Crea sito
Casanova Wong Kar-Wai

L'angolo di Casanova Wong Kar-Wai

Post | Blog | Biografia
Casanova Wong Kar-Wai è sposato con Olivia Wilde Kar Wai. Passa il suo tempo libero facendo (spesso) l'amore a sua moglie o accarezzando la sua armata di barboncini mutanti. Di lavoro guarda film horror, action e sci-fi. Apprezza tutte quelle pellicole che contengono cose grandi che esplodono. Pensa che John Carpenter sia il più grande regista vivente, vede riferimenti western un po' ovunque, scambierebbe senza alcuna preoccupazione 4000 fustini di Ferzan Ozpetek per una mezza busta de Il Migliore degli Anderson. Una volta ha fatto brutto a Scott Adkins. Che oggi è il suo BFF.

La Bambola Assassina 2019. Il nostro Toy Story 4.

Di quella volta che il reboot di un franchise tutto sommato poco interessante poteva essere una mezza bomba ma poi il braccinismo c’ha messo il suo e allora niente, dai, sarà per la prossima volta.   »

Copie di Kickboxer: Bloodfist – Pugni d’acciaio

Mentre The Cannon Group regalava al mondo del cinema JCVD, Roger Corman tentava il colpaccio con Don The Dragon Wilson e la saga di Bloodfist.   »

Una notte al telefono: Den Skyldige – The Guilty

La miglior eccezione meritevole di quest’anno è un film su uno che sta al telefono tutto il tempo. Tipo Locke, calcola, ma diverso.  »

Se non ora, quando: Hellboy

Di quella volta che tutti parlarono male di un film zozzo, sanguinoso e divertente.   »

Tre Tigri contro Trentatré Trentini: la (t)recensione di Triple Threat

Triple Threat: Iko Uwais, Tony Jaa, Tiger Chen, Scott Adkins, JeeJa Yanin e Michael Jai White insieme per la prima volta.   »

Aterrados – La via argentina alla solita roba

Di quella volta che siamo andati fino in Argentina alla ricerca del Bubu7te.   »

Aquaman – Jason Momoa: The Movie

Di quella volta che James Wan riuscì nell’impresa di fare un film su uno a cui non fregava nulla, trasformarlo in un film su Jason Momoa e farlo diventare il miglior film della DC   »

May The Devil Take You, ‘tacci tuoi

Di quella volte che nello stesso anno Timo Tjahjanto riuscì a fare un film action tra i migliori dell’anno e un horror talmente deludente da essere sulla carta un omaggio a Raimi ma nei fatti una brutta copia di un J-Horror scarico di dieci anni fa.   »

The Clovehitch Killer: non me l’aspettavo

Di quella volta che ci trovammo nella difficile situazione di dovere fare i complimenti a Dylan McDermott per un piccolo thriller senza tensione e senza colpo si scena. Ma comunque spaventoso.   »

It’s that time of the year: Halloween 2018

Fate largo, non c’è niente da innovare qua.  »