Crea sito
Cicciolina Wertmüller porta gli occhiali (belli spessi) e nient'altro, guarda i film distesa sulla dormeuse, e sorseggia Martini facendo schioccare delicatamente la lingua. Si sente a suo agio davanti a Béla Tarr come a Brian Yuzna, alterna con disinvoltura disamine artistico-filosofiche a perversioni scopofile e giochi di parole da barzelletta delle medie. Nella vita privata, cerca di mettere in pratica tutto ciò di cui parla. Ma soprattutto, Cicciolina si spaventa tantissimo di fronte ai film con le porte che cigolano e i fantasmi che appaiono all'improvviso; la sua passione per il cinema deppaura è infatti squisitamente catartica. Quando vede un film con le botte in da la fazza invece si annoia, si volta e accarezza la gatta. Nanni Cobretti l'ha posta a guardia di due avamposti: il femminismo e l'ortografia. Le tendenze sadiche di Cicciolina gli sono enormemente grate.

Anti-family day: la recensione di Hereditary

In cui l’esordiente cattivissimo Ari Aster ci spiega che i film di Fast & Furious mentivano: la famiglia fa schifo.  »

Insano, malsano, Unsane

Claire Foy si toglie la corona e deve combattere contro il passato e contro la sanità americana. Du gust is megl che one.  »

Winchester: quando la regia fa cilecca

Dalla storia vera della casa posseduta più figa del mondo.  »

SIGNORE R.I.P. RONALD LEE ERMEY SIGNORE!

E se non vi va bene, strozzatevi da soli.  »

Quando finalmente ne combini una giusta: Terrifier

La bella storia di uno che faceva dei film brutti poi si è svegliato e ne ha fatto uno fighissimo.  »

Uno studio in verde: The Shape Of Water

Finalmente un trionfo per Guillermo Del Toro, dopo anni e anni di fiducia nella senape.  »

Snuff vero Vs. snuff finto: Scare Campaign

Una riflessione sulla visione e il non capirci un cazzo. E tanti omicidi malissimo.   »

Inside: rottura delle acque, rottura di palle

Un remake inutile che si dimentica la violenza ma racconta tante fake news  »

Eccezioni abbastanza meritevoli: Assassinio Sull’Orient Express

Agatha Christie è la regina dell’ammazzare male, Hercule Poirot è un eroe, Kenneth Branagh è un segaiolo.  »

Tema: il mio Stephen King preferito al cinema – La Zona Morta

Cronenberg. King. Kronenbing.  »