  7. Shú-Shá

    Occasioni perse.
    Occasioni perse ovunque.

    • Vin Diesel30€grazie

      Difatti mi chiedo che speranze avremo di vedere mai qualcosa di decente dell’universo dc (che di potenziale ne ha parecchio).
      Dobbiamo aspettare che la dc venda i diritti? Un altro flop e secondo me ci siamo.

    • Shu-shá

      Ha un approfondimento dei cattivi molto superiore alla Marvel, per questo SS poteva essere davvero un filmone. Bah.

  8. Kurtz Waldheim

    Le ragioni di questo disastro circolano già da mesi e stanno diventando sempre più chiare man mano che le persone coinvolte a tutti i livelli nella produzione raccontano la vicenda.
    Il primissimo trailer, cupo e cattivo, sembrava comunicare una idea semplice: “quel tono realistico e iper-moderno che proprio non c’entrava una mazza con la figura di Superman Man of Steel e che ci ha alienato le simpatie degli appassionati di mezzo mondo, applicato invece a personaggi già nati stronzi ci permetterà finalmente di sbancare il botteghino e di comprarci un secondo yacht, ma questa volta più grande.”
    Poi però accadono due cose, entrambe molto positive ma catastrofiche ai fini della nostra storia: Dawn of Justice fa flop e viene universalmente schifato da pubblico e critica, mentre Deadpool diverte e fa soldi con un film a base di battutacce e peti. E’ a questo punto che dall’alto della Warner Bros parte l’ordine fatale: “Ahoo, la ggente vole rìde !”.
    Partono i nuovi trailer con musiche ultra hit a palla, ma soprattutto vengono rigirate intere scene del film per “alleggerire il tono”. Il risultato non poteva che essere il frankenstein che emerge dalla recensione ed in effetti le analogie con il disatro dei Fantastici 4 sono notevoli.
    Rattrista l’occasione sprecata, ma ancora più il fatto che un patrimonio di storie e personaggi così potenti venga svilito e buttato nel cesso di una serie di film sbagliati non per caso ma per totale incomprensione/travisamento del genere supereroistico.

    Forse un giorno una folla infuriata di onesti registi e sceneggiatori entrerà armata negli studios, distruggerà la cgi scadente, brucerà la hit list di Spotify, piscerà sul PG-13, metterà alla porta una generazione di arroganti e incapaci e si rimetterà a leggere fumetti ed a creare storie e musica.
    E’ bello sognare, anche se dopo questa ennesima catastrofe qualcosina dai piani bassi pare muoversi: http://www.aggressivecomix.com/open-letter-warner-brother-executives-hits-hard/

    • Schiaffi

      Quoto tutto. La DC é una congrega di ridicoli marchettari senza identità, hanno blaterato, fatto i matti, dichiarato a interviste fuck marvel e poi hanno fatto pure peggio. SS é orrendo, montato cosí alla cazzo che pare un trailer di 90 min.
      Ah e il nuovo joker é una merda

    • Zavits

      Alla DC ci sono scrittori e artisti con due palle così. È semmai la Warner Bros, o per lo meno quelli che alla WB stanno nella stanza dei bottoni, che vogliono solo spremere la loro gallina dalle uova d’oro…e noi fan che ci caschiamo sempre

    • Sol

      Concordo in pieno.
      Sol

    • vespertime

      eppure, nonostante i continui flop, quelli che tirano le fila di tutto l’universo DC stanno ancora li. In altri lidi li avrebbero mandati a casa al primo film sbagliato.

  9. Syn23

    Va bene tutto, ma “Catwoman era meglio” no!

    Quello era e resta inguardabile.
    Questo è un filmetto con due scene carine, se vogliamo ha lo spessore di un direct-to-video con più soldi sotto, ma per lo meno se lo si approccia senza aspettative si lascia guardare.

    E poi oh, le battute e le situazioni messe in scena con le situazioni super cheesy a me non sono dispiaciute.

    Nel complesso, per me, un godibile film di serie B.

    (certo la cazzata di rendere uno dei membri della squadra l’antagonista se la potevano risparmiare)

  10. Francesco

    Per me Leto è stato un Joker perfetto anche se sottosfruttato. Non capisco dove lo si veda l’overacting. È il personaggio di per sé a essere e eccessivo

    • Darkmaster

      Non capisci proprio un cazzo recitazione! Guardati colorado che è meglio…

    • Il Reverendo

      Porcodio quando arriva quello che dice ”se non sei d’accordo con me non capisci un cazzo quindi vai a vederti -inserire generico titolo di roba che secondo il soggetto è da fessi-“, muore ogni possibile conversazione sul cinema.
      Grazie, Darkmaster.

  11. Il Vecchio Jack Bartolo

    Pasticcio brutto, ma brutto.
    Prima ora godibile, ma di clippini dove pur di non scrivere si pompa a manetta la colonna sonora per presentare i personaggi.
    Secondo tempo di un idiozia e una noia mortale.
    Will Smith non riesce ad essere credibile manco per un secondo, il suo personaggio di super ASSASSINO che vuole soffre perchè la figlia vive in un mondo di assassini è pessimo. Smith inoltre non riesce a non essere Smith… E daje con il superpapà dell’anno che spiega la matematica alla figlia. Harley ritaglia momenti, ma è divertente perchè emerge dal piattume generale. Per il resto abbiamo ancora il pietismo del “Sono cattivo perchè” con Diablo che può polverizzare tutto il vicinato ma conserva le pistole in casa per farsi sgamare dalla moglie. Gli altri personaggi sono tratteggiati poco o male. L’utilissmo Capitan Boomerang è pure simpatico eh, ma non serve veramente ad una minchia. Croc ha la battuta migliore del film, quel “Sono bellissimo” mi ha fatto sorridere :). Per il resto un cattivo patetico e le creaturine con le bolle che non sembrano alla fine della fiera questa grande minaccia.
    Punti più bassi della pellicola:
    A- Un Dio ferocissimo conservato nell’armadio
    B-Flag che gira con le lettere della figlia di Deadshoot in tasca
    C-Il malloppone con la denominazione “Top Secret” (Manco il Godzilla di Emmerich, mortacci vostra)
    D-Scontro finale in cui una Dea che disintegra portaerei e satelliti viene menata con cazzottoni e mazze da baseball.
    E-Leto è vive nel perenne culto di Leto è di un manierismo disarmante… Joker fighetto no, proprio non ci siamo.

  12. Alejandro Imbruttito

    Che dire, questo film é davvero di una bruttezza enorme. Forse il titolo migliore per questa cacca che viene chiamato film avrebbe dovuto essere “la grande bruttezza”.
    E invece anche “squadra suicida” è perfetto, perché qui ci sono davvero tendenza suicidiarie, della produzione, del regista e di tutto il cast.
    Non riesco davvero a capire il senso di questi film della DC, mi spiego meglio.
    Da una parte ci sono i pigiamoni della Marvel, che confeziona dei film che rappresentano il nulla cosmico, con trame per bambini seguiti da insegnanti di sostegno e tanti effetti speciali degni sella Disney.
    Ma almeno quei film si possono vedere tranquillamente, anche se appena usciti dalla sala già sono stati dimenticati, vacui come sono al pari di un discorso della Boldrini.
    La DC invece niente, fa merda da tutti i buchi.
    L’uomo col cazzo di ferro, batmerd contro supermerd, suicide scat e, a breve, altre due schifezze come StevieWonder Woman ambientato in epoca nazista con Cris Pine con la fronte gigante e Justice League con un trailer che sembra la commedia di Natale con Bisio, Lillo e Greg.
    Quindi, come vicesegretario del PCC, dichiaro che la DC ha completamente fallito al cinema, senza se e senza ma, senza alcuna possibilità di recuperare in futuro.
    Dichiaro inoltre che il cinema, soprattutto americano, è morto.
    Idee zero, sceneggiatori incapaci, case di produzione che puntano ad un pubblico di soggetti degni degli studi del fu Lombroso, reboot orrendi, seguiti insensat e conversioni di fumetti e romanzi.
    Il cinema è morto.
    Le serie tv sono più vive che mai.
    Il PCC e vivo e lotta insieme a noi.

  13. Nessuno si è incazzato per il sistema di sorveglianza ultra stabilizzato attaccato ad un fottutissimo BOOMERANG?

    • Incazzato? È tipo la mia scena preferita di tutto il film!
      No aspetta, è la seconda. Viene subito dopo quella in cui, dopo aver introdotto tutti i personaggi con una, due, tre scene ad hoc, i flashback, il montaggio fighetto, luci al neon e la hit paracula, viene introdotto Slipknot con un semplice “ah, e lui è slipknot, è bravo ad arrampicarsi”.

  14. pasqualobianco

    Io l’ ho visto sgranocchiando pop corn colorati e mi sono divertito a chili.
    (Sono scemonzo e me ne vanto;)

  15. Sono tutti così cattivi, ma così cattivi, ma così cattivi
    che è il film di supereroi in cui la parola “amore” viene ripetuta più spesso in assoluto.

  16. Tango & Husserl

    Ayer comunque è anche lo sceneggiatore, quindi la “scusa” della produzione che ha rovinato tutto regge fino a un certo punto.

    • Alejandro Imbruttito

      Ayer si sta giocando molto la faccia, un po come bella di Padilla.
      Dopo Sabotage ha infilato un’altra perla nella sua personale collana di schifezze.
      Sono lontani i fasti di End of Watch e di Harsh Times.
      Speriamo si riprenda.

    • Shu-shá

      Aspetta, Fury era bello.

    • Ayer si sta comportando, quantomeno, da persona tutto d’un pezzo: non sta rinnegando il film solo perché alla critica non è piaciuto, ha smentito prima le voci sul fatto che stessero girando nuove scene più sympa e poi quelle sul montaggio affidato a terzi (entrambe verissime), non sta facendo il piangina su twitter, non sta dicendo “ah ma vedrete, quando uscirà l’home video con tutte le scene eliminate..!”, insomma, non sta scaricando la colpa su altri e si sta assumendo la responsabilità di tutto perché, a prescindere da quali che siano i tuoi meriti e le tue colpe, quando firmi per avere il tuo nome sopra al titolo di un film firmi anche per quello.
      Poi, fra diciamo una decina d’anni, ammetterà in un’intervista a Vulture che sul set di Suicide Squad era tanto se gli lasciavano decidere cosa avere per pranzo e tutti potremo dire “lo dicevo io!”.

    • Axel Folle

      Esattamente come dice Quantum.

      Comunque il ritardato che corrisponde al nome di Alejandro ha dei gusti dimmerda proprio. Scommetto che dorme con the thief. Sabotage è un buon film, superiore a EOW che prima di SS era il peggior film di Ayer(comunque discreto), sia del bel Harsh Times. Ovviamente non hai citato il vero gioiellino di Ayer che è La Notte Non Aspetta. Bravo ritardella sempre in prima linea col partito coprofagi

    • Alejandro Imbruttito

      @Axel Folle: sei gentilmente pregato di non insultare, dato che io non ho insultato te in nessuno modo.
      Se non mi credi chiedi agli amministratori di verificare se io sono Il Pisciatoio, poi magari chiedi scusa con la stessa prontezza con cui hai insultato me.

    • Tango & Husserl

      @quantum

      Sarà, ma se il film fa cagare, il fatto che Ayer sia tutto d’un pezzo a me non è che interessi poi più di quel tanto. Come spettatore cinematografico di tutto ciò che è extrafilmico mi interessa ben poco.

    • Alejandro Imbruttito

      Quoto Tango e Husserl.
      Ayer è uno bravo, il problema è che quando ci si mette a lavorare per queste produzioni si va a finire inevitabilmente nella pagliacciata, perdendo autonomia in cambio del vile denaro.
      Stessa fine toccata già a Padilla con Robocorp, con la differenza che quest’ultimo si è messo a frignare più di Axel il Fallo quando gli toccano Mann.

    • @ Tango & Husserl
      a me invece quello che è extrafilmico interessa molto, a maggior ragione se un film è brutto (e SS è amatoriale a dirne bene e non c’è considerazione al mondo che lo possa salvare) vedere cosa accade nel teatrino del post-, della promozione mi dice qualcosa su chi l’ha fatto e come l’ha fatto.

    • Q

      Ayer ha pestato le sue merde, ma è sempre uno dei regaz, dai.
      E comunque, per quanto la critica ti lanci merda come fanno le scimmie allo zoo, è più facile non dissociarsi da un film che sta incassando bene.
      Cosa che graziaddio gli Spastici 4 non hanno fatto, ma se quello sbaglio cosmico avesse per caso prodotto dei $, forse Josh “cocaina” Trank avrebbe evitato il famoso tweet.

    • Tango & Husserl

      @Quantum

      Certo anche a me l’extrafilmico interessa molto per tanti motivi, intendevo dire che purtroppo influisce poco o nulla nella fruizione del film.

      Intendevo dire che anche saltasse fuori che la versione di Ayer era un fottuto capolavoro rovinato dalla Warner (e dubito proprio che sia così), purtroppo a noi questa versione ci tocca vedere.

      In questo senso, intendevo, visto che nella recensione si legge che quanto a scrittura e montaggio ad Ayer non si possono muovere delle critiche perché non c’entra, ecco no. Ayer è anche sceneggiatore del film, non sol regista.

  17. Peter Parkour (Spider-Man: Oh, I'm coming)

    Fun fact sul titolo della rece (che non ho ancora letto): la canzone di Celentano parla di un uomo che si fa una sega.

    Really.

  18. Peter Parkour (Spider-Man: Oh, I'm coming)

    Rece letta. Grazie, mi avete risparmiato di buttare nel cesso 10 sacchi.

    Avevo fiutato l’aria che tirava, nonostante i trailer (geniali) dicessero il contrario. D’altro canto anche il tanto decantato Deadpool l’ho trovato carino ma non il geniale, epocale game changer che tutti hanno descritto. L’ultimo film di supereroi che mi abbia realmente divertito (sottolineo la parola: divertito, caratteristiche: eccitazione, coinvolgimento, fotta, adrenalina) è stato Cap 2. Da lì in poi, ho avuto solo sterilità e sbadigli.

  19. AnnaMagnanima

    Per un attimo quando il Capo supremo Nanni Cobretti di Facebook aveva detto che quando compare gozer ci si diverte mi ero illusa. Ma l illusione non mi ha comunque convinta a vederlo. Io i cattivi dal cuore e oro li schifo.
    Ma a $$$ come sta andando?

    • Dr. Stranamorte

      Purtroppo sta andando bene, ha fatto più soldi dei Guardiani della galassia ed è non molto lontano da Bat vs Sup (se si considerano solo i primi 10 gg di programmazione; fonte boxoffice mojo)

    • Shu-shá

      Merda e stramerda. Se incassa bbuono è finita.

  20. Dr. Stranamorte

    Vabbè dai Ayer c’hai provato. Mo torna a fare i film per adulti please.
    Rega sti cinecomicspanettoni pg13delcazzo devono tutti floppare alla grande senno non ce ne liberiamo più.

    Più hardboiled, meno pussies!
    Ah buon ferragosto!

  21. dakuan

    l’ho visto due settimane fa, e concordo con ogni singola parola della recensione.

  22. Shu-shá

    Ma poi questo era il film più facile del mondo porca puttana.

    Bastava:

    A) rispettare le Regole d’oro dei film corali (primo atto presenti la squadra, secondo atto fai il piano, terzo atto lo metto in… atto :D )
    B) far fare ai cattivi e pazzi… i cattivi e pazzi, tutto qui… senza padri di famiglia, senza storie tormentate e spiegoni, senza motivazioni nobili o presunte tali*
    C) fargli sfasciare tutto

    E avresti avuto un filmone con la gente a spellarsi le mani. E ti esagero, guarda, mi sento buono, se lo facevi così potevi pure farlo in PG13 che avrebbe funzato lo stesso.

    Invece no, because bisogna venderlo a tutti, because Will Smith de sto cazzo, because money, because quello che volete, ma tanto è.

    *cioè, non è che sia vietato dare a un cattivo una motivazione… anzi, i cattivi senza ragione, se non parliamo di pazzi stile Joker, non sono realistici. Però non deve essere una cazzo di scusa per dire “ah ecco in realtà è bbbuono è il MONDO che è cattivo”, altrimenti devi annare affanculo.

    • Shu-shá

      Cioè io mi immagino Will Smith che fa mettere nel suo contratto che il suo personaggio deve essere un padre di famiglia buono e amorevole che lotta per creare un mondo migliore per i figli, e mi sale il diopporchis, mi capite? Vero che mi capite?
      Cioè, devi morire male, io ti faccio tornare nel cinema GROSSO dopo che ti sei impantanato con Muccino e i film di merda con tuo figlio, e tu spari clausole melense di merda? Vi rendete conto che questa persona farà il sequel di ID4? Questi soggetti vanno calciati fuori da Hollywood, altroché.

    • Ace Sventura

      Bastava copiare Inglorius Basterd.

    • Shu-shá

      No, era ancora più facile, perché IB è un film che tratta di andare dai nazisti, spararli e farli esplodere, punto. Se non ci metti dialoghi mitici e attoroni non ti funziona, perché è basato su personaggi comunque verosimili.
      Qui proprio bastava lasciare andare invece, fargli fare i supercattivi e superpazzi (peddavvero, no a parole) e stop.

    • Ace Sventura

      Son d’accordo, volevo dire, bastava copiare la struttura di IB o come detto poi da te, qualsiasi film corale western/guerra.

    • Axel Folle

      Io SS ancora non l ho visto ma il modello da prendere in esempio è chiaramente Quella Sporca Dozzina.

  23. Q

    Io già non volevo vederlo perché PORCODDUE JARED PETO CHE FA JOKER, ma tu hai pure dovuto calare l’asso di bastoni con PORCODDUE SEVEN NATION ARMY NO PORCODDUE.
    E allora vadano tutti affanculo.

  24. Esperanza Villalobos

    Posso proporre un candidato per un prossimo Jimmy Bobo?
    Bambadjam Bamba, attore in suicide squad
    http://m.imdb.com/name/nm2262926/

  25. Concordo: hanno massacrato il film nel montaggio.

    Ma almeno non annoia e non tedia, ossia fa il suo lavoro meglio di molte cagate made in Marvel Studios.

  26. stefano quaranta

    so film de pigiami che te vuoi inventà

    • Shu-shá

      Esistono i film di pigiami che inventano e non fanno schifo/sono belli.

    • stefano quaranta

      sempre film di pigiami sono, bisogna ridurre la propria età mentale almeno della metà per apprezzarli se fatti bene figurati se fatti di merda

    • Shú-Shá

      Mah. Tu per apprezzare i Batman di Burton o di Nolan hai dovuto ridurre la tua età mentale?

    • stefano quaranta

      per il Batman di Burton avevo quella giusta per quello di Nolan quasi..anche quelli son film de pigiami è inutile stare a fare filosofia sull’uomo pipistrello (quello di Burton è meglio perchè non tira troppe menate e sarebbe stato un bel film anche senza il costume probabilmente)…tutti gli altri film marvel o dc son roba da guardare scaccolandosi e mandando avanti lo streaming che tanto quello che non si vede in un film lo ripropongono tale e quale in quello dopo…potrò mai rivedere un bel film d’azione senza uno scemo in costume?

    • Shu-shá

      Sono ovviamente film di pigiami, ma almeno ci provano a far dire ogni tanto al film “ma che cazzo ci faccio qui, a quarant’anni, vestito da pipistrello gigante?”.

      Quello di Nolan, va detto, in maniera molto più paracula, visto che non appena la sceneggiatura o la trama lo richiedono tutto viene archiviato con “eh ma tanto è Batman”.

    • stefano

      per carità nessuno mette in dubbio l’ abilità di alcuni registi nel rendere accettabile l’inaccettabile..però, almeno per me eh, quando c’è uno in calzamaglia qualsiasi tentativo di epica è fallimentare…tanto vale intrattenere, ma intrattenere non vuol dire mandare in vacca qualsiasi film con la scusa che tanto il target sono al massimo dei sedicenni brufolosi

    • Shu-shá

      Su questo non posso che benedire le tue parole.

    • Axel Folle

      Si parla in generale di costumi e del fatto che su uno schermo siano “poco credibili” giusto? Per me è sempre una questione del come lo si fa, cosi come l epica. Nei primi due SpiderMan di Raimi lo scontro finale a mio avviso è epico, non solo intrattenimento ben fatto ma la costruzione del climax che porta allo scontro col Goblin fa montare una certa epica. Penso al Diabolik di Bava anche, di base c’è sempre una logica irreale e ridicola di un ladro col pigiama, ma il film è un delirio pop fantastico perché capace di costruire un mondo coerente. Ci si ricollega in buona parte alla teoria dell’acquario letta proprio quindi calci.

    • stefano

      Concordo sullo Spider Man di Raimi…Dubito tuttavia lo si possa anche lontanamente paragonare alla logica patetica di tutti i cinepigiami usciti in seguito. Raimi ha creato, se così si può dire, un modello di spiderman in grado di sopravvivere di per sè (e volendo anche senza costume o quel costume) senza bisogno di sequel vari o incroci con chissà quali altri supereroi. Non parliamo poi del fatto che dipingere “epica” con un personaggio teen ager o giù di lì è, a parer mio ovvio, molto più difficile. Per quanto riguarda qualsiasi altro pigiamato recente direi che ogni tentativo è più che fallito (che un film incassi o meno lo trovo irrilevante dal momento che i destinatari di questi “film” sono e saranno solo ragazzini). Trovo invece la logica di chi li fa questi film inattaccabile: faccio pubblicizzo anzi spammo a più non posso recluto registi fuffa vendo…problema: quando il tuo target di riferimento sarà cresciuto e diciamo non gliene fregherà un bel cazzo delle tue minchiate e i più giovincelli si guarderanno solo serie tv a go go in streming (cioè al cinema non ci verranno più) che farai…ah no c’è netflix con quelle monnezzate alla stranger things e simili….brrrr

    • Axel Folle

      No d accordo solo tu ne facevi un discorso assolutista per me sbagliato..

    • stefano

      l’assolutismo e le spernacchiate su questa pagina vengon spontanei :)

  27. pasqualobianco

    “Stavo per scrivere un pezzo di insolita veemenza su questo aborto di film”.

    Grazie di esserti risparmiato, grazie!

  28. jena123

    @STANLIO KUBRIcK “” A conti fatti Catwoman era meglio “” ???????????? Possibile ?? No dai,forse sei arrabbiato perchè avevi forti aspettative poi deluse dai. Catwoman è una cagata senza ritegno,ce ne vuole per fare di peggio.

  29. fart

    Stavo per scrivere un pezzo di insolita veemenza sul mio tesseramento coatto,ma quando avete ragione,avete ragione.Tessera presa,basta che non si promettano posti di lavoro ad minchiam a registi ingolfati e liquidazione a sceneggiatori in coma etilico.

  30. pasqualobianco

    Ciao tutti, pasqualobianco conferma litro di Rum, consumato oggi.
    Manda cartoline a tutti come fossero bacini bacetti;))))

    https://www.youtube.com/watch?v=vwMord24YN0
    Colpo Grosso le ragazze cin cin The tutti Frutti girls

  31. Il Pisciatoio

    Volevo dire in generale: sto aborto ha fatto il botto solo nella prima settimana, poi è crollato. Quindi non è che sia andato bene come dicono alcuni. La prima settimana tutti a vederlo, poi il passaparola, poi il deserto. Quindi bene così.

    @Fart Figliuolo, il tuo tesseramento è avvenuto perché hai scritto 45 min di applausi in calce al commento del vice segretario PCC Alejandro Inarritu. Ogni endorsement al PCC costituisce tesseramento automatico. Così come ogni critica al presente sito. Sul nostro programma vorrei rassicurarti subito e pertanto lo posto:

    Aggiornamento del
    Programma del Partito Calcista Combattente PCC

    1) riportare indietro Nanni;
    2) riportare la cronologia nei commenti (aka via le conversazioni);
    3) difendere e diffondere il calcismo combattente;
    4) riconquistare le basi Nato;
    5) dare una rubrica fissa a Schiaffi;
    6) Implementare le recensioni delle serie TV in modo sistematico;
    8) abolire il cinema anti-calcista da questo sito;
    9) Picchiare meno picchiare tutti;
    10) Si accettano proposte e sortilegi;

    @Pasqualobianco Io sempre paurissima, eh ? Mi fai cacare addosso quando ti vedo, Babadook.

  32. fart

    Esimio Segretario,nell’accettare suddetto programma desidero esprimere una piccola riserva al punto 9,il quale recita “picchiare meno,picchiare tutti”.Ecco,il problema risiede nel comma 1 di tale punto,e cioè quel “picchiare meno”,che potrebbe lasciar intendere agli avversari una diminuita propensione al picchiaggio da parte del PCC.Converrà con me,onorevole Segretario,che ciò sarebbe sconveniente e deleterio.Propongo altresì di istituire una nuova carica all’interno del partito,cioè quella di DELEGATO AGLI ARMAMENTI.Carica a cui mi candido,avendo una certa esperienza di armi biologiche di distruzione di massa,come Lei può intuire.Cordiali saluti a tutti i tesserati.

  33. pasqualobianco

    @ Pisciatoio, io mi caco in dosso da solo, credici;)
    https://www.youtube.com/watch?v=WYKjolWTGcI

  34. Ciobin, i dialoghi da solo rappresentano la cosa più assurda che tu abbia mai scritto, mi viene voglia di stringerti la mani

  35. Zen my Ass

    @Piscia: non e’ vero, almeno parzialmente. Gli incassi sono adeguati e in Nord America superera’ i 300 milioni. Internationally, si sta comportando benino. Io dico che dovrebbe piu’ o meno fare quanto Deadpool, il che potrebbe essere una delusione considerando i costi di produzione, ma fiasco proprio no.

  36. Il Pisciatoio

    @Fart La tua proposta verrà discussa durante il prossimo board del PCC a fine mese. La tua delega agli armamenti se confermata ti verrà comunicata immediatamente. Per quanto mi riguardo voterò a favore, sappilo. Quanto al tuo rilievo sul picchiare meno temo derivi da un fraintendimento. L’idea del PCC è di distribuire le botte a tutti, uniformemente. Hai presente il famoso “colpirne uno per educarne cento” ? Ecco noi siamo per colpirne cento senza educarne nessuno.

    @David Mi spiace ma non so di che parli. In attesa di stringere le mie mani puoi sempre stringere le palle di un negro mentre gli puppi la fava. Mi immagino la scena.

    @Zen Intanto complimenti per essere tornato a scrivermi. Lo avevi già fatto per TD2. Anche se in precedenza avevi giurato che mai e poi MAI avresti dialogato con me. Ma proprio MAI gridato fortissimo. Ed eccoti qua. Il dato che ho riportato è esatto. Il punto che secondo me preoccupa la produzione è che per sto aborto s’era creata tanta attesa ma poi il film non è piaciuto. Di conseguenza un eventuale sequel non potrebbe più contare sull’effetto sorpresa del primo e sarebbe un probabile flop, in scia al crollo di pubblico dopo la prima settimana di questo. Quindi il dato importante non è la media dello share, che è un dato grossolano, ma il modo in cui lo share si evolve. Vedi quante cose nuove impari a dialogare con me ?

    @Pasqualobianco Ho notato che stai cercando di catturare la mia attenzione. E capisco che la tua speranza sia ottenere una tessera del mio partito. Speri tanto che io scriva che sei stato iscritto al PCC. Ma, mi spiace per te, non accettiamo chi si nasconde dietro una tastiera indossando la maschera di Venerdì 13.

  37. pagurix

    A me è piaciuto. Forse perché leggendo le rece e partendo da voto 2 gli ho dato 6 (+4), mentre altri partendo dal mitico primo trailer, si aspettavano un 10 e si son trovati un 6 (-4). Potenza della Relatività.
    Condivido tutte le critiche, DS più buono di un Oh My mini Piny, Joker piatto, speravo veramente di più, Queen un capolavoro, l’unica vera cattiva la tizia del governo, cattivo da video game, personaggi secondari con potenziale interessante ma senza spazio (boomerang su tutti), come in BvS avevano in mano un potenziale capolavoro e hanno preferito fare un filmetto.

  38. Dan

    Brutto davvero.
    privo di storia, con personaggi dallo spessore della carta velina, tranne Margot Robbie, che ha un po’ di spazio e lo sfrutta bene, e l’insopportabile Will Smith.
    L’unico personaggio davvero bello e’ Amanda Waller, voglio un film su di lei.
    Premio Aquaman come personaggio con scarso minutaggio ma gia’ antipaticissimo al Joker, ma candidature anche per Capitan Boomerang e Katana.
    E poi le scene d’azione sono veramente brutte, anche lo scontro finale con Zuul e’ brutto e confusionario.
    La scena del bar poi se la potevano proprio risparmiare.
    Io lo boccio in toto, non lo consiglio, lo metto a livello di un Fantastici Quattro.
    A questo punto all-in su Wonder Woman, se delude anche quello mollo il baraccone DC.

  39. Zavits

    Senti coso, ma perchè non sparisci da questo sito o ti limiti a recensire, sempre se li vedi i film, ho qualche dubbio, i DTV di Atkins o qualche horror turco? Non sei divertente, hai una retorica bolsa e non aggiungi nulla.
    Tanto vale che i400calci mettano su questo benedetto forum, da tanto evitato, così puoi alimentare i tuoi puerili spropositi con i due/tre compari (se non sei tu sotto altre spoglie) che ti rispondono.

  40. Zavits

    Visto ieri il film, dopo aver letto la recensione di Quantum.
    ALERT SPOILER!!!
    Il film ha un evidente problema di montaggio ma nel complesso rimane un film divertente e godibile. Avrebbero giovato qualche chiacchiera di meno (quando i personaggi spiegano quello che stanno facendo mi cadono sempre le braccia) e qualche scena di raccordo in più, anche rimanendo nello stesso minutaggio.
    Per esempio di Amanda Waller cosa sappiamo? Che è una cazzuta funzionaria governativa che non ha paura di sporcarsi le mani per, apparentemente, un bene superiore senza che dobbiamo conoscere nei dettagli il suo passato o se ha delle ulteriori motivazioni, e questo lo rende un personaggio riuscito a mio avviso.
    El Diablo invece ci ha dovuto spiegare per filo e per segno perchè è così ritroso a utilizzare le sue abilità però basta qualche insulto o poco più a provocare la sua reazione pirocinetica. Mhà.
    Sul Deadshot di Will Smith, la Harley Quinn della Robbie ma anche Boomerang, Killer Croc e Katana non mi pronuncio perchè sono perfetti nei loro ruoli (checchè ne pensiate di Smith, Floyd Lawton è proprio così nei fumetti: non un cattivo “cattivo” ma semplicemente un killer mercenaio che fa quello che fa perchè è estramamente bravo a uccidere ma che ama anche sua figlia, e che dagli anno ottanta è un po’ il pilastro di tutte le incarnazioni della SS).
    Il Joker di Leto: io avevo storto un po’ il naso a suo tempo perchè mi infastidisce l’idea che la WB ha di dover mettere Batman e il suo mondo ovunque perchè è il suo “asset” sicuro, tuttavia se vogliamo è anche coerente con l’universo condiviso che stanno costruendo, più della Marvel se vogliamo. Non ho trovato la sua interpretazione particolarmente riuscita ma neanche fastidiosa: è una dimensione del Joker gang-star, come quello di Nicholson che imbraccia il mitra, aggiornata ai giorni nostri. Il continuo paragone con il Joker di Ledger, quello sì, è fastidioso (e tutti si scordano quante critiche ricevette PRIMA dell’uscita di Batman the Dark Knight.
    Rick Flagg da dimenticare, Kinnaman totalmente inadeguato, doveva essere un militare tutto onore, tattica e palle quadrate, anche se innamorato, risulta un coglione stronzo e incapace.
    L’incantatrice è quella che è risultata più originale rispetto ai comics e l’idea era pure buona: cavoli, avere una specie di demone strega super potente dalla propria parte da tenere costantemente a bada e in grado di tenere testa da sola alla Justice league aveva un potenziale incredibile ma a mio avviso l’hanno dilapidato e ancora aspetto impaziente di sapere a cosa sono dovuti questi errori (come il boomerang dotato di telecamera…non ci credo che non se ne sono accorti).
    Comunque gli incassi, tra mille mugugni, sembrano più che buoni e spero in un sequel, sperando che cada in mani più capaci (ma Ayer potrebbe rimanere alla regia che mi è piaciuta molto).

    • Shu-shá

      Se pure nei fumetti Deadshot è un padre modello dal cuore d’oro io sono contento per sua figlia, e posso al massimo perdonare Will Smith dandolo per innocente (in questa occasione), ma resta il fatto che lo stereotipo del cattivo-non-cattivo-in-fondo-buono, soprattutto se confrontato col Mondo che-è-il-vero-cattivo, addirittura poi con la motivazione nobile ad aspettarlo a casa, nel cinema ha ampiamente stracciato i coglioni, e oramai è un topos rovinafilm più del “bambino rovinafilm”.

  41. Zavits

    PS
    Le scene non incluse del trailer nè il doppiaggio italiano non hanno aiutato…

  42. pasqualobianco

    @ Il Pisciatoio
    Ora come lo spiego ai miei figlioli che non otterrò la tessera del PCC?

  43. Il Pisciatoio

    @Zavits Vedi di moderare i toni. Stai parlando con l’esponente di punta di un grande partito e stai infangando il partito stesso e i suoi ideali. Non te lo permetto. Hai scritto una raffica di commenti a nastro il cui unico scopo è farti compatire per il beliebers che sei. Per citarti “Alla DC ci sono scrittori e artisti con due palle così.” Qua siamo del PCC quindi un democristiano come te lo imburriamo e friggiamo in padella con le scarpe in olio scadente. Se pensi questo della DC vai a esaltarti sul sito delle beliebers come te. Possibilmente in compagnia di Dembo Paidinfuller.
    Ogni recensione che ha più di 100 commenti contiene sempre le mie osservazioni e il dialogo con i calcisti. Altrimenti a fatica si arriva alla soglia dei 30 commenti. Quindi ho un ruolo di partecipazione e coinvolgimento innegabile. Perché non te ne sei accorto ?
    E non permetterti di mancare di rispetto al Presidente, sai ?
    Poi si scrive Adkins, non Atkins. Atkins è un profumo per froci. Questo lapsus ti ha smascherato per quello che sei, vanificando tutti i tuoi sforzi, a partire dal papiro che hai scritto qua sotto e che nessuno mai leggerà tanto sembra uscito dal forum “cinema belibers”. Adesso scansati, oppure rischi di prendere un calcio in faccia.

    @Pasqualobianco Questo è un dramma familiare che prima o poi dovrai affrontare. Rimandarlo in eterno non serve. Anche perché magari loro un giorno avranno la tessera che tu oggi desideri più di ogni altra cosa al mondo. La scelta migliore è indorare la pillola regalando loro qualcosa che desiderano molto. Questo compenserà almeno in parte la perdita di stima nei tuoi confronti e continueranno ad accettarti come padre.
    Nonostante la maschera da hockey alla Jason di V13.

    W il PCC

  44. Past

    ritmo, montaggio e villian ai livelli dei teribbili 4 e cloaca verde.

    uso anzi abuso di musica, peggiore in assoluto del genere e non solo.

    qualcosa da sto incidente ferroviario la si salva pure, ma se non è questa un occasione persa per quale incazzarsi duro, allora ditemi voi qual’è…

  45. pasqualobianco

    @Il pisciatoio
    Stai certamente tentando di rubare i miei bambini con promesse plastiche.
    Mentre mia moglie dice che ti vanno concessi. Io un po’ ci stò a male, sappilo.
    Mentre lei “regina degli abissi” mi dice:
    Chettefrega, stanno pronti, sono squaliggeri!!

    https://www.youtube.com/watch?v=mgcAMdktubQ
    (Ti presento mia moglie, che ti saluta col mono bacio)

  46. Gabriel Puntello

    Visto! Cosa mi ricorderò di questo film?
    Andando subito al SODO… beh: il cuolo di Harley Quinn!… SODO in senso letterale, of course!
    Ah, mi ricorderò pure come lo muoveva…. e poi:
    gli occhi a cerbiatta e la bocca di Harley Quinn, e mettiamoci pure il corpo!
    Ah, e mi ricorderò pure come li muoveva!
    Detto questo, quando il bad guy, l’hitman senza scrupoli è (dovrebbe essere) nientepopòdimenoche
    WILLY IL PRINCIPE DI BEL AIR… dico: ma dove vuoi andare?
    Poche cose sono state più patetiche dell’incontro dei nostri “cattivoni” al bar, dove tra lettere della bimba nascoste e storie strappalacrime del passato riuscivano a rendermi CATTIVO pure “Il dolce Remì”, in confronto a loro…

  47. Zavits

    Ouch, che male. Il calcio di Atkins.

  48. Tutta la tesi di fondo del film è che anche nei criminali c’è un cuore d’oro, e, quando non c’è, almeno sono simpatici. In questo il film è molto coerente.

    A me il film non è piaciuto, ma neppure mi ha fatto schifo. Non è un capolavoro, ma di film di supereroi ci sono pochi capolavori. Certo che Deadpool è di un altro livello.

  49. Il Pisciatoio

    @Pasqualobianco Non immaginavo fino a dove ti saresti spinto per un tessera del PCC. Non osavo immaginarlo. Sono andato letteralmente in loop su “Ti presento mia moglie”. Beh, che dire. La tessera è tua! Benvenuto. Puoi dirle di cercarmi su Skype, io sono Supercastoro.it così intanto facciamo amicizia. Dopo questo primo caso potrei lanciare una serie: “Pisciatoio ti presento mia moglie” in cui, ad ogni episodio, un Calcista Combattente mi presenta sua moglie. Grande Pasqualobianco, ora sì che si ragiona !
    (Sta cosa del PCC sta assumendo sviluppi davvero inattesi)

    @Zavits Sono andato a controllare. Atkinson era un profumo mentre Atkins era l’attore biondo con le chiappe al vento in Laguna blu. Tanto per confermare che sei la solita beliebers frocerella da 7 commenti, zero risposte e un calcio in faccia.
    Inquinati.

    W il PCC

  50. Shu-shá

    Ma poi altra cosa.
    Dai trailer, almeno io, avevo capito che si trattava di mandare la Squad a fare il culo alla solita minaccia “sporca”, tipo terrorismo in medio oriente o governi poco amici/narcos in sudamerica, roba così. Del tipo “buahahahah noi ammeregani ci abbiamo i supercattivi e ora ve li mandiamo contro, vediamo poi chi ride”.
    E la cosa mi piaceva, se non altro perché porca di quella troia non finirò mai di dirlo, la magie, i raggi laser e le robbine sparate dalla mani fanno PIGIAMA, mentre i “grossi pezzi di piombo che volano nell’aria” [cit. Punisher dei fumetti e non per caso] fanno film serio.
    Cioè io credevo che nello scontro coi cattivi se la risolvevano a botte e proiettili da ambo le parti, invece c’è la maga, ma vaffanculo giù.
    Per questo dico occasione persissima… capisco che non puoi far scontrare Iron Man e Cap a pallottole, e nemmeno Batman e Superman… ma se non spara nemmeno la Suicide Squad chi cazzo resta qui a sparare?
    Una 44 Magnum! Il mio regno per una 44 Magnum!

    • Il Pisciatoio

      Grande Shu, non a caso sei portavoce del PCC. L’altra sera mi sono rivisto Street Kings di Ayer tanto per doparmi un altro po’. Che spettacolo di film. Che bravura. Che cazzuterie. Beh, c’era la zampa di Ellroy ma è proprio la regia che fa spavento. Impensabile che sia lo stesso regista.
      A questo devo aggiungere una scoperta recente amara come la merda:

      Allerta PCC ! Warning !

      Il culo di Margot Robbie è in Cgi. Spiace rovinarvi le vacanze raga ma vuol detto.
      Ecco le prove: http://perezhilton.com/2016-08-03-margot-robbie-suicide-squad-harley-quinn-shorts-photoshop-evidence-response/?from=post#.V7VggY7hlE4

      WPCC

    • Axel Folle

      Ooooh sucammí! tu e i tuoi mille nomi da sucammí non ingannate manco il più ritardato della pagina che per inciso resti tu, quindi alla luce del fatto che tu e Alejandro condividete la stessa faccia e lo stesso ritardo lo vogliamo dire o no che ti ho insegnato finalmente il miglior film di Ayer? eh sucammí? Diciamolo, diciamolo che se tutto va bene ti inizio a fare una cura Ludovico così efficace che forse la smetti di avere gusti dimmerda, bravo sucammí!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.