Crea sito
Stanlio Kubrick

L'angolo di Stanlio Kubrick

Post | Blog | Biografia
Stanlio Kubrick fu partorito dalle scure acque dell'oceano Pacifico (coordinate 47° 9′ 0″ S, 126° 43′ 0″ W) una certa quantità di tempo fa. Fin dall'infanzia, le sue peculiarità fisiche (otto tentacoli e una bombetta perennemente calcata sulla fronte) fecero di lui lo zimbello degli ignoranti e l'idolo dei savî - e delle fanciulle. Mascherandosi dietro il ruolo istituzionale del giornalista di cinema interessato all'orrore, alla fantascienza e agli orridi ibridi, sta in realtà tenendo sotto controllo lo stato delle conoscenze dell'umanità riguardo ai Misteri Cosmici Supremi. Anche un sacerdote del Grande Cthulhu ha delle pulsioni: Stanlio ha una compagna, il cui nome non può essere pronunciato dalle limitate laringi umane, pensa che Terry Gilliam sia la cosa più bella che abbia mai calpestato il suolo terrestre ed è un fermo sostenitore dell'erboristeria, unica scienza umana degna di sopravvivere all'allineamento delle stelle.

Il colera venuto dall’oceano: The Beach House

Dove Stanlio Kubrick va sulla spiaggia per passare il weekend e ci trova degli animali morti e un sacco di orrore cosmico  »

Antologie che non lo erano: Books of Blood

Dove Stanlio Kubrick rilegge i libri del sangue e li ritrova molto diversi da come se li ricordava  »

Mamma guarda una origin story: la rece di Mortal

Mortal

Dove Stanlio va a controllare che fine abbia fatto André Øvredal e scopre che si è trasformato in Josh Trank  »

Fermate McG: la rece di La babysitter – Killer Queen

Dove Stanlio Kubrick ha una cosa da dirvi sul regista di nome McG  »

Scare Package e quell’insopprimibile voglia di mandarvi a cagare

Dove Stanlio Kubrick si è fratturato le costole a forza di ricevere gomitatine  »

Fantascienza che non lo era: The Vast of Night

Dove Stanlio Kubrick ha un incontro ravvicinato del tipo hipster e ne esce felice  »

Ci serviva? The Grudge, un altro, l’ennesimo

Dove Stanlio Kubrick è stanco, molto stanco  »

Il mistero del titolo “Mistero al castello Blackwood”: la recensione

Dove Stanlio Kubrick va al castello ma mica ci trova nessun mistero  »

Sangue, cuoio e Satana: We Summon the Darkness

Dove Stanlio Kubrick va al concerto dei Soldiers of Satan e ci trova un teen slasher d’altri tempi  »

Le Basi: James Bond 007 – Casino Royale (1967)

Dove Stanlio Kubrick vi porta alla scoperta del più affascinante pasticcio al servizio di Sua Maestà mai concepito  »