Archivio delle etichette: james remar

Lezioni di critica cinematografica: The Blackcoat’s Daughter

In cui il cinema è cooooosì difficile da capire.

All Superheroes Must Die. Eccetto Il Guardiano di Bergamo.

Di quella volta che mentre guardavo un film sui supereroi ho pensato che alla fine non è che se ti piacciono i supereroi sei per forza di cose mio amico. Poi mi sono fermato, ho fatto lo sguardo da duro e me ne sono andato.

Kellàn Kellàn: Arena

Intro di Kellan Lutz
Salve, sono Kellan Lutz, forse vi ricorderete di me per Twilight… no aspetta, sono su I 400 Calci: forse vi ricorderete di me per Immortals. Immortals! Dai cazzo, l’avete visto tre giorni fa! Ero Poseidone! Quello che a un certo punto senza motivo casca giù dal cielo facendo un tuffo a bomba… […]

Poi c’è stato: Mortal Kombat – Distruzione totale

In cui Nanni Cobretti cerca di farsi perdonare della tardiva (ma imminente) recensione di Mortal Kombat: Legacy prendendo la rincorsa, facendo a turno la rece dei due precedenti episodi cinematografici, e pentendosi già.
Una cosa va detta subito: Mortal Kombat – Distruzione totale ha il Miglior Sottotitolo Italiano EVER. Ogni sequel suona infinitamente più attraente con […]

Setup e l’importanza di non avere opinioni su tutto.

Prima di iniziare:  Setup è un film con 50 Cent. Non ho una buona opinione di 50 Cent, peraltro non ne ho nemmeno una cattiva. Non ho nessuna opinione su 50 Cent, men che meno sul 50 Cent attore. Mi ricordo la copertina di un disco che si chiamava Get Rich or Die Tryin’ e […]

X-Men: una rece lievemente più classica

“Ciao Matthew, come va? Siamo la Fox. Ti ricordi di noi? Ti avevamo ingaggiato per fare X-Men 3, ma tu te n’eri andato offeso e schifato nella tua sensibilità di artista perché non ti avevamo dato abbastanza tempo per creare la tua visione con la calma e la cura necessaria. Vorremmo proporti di fare questo […]

Premi Sylvester 2011: i vincitori

I Sylvester! Vi rendete conto? Non avete idea di quanto mi sia dispiaciuto che non ci foste. Vi siete persi una cosa megagalattica. Avremo assegnato, a braccio, almeno 289 premi (per praticità, quest’anno per tagliare sui discorsi di ringraziamento abbiamo ingaggiato Steve Austin, il cui compito era urlare “Bravo! Ora vai via” ad ogni vincitore […]

Il fermo-immagine del lunedì

I cavalieri dalle lunghe ombre

Cronaca di un mai nato ma beato

Ho guardato Il mai nato per voi e ho preso appunti sulle scene salienti.
Li riporto qui sotto integralmente.
1 min.: CORSA AL RALLENTATORE! Odette Yustman ti amo.
4 min.: AAARGH! Il bambino vicino di casa è orribile, avrò gli incubi tutta la notte
7 min.: CULO!
8 min.: Odette sotto la coperta lascia intravedere apparente mancanza di reggiseno
10 min.: […]