Crea sito

Archivio delle etichette: bill paxton

Mi sono fatto da solo, sull’elicottero volo: Lo sciacallo

In cui Jean-Claude usa termini come “arrivismo” per paragonare Jake Gyllenhaal a Paperoga.

Trailerblast: Predator 2

Predator 2 (bonus: balla anche tu la Predator Dance!)

Soderbergh vs Lo Sbaglio: Knockout – Resa dei conti

…lo sapevo. Speravo di no, ma lo sapevo.
Ero con l’amico Giacomo Uncinema, e quando si sono accese le luci ci siamo guardati entrambi esterrefatti. Cosa avevamo visto esattamente? Perché questo film esiste? Forse Soderbergh voleva scoparsi la Carano? Non avevamo spiegazioni soddisfacenti.
Dicerie vogliono che Steven Soderbergh si stesse occupando dei cazzi suoi quando facendo zapping […]

Speciale Disaster Movie: L’Aria

WILD IS THE WIND

E con l’aria arriviamo alla quarta puntata del nostro speciale dedicato al cinema delle catastrofi. Vi ricordiamo che qui – 1, 2, 3 – recuperate le puntate precedenti e che c’è anche il link a Vice. Approfitto per dire che il titolone Wild is the Wind è linkato al pezzato omonimo di […]

I Mercenari: Arnold Schwarzenegger in “Codice Magnum”

Lo sapevate che Arnold Schwarzenegger ha in bacheca un Golden Globe? Esatto. L’ha proprio vinto, non l’ha comprato. C’è stato un periodo in cui ne assegnavano uno anche al Miglior Esordio, e se lo aggiudicò per Il gigante della strada, battendo il bimbo di The Omen e (gulp) Truman Capote. Schwarzie in realtà aveva già […]

Mai più senza: il flipper di Bill Paxton

In una di quelle storie che Hollywood ama trasformare in un bel film per la tv da trasmettere il martedì pomeriggio via satellite per i vecchi, gli ammalati e gli aspiranti psicopatici, il signor Benjamin J. Heckendorn in un soleggiato giorno del 2005 ha deciso che nella vita voleva costruire a mano un flipper dedicato […]

Scheletri nell’armadio – James Cameron family edition

Facciamo un po’ di ordine: nel 1982, il mitico Bill Paxton mette su un duo musicale pop-wave con tale Andrew Todd Rosenthal, chiamato Martini Ranch. Il loro unico album, splendidamente intitolato Holy Cow, esce nel 1988 per la Sire/Warner (sticazzi) e include la partecipazione di Mark Mothersbaugh, Bob Casale e Alan Myers dei Devo, di […]