Crea sito
Jackie Lang

The Mandalorian puntata per puntata: episodio 4, Carl Weathers sindaco

Partiamo dal presupposto che esistono due categorie di persone: quelle che impazziscono per The Mandalorian e poi quelle che non leggono i400calci.

Siccome già l’anno scorso abbiamo sorvolato sulla prima stagione in ottemperanza al DPCM di Nanni Cobretti che impedisce al sito di seguire le serie tv, quest’anno io non ce l’ho fatta e ho chiesto con rispettosa deferenza una deroga per il blog per seguire tutto passo passo. I tempi amministrativi e la burocrazia hanno fatto sì che il decreto attuativo sia stato emesso solo al secondo episodio. Meglio di niente.
Ogni sabato, un pezzo sulla nuova puntata di The Mandalorian. Che poi sarà una scusa per mettere in fila le gif delle scene migliori e i concept art dei titoli di coda.

Classic Gina

Certo a voler essere maliziosi si può subodorare un filo di pigrizia in quei macarons, quei dolcetti che si mangia (e poi vomita) Baby Yoda, identici a quelli del nostro mondo. Dopo i pescatori del capitolo precedente è il secondo dettagli preso pari pari dalla nostra realtà e forse stona anche di più. Come se si mangiassero un gelato o una pizza.
Vabbè dettagli e critiche d’amore. Perché in questo episodio proprio non gli si può dire nulla. Torna Gina Carano, che nel frattempo è diventata sceriffo, torna Carl Weathers con un mantellone che fa intuire uno status conquistato e tutti insieme partono per una missione quasi suicida.

Siamo lontani ovviamente dalla meta, “Forse dobbiamo fare una sosta” è stavolta il pretesto, tuttavia un pezzettino di trama viene portato avanti. E fa ridere che ora scopriamo cosa c’era dietro il primo episodio della prima stagione, cioè la ragione per la quale qualcuno vuole Baby Yoda. The Mandalorian non è certo Lost, non è fondata sull’accumulo di misteri, ma semmai sul disinteresse per la trama orizzontale. Così non c’è davvero nessuna sete di scoperta o di sapere come mai accadano certe cose. Non vengono portate avanti, o vengono portate avanti a rilento e va bene così a tutti. Che un po’ fa ridere e un po’ ricorda i vecchi serial.

Dunque scopriamo che quella parte di Impero rimasto in piedi che lavora per formare un Nuovo Ordine, sta cercando di creare dei Jedi (che probabilmente poi trasformerà in Sith), e per arrivarci conduce esperimenti con trasfusioni di sangue pieno di fattore M, che noi facilmente possiamo intuire essere i midichlorian. Dunque possiamo finalmente dire che qualcuno ha messo a frutto una delle idee più odiate avute da Lucas nella seconda trilogia, una spiegazione più o meno biologico-scientifica alla Forza. È proprio vero che The Mandalorian ripara tutto. Resto in attesa di una parte da duro che rimetta in carreggiata Jar Jar Binks.

…e quindi….

Insomma al villaggio amministrato da Carl Weathers (DIO come lo voterei a sindaco io! Sfondando la scheda con la matita e ribaltando il seggio) gli riparano l’astronave ma……. ma….. “Avremmo bisogno del tuo aiuto”. E così via in tre più spalla comica a far fuori una base intera. Che poi adesso che vedo che Mando con la sua attrezzatura nuova respinge i laser mi chiedo perché gli Stormtrooper abbiano quella divisa che li copre tutti se poi questa non protegge dai laser. Cioè in quel mondo ci sono solo due armi: laser e spade laser. Se l’armatura non li protegge dai laser a che serve? Da cosa li protegge? Chi ha fatto studi approfonditi risponda nei commenti.

Illegale

La parte nella base è carina ma non esaltante, è tutto il pre, ovvero la classica baruffa iniziale con Gina Carano e le sue capriole protagoniste, l’inseguimento, l’arrivo dell’astronave e il legame che stavolta fanno il lavoro di conquistare. Il fatto che quei tre abbiano una storia dietro di sé che li ha messi insieme a furia di piccole imprese e favori fatti ad altri, più un epico assedio a cui hanno resistito e che stiano insieme nonostante siano stati nemici ad un certo punto a me commuove.
Carl Weathers: una carriera da nemico che diventa amico. Ma del resto bisogna capirlo, come si può voler male a quella faccetta?? Come si può tenergli il broncio??

Ma che davvero?! Ma sei diventato un uomo grande! Vieni qua! Fatti abbracciare! Accendiamoci un sigaro!

This is the way.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

30 Commenti

  1. Danko 2 la vendetta

    Non lo so, da un lato i filler continui dovrebbero nauseare, ma i filler in questo caso sono tutti piccoli capolavori, minifilm condensati che ogni giorno di più ricordano “lone wolf and cub” ed il telefilm (lo so, sono vecchio) giappo che li vedeva protagonisti 40 anni fa. In sunto: filler si, ma belli belli in modo assurdo

  2. Kylo kal

    Si capiva chi stavano cercando di clonare?

    • Mi sono espresso male. Non erano tentativi di clonazione ma di modifica di esseri viventi tra mite trasfusioni di sangue (ora ho corretto)

    • Neuron Greyjoy

      I siti specializzati dicono che sembrava Snoke.

      Chi?

      Quello che non ha convinto come cattivo prendendo pochi retweet, e che hanno dovuto mandare in panchina per richiamare Palpatine e buttarlo nel calderone a caso con gli altri, Lando su tutti.

  3. tommaso

    Ecco, nella sua totale gratuita’ (si’ ok, scopriamo che i cattivi tramano cose da cattivi, capirai) questo episodio dimostra come con questa serie abbiano capito tutto quello che hanno sbagliato con l’universo di SW dal 2000 in poi: PRIMA viene il divertimento, l’azione, l’Avventura, la violenza*, POI tutto il resto. Sembra un’ovvieta’, dovrebbe esserlo, ma sembravano esserselo tutti dimenticati, Lucas soprattutto.

    *all’acqua di rose e disneyana finche’ vogliamo, ma a quante ecatombi abbiamo gia’ assistito su Mandalorian? Esattamente come nei vecchi film, lo spasso del primo film del ’77 era seduto una alta catasta di morti.

    • Shu-Shá

      Ci pensavo giusto in questo episodio.
      C’è molta violenza, ma la strada scelta è sempre quella dell’off screen, dell’innocua laserata dal poco sangue, delle cadute dell’alto o delle “botte che uccidono”.
      Un compromesso Disney diciamo.

    • Shu-Shá

      E comunque ricordiamo sempre:

      – persone uccise da Darth Vader in tre film: 4, di cui una il cattivo principale del terzo film
      – persone uccise da Luke in tre film: incalcolabile, presumibilmente ordine delle migliaia o decine di migliaia

  4. Neuron Greyjoy

    Io ho fatto studi approfonditi e ho concluso che le armature degli stormtrooper sono antiproiettile, quelle anti laser costano più di un clone nuovo.
    Vaccata a parte l’unica cosa brutta è quella strega di Kathleen Kennedy avrà preteso che Mandalorian venga utilizzato per fare da stampella a quelle tristezze di sequel, IX in particolare, con voragini nella trama che neanche i Batman & Robin & Forever

  5. Munky

    Beh la corazza di Mando ce l’hanno fatto sapere nella prima stagione che non è proprio a buon mercato (e non lo era neanche in epoca imperiale, vista la rarità del metallo che la compone). Gli stronztrooper probabilmente hanno delle semplici corazze antiurto, un po’ come quelle della Guardia Imperiale in Warhammer: proteggono dagli spifferi e poco altro. Però costano poco!
    Sul laboratorio: c’è chi dice che siano dei cloni di Snoke (che a sua volta era clone di Palpatine) chi qualcos’altro; certo il finale con le armature simil Vather tutte in fila mi hanno fatto una certa impressione. Ora però dateci Ahsoka eh!

    • robert redford

      Se potessi illuminarmi su Snooke ne sarei felice. Quindi era un clone di Palpatine venuto male? Ho sempre trovato il personaggio in sè interessante ma sviluppato male

    • Munky

      Così si vociferava alla fine di ep.9, tra un’intervista e l’altra che cercava di mettere una pezza alle voragini di trama, che fosse appunto un clone di Palpatine messo in funzione in attesa che il vero Palpatine tornasse in azione. Se lo chiedi a me era un’idea proprio di merda, però forse con The Mandalorian riescono a sistemare anche questa

    • Munky
  6. Redferne

    Allora non sono solo io!
    Forse saro’ fissato, ma a me Mando e il pupo Yoda mi ricordano troppo Itto Ogami e la carrozzina.
    Comunque, ha dentro tutto quello che adoravo dei vecchi telefilm.
    Struttura ciclica ad ogni episodio, al punto che potresti vedertene uno a caso senza farti troppe domande.
    Magari ripetitiva, ma ti DIVERTI e basta.
    Proprio come Supercar, A – Team, Magnum P. I. e altri.
    E quanto mi mancava tutto questo, cavolo.
    Oggi, con la scusa di fare un unico film condensato in un’intera stagione, perdi una puntata e non ci capisci piu’ niente.
    Ora…vorrei capire perche’ i prossimi quindici film di SW non li faranno cosi’.
    Perche’ tanto lo so, che non li fanno cosi’.
    Sto vedendo Clone Wars, e mi rendo conto che qui seguono la stessa strada.
    Stanno dimostrando che in mano a gente capace che sa cosa farne, personaggi piatti e anonimi di colpo hanno DAVVERO QUALCOSA DA DIRE.

    • Shu-Shá

      Non li faranno così perché la gente e soprattutto i fan fanno cacare.

      Spiego.

      Episodio XIII era coraggioso ed è stato stroncato. Del suo flop a livello di riscontro ha pagato le conseguenze Solo, che era il tipo di film che vorresti tu. Così non si faranno più quel tipo di film, forse addirittura non si faranno più film one-shot.

  7. È proprio vero che tanto in piccolo quanto in grande stanno sistemando tutto!

    Nel primo episodio potrà essere sembrato irrilevante ma il lancio del razzo dallo zaino di boba fett fatto da oliphant spiega ben due cose:
    L’antenna sul casco di boba fett non è un’antenna ma il sistema di puntamento del razzo;
    Il razzo è a sua volta una chicca, perché nei film non si era mai visto (né nel vecchio universo espanso… del nuovo universo espanso non ne so più nulla per scelta), ma si ricollega alla nasvita di boba fett, prima nell’ormai stracitato sw holiday special, ma poi come pupazzetto della kenner, il quale appunto aveva uno di quei meccanismi lanciarazzi sullo zaino (tipo big jim ed altri giocattoli simili degli anni ’80), solo che dall’apparizione ufficiale dell’armatura con episodio 5 quel “gadget” non si era mai visto su schermo.

    Per quanto riguarda la stampella anche a jar jar binks… se rendessero canonica la fan theory di darth jar jar, sarebbe fantastico!

    • Nathan
    • Munky

      No dai, Dark Jar Jar era proprio un’idea veramente di merda. Una delle peggiori avute da Lucas, secondo me e si, perfino peggio dei Midichlorian

    • Nathan

      Beh, innanzitutto (purtroppo) non è un’idea di Lucas: la sua idea era quella di creare un personaggio buffo e divertente che tutti avrebbero amato, in particolare i bambini…
      Poi ha corretto in corsa la cosa (dopo le pernacchie a jar jar ricevute a seguito di ep. 1) facendolo diventare il politico facilone e sempliciotto manipolabile e quindi manipolato, così da trasformare il consigliere Palpatine nell’imperatore Palpatine… giusto perché si parlava di deus ex machina nei commenti più sotto!

      La teoria invece mette a posto questo guazzabuglio dandogli uno scopo ed in qualche modo anche “redimendo” Qui-Gon-Genio (da me così ribattezzato proprio perché se si fosse fatto una vagonata di ..zzi sua non avrebbe fatto arrivare su Coruscant Jar Jar Binks e quindi Palpatine avrebbe dovuto faticare molto per trovare un altro ebete da manipolare per farsi dare i poteri di imperatore dal senato), il quale risulterebbe vittima di un complotto sith e non solamente il “genio” che si è rivelato.

    • Agent Winston Smith

      Ehm, nei film si era visto, distrattone:

      https://youtu.be/-Fzwqjnw4ic?t=29

    • Nathan

      Hai ragione: mi era proprio sfuggito…

      Grazie per la segnalazione, allora! ^_^

      Nathan

  8. David Kronenbourg

    Raga, c’entra un cazzo, ma quanto è diventata GROSSA la Carano? Un suo braccio sembra una coscia di adulto normale…

    • Munky

      Avrà fatto incetta di panini nei buffet della produzione:D
      Più che altro, visto come tira il vento in questo periodo, ho l’impressione che difficilmente la rivedremo nella terza stagione

    • Shu-Shá

      In che senso Munky?

    • Munky

      Shu-Shá: recentemente Ginona è stata al centro di parecchie polemiche per via di alcuni tweet filotrumpiani e di altri in cui si professa a no mask. Alle critiche ha risposto con un sonoro vaffanculo ed i fan ne stanno chiedendo il licenziamento dalla serie

    • David Kronenbourg

      e quindi, visto che il mondo dello spettacolo è in ostaggio di fan decerebrati, difficilmente la rivedremo, come hai già detto tu…

  9. GGJJ

    Qualche cosa sparsa, intanto anch’io in effetti mi sono sempre chiesto a cosa servano le armature degli stormtrooper. Paraschegge/proiettili? Mi sembra si usino troppo poco per giustificarne la presenza, diciamo che anni e anni di scontri a senso unico ormai hanno trasformato gli stessi da presenza terrificante a spalle comiche.

    Verissimo che viene PRIMA l’avventura/azione/divertimento poi tutto il resto, e questa serie, realizzata magnificamente (ma quanto spendono ad episodio?) ne è la dimostrazione. Ma il fatto che OGNI VOLTA Mando per raggiungere il suo obiettivo deva imbarcarsi in una side quest inizia ad essere un pò troppo. Come il numero dei deus ex machina

    E poi ha ragione David Kronenbourg..ma quanto cazzo è diventata grossa la Carano? :D

    • Shu-Shá

      Possono continuare così all’infinito per quanto mi riguarda. Solo side quest. Di cosa vuole farci Giancarlo Esposito col sangue di Baby Yoda non me ne può sbattere di meno.

    • GGJJ

      Invece io spero di no, altrimenti forse sarebbe stato meglio impostare diversamente la serie dall’inizio, le avventure di un mercenario (magari con un’etica e codice d’onore) che ha un incarico nuovo a settimana. Ripeto, magari con qualche deus ex machina in meno

  10. Shu-Shá

    Comunque l’inutilità delle armature dei trooper era stata sbertucciata già da anni dallo speciale dei Griffin.
    A volvergli trovare un senso realistico, è evidente che abbiano una funzione totalmente estetica, che nelle intenzioni dell’impero dovrebbe essere minacciosa.

  11. Templeton Peckinpah

    Riempitivo solo in apparenza, questo episodio conferma nuovamente l’alto livello di Mandalorian. Sono curioso di vedere se la serie riuscirà nell’impresa di far digerire a tutti (ma proprio a tutti) quell’entusiasmante concetto scientifico noto come midichlorian. A onor del vero, i presupposti sembrano esserci tutti. Speriamo bene.
    Per il resto, vorrei conoscere qualcuno sano di mente con il coraggio di sgarrare in un posto amministrato da Carl Weathers e Gina Carano… A proposito: Weathers regista è una piacevole sorpresa; per quanto riguarda il cambio di look, preferivo il vecchio baffo, ma forse bisogna solo farci l’occhio. Gina Carano è tosta come al solito, peccato che si sia ulteriormente appesantita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *