Crea sito
Nanni Cobretti

Sono stato in gita a Guerre Stellari

L’altro giorno leggo che a Modena fanno la Zombie Run.
Funziona che vi chiudono in un percorso, e alcuni tizi con la fazza paciugata vi corrono dietro.
Fine.
Carinissimo, eh?
Che carini.

La settimana scorsa io mi sono imbarcato in un cargo spaziale clandestino.
La location esatta è segreta, non ve la posso dire, però stavo a Londra.
C’era questo presidio militare che sorvegliava l’ingresso a un grande capannone che in realtà era una stazione per navicelle intergalattiche, stavano imbarcando ribelli che aiutassero la resistenza all’Impero. Ci hanno spiegato di coprirci il volto per non farci riconoscere, ci hanno insegnato la stretta di mano segreta, ci hanno detto di stare attenti… Ma non è servito. Una volta in volo, il cargo è stato intercettato.
E ci siamo ritrovati su Tatooine.

tatooine

Io non so quanti di voi qua dentro siano quel tipo di fan di Guerre Stellari che sogna un giorno di poter entrare letteralmente dentro al film.
Io lo ammetto, non sono per forza uno di essi: non sono uno di quelli che impazziscono per la saga di Lucas pur essendoci cresciuto (sono abbastanza vecchio da aver visto Il ritorno dello Jedi quando uscì al cinema) e soprattutto sono estremamente, maledettamente a disagio in mezzo ai cosplayer.
Ma questa è stata un’altra cosa.
Perché un conto sono due sacrificati in parrucca alle fiere del fumetto, e un altro è ottenere la benedizione della Lucasfilm per ricostruire le scenografie al dettaglio, avere le repliche perfette di ogni costume incluso C3PO, avere un R2D2 funzionante e un Landspeeder in scala reale, e poter entrare al bar di Mos Eisley a vedere la Cantina Band dal vivo.
A te spettatore pagante ribelle dirottato non viene chiesto niente: puoi stare al gioco, interagire con i personaggi che incontri e svolgere delle piccole quest, oppure puoi startene al bar a farti i cazzi tuoi e assistere a scenette improvvisate (alcune, diciamo, piuttosto familiari).
Non voglio raccontare troppi dettagli, ed è difficilissimo scegliere cosa svelare per invogliarvi e cosa omettere per lasciarvi godere la sorpresa, perché la pura scala dell’esperienza proposta e la distanza a cui ci si spinge per farvi sentire completamente immersi in essa è letteralmente impressionante. Quanto ho citato sopra, è appena una frazione delle location in cui ci si ritrova e di ciò a cui si assiste.
E non metto foto dall’evento: all’ingresso ti sigillano il cellu in una busta, che è la cosa più giusta della Galassia, per cui esistono solo scatti ufficiali per i quali mi tirava il culo chiedere il permesso – usate Google.
Ma posso dirvi questo: la prossima volta che guarderò Guerre Stellari con gli amici dirò “io c’ero”, e mi alzerò per indicare sullo schermo più o meno dove.
Il gran finale di serata è una proiezione interattiva dell’Impero colpisce ancora, che a quel punto diventa quasi il meno.

Ero qui di fronte, un po' nascosto

Ero qui di fronte, un po’ nascosto

L’agenzia viaggi si chiama Secret Cinema.
Ve ne avevo mai parlato?
L’anno scorso, tramite loro, ero andato a Hill Valley:

Le gite a Guerre Stellari proseguiranno solo fino al 27 settembre.
Vi conosco, vi voglio bene, so che qualcuno di voi è appropriatamente intrigato e non voglio che questo qualcuno scopra di questa cosa troppo tardi e poi si lamenti di essersela persa: se vi ispira, prenotate subito.

P.S.: per gli amanti dei numeri, ho scoperto che anche queste proiezioni super-deluxe valgono per i conteggi del box office regolare, tant’è che L’impero colpisce ancora è rientrato nella Top 10 inglese e, visto che quasi tutte le serate sono già sold out, ci rimarrà per altri tre mesi. Furbacchioni…

P.S. 2: L’impero colpisce ancora viene proiettato in versione qualitativamente cristallina ma rigorosamente originale del 1980, niente edizioni speciali del cazzo. Già questa è una rarità che varrebbe lo sforzo da sola.

Tags: , , , , , ,

19 Commenti

  1. Il Reverendo

    è una specie di westworld di ambientazione guerre stellari? fighissimo!!

  2. Slum King

    Porca di quella puttana

  3. Quando è che lo fanno a tema Jurassic Park?

  4. vespertime

    invidia per secret cinema. volevo andare anche io a Hill Valley ma non ci è stato proprio modo. :(

  5. BlackPorkismo

    Nel 2006 a Parigi ho visto dal vero i costumi e i modellini originali della trilogia originale in un museo comunque sono “cattivi”i francesi perchè hanno perso i mondiali gi hanno trattato male………….

  6. F.lli Edgar Wright

    Shhh don’t tell anybody

    Sono a Londra da domani fino a Sabato e sono stato tentato fino all’ultimo, ma dovevo scegliere tra questo e gli who ad Hyde park e alla fine ho optato per loro…

    • Mi dispiace ma hai toppato, Hyde Park e’ una delle peggiori location per concerti della storia. Cambia programma se sei in tempo, altrimenti non dire che non ti avevo avvisato (e fidati di uno che ha gia’ visto i Who tre volte)…

    • F.lli Edgar Wright

      Avrei dovuto chiederti prima un consiglio, ormai ho già i biglietti in tasca… Li ho già visti anch’io tre volte e ho scelto questa data proprio perchè hyde park mi sembrava una cornice suggestiva.

      Comunque prima o poi ci andrò ad un’iniziativa secret cinema (punto che il prossimo anno ci siano i ghostbusters).

    • Il contorno e’ carino ma tengono volumi ridicolmente bassi, il che sommato all’impossibilita’ di andare nelle prime file a meno che non ti ci accampi dal primo pomeriggio (quando va bene) o paghi un biglietto piu’ costoso (quando va male) la rende francamente una delle location piu’ inutili del mondo, tipo che nel 90% dei casi ci vedi solo dai megaschermi e non ci senti nemmeno.
      Prossimo anno mi faccio sentire e organizzo Secret Cinema Terminator.

    • Arnold Spazzaneve

      Confermo sul fatto che Hyde Park sia piuttosto una merda, salvo che tu non riesca a piazzarti dalla zona mixer (ci ho visto i Black Sabbath da lì lo scorso anno) in avanti.

      Son stato sabato per i Blur e, da ben dietro (più o meno all’altezza dell’ingresso ovest per darvi un’idea), si riusciva a parlare tranquillamente con la persona a fianco e, in alcuni momenti, c’erano dei vuoti di suoni che, comunque, andavano e venivano una volta sì e l’altra pure. Oltre al fatto che era la sagra del #fottesega e l’aver scoperto, in questo contesto, che anche i madrelingua cantano i testi alla cazzo.

      Loro son stati enormi, ma in un altro contesto me li sarei goduti ben di più.

    • F.lli Edgar Wright

      Solo per dirvi che avevate ragione… Se si aggiunge che Roger purtroppo non ha più la voce di un tempo devo ammettere che non mi hanno incendiato come mi aspettavo. Avevo nelle orecchie il concerto di Tommy al Carlo Felice e l’esibizione all’Arena di Verona e questo non è stato all’altezza.

      Confermo che il prossimo anno sarò a Secret Cinema!

  7. Arnold Spazzaneve

    Tornando IT, spero di radunare parte della cumpa starwarsiana per un toccata e fuga nella perfida albione. Per me sarebbe l’ottava volta in pochi anni, ma sto secret cinema è una motivazione più che sufficiente.

  8. Appena tornato, davvero pazzesco per organizzazione, cura e ambizione. Se ti lasci andare e partecipi, c’è parecchio da divertirsi, ma pure se cazzeggi l’atmosfera è fantastica. Mi unisco, sperando di essere in tempo per risultare utile, nel consigliarlo a chi dovesse essere in dubbio: merita nettamente anche la trasferta dall’estero. Nel mio gruppo c’erano anche non fanatici di SW e ci siamo divertiti tutti un sacco. Chiaro che poi se sei fan…

    P.S.
    Nanni, edizione originale mica tanto, è quella rivista. Magari non ti è parso perché è il film su cui Lucas ha fatto meno danni, ma ci sono le scene aggiunte (roba fondamentale tipo “Vader che cammina”), c’è lo yeti che magna la carnazza all’inizio (aggiunto nel 1997) e ci sono gli effetti visivi ripuliti. Inoltre c’è Ian McDarmind che fa l’imperatore “olografico”, quindi non è neanche la prima revisione del 1997, è la seconda (quella scena in origine non l’aveva fatta lui). O, comunque, quella versione hanno proiettato oggi, magari han cambiato rispetto a quando sei andato tu. :)

    • 1) sei un disgraziato a non dirmi che eri nei paraggi
      2) su scenette aggiunte o meno ci posso cascare, ma gli effetti ripuliti no. Mi ricordo che nell’edizione speciale c’era un bordello di roba molto piu’ ovvia, astronavi aggiunte nel cielo di Cloud City, cosacce del genere. No?

  9. 1. Ti direi che se vuoi possiamo beccarci domani (ho il treno alle 16:00) ma immagino tu sia una persona seria con un lavoro. :D
    2. Guarda, ripeto, magari hanno cambiato copia rispetto a quando sei andato tu, non ne ho idea, ma Ian McDarcoso come imperatore non c’era manco nella versione del 1997 e stasera l’ho visto. :D
    Cmq su Cloud City non ha aggiunto molto, forse perché in un impeto di sanità mentale ha deciso che non serviva.

  10. marfi

    Confermo: costoso ma molto divertente. Vi dico solo che mi è capitato di pisciare accanto a un cavaliere jedi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *