Crea sito

Archivio delle etichette: Cina

C’era un cinese in coma in Africa: la recensione di China Salesman

Vi siete mai chiesti come sarebbe stato Alex l’ariete fatto da un cinese che da grande sognava di fare il regista di regime? No? Bravi

I predatori della dignità perduta di Jackie Chan: la recensione di Kung Fu Yoga

L’ultima fatica di chi si ostina a guardare gli ultimi film di Jackie Chan.

Vamos a wuxiar, compañeros: la recensione di Sword Master, un film di Tsui Hark sotto falso nome

In cui Tsui Hark e il suo prestanome Derek Yee portano a 11 la color correction e si immaginano come sarebbe un wuxia, oggi, se gli Shaw Brothers esistessero ancora.

Elogio alle esplosioni al rallentatore e al Partito Comunista Cinese: The Taking of Tiger Mountain

In cui Tsui Hark rifà un classico fondamentale della cultura cinese mettendoci dentro tutta la CGI di cui è capace

Dragon Blade – Jackie Chan dice: ave al nostro partner commerciale l’Impero Romano d’Occidente

Una meravigliosa favola di integrazione tra oriente e occidente con John Cusack e Adrien Brody vestiti da antichi romani (e Jackie Chan che fa Jackie Chan).

Kung Fu Jungle – In cui Donnie va in pensione col botto

Vi ha rotto le balle in Special ID. Non lo avete votato ai Sylvester. A distanza di due mesi è tornato, e vuole vendetta. Ma anche il vostro perdono. Signore e signori: il nuovo Donnie Yen.

Outcast: vieni in Cina per Nicolas Cage, resta per la manodopera a buon mercato

Ci sono Hayden Christensen e Nicolas Cage soldati cristiani nella Cina Imperiale: non è l’inizio di una barzelletta, ma vorrei tanto che lo fosse.

Te lo do io Infernal Affairs, a calci. Donnie Yen è: Special ID

Nella Cina di Donnie Yen c’è un detto: la sceneggiatura è una pausa tra un combattimento e l’altro.

Tecnica della trasmigrazione attraverso Satori o, come la chiamano i cinesi, The Wrath of Vajra

Siamo in piena Seconda Guerra Mondiale, e l’unica cosa che si frappone tra i giapponesi malvagi e la completa distruzione dello spirito cinese è un ex-monaco Shaolin diventato attore di film di botte.

Chinese Zodiac, o anche: go home Jackie Chan, you are drunk (or not drunk enough)

È il momento della prova del nove anche per Jackie Chan: a 59 anni suonati è ancora in grado di fare il matto come una volta? La risposta è che non ci prova neanche.