Archivio delle etichette: steven spielberg

Buon 40esimo anniversario, Predatori dell’arca perduta

Contemporaneamente il Kill Bill, il Mad Max: Fury Road e il The Avengers dei suoi tempi.

Psycho Goreman: Piccoli Culti Crescono (e spaccano tutto)

Di quella volta che un regista amico nostro, punk, artigiano, scemo, fece il film della sua maturità. Mescolando il cinema per reghezzini americano degli Ottanta con una versione più splatter di Megaloman.

Sessant’anni di The Twilight Zone

Ai confini della realtà compie sessant’anni e in un certo senso li compie la televisione di qualità.

Ripassi obbligatori: Unbreakable – Il predestinato

Un film del 2000 non poteva che essere un film che prevedeva il futuro

La recensione di StrangerLa finestra sul corThings — oh, scusate, volevo dire Summer of 84

Bla bla bla anni 80 bla bla ragazzini in bicicletta bla bla bla quelli sì che erano anni — ora passiamo ad altro grazie?

Nostalgia canaglia – Il pezzo a sei mani su Ready Player One

Dance la Presidance, face the Spielberg Face.

The Shallows aka agosto: squalo mio non ti conosco

Di quella volta che Jaume Collett-Serra lasciò da parte il telefono di Liam Neeson e si concentrò sulla tavola da surf di Blake Lively. E uno squalo.

La serie che tutti stanno amando: Stranger Things e gli amici in bicicletta

In cui la nuova serie Netflix unisce, diverte e fa uscire matta la gente, ma non per questo deve piacere a tutti, eh.

Le Basi: Michael Mann. Collateral (2004)

Di quella volta che Michael Mann reinventò il noir metropolitano. Per la terza volta.

Darth Von Trier

I ponti delle ferie, i ponti generazionali e Il Ponte delle Spie

Darth Von Trier e Wim Diesel hanno parlato di Il ponte delle spie, degli Oscar, degli autori oggi per mesi seduti al tavolo. Ecco un estratto dello sbobinamento di due mesi di conversazione.