Crea sito
Jackie Lang

Ci siete andati a vedere Ghostbusters? Bravi

Bravi qualsiasi sia stata la vostra risposta.

Nella foto un regista di commedia posa accanto ad un'autovettura ispirata a quella di un film d'avventura

Nella foto un regista di commedia posa accanto ad un’autovettura ispirata a quella di un film d’avventura

Bravi se ci siete andati, perché non ha senso farsi condizionare dai commenti in rete di chi il film poi nemmeno l’ha visto, perché il cinema d’azione (con molta calma e con lentezza) sta gradualmente cominciando ad incorporare anche protagoniste femminili, e bravi perché le cose vanno viste in prima persona per giudicare. Bravi perché non c’è niente di intoccabile, perché non è vero che un remake anche qualora pessimo rovina il film originale, non esiste lo stupro della propria gioventù, e i remake, piaccia o no, hanno sempre un senso, possono essere brutti (come del resto anche i film che non sono remake di niente) ma hanno un senso. Bravi perché Ghostbusters non era un film di uomini che fanno cose ma uno di nerd che si mettono in spalla uno zaino protonico, non incrociano mai i flussi (tranne quando vale la pena rischiare) e combattono gli ectoplasmi, uno in cui una banda di comici televisivi cerca di dimostrare di poter essere protagonisti di un film anche serio, e oggi gli emarginati non sono più i nerd come nel 1984, oggi (come ieri) le donne lo sono. Quindi ha tutto abbastanza senso.

Nella foto 4 attori di un film d'avventura posano accanto al Gozer il gozeriano

Nella foto 4 attori di un film d’avventura posano accanto a Gozer il gozeriano

Ma bravi anche se non ci siete andati a vederlo.
Bravi perché è una commedia e non un film d’avventura, perché davvero non gli interessa cosa fosse il film di Ivan Reitman ma, semplicemente, gli interessa altro. Ad esempio non gli interessano i fantasmi in quanto minaccia ma gli interessano i fantasmi in quanto “cosa a cui nessuno crede tranne le protagoniste, ma avevano ragione loro”, non gli interessa nemmeno la grande minaccia finale, non gli interessa l’azione ma i dialoghi, le gag, le battute e le scene al chiuso. Bravi perché le pochissime scene di menare sono dirette malissimo, goffe e implausibili nemmeno in un film parodia e perché addirittura vengono incrociati i flussi così, senza che dia fastidio a nessuno, come nulla fosse!
Bravi perché è un film che promette calcismo ma non ne consegna nemmeno l’ombra, che contiene tutto tranne quell’esaltazione per il combattimento che qui è l’unico vero verbo.

Tags: , , , , , , , , , , , ,

109 Commenti

  1. Ben Steel

    Ma come ci si iscrive?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *