Crea sito

Se scappi ti esplodo AKA la recensione di Mission: Impossible – Rogue Nation

I crismi.
Mission: Impossible – Rogue Nation inizia all’aeroporto mentre tutti si chiedono dove cazzo sia Ethan Hunt, c’è il più classico dei “carichi pericolosi” che bisogna evitare parta a bordo di un aereo. C’è chi sta mimetizzato nell’erba (Pegg), chi armeggia con le comunicazioni vicino ai trasmettitori (Rhames, mai più inutile di così in un film) e chi sta alla sede centrale e monitora tutto (Renner, finalmente con il giusto equilibrio di “mi si nota ma non disturbo”), nessuno però riesce a poter fare niente per impedirlo, il carico sta partendo e tutti si chiedono dove cazzo sia finito Ethan Hunt. Arriverà a sorpresa (??) all’ultimo secondo camminando sulle ali dell’aereo in partenza con sotto il tema di Mission: Impossible e poi rimarrà attaccato fuori dall’aereo come abbiamo visto un milione di volte nei trailer e nelle foto.
Praticamente l’arrivo della cavalleria all’ultimo, il vero classico, l’entrata in scena fomento che si chiude con altrettanta enfasi (e poi parte la sigla, come fosse un pezzo dei calci).

Che poi non è tanto il decollo, è poi in volo evitare gli uccelli

C’è subito una cosa da dire su questa prima scena in cui c’è tutto quello che verrà e che è in grado di rappresentare alla perfezione questo nuovo quinto capitolo della serie: è la scena che più si sono giocati durante la promozione, quella che “Tom Cruise sta davvero attaccato all’esterno di un aereo in volo”, ed era prevedibilmente la più scialba, perchè tutta centrata su un elemento spettacolare di marketing. Invece è straordinaria per tempi, ritmo e idee visive. La partenza dell’aereo con lui attaccato funziona benissimo, ha un punto di inquadratura fantastico e la maniera in cui sono gestiti i tempi di attesa è magistrale. Rogue Nation è tutto così, pieno di cose clamorose gestite alla grande.
Ovviamente è la pre-credit scene di James Bond, nè più nè meno, del resto tutto M:I nasce per avere uno 007 alternativo e negli anni supera la (stanca) saga britannica. Questo quinto capitolo è legatissimo a Bond, forse è il miglior film di James Bond degli ultimi anni, perchè, come già il quarto di Bird, accetta la propria natura esagerata, abbraccia l’etica Marvel del divertimento nell’azione e del prendersi in giro. La sola idea di un gruppo di persone che sventa la partenza di un misterioso carico con attrezzature tecnologiche esagerate sembra far ridere loro per primi, e va bene così.

Prove a supporto: una jackiechanata fatta nella maniera giusta

Prove a supporto: una jackiechanata fatta nella maniera giusta

Potrei starvi a raccontare poi della trama ma a chi frega qualcosa? M:I è una saga fatta di scene e momenti e Rogue Nation è pieno di ottime sequenze legate insieme in maniera poco convenzionale. Viene da pensare che McQuarrie l’avessero legato e imbavagliato per anni per tenerlo lontano dalla regia e che lui di contro si fosse tenuto tutte le idee migliori per quando ci sarebbe arrivato (se ricordate già Jack Reacher aveva diversi momenti ottimi).
La storia del cinema di spionaggio potrebbe essere raccontata attraverso l’evoluzione del rapporto, quasi sempre inutilissimo, tra protagonista d’azione e donna della situazione. Dal funzionalismo degli 007 originali, fino al coinvolgimento sempre più deciso delle ragazze nelle scene d’azione (ma come suppellettili) fino a questo M:I che, suona strano scriverlo sui calci, ha capito tutto del romanticismo virile. Non quello che accade e che i due fanno, ma quello che vorrebbero e non accade, la maniera in cui si adoperano per e anelano a qualcosa che non succederà, senza dirlo mai. Le uniche volte in cui si toccano (geniale) è in momenti concitati di fuga o combattimento eppure la maniera in cui lo fanno, in cui si avvinghiano è esagerata, morbosa, sessuale e me l’ha fatto venire duro. Bravi! E in più non interferisce con quello che ci interessa davvero: le esplosioni.

Il momento in cui ho capito di essere davanti ad un film romantico in cui ci si può innamorare

Il momento in cui ho capito di essere davanti ad un film romantico in cui ci si può innamorare

Ancora di più, la vera e ultima dimostrazione del fatto che McQuarrie ha capito il segreto di pulcinella delle scene d’azione sta nella maniera in cui le usa per raccontare qualcosa. Non si fa a botte o non si fa esplodere qualcosa tanto per farlo, ma lo si fa perchè nel farlo si scopre qualcosa di importante della trama. È quel che accade in tutto Terminator (il primo), dove il racconto è fatto scappando, ma anche in Mad Max: Fury Road o ancora nell’incontro finale di Rocky IV, nel quale la maniera in cui si menano genera un twist narrativo (a sorpresa il pubblico passa dalla parte di Rocky). Rogue Nation ha una delle più belle scene d’inseguimento in moto mai viste, forte, potente e dotata di una maniera di rendere la velocità e il rischio invidiabili (ma solo parzialmente reale, ci sono molte cose al digitale sebbene Cruise realmente andasse in moto a buona velocità senza casco) e questa finisce con un colpo di scena che svela indirettamente un tratto della relazione tra Ethan Hunt e la sorca britannica di turno. Idem a parti rovesciate, per un altro momento davvero ben calibrato che è la lunga sequenza sott’acqua (ciak di 6 minuti alla volta da fare davvero in apnea per Cruise, un nuovo standard di lotta alla vecchiaia), tutta giostrata tra aspettativa e risultati.
Paradossalmente dando molto meno spazio alla linea romantica McQuarrie la esalta. Tutto il film, volendo, è leggibile come la tipica storia d’amore. Incontro, corteggiamento, innamoramento, idillio e rottura. Eppure nessuno dice niente e tutte queste fasi avvengono in scene d’azione in cui muore un sacco di gente, ognuna porta avanti una fase diversa.

La grande metafora

La grande metafora

Ma infine mi sento in dovere di spendere due parole per l’altra sequenza fondamentale del film, forse la più clamorosa in assoluto: i circa 20 minuti nell’Opera viennese. Quante volte abbiamo visto scene di tensione durante concerti di classica o l’opera? Troppe. Quante di queste citano L’uomo che sapeva troppo? Tutte. McQuarrie ne gira una praticamente identica a quella di Hitchcock solo pompata, come se le avesse somministrato della droga. C’è un omicidio da sventare ma i cecchini sono due, ci sono le botte sopra il palco (niente di più classico) ma c’è anche una confusione totale delle parti (chi spara a chi? perchè e da dove??) e una gestione dei tempi inusuale. Invece che correre come un matto, McQuarrie riesce in mezzo alla sequenza a fermarsi più volte, sfrutta la musica, non ha intenzione di fare solo delle botte ma di nuovo vuole raccontare qualcosa in mezzo. Come fosse sotto anfetamine alterna momenti di esaltazione pura ad attimi in cui rimane imbambolato davanti ad un’apparizione quasi eterea tra le scenografie, con in sottofondo la più banale delle Turandot (Ma il mio mistero è chiuso in meeeeeee…..). Chiusura con ironia. Perfetta.

Alla fine di tutta la fiera a questa lunga serie di straordinarie scene uniute dal leit-motiv dell’amicizia virile e della sete inappagata di fica che gli vuoi dire? Niente. Che è il miglior capitolo della serie e lunga vita a McQuarrie!

Dvd-quote suggerita:

“La storia d’amore con più vittime di sempre”
Jackie Lang, i400calci.com

>> IMDb | Trailer

Tags: , , , , , , , , , , , ,

154 Commenti

  1. jax

    Bene!

  2. BohBeh

    mmm c’è mio padre che sta letteralmente impazzendo per la scena di Cruise attaccato all’A400M

  3. Ciak Norris

    Ditemi solo:
    è il film calcista dell’anno? ?

  4. AxelFolle

    mi mette ancor più sicurezza sapere che un calcista ha approvato, anche se di dubbi sul fatto che MIRN fosse figo ne avevo pochi, oltretutto ci tengo a ribadirlo stiamo parlando di una saga dal livello veramente alto dove per me il meno convincente è proprio il capostipite. Per me il migliore è il terzo, aspetto di vedere quest ultimo per constatare se Lang ci ha visto giusto.

  5. Ciobin Mc Cocister

    Dicevo l’altro giorno nella rece di 007 quanti vecchi protagonisti di film action. Quanti ? È totale. Da un lato l’incapacità dello star system di rinnovarsi, dall’altro la scarsa voglia di rischiare lanciando un nuovo attore che non abbia alle spalle una solida carriera. Il risultato è che gli agenti segreti sono tutti vecchi, 007 da carrozzina e caterere, questo un po’ meglio ma Zombie Cruise resta un vecchio con la faccia che scoppia di silicone al punto che non possono inquadrarlo a lungo in primo piano perché sennò la gente nota che c’è qualcosa che non va.
    E allora io mi chiedo, io vi chiedo: come potete festeggiare tutto ciò ? Come potete non sentire la rabbia e il risentimento ? Se oggi avete come miti dei vecchietti, quando sarete vecchi, per chi vi esalterete, per dei novantenni zoppi ?
    Una volta ci si esaltava per gente giovane, che diamine. Il che aveva anche un senso.

    Cordialità,
    Dr. Ciobin Alan Cochiba

    • Slum King

      Ne Il Treno Burt Lancaster salta al volo su un cazzo di treno in corsa. Quanti anni aveva? 50.
      Heston ne Il Pianeta Delle Scimmie ne aveva 45.
      John Wayne, per El Dorado ne aveva quasi 60.
      Tutti in anni dove si invecchiava prima, si moriva prima e bla bla.
      Mi sa che quello dell’esaltazione per i vecchi è un trend nato con il cinema.

    • Ciobin Mc Cocister

      Cioè no, dai, dimmi che non è vero. Dimmi che non hai paragonato Burt Lancaster e Heston a Tom Cruise e Craig. Dimmi che hai notato qualche differenza. Ti preco.
      (e a parte questo non mi risulta che quei signori facessero di tutto per sembrare dei ragazzini come fa il vecchio Tom (imbottito di botox) costringendo il Dop di turno a scapicollarsi per non inquadrargli le rughe e le profondissime occhiaie)

      Cordialità,
      Dr. Ciobin Alan Cochiba

    • Slum King

      Non ho paragonato nessuno. Ho solamente fatto qualche esempio per dimostrare che l’affermazione “Una volta ci si esaltava per gente giovane, che diamine” non sia così veritiera.

    • pasqualobianco

      I MILFI esistono.

    • Ciobin Mc Cocister

      Scusa tanto, ma quello che hai fatto è un paragone. Poi chiamalo se vuoi esempio, ma resta un esempio comparativo. Io non ho mai detto che i vecchi al cinema non funzionano. Anzi, sono un appassionato fan dei vecchietti del Far West, tipo quelli dei film di Terence Hill e Bud Spencer. Invece, ciò che ho detto è che questi vecchi, quelli di oggi, nei film d’azione fanno ridere. Fossero dei grandi attori, il discorso cambierebbe. Ma sono solo delle mezze calzette, ormai invecchiate. Ci vuole la rabbia giovane (cit.) per fare i film d’azione. Il pubblico non si identifica in un sessantenne. Van Damme non ha iniziato a fare action a 60 anni, quazzarola.

      @pasqualano
      Si chiamano Filf. Ma parte i tuoi desideri sessuali, che c’entrano con l’action ? Facessero i discorsi filosofici alle terme come suggerisce Sorrentino.

      Cordialità,
      Dr. Ciobin Alan Cochiba

    • pasqualobianco

      Adoro il tuo sangue ribollito.

    • Slum King

      “Ci vuole la rabbia giovane (cit.) per fare i film d’azione. Il pubblico non si identifica in un sessantenne.”
      ” Io non ho mai detto che i vecchi al cinema non funzionano.”

      Contraddirsi nello stesso messaggio, tipo.

    • zibibbo

      verrà un giorno in cui i film d’azione avranno come protagonisti Tobey Maguire e Elijah Wood 50enni…spero di morire prima
      a parte lo scherzo forse negli anni passati c’erano produzioni cinematografiche che avevano il coraggio di proporre nuovi attori protagonisti perchè si trovavano in un contesto meno “esagerato”: oggi se non fai la mega produzione da milioni di dollari o la micro produzione in casa al botteghino non ci arrivi

    • Ciobin Mc Cocister

      @Pasqualano Guarda che se ti sei abbonato al magazine “Le banane del Brasile” per me non è un problema. Solo che qua si parlerebbe anche di cinema, nonostante gli outing siano sempre ben accetti.
      @Slum hai letto male. nella prima frase parlo di “film d’azione” (categoria precisa) nella seconda di “cinema” (categoria generica). Non è la stessa cosa, sai ? tipo la differenza tra Fantozzi e John Ford, non so se l’hai mai notata.
      Fare due figure di merda nello stesso messaggio, tipo (cit.).
      @Zibibbo Eh, ma guarda che lo scherzo rischia tragicamente di avverarsi. Il trend è quello oramai. Per questo dico che bisogna agire prima che sia troppo tardi.

      Cordialità,
      Dr. Ciobin Alan J. Cochiba

    • pasqualobianco

      Vabbé ciobin, noto che la scolopendra che ti abita il cranio si agita ancora.

    • Slum King

      Insomma sei su i400Calci a fare distinzione tra cinema e film d’azione. Fai te.

    • marfi

      Tom Cruise va al di là della limitata concezione di spazio e tempo che avete voi meschini. Tom Cruise non è un attore. Tom Cruise è Dio.

  6. annaMagnanima

    bene bene bene. questa è la settimana delle recensioni bombette.
    lo sapevo che tom non ci avrebbe deluso e sarebbe entrato di diritto anche quest’anno a concorrere per i silvester più che degnamente.
    comunque, qui ci fate venire un sacco di fotta ma da noi bisogna aspettare il ferragosto per vederlo sto film….eccheppalle…

  7. Ryan Gossip

    Grande! Ho qualcosa da fare quando torno dalle vacanze!
    Mi fa più simpatia adesso Tom Cruise che fa queste cose alla sua età, di quando era un giovanotto dall’aria strafottente.

  8. Confucio Fulci

    Ottimo, allora lo si vede. @Jackie, in tema: http://www.rogerebert.com/reviews/to-live-and-die-in-la-1985

  9. Ciak Norris

    C’è chi si cura di una ruga in più sul volto di Tom, chi invece lo ammira per la capacità straordinaria di compiere imprese da superman senza mantello.
    Quando anche io sarò in grado di rimanere agganciato ad un aereo in decollo, allora mi permetterò di criticarlo.
    Fino ad allora : stima e rispetto.

    • Ciobin Mc Cocister

      Certo come no, attaccato al portellone dell’aereo. Ma davvero vi bevete ogni volta queste balle ? Ad ogni film di Mission Impossible, puntualmente, arriva la nuova impresa ginnica del nano culone. Che puntualità. Per tutto il resto del tempo, per tutti gli altri film, non combina niente, l’eroe iperatletico. Giace immobile nella sua villa come un cervo impagliato.

      Cordialità,
      Dr. Ciobin Alan Cochiba

    • AxelFolle

      giusto ciak

    • Harrison Chrysler

      @Ciobin Mc Cocister

      abbiamo capito il tuo punto di vista, non c’è bisogno che continui a sfarinare la fava nel tentativo di avere ragione a tutti i costi.

    • Q

      Vabè, ma voi ancora gli rispondete?
      Ciobin Anal McFrocester bisogna solo ignorarlo, o al massimo dirgli di andare affanculo, bello secco.
      Anzi: Ciobs, VAFFANCULO.

    • Ciobin Mc Cocister

      (Nanni lui mi ha offeso aggratis. Posso rispondere al suo insulto con il mio senza parental control, vero ?)

      Cordialità,
      Ciobin Festuca

    • no

  10. Ciak Norris

    Giace immobile nella sua villa come un cervo impagliato…

    conosci pure questi particolari della sua vita privata?

  11. Poisoned Ivy

    Comunque Jackie ti odio, me l’hai venduto talmente bene che ora non so aspettare…

  12. EL MULE

    Si ..ma la storia?

  13. BohBeh

    comunque resta ancora l’alone di mistero (e di sudore) sulla rece scomparsa dell’omino formicolante.

  14. John Olmos

    Mi sono appena rivisto il trailer per aumentare ulteriormente il livello di FOTTA.

  15. Però è vero che protagonisti action under 40 ormai li trovi solo nelle serie (Banshee, Spartacus, Vikings, Daredevil, Arrow…) e dubito fortemente che, se mai faranno il salto al cine, raggiungeranno la statura di un Willis o di uno Sly.
    Le star under 40 del cine invece magari qualche action lo fanno ma non esclusivamente (vedi Tom Hardy), di gente proprio specializzata non ce n’è più. Contando che anche Statham e Vin Diesel ormai vanno per i cinquanta, il deserto è imminente.

    Che poi Tom Cruise per me regge ancora (ok è super rifatto ma pure in formissima), ma tipo un altro action con Liam Neeson io non c’ho mica tanta voglia di vederlo. Che forse l’ha capito anche lui che è meglio tornare al passato, dato che imdb dice che sta facendo un film con Scorsese…

    • Ciobin Mc Cocister

      Oh, ecco un bel commento competente e serio. Finalmente. Concordo su tutto, anche se ammetto che Naason rientri tra i bravi e quindi regga meglio di tutti. D’altronde nemmeno io so se troverò il coraggio di vederlo in un altro action con un mitra in una mano e un catetere nell’altra.
      Il tipo di Banshee, lo sceriffo, è un giovane. E che legnate tira ! Un vero spaccaossa. E quelle son botte, mica il solito fight in controluce con cui Craig si fa sostituire dalal controfigura. Anche lo zio della figa, Proctor, pur con qualche anno in più, è sempre giovine, credibile, cazzuto. Ecco quella serie là contiene la gente giusta. E anche le pizze giuste.
      C’è bisogno di questo, non di super star grondanti trucco e silicone.

      Cordialità,
      Dr. Ciobin Alan Cochiba

    • Fernando diLeonida

      Banshee é una tamarrata assurda; talmente irreale e fumettistica che alla lunga stanca. Spartacus invece è una serie fantastica: metafora sull’uomo conteso dalla violenza e dal senso di libertà. Raimi e DeKnight hanno compiuto un lavoro stilisticamente impeccabile, anche se,a dire il vero, il fattore ultra in questa serie é stata la magistrale e portentosa interpretazione di Hannah.

    • Ciobin Mc Cocister

      Oh, bella lì Steven. Non potevi esporti con il tuo nick, lo so, capisco. Comunque sì, hai ragione su Spartacus. Ci vorrebbe più roba così, al cinema e non solo in tv. Gente con l’età e il fisico giusto, all’altezza della situazione. Raimi ha inferto la lectio magistralis al mondo intero.
      (Banshee: a me è piaciuta molto la serie 3, la 2 no, la 1 nì)

      Cordialità,
      Ciobin Festuca

    • Fernando diLeonida

      E chi sarebbe Steven?

    • Marlon Brandon

      Spartacus spero parliate della prima stagione…
      Banshee è come il maiale, non si butta via niente!

  16. Steven Senegal

    tutta la parte che rimanda alla regia mi ha incuriosito non poco. Il franchise mi piace di default e tom cruise che fa il matto – o presunto tale già lo conosco (compresa la sua immancabile scena di corsa a ginocchia alte e culo basso) – vediamo come hanno organizzato il tutto sta volta
    Attendo di verificare pure la roba della liason come se la giocano però tutto quel dai e vai, sfiorarsi e mai pigliarsi un po’ romantico e tormentato che si conclude con “sorca britannica di turno” mi ha messo il buo umore.
    Jack reacher aveva scene (cecchinaggio iniziale, inseguimento in auto) da mani nei capelli

    • John 4°DiMilius

      Deriva curiosa quella di prendere per la maggior parte tutte fighe inglesi, per certi ruoli action nei bb.

  17. ryomare nagare

    Recensione che mi rincuora, in queste afosissime serate preso da ‘immensa nostalgia action dei bei tempi’ ho rispolverato il DVD di Arma Letale, su vostro consiglio ho recuperato The Challenge (che mi è alquanto piaciuto) e stasera mi sparo il dvd di Vivere e Morire a Los Angeles…
    …datemi un film action decente o sarò costretto a tirare fuori The Rock e Con Air!!!

  18. Ciak Norris

    C’è da dire che l’action è ormai un genere usa e getta. Ogni tanto qualcuno ci si cimenta e poi si passa ad altro.
    Nuove star nel genere non ce ne sono, purtroppo, a meno di non scendere in serie B.
    quindi godiamoci questo Tom che il Caos Strisciante è ormai alle porte.

  19. Samuel paidinfuller

    a proposito di Tom, a me sta cosa ha fatto molto ridere

    https://www.youtube.com/watch?v=_bAAcL2wJ4s

  20. Giòn Connor

    Apri la PORTA!

    APRI….LA… PORTAAAA!!!!!

    O.O O.O O.O

    Dice tutto…..

  21. Marlon Brandon

    Se 007 non mi dispiace il protagonista di una certa eta’ perche’ non l’ho mai considerato un icona dell’action, ma del glamour mischiato a classe e ironia in cui un Roger Moore cinquantenne diceva ancora la sua, in effetti questi 50enni superdopati e siliconati hanno anche rotto il cazzo. Io Cruise allora lo preferivo giovane e strafottente. I vecchi di una volta erano uomini veri, con le rughe e votavano repubblicano, oggi fanno parte di Scientology e…sta cosa del ricambio generazionale e’verissima…comunque almeno Neesono ora fa i camei in Ted 2 e il cerchio si chiude.

  22. JaxTreller

    Mi sento di consigliare tra i tag “Old But GOld”

  23. annaMagnanima

    MA nemmeno una parola su simon pegg.
    come se la cava?

  24. Axel Folle

    mah boh io sta cosa dell’età appioppata ad uno come Cruise proprio non capisco come la si possa tirare in ballo. Ok, ha 50 anni e vuole ancora fare il giovincello ma porco diamine ha un fisico che levatevi, fa delle cose che pure gli stunt si levano tanto ci pensa lui, oltretutto, dulcis in fundo, è pure un attore capace. Davvero mi pare ci si voglia lamentare di uno su cui ci sia poco da contestare, con discorsi per altro da poverini. Dei famosissimi attori anni ’80, oltre ad avere condizioni fisiche invidiabili e doti attoriali apprezzabili, è l’unico che si getta ancora su lavori che spesso hanno una dignità artistica e delle volte (non è questo il caso) pure economicamente rischiosi con film che probabilmente non avrebbero incassato (e probabilmente non l’hanno fatto), invece di diventare la macchietta dei se stessi passati come i vari Sly, Arnie.

  25. Ciobin Mc Cocister

    Bene, vedo che che la discussione si regge (ancora una volta) sulle premesse iniziali di un mio commento. (Eh, Nanni ? Vedi ? Vedi ?)
    Poi risponderò individualmente (ora devo uscire) ma vorrei sottolineare che lo Zomb pare si sia rimesso all’opera con Top Gun 2, in cui avrà un ruolo esplosivo. Tipo cambiarsi il pannolone mentre guida un F-18.
    No, farà invece l’istruttore di Top gun rimasto giovane, uno che alla fine del film si rivela il migliore top gun di sempre, e il ruolo che fu di lui lo faranno interpretare ad un tipo un po’ sfigato, in modo da non farlo sfigurare. Entro fine film si sarà scopato la più bella del reame e avrà salvato gli Usa dagli alieni o da Gheddafi. E tutto senza neanche un primo piano che duri più di 0.3 secondi.
    Il guaio, al di là dello zio Zomb, è che ci siamo abituati male con i miti anni 80, che erano giovani e strafottenti, e facevano il loro figurone contro dei cattivi degni di questo nome. Ma vantavano anche preparazione e voglia di vincere senza precedenti.
    Io non chiedo molto ad un eroe di film action ma almeno che sia uno che ti parla con il mento appoggiato sulla punta del proprio uccello.

    Cordialità,
    Dr. Ciobin Alan J. Cochiba

    • annaMagnanima

      io dico che la tua è tutta invidia. alla sua età tu come sarai? di sicuro avrai la pancia e forse la badante. o ancora nemmeno i soldi per pagarne una straniera a nero.
      ora mi insulterai, o partirai con uno dei tuoi soliti prevedibilissimi pipponi?
      non che mi interessi granchè.
      era solo per ridimensionarti un attimo che ne hai bisogno. piccolino.

    • BohBeh

      ma perchè cacchio cambia la firma ogni volta che posta? ho perso il conto dei nomi ormai.

    • AxelFolle

      se c’è uno che a 50 anni ha la strafottenza di quando ne aveva 20 è proprio cruise, idem per la preparazione atletica e come attore ha quasi sempre fatto la sua discreta figura quindi il discorso continua ad essere campato in aria. Lo appoggerei su uno Sly o su di un Arnie ma Cruise proprio no. Che poi serva gente nuova è tutto un altro discorso che condivido anche ma come ha gia detto un altro utente non è piu un genere che sforna icone perché manca il pubblico solido di un tempo quindi inevitabilmente, anche ci fosse qualche bravo attore giovane che sperimenta il genere difficilmente ne rimarrà ancorato….

    • Ciobin Mc Cocister

      @anna guarda che io mi tengo in forma grazie a sofisticate tecniche di allenamento apprese in lapponia. Quindi a quell’età ci arriverò arzillo e saltellante come un elfo lappone e non mi incaponirò a fare il ventenne a tutti i costi in ruoli che mi rendano ridicolo. Lo Zomb lo invidio per i soldi, solo per quello. Per il resto so che passa serate intere a guardare i suoi vecchi film cercando di non piangere. Quindi l’invidia sta a zero. Ad ogni modo, che si dedicasse ai film di anziani in pigiama, e non ai film action, che spettano ad altri.
      @BohBeh Hai visto quanti ? Quanti sono, quanti ? stai impazzendo ? Bene, è il mio scopo.
      @Alex ti rispondo qua anche a quell’altro commento dove dici che ha il super fisico. Ma stai scherzando ? ha le spalle spioventi, muscoli piccolini e piatti, e poi è mezzo storto con delle ossa scomposte come si vede in Jack Rayan o come si chiamava. Ha un fisico imbarazzante, e se vuoi saperlo ogni volta che appare a petto nudo deve recitare tutto il copione stando in apnea per tenere la pancia in dentro (ah, non te ne eri accorto ?), e poi devono doppiarlo. Esattamente come madonna nel film Guy Ritchie. Appena c’era il ciak-azione, pancia in dentro e apnea, appena staccavano, pancia in fuori e fiatone.
      Ecco dovrebbero fare un film insieme Zomb e Madonna.
      Ma fai il piacere, dai.

      Cordialità,
      Dr. Ciobin Alan J. Cochiba

    • Fernando diLeonida

      Comunque concordo con te, Ciobin. Il Nano di Scientology imbottito di silicone è davvero ridicolo. Un’altra persona rispetto al giovane Cruise, o al caro vecchio Tom di Collaterali ,zelante ed assetato di sangue.

    • AxelFolle

      si come no, fisico di merda, giusto, ora levati.

    • Ciobin Mc Cocister

      Fernando Ben detto. In passato era giovane e arrogante, ma era anche un tipo molto fico. Di faccia era bellissimo, c’è poco da dire. Come fisico l’ho sempre trovato inspiegabilmente fatto male, forse a causa di una struttura ossea sgraziata. Mi sembra che abbia il cosiddetto petto di pollo. Muscolazione fatta male, mi spiace per Alex Folle, segno che voglia di lavorare bene in palestra con il sudore della fronte, Tom non ne ha mai avuta. Al contrario di Van Damme che ha fatto un ottimo lavoro.

      Cordialità,
      Ciobin Festuca

    • Solido Snack

      Finalmente qualcuno che la pensa come me sul fisico del Tom,sono commosso.Parola d’ordine:spalle spioventi.

  26. Peldrigal

    Io ho smesso di guardare MI dopo il secondo, che era una schifezza clamorosa, praticamente un direct-to-dvd. Dite che dovrei recuperarne qualcuno?

    • AxelFolle

      gli MI meritano TUTTI di essere visti e apprezzati, per me il meno convincente è proprio il primo, il secondo è un gran bell’action altroché, il terzo per me il migliore assolutamente strepitoso e protocollo fantasma appena sotto il suo predecessore.

    • Peldrigal

      Direi che abbiamo criteri diversi. Ho rivisto le scene iniziali qualche settimana fa mentre ero in palestra, ed è proprio ridicolo e cartoonesco.

  27. Ciak Norris

    Il secondo è un puro e semplice cult.

  28. Fernando diLeonidailgilgrail

    Il film calcista del decennio é The Raid, e su questo non si discute. Il miglior

    Il film calcista del decennio é The Raid. Il miglior film d’azione del ventennio,invece, é il sequel.

    • Samuel paidinfuller

      vabbè sei rimasto al modem a 56k

    • Samuel paidinfuller

      vabbè ho esagerato,
      diciamo che in un mondo di modem a 56k o ADSL 4 mega (gli action in generale), sei rimasto all’ADSL a 20 Mega (Raid), mentre c’è uno che viaggia sulla fibra a 100 mega (il Mastermind)

    • Fernando diLeonida

      Le tue valutazioni su che cosa si basano? Sulla violenza? Sull’adrenalina? Quindi secondo il suo ragionamento “Alba rossa” é meglio di “Arancia meccanica”

    • Fernando diLeonida

      Volevo scrivere: “…sul tasso di violenza?…”

    • Samuel paidinfuller

      si basano sul concetto di cinema

    • Fernando diLeonida

      Quale tipo di cinema? Io intendo l’action puro, incontaminato. A dire il vero detesto classificare le pellicole in base al genere, ma in un determinato contesto…

    • Samuel paidinfuller

      il tipo di cinema che modifica i paradigmi e i criteri secondo cui giudicare un film, di genere o meno

    • Fernando diLeonida

      A dire il vero il concetto cinema non esiste. Non mi dileguerò troppo a spiegare il motivo di questa uscita.

    • Fernando diLeonida

      Ciò nonostante, m’illumini. Ripeto: su quali criteri si basano le proprie considerazioni?

    • Samuel paidinfuller

      provo così
      è forse the raid il film calcista del decennio? noooooooooooo (in coro)
      è forse the raid 2 il film calcista del venetennio ? noooooooooooo (in coro)
      è forse Fury Road il film calcista del decennio/ventennio/quello che ti pare? SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII (in coro)

    • Fernando diLeonida

      Mad max: fury road é un Blockbuster, un film d’intrattenimento. Bieca copia del primo capitolo della saga. Niente a che vedere con Berandal , ove Evans trova un equilibrio fra arte ed azione.

    • Fernando diLeonida

      Miller e i colossi hollywoodiani hanno fatto il lavaggio del cervello a tutti. Fury Road è semplicemente un film sopravvalutato.

    • annaMagnanima

      no, però no.

    • Baldazzar

      Fernando, ma va’ un po’ a giocare a palla sull’A4, che è cosa giusta.

    • Giòn Connor

      Fernando amerà sicuramente Hero… Tra “arte” e Action” :-D

    • Fernando diLeonida

      Non è certo colpa mia se l’ignoranza in campo cinematografica abbonda. Non è certo colpa mia se preferite quei disgustosi supermercati chiamati “multisala” finanziati dalle distribuzione, trascurando così i vecchi e cari cinema. E’ colpa mia se me la prendo con voi e con il cinema moderno.

    • Giòn Connor

      Veramente se dovessero dipendere da clienti come me i multisala chiuderebbero…. Vuoi mettere trovare il mitico cartello “posti in piedi”… o il gusto di scegliersi il posto entrando in sala…..

      Che ne sai che non abbia cultura cinematografica? Che ne sai se io ho fondato negli anni 80 una delle prime videoteche nel veneto??…….

      Prima di scrivere, vedi di far funzionare più ipotesi….

  29. Past

    posso capire le critiche a craig uno che di calciabile non ha manco i calzini, che se non fosse per bond starebbe già a fare lo special guest a ballando con le stelle, ma a cruise propio no: ok che ha scoperto la retta via un pò più tardi della media e forse c’è arrivato come ultima spiaggia visto che quando provò a fare il serio con leonixagnelli non se lo inculò nessuno, ok a tutte le minchiate hollwoodiane che gli girano intorno, botox, scientology, placenta da magnare, ego smisurato ma chi di quella gente è veramente sana di mente? Ma i fatti sono che sto qua a 50 anni non smette di divertirsi e farci divertire sopratutto e tanto basta e avanza per quanto mi riguarda, lunga vita a questa versione di cruise, visto che in ambito di action ad alto budget fatti bene lui è l’unica regola al momento, tutti gli altri tipo mad max e qualche cinecomics fatto ricordandosi che non esistono solo i bambini sono l’eccezione.

  30. Darko Ramius
  31. Samuel paidinfuller

    @fernando

    Ooooooooook quindi quei due signori nel banner del 400c sono stati messi per errore?

  32. Samuel paidinfuller

    Oppure perché anche nanni ha subito il lavaggio del cervello?

    • Fernando diLeonida

      Non penso affatto che Made Mac Fury road sia un brutto film, anzi, magari producessero altri film del genere. Il problema é che Miller non ha più la lucidità di qualche tempo fa e non ha mai avuto il talento di altri grandi registi di film d’azione. La colonna portante di Fury Road é l’interpretazione di Tom Hardy e la caratterizzazione del personaggio interpretato da Charlize Theron, Furiosa. Il resto sono un’infinità di citazioni dei film di Leone e a Ford; gradevoli, per carità, ma già vista al cinema. Ammettiamolo, George Miller non ha il carisma di Tarantino, non é capace di trasformare il cinema classico in settima arte all’avanguardia. Invece, quando si vede un film di Evans, si ha la netta impressione che ad ogni scena avvenga qualcosa di inaspettato, di imprevisto, di innovativo. Comunque, Nanni ha definito entrambi i film della saga di big Gareth dei Capolavori.

    • Fernando diLeonida

      Scusa: Le colonne portanti di Fury Road sono…

    • Samuel paidinfuller

      …sono che è un film che ti emoziona, ti lascia a bocca aperta, ti fa sorridere con un “mediocre” o con due colpi di fucile andati a vuoto, ti fa commuovere con un “grazie” mentre si cuce una ferita o con il volto di una vecchia, ti fa tifare contro e per, ti toglie il fiato per ridartelo solo il tempo necessario per farti riflettere, ti fa immaginare storie su chitarristi ciechi con chitarre lanciafiamme e su uomi sui trampoli, ti fa venire voglia di denti cromati, ti fa allo stesso tempo credere e NON credere a quello che stai vedendo.

      è un film che spinge una community a scivere oltre 800 commenti e che fa dire delle cose tipo:
      – “Se questo è il post-atomico, buttate quelle cazzo di bombe e fanculo il fotovoltaico” (S. Paidinfuller)
      – “George Miller prende il cinema d’azione moderno, lo frantuma in mille pezzi, lo stende come se fosse un pezzo di cocaina e lo fa pippare al Cirque du Soleil sotto anfe” (Casanova Wong Kar-Wai)
      – “Witness me!, grida Fury Road a ogni inquadratura. Porca puttana se l’ho fatto” (Stanlio Kubrick)
      – “MAD MAX: FURY ROAD should be subtitled: “70-year-old director shows those young whippersnappers how it’s done!”” (Nanni Cobretti after Joe Dante)

      #SamuelOut

    • annaMagnanima

      scusa me ti autociti e non citi nemmeno uno dei miei miliardi di commenti?
      samuel, mi deludi.

    • Fernando diLeonida

      Ma fammi il piacere. Miller in confronto a veri artisti come Tsukamoto, Kitano, Tarantino, Scorsese, Coppola,DePalma è un dilettante. La risposta australiana a quell’altro sopravvalutato di Spielberg. Ecco, lo definirei così. Ci rifletta un attimino: negli anni sessanta e settanta il genere d’azione(in generale) era affidato a maestri come Leone e diLeo, che influenzeranno in seguito Kubrick. Capisce la differenza fra il western e i polizieschi di quaranta anni fa e Fury Road? Capisce il motivo per cui gli sceneggiatori più capaci puntano alla televisione? Secondo lei è giusto affidare al buon vecchio Miller un Gadget da capogiro e perdere giovani talenti quali Evans,Dolan e gli innumerevoli ed interessantissimi registi horror di questa generazione. Il buon cinema non è solo composto da grandi classici occidentali, ma anche dal cinema indipendente e da quello orientale. Ed attualmente il cinema d’azione orientale è superiore, e di molto, al cinema d’azione hollywoodiano.

    • Fernando diLeonida

      …badget…

    • Samuel paidinfuller

      (budget, cristo non badget)

    • Fernando diLeonida

      Scusa, davvero. Il mio telefono ha problemi con t9 e io ho evidentemente avuto un lapsus mentale. Grazie per la correzione.

    • Fernando diLeonida

      Comunque noto un errore di punteggiatura nella tua frase. In teoria si scriverebbe:” Budget,cristo! Non badget.”

    • Fernando diLeonida

      In teoria, si dovrebbe scrivere. Ecco, ho corretto l’ennesima frase che ho ciccato.

  33. Samuel paidinfuller

    sei tu a deludermi, anna

    il mio commento è fatto apposta perchè ciascun calcista possa liberamente autoquotarsi dal post di Fury Road (chiudendo con #NomeOut se se la sente calla)

    • annaMagnanima

      no, no, ti deludi troppo presto. invece spiegami bene: uno se la deve cantare da solo la canzone? così sa di autoreferenzialità…

    • Samuel paidinfuller

      ma chi sono io per decidere se è più giusto citare un tuo commento o uno di Alex9?
      e se anche decidessi di citarne uno tuo, chi sono io per decidere quale citare tra i miliardi di commenti che hai fatto?

      no preferisco il libero arbitrio: ognuno decidere se autocitarsi e con quale commento

    • annaMagnanima

      ora non confondiamo la lana con la seta ;D

  34. Fernando diLeonidailgilgrail

    Solito commento qualunquista. La gente come lei mi annoia.

  35. Fernando diLeonidailgilgrail

    É un fisico pompato, frutto di tante ore di palestra, ma decadente. Il corpo di un uomo che ha paura di invecchiare. Tom Cruise ha raggiunto il suo apice, secondo me, a quarant’anni compiuti con il capolavoro di Michael Mann.

  36. Axel Folle

    vabbé tornerò in questa rece quando avrò visto il film, magari con gente che avrà visto il film, tanto per capire se veramente si parla dell’ennesimo ottimo capitolo di MI o no, tanto ste discussioni sul fisico di Cruise valgono una sega, se il film è buono è buono il resto sono la solita marea di troiate.

  37. Giòn Connor

    Quoto Alex: cosa centra il fisico di TC con il film…. mi sa che per il Ciobin è diventato un’ossessione irrealizzabile…. :-D

  38. Ciobinho

    Raga, mi spiace ma ho preso una decisione storica. Sono contento che abbiate discusso attorno al tema da me proposto e che continuino ad arrivare nuovi commenti sull’argomento. E che mi abbiate tributato tutti, apertamente, sentimenti di stima o persino di invidia. Sentimenti che apprezzo entrambi, essendo l’invidia un accrescitivo della stima. Si vede che mi volete bene, siete dei ragazzi meravigliosi. E capisco che questa mia popolarità tra di voi possa urtare qualcuno.
    Avrei voluto rispondere a tutti, ma non è stato possibile. Sono molto amareggiato per questo e so per certo (la vostra partecipazione è lì a confermarlo) che siete più amareggiati voi di me. Alcuni commenti sono rimasti in sospeso, ma non è che sia mancata la mia risposta: è stata cancellata. Lo dico a quelli che magari pensano che avessi finito gli argomenti.
    Ho combattuto molte battaglie. Senza mai averne veramente persa una. Mai ho versato lacrime, nell’oscurità della notte.
    Tuttavia, in questo clima di ostilità e di rigido parental control, ho deciso di accettare la proposta di un altro sito: 1000 commenti in un anno. Ho già firmato. Dalla prossima settimana inizierò a lavorare con loro, con la concorrenza. Spero comprendiate, è stata una scelta sofferta ma necessaria. Le mie dimissioni sono irrevocabili. E il contratto, ormai firmato, è già stato spedito tramite gabbiano.

    Un abbraccio calcista,

    Saluti :-’

    Ciobin Festuca

    • Samuel paidinfuller

      ma come Fernando diLeonidailgilgrail continui a postare anche qui?

    • Fernando diLeonida

      Cosa ha fatto di male? Esprime una propria opinione, in modo provocatorio, ma comunque divertente. Di persona non lo conosco, di sicuro non è uno sporco conformista come te.

    • Ciobinho

      Samuel, No.
      Quello è Steven Senegal al top della forma. Bravo Steven, mi compiaccio, sei diventato quasi bravo. Peccato sia tardi.

      Cordialità,
      Ciobin Festuca

    • samuel paidinfuller

      vabbe io la cosa dell’ip non la so fare ma nel caso mi sono sbagliato a ciobin lo capisco: meglio andersene via piuttosto che ritrovarsi il ferni come fan

    • Steven Senegal

      no samuel, chi di dovere ti può confermare che l’orfanello trolla come al solito. Ha già salutato, speriamo si levi dai coglioni alla svelta così per almeno 2-3 mesi non dobbiamo sopportarlo

    • Ciobinho

      Scrivo questo commento forzandomi, costringendo me stesso. Contro le menzogne che leggo.
      Samuel, non farti fregare, quello là il giochetto lo sa fare eccome. Così agisce impunito ridacchiando.
      Steven, ben trovato, almeno dimostri che la struttura del cassettino non serve a niente. Immerso nel mio cassettino come non mai. Sempre a dire di non leggerli e pronto a leggere ogni mio commento. E a rispondere. Ti ci voleva proprio, eh ?
      Ma a forza di apri e chiudi sarai diventato cieco.
      Inoltre: ho portato molti a disinnescare il meccanismo della nidificazione rispondendomi nel thread principale a quesiti depositati nei nidi dei cassettini. Me ne esco così, strafottente come un Cruise Mitchell che fa il volo radente, chiedendo a Steven di farsi da parte anche lui, con queste imitazioni mal riuscite. E di uscire come Goose.

      Cordialità,
      Ciobin Festuca

    • Steven Senegal

      suca

    • Ciobinho

      Suca l’ho detto io a tua madre. Almeno adesso sai che non sono razzista.
      (Smettila con i giochetti dei nickname)

      Ciobin Cochiba

    • Giòn Connor

      Mi spiace, non volevo andare troppo dentro la tua mente, Ciobin. :-D
      Era solo una battuta.
      Comunque le dimissioni posso essere anche ritirate…..

    • Steven Senegal

      bravo, adesso tu e le tue minchiate vi potete pure eclissare per sempre, addio non sentiremo la tua mancanza

  39. Fernando diLeonida

    Salve, sono Samuel paidinfuller, e amo tre cose: Gesù, gli Stati Uniti e la DC. Detesto invece i Palestinesi, gli omosessuali e soprattutto gli islamici. Che Andreotti sia con voi.

  40. Ciak Norris

    per chi non lo avesse visto….

    https://www.youtube.com/watch?v=CW1_dUBzJV8

    quindi c’è qualcuno di voi che, anzichè ammirare l’energia assoluta, la voglia di vivere e di bersi il mondo, la passione, l’impegno, la dedizione , l’amore infinito per il suo lavoro, la gioia, la giovinezza che esplode da dentro, si preoccupa invece di notare se le rughe siano vere o finte o se la pelle sia più o meno cadente?
    davvero il vostro interesse è puntato verso il dito e non verso la luna??

  41. Fernando diLeonidailgilgrail

    Io non sono Steven Senegal. Non mi permetterei mai di scrivere suca ad una persona che non conosco. Comunque, Ciobin, sbagli a lasciare questa community. Molti ti odiano, altri(a tua detta) t’invidiano. Scrivo solo una cosa: Che film sarebbe The raid senza Mad Dog? Chi serie tv sarebbe banshee senza proctor? Che fumetto sarebbe Batman senza Joker? Che razza di eroe sarebbe Ettore senza Achille? Le nemesi sono utili a questo: A rendere piú interessante l’esistenza degli eroi.

  42. Fernando diLeonidailgilgrail

    Te lo giuro.

  43. Mr.Carrey

    Quanti discorsi da poveracci. Cruise avrà la sua età ma spacca culi a distanza a molti attorucci odierni vent’enni. Che poi film d’azione e stunt impossibili a parte è uno che ha alle spalle una filmografia di tutto rispetto, fatta di collaborazioni con grandi registi (Kubrick, Mann, Anderson, Spielberg ecc…)
    Poi che un uomo di 50 anni venga reputato un vecchio è una cosa che mi fa abbastanza ridere francamente, manco stessimo parlando di un 80enne che si lancia in inseguimenti in moto al cardiopalmo! Io a 50 anni spero di non finirla a giocare a bocce in spiaggia o alle terme come i vecchietti di sorrentino, figuriamoci se mi chiamo Tom Cruise!

  44. Ciak Norris

    Mr. Carrey
    devi sapere che c’è gente che soffre di quella brutta malattia chiamata invidia.

  45. Ciak Norris

    Per la cronaca:

    esordio al botteghino supersonico!

  46. Ciak Norris
  47. Bomblatour

    io arrivo in ritardissimo ma l’ho visto solo ieri sera.
    non ho letto tutti i commenti, quindi non me ne vogliata se qualcuno l’ha gia scritto. Io ho avuto un piccolo problema nel trovare il cattivo veramente cazzuto, principalmente perche il mio cervello lo associava a LUI

    http://www.rumors.it/sites/all/files/2012/Bonolis.jpg

  48. Dalai Lamas

    visto l’altra sera.
    inseguimento marò(cco) spettacolare, scena nella turbina PAZZESCA.
    lei supah figa, soprattutto perchè non limona mai e rende l’idea del frutto proibito.
    e poi perchè salta in testa a tutti in un nonnulla.
    lui eterno come le pentole di mastrota.
    voto 7.5 pieno e meritatissimo

  49. Past

    molto carino, anche se è un frega-frega dagli ultimi film di bond e batman.

  50. Arnold Schopenhauer

    Appena visto e sottoscrivo tutto! Ottima rece come al solito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *