Crea sito

Guardare il bicchiere pieno per un terzo – Star Wars: Episodio II – L’attacco dei cloni

Siccome la prima trilogia la sappiamo a memoria, qui a i400Calci abbiamo deciso che con l’incipiente uscita del nuovo film era il caso di andare a riguardare la parte più maltrattata di tutta la saga, i tre nuovi film. Nel primo post abbiamo elaborato il lutto collettivamente, invece per il secondo film io volevo andare controcorrente. Volevo prendere solo il meglio.
Non si può certo far finta che L’attacco dei cloni non sia LA NOIA, è terribile anche per i terribili standard dei “secondi episodi di trilogia”, ma in questo caso Lucas ci aggiunge una lunghissima parte di soap opera (ehi ma era proprio quello che voleva!) che compie il salto dal tono infantile in stile Explorers del primo film ad uno più casalingo.

Avete mai visto qualcuno impegnarsi così tanto solo per le foto?

Avete mai visto qualcuno impegnarsi così tanto solo per le foto?

Come già detto, però, qui di seguito non leggerete l’elenco di quel che non va con il secondo film della nuova trilogia. Quel che leggerete invece è quel che va di più, ovvero la grande scena di menare finale, che non solo non è niente male ma è anche uno dei migliori momenti di Guerre Stellari di sempre, inclusa la trilogia originale.
La guerra dei cloni ha una trama (sembra paradossale dirlo) ottima: l’idea che esista un’armata pronta per la guerra, commissionata in teoria da uno Jedi e quindi di proprietà della repubblica, e che tutti lo scoprano solo ora che è pronta, dopo 10 anni, è fantastica. Non vogliono la guerra ma sono pronti loro malgrado, come se fosse una cosa più grande di loro, un magma che sta arrivando e non lo possono evitare, così tanto che si trovano anche per le mani un esercito. È semmai la maniera molto prolissa con cui la svolgono che ne ammazza il potenziale. Ma avevamo detto niente critiche.

Agevoliamo subito un filmato della parte clou di questa recensione solare, splendida, ottimista e filogovernativa, totalmente inginocchiata di fronte alla Disney. La compagnia che, voglio dirlo in questa sede, noi tutti qui amiamo!!

La cosa bella di tutta questa scena è ovviamente Christopher Lee, e principalmente perché non è il conte Dooku ma è il conte Dracula. Io non so se gliel’hanno detto che era un altro personaggio o se ad un certo punto hanno capito che era molto più semplice spiegargli che “Praticamente il conte Dracula ha una spada e deve combattere con essa due viandanti arrivati al suo castello più uno gnomo verde”. Perché questo è quel che vediamo, complice il fatto che molta dell’azione-azione, cioè proprio il combattimento, è stata fatta con una controfigura a cui hanno appiccicato la faccia di Lee, per cui quel che rimane sono ghigni, sguainate, i fulmini dalle mani e carisma malvagio. Una valanga di carisma malvagio. E tutto è fatto in stile Dracula.
Detto così sembra che non possa funzionare mai, invece è stupendo.

La postura della mano giusta

La giusta postura della mano e la corretta inarcatura del sopracciglio destro

Quel che il conte Dooku porta nella scena è uno scampolo della vera essenza di Guerre Stellari, cioè il grande esotismo, l’avventura in luoghi remoti con personaggi pieni di storia sulle spalle. Lee ha delle movenze che vengono da un’altra era della recitazione, la maniera in cui abita la scena non somiglia a quella di nessun altro attore di questo film, Lee è originale e unico anche senza guardarlo in faccia. Questo dà ad un personaggio che praticamente non è scritto (non c’è niente nella sceneggiatura che ci dica qualcosa di lui se non che era Jedi e ora è Sith) una backstory infinita, una storia di gesti nobili e austeri e di oscurità che proviene da un mondo antico e ancestrale. Yoda in digitale che zompa e fa capriole di contro è il massimo del moderno e il minimo dell’affascinante.

L'ampio gesto

L’ampio gesto

Guardate qua sopra l’ampiezza del gesto con cui sguaina la spada laser. Tutti nella saga la accendono tenendola ferma sotto di sè, con quell’espediente di regia tipico di Guerre Stellari per il quale non vedi l’elsa ma ad un certo punto davanti al personaggio compare la lama laser accompagnata dal classico suono. Lui invece fa un gesto pazzesco e inutile, di una teatralità magnifica, prima di profilo, poi di fronte, poi l’ampio arco e infine la tiene in basso con un dito allungato. È una cosa che non si fa più. La recitazione non è più così (ma non lo è tipo da 40 anni), si punta molto al realismo, si cerca di essere concreti, plausibili e umani; Lee invece è etereo, sta da un’altra parte, non ha niente di plausibile, rimanda alla pura fantasia, alla letteratura gotica, preferisce un’impossibile eleganza alla plausibile cattiveria.

Signorilità

Frega un cazzo che è laser. È un duello all’arma bianca? Ecco e allora io saluto

Oppure qua, quando incontra Yoda e prima di iniziare a combatterlo gli dedica un saluto da scherma. Che gran signore!
Sono gestualità totalmente superflue, questo va da sè, ma sono anche la materia che fa fare ai film il salto di qualità. Tutta la sequenza tra Dooku, Obi Wan, Anakin e Yoda è uno dei momenti migliori di Guerre Stellari, senza dubbio. C’è la tentazione del lato oscuro, c’è un po’ di splatter con l’arto mozzato, c’è la mitologia della forza, c’è un confronto tra antico e moderno e quell’eco fantasy che la saga ha sempre avuto. Ma senza Christopher Lee non andavamo da nessuna parte, senza questi guizzi da Transilvania che dona al conte Dooku non si creerebbe l’atmosfera di un luogo a parte: questa caverna non somiglia alle classiche astronavi o palazzi reali, ma il solo Lee la tramuta in un posto sui Carpazi, nel massimo del remoto e impossibile.
Uno dei danni maggiori della nuova trilogia è di aver trasformato quei luoghi spaziali, che nei primi tre film trasfiguravano in boschi, paludi e deserti antichi, in cittadine future dal design banale, posti che potrebbero anche appartenere ad uno scialbo futuro terrestre, cioè luoghi a noi vicini e non remoti e fantastici; ma questa sola sequenza sembra fare il lavoro opposto, sembra riportare tutto tra il passato, il futuribile e il fantastico. Finalmente.
Christopher Lee vince ancora.

Pronto a mordere il collo

Pronto a mordere il collo

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

83 Commenti

  1. jax

    Giusto, tre quarti di film di noia, da quando legano quei 3 salami nell’arena con le bestie diventa un filmone. Quando lo rivedo vado avanti veloce fino a quel momento.
    Oltre a Dooku segnalo anche le ottime scene di sbarco e di guerra proprio dei cloni, con quei mezzi aerei fantastici.

  2. Anal Smithee
  3. Colin Farth

    Ed effettivamente a ripensarci solo Lee funziona davvero. L'”Attacco dei Cloni” risulta un filo più riuscito de “La minaccia fantasma”, ma si naviga comunque in un mare di mediocrità. Hayden Christensen è un cane come pochi (mi sono rivisto pure “La vendetta dei sith”, per la prima volta in originale: minchia se il doppiaggio lo ha salvato, ha una voce di un piattume unico) e alla pari del primo episodio, qualsiasi spunto potenzialmente fighissimo viene raccontato con una moscitudine devastante. Jango Fett, i Cloni… Tutto veramente pigro. Si salvano appunto Douku, l’arrivo dei Jedi prima e dei cloni poi in arena (anche se i siparietti di merda con C3PO ce li cucciamo tutti) e… Bho, la menomazione di Christensen?

    • EmanuelaCorriera

      A Christensen hanno detto: fai gli occhiacci. E niente, tutto finito.
      Devo dire che nella versione originale parlano tutti strani, dal primo al terzo. Parole arrotondatissime, monocordi e lenti. Sembra pessimo teatro di parodia.

    • Fra X

      Il primo lo trovo più organico. Come detto L’ADC ha dei picchi, ma uno svolgimento… mamma mia! Prima ed unica volta che uscii dal cinema abbastanza frastornato interrogandomi su cosa avessi visto bene.
      Che che se ne dica, la trilogia prequels ha dei signori cattivi (quelli nuovi XD). La nuova gente così se li sogna! XD

  4. Dan Arkanoyd

    Le uniche due cose che ricordo di questo film sono il design del pianeta perennemente piovoso (sarà sempre weekend ) e la scena d’azione finale. Quando vedevo il film, nel resto delle scene pensavo a cose mie… Yeah!

  5. Attila Finch

    Eh sì Christopher Lee é la cosa migliore della seconda trilogia, l’Alec Guinness oscuro, il grande attore chiamato a salvare la baracca. E parliamo di uno che a 80 anni e passa siccome non era ancora il cattivo per eccellenza nell’immaginario collettivo ha piazzato questo uno due saruman dooku.

    Per il resto da fan boy dissento in parte sulla valutazione negativa, questo secondo film é inguardabile solo nella parte soap, il resto, ed è comunque almeno metà film, e quantomeno guardabile e funzionale alla storia. E sì lo so, non è un granché ma dopo un terzo episodio con gli ewoks e il primo episodio con i rasta alieni questo episodio nelle parte parti non soap é un oasi di tranquillità, non ci sono guizzi positivi ma almeno Lucas non stupra per l’ennesima volta il nostro immaginario

    • Fra X

      Gli ewoks si vedono per poco alla fine rispetto alle due ore di film e sono personaggi seriosi (oltre che antropofagi e mangiatori wookie). XD

  6. Past

    giusto per sottolineare ancora una volta l’inettitudine di lucas, ci sono diverse scene tagliate con il conte dooku-lee, che approfondivano molto il personaggio, a lui ad esempio non interessava distruggere jedi e repubblica come al suo maestro, ma voleva entrambi rifondarli, la alleanza con sidious era solo per arrivare ai suoi scopi, insomma era un personaggio molto meno banale di quello che poi arriva sullo schermo…invece niente, l’ennesimo personaggio sprecato di questa nuova trilogia…bellissimo da vedere come i vari:maul,grevious, dooku appunto ma anche windu, ma spesso come la carta forno…

    • Fra X

      Ah, però! In effetti non si capisce tutta sta storia di Dooku nell’ opera finale. Cioè, si intuisce, ma la chiarezza Lucas qui purtroppo se l’ era scordata!

  7. Si, Christohper Lee si mangia tutti quando impugna la spada. Ma fa specie vederlo nelle sequenze di dialogo: imbolsito, goffo, spaesato; si vede tale e quale che è disorientato dai green screen e dai dialoghi senza senso.

    Ma vabbè, son cose dette e ridette.

    • pasqualobianco

      Fortuna che si mangiava tutti impugnando la spada,
      pensa cosa, se mangiava la spada impugnando tutti.

  8. Non l’ho mai visto. Quando uscì al cinema ero ancora traumatizzato da quella merda di Episodio I.
    Ad essere sincero sono tuttora traumatizzato da quella roba lì.

    • Bradlice Cooper

      Anch’io, idem. All’università ne parlavo con un’amica fan sfegatata che era entusiasta.
      Lei: l’ho visto, figata!
      Io: no, dopo il primo mi rifiuto di vederne altri.
      Lei: ma c’è Yoda che combatte con la spada laser!
      Io: puoi capire. Sarà una merda lo stesso.
      Lei: no, ma Yoda che combatte con la spada laser!!
      Io: sticazzi. Lalalalala non ti sento.
      Lei: YODA DUELLO SPADALASER!
      Io: i nuovi film non esistono.

    • Fra X

      Tolti i midchlorian e Anakin Gesù… alla fine al cinema si è visto ben di peggio! Fosse questa la m…a al cinema!

  9. No vabbé che sia Lee a salvare il film non è vero. L’ammucchiata di spade laser e la battaglia caciarona finale lo fanno.
    Lee è rigido quanto un palo della luce altro che eleganza. Meglio Darth Maul a questo punto, sia nell’estetica che nella lotta (anche se è eccessivamente atletico).
    E come non commentare Yoda. Eccessivo pure lui, sicuramente. Ma eravamo abituati a vederlo come il vecchio saggio immobile sulle spalle di Luke e vederlo scattare per la prima volta ha fatto sgranare gli occhi a tutti. Una botta.

    • Kenya Reeves

      Si, una botta al cuore e come snaturare in cinque minuti un personaggio vecchio di 25 anni. Quella scena è l’antitesi di cosa Yoda ha rappresentato nella vecchia trilogia. Ma sì, cimporta ‘n cazzo….

    • Lo Zio

      Anche per me è sempre stato un cruccio. Io l’avrei fatto combattere muovendo la spada laser da sola con la forza. Yoda immobile e concentrato e la spada fa tutto da sola. Invece sembra una pallina di gomma! Mah…

  10. Ryan Gossip

    Sono sempre stato considerato pazzo per aver affermato che alcune scene in questa trilogia sono realizzate veramente bene, decisamente sorprendenti per lo standard Lucas, in mezzo alla noia rimanente, ma è bello non essere soli. E sono un deciso sostenitore del finale di questo film, grazie soprattutto a Lee. Presenza e gestualità che rimandano effettivamente ad un altro cinema, un’altra epoca. Poi il fatto che l’Imperatore abbia preso un vecchio come apprendista fa un po’ sorridere ma almeno è coerente visto che il ragazzetto della volta prima si è fatto tagliare in 2 come un salame.
    Parentesi Yoda, forse farlo combattere in quella maniera è forse l’unico modo per rendere credibile i suoi scontri con esseri grossi 3 volte lui…
    Parentesi Jango Fett, cioè hanno clonato un killer della madonna ed i risultati sono quei soldati lì?! hahahaha
    Però ora basta che mi stanno tornando i ricordi della storia d’amore più patetica del millennio

    • Ryan Gossip

      P.S. bella la nuova grafica

    • marco

      Per me la cosa più ridicola è che Yoda ha una spadina, e non quella normale. Ma che senso ha? Bella l’idea Lo Zio, che impatto avrebbe avuto.

    • Fra X

      Ormai sui soldati luoghi comuni, battutine internettiane… vabbé! Non mi ricordare Jango. Lui ed il figlioletto che inseguono Obiwan sghignazzando… oh, mamma! XD

  11. Imperatrice Pucciosa

    Questo film sono andata persino a vederlo al cinema, tanto mi aveva gasata il trailer dove si vedeva la scena finale piena di botte in un’arena. C’era pure la sosia secchiona di Keira Nightley che combatteva (o altresi detta Natalie Portman), ero eccitatissima
    Risultato? Mi sono ritrovata a giocare con lo snake con il mio nokia 3310. Ah, c’erano pure dei regazzini nella sala che ad un certo punto hanno giocato ad acchiapparella tanto si sono fatti due maroni cosi
    Una palla totale, mi pare che pure nei Simpson presero per il culo questo film. Cioè ci rendiamo conto che per allungare il brodo ci sono sessioni lunghe quarti d’ora di dibattito parlamentare????
    Teribbile.

    • Fra X

      “Risultato? Mi sono ritrovata a giocare con lo snake con il mio nokia 3310. Ah, c’erano pure dei regazzini nella sala che ad un certo punto hanno giocato ad acchiapparella tanto si sono fatti due maroni cosi”

      Verità o leggenda internettiana? Il blelo o il brutto del web? Boh!

  12. Questo, non ricordo per quali oscuri motivi, lo vidi al cinema.

    Diciamo che in confronto al primo questo almeno crea atmosfere e scenari interessanti (a parte le scene girate in Italia che sembravano roba alla “Piccolo mondo antico”), anche se poi ovviamente non li sfrutta adeguatamente o la butta in caciara. Non mi era dispiaciuta la parte con Ewan McGregor che indagava in quella base spaziale/mostero, e nonostante le gag coi robot preferisco la parte della lotta nella fonderia, che mi ha ricordato un po’ quella analoga di Legend… la famosa battaglia nell’arena che piace a tutti: boh, mi ricordo un gran bordello gratuito e che non me ne fotteva niente dei personaggi.

    In generale mi ha lasciato l’impressione di un film raccontato male, che tagliava le scene non appena c’era la possibilità che potessero diventare interessanti.

    • Fra X

      “che sembravano roba alla “Piccolo mondo antico””

      Lo trovo tutt’ altro che un difetto. XD Comunque concordo. Però il primo ha l’ affascinante regno acquatico.

  13. Fab

    Di questo, in effetti, ricordo solo l’immenso Lee e l’ombelico della Portman…

  14. Charles Sbronzo

    Mi vengono in mente almeno altre cinque sei sequenze migliori della battaglia con con conte Drakoluu, compreso il duello con Maul dell’episodio precedente. Senza nulla togliere alla magnificenza di Lee. L’ottanta percento dei personaggi di questa teologia padre fuori luogo.

  15. Io non mi capacito di Hayden Christensen. Recita come una star dello sport, tranne che non e’ una star dello sport.

  16. Come vado a ripetere da anni, il più grosso errore di questa nuova trilogia, è l’aver sbagliato completamente i tempi,complice forse di una scarsa organizzazione o chissà che. Le cose da dire, in tre film, erano tante ed erano grosse; già solo il parlare di “Guerra dei cloni/quoti”(questa è fine) e non mostrarla neanche per sbaglio, è stata la cappellata suprema. I tempi dicevo: è come se Lucas avesse deciso di fare un film per bambini coi buffi animali che scorreggiano, per poi rendersi conto che “cazzo è passato un film e mezzo e non ho ancora detto nulla!”. Se avesse spalmato un po’ di eventi del terzo nei primi due, molto dei problemi si sarebbero risolti da sé e magari si sarebbero evitati tutti quei problemi di ritmo, di SEDUTE PARLAMENTARI DIOSANTO e di tempi morti.
    Questa trilogia, è come quando compri i cornetti alla nutella del mulino bianco: al 90% sono vuoti, e per arrivare al buono devi darci almeno due morsi. Solo che qui la pasta sfoglia faceva cagare.

  17. Imperatrice Pucciosa

    Ma mi sorge un dubbio
    Non è che alla fine questi film non hanno fatto altro che rivelare al mondo che Lucas non è sto granché di regista?
    Per dire, tempo fa ho visto American Graffiti e il seguito, la cui regia non era di Lucas. Bè, posso dire che il seguito di American Graffiti per me è infinitamente più bello del predecessore, che trovo invece invecchiato male e buonista?
    Lucas per me sta bene a fare gli effetti speciali

    • Ruper Tevere

      Sono d’accordo ma, in realtà, è una cosa piuttosta risaputa. Non a caso, Lucas gira solo il primo Guerre Stellari, affidandosi a più solidi mestieranti per i due successivi (oddio, è vero poi? Non so nulla del loro curriculum).
      Che Lucas dietro la macchina da presa sia un cane non è un rivelazione, è una conferma.

    • Imperatrice Pucciosa

      ma infatti per questo penso che questa nuova trilogia può solo migliorare

    • Ruper Tevere

      Considerando che JJ ha fatto un buon lavoro con Star Trek, sì (ma io non sono mai stato un fan di star trek, mi baso sul fatto che a me è piaciuto e mio padre ha dato il suo ok).
      Ma meglio partire con speranze azzerate, faranno il film giocattoloso Disney e io dovrò trovare ulteriori giustificazioni davanti al Padreterno per tutto quel suo rivolgersi a lui invano…

    • Ruper Tevere

      *quel rivolgersi a lui invano

    • marco

      Da trekkiano assai più che starwarsiano, fidati, grande il lavoro di JJ, film tesi e fan felici.

    • Imperatrice Pucciosa

      Appunto io credo che finalmente tirerà fuori questa saga finalmente dall’aura di film per adolescenti anni ottanta su cui ha continuato a marciare Lucas anche nella nuova trilogia e sarà una bella sorpresa.

    • Fra X

      Rischio trollaggio? AG buonista? Ma è se piuttosto amarognolo!

      “Che Lucas dietro la macchina da presa sia un cane non è un rivelazione, è una conferma.”

      Luogo comune uscito fuori dopo la nuova trilogia. Prima non mi pare se ne parlasse così tanto.

      “finalmente dall’aura di film per adolescenti anni ottanta su cui ha continuato a marciare Lucas anche nella nuova trilogia”

      Magari l’ avesse fatto anche nella trilogia prequels! XD Comunque film per adolescenti anni 80? A parte che il primo è uscito nel 77, ma erano per un pubblico variegato.

      “e sarà una bella sorpresa.”

      Infatti abbiamo visto! XD JJ è stato più lucasiano di Lucas un altro pò per certi aspetti. XD

  18. Ruper Tevere

    Sicuramente un episodio migliore (era difficile però fare peggio) ma siamo proprio lontani dallo standard di un buon film. Qualsiasi scena è già telefonata in partenza, visto che sappiamo che dovremo arrivare al terzo film per il duello Anakin – Obi Wan, e non viene fatto nulla per dare interesse alla cosa (tranne, se vogliamo, la curiosità di vedere combattere il sassarese Yoda).
    E poi, chiaramente, ci sono scelte a monte da cui non possiamo davvero prescindere: hai preso Hayden Christensen? Bene, sei un cretino.
    Poi non ricordo bene – vado a memoria e ho rimosso tutto quello che potevo – ma neppure la parte soap sta in piedi: non c’è alcun motivo per cui Padme si innamora di Anakin, è così e basta. Perché si sa che deve andare così. E ci voleva davvero poco a fare iniziare la caduta verso il lato oscuro con una sbandata verso la peggio escort della galassia, o se non altro una Milady nstile tre moschettieri. Ma niente, un cazzo.

  19. Kenya Reeves

    Il film non si salva. Potenzialmente più brutto del primo non fosse che è tutto cgi. Anche le sedie o i tavoli. Il finale nell’Arena – invecchiato non male ma malissimo – è il non plus ultra del maccosa. Non credevo che i lettori de icalci fossero quel genere di fan che gli viene duro per le miriadi di spade laser colorate e i vari e deformi jedi di cui a nessuno frega una beneamata e spaziale MINCHIA: am i right? peraltro son tutti vestiti come i contadini di tattoine i jedi, ci avete mai fatto caso?

    • Fra X

      Alla fine visivamente sono più invecchiati male qua e la film venuti dopo come Indy e die hard 4, Wanted…

      “peraltro son tutti vestiti come i contadini di tattoine i jedi, ci avete mai fatto caso?”

      Ah, ah! Io onestamente non molto, però c’ è chi l’ ha fatto notare! XD A questo punto vien da chiedersi perché Owen Lars si vestisse da jedi! lol O la palla volante spara laser di GS! Obiwan possibile se la fosse portata con se? Più probabile l’ avesse trovata sul Fancon. Poi Giorgione ci ha fatto la scenetta con gli apprendisti jedi! Sic! O la storia dei droidi. Nel film del 77 non viene molto approfondito, ma probabilmente o era una bugia di C1 per farsi portare da Kenobi o Luke aveva capito male. Da quì il povero maestro jedi si è beccato del rincretinito perché non si ricordava di loro! Sic! Lucas per quanto riguarda la continuity qui ha cannato robe incredibili, a volte volutamente a volte meno.

  20. alan bleach

    Purtroppo io di tutta quella scena finale riesco solo a ricordare Yoda che fa le capriole, che ritengo il punto più basso di tutta la nuova trilogia, la delusione più cocente. Peggio di Jar Jar, dei midiclorian, degli sgusci, addirittura peggio del nooooo di darth vader.

    Peggio di tutto c’è Yoda che fa il ninja in CGI di merda.

  21. Rob

    Internet dice che lo stile di combattimento di Dooku è un richiamo alla scherma classica tanto letale in duello quanto inutile contro le armi da fuoco: più romantico di così non si poteva. Bell’ omaggio al conte, ma adesso mi aspetto una retrospettiva sulla Hammer con i controcazzi, che dite?

  22. EmanuelaCorriera

    Dissento sulla regola “il dsecondo della trilogia”. Per me i peggiori sono i terzi figli, si tiene conto del fatto che l’Impero colpisce ancora è il più bello in assoluto, Il Padrino II non è niente male, Le due Torri batte il ritorno del re (troppo sentimentale) and don’t even get me started su Ritorno al Futuro 3.

    • Eccezioni meritevoli

    • Lo Zio

      Concordo e sottoscrivo! E rilancio pure con Terminator II vs Terminator III

    • Imperatrice Pucciosa

      ehm scusate… Matrix reloaded dove me lo mettete?
      Fa solo meno schifo del terzo (non è che ci voglia tanto), ma è sempre un film inutile

    • EmanuelaCorriera

      Matrix è divisibile in “un film e quegli altri due”, ma vedi che mi segui, il terzo è sempre il peggiore.

    • Pensate che io ho pure visto al cinema La Storia Infinita 3. Una roba atroce. A mia discolpa, ero lì solo per accompagnare i miei cuginetti; ma il film ha fatto cagare anche a loro.

    • John 4°DiMilius

      Rispondo qui, per non rispondere sotto.
      Quando si parla di secondi capitoli, senza fare il culo alle pulci, ci si dimentica sempre troppo spesso, di Evil Dead II, e La Sposa di Frankestein.

    • BohBeh

      ah, vedo che non sono l’unico a dire che al terzo capitolo c’è un tracollo tremendo… è una cosa applicabile anche ai videogiochi…

    • Fra X

      Indiana Jones e l’ ultima crociata davvero un bel tracollo! Così come “Die hard duri a morire”. XD Ci mancava solo il discorso fuffa su questi luoghi comuni internettiani comunque.
      A me revolutions piace più di reloaded.
      “Il signore degli anelli” è un’ unica opera. Comunque proprio tirata per i capelli la spiegazione del perché è meno bello de LDT.

      “E rilancio pure con Terminator II vs Terminator III”

      Quì non è un rilanciare, è sparare sulla croce rossa! XD

  23. Giakimo

    Concordo su Lee. E per dare il senso di quanto questo film sia sbagliato, svogliato e mal scritto, basta vedere che il conte Dooku viene nominato nei titoli di testa ma non compare sullo schermo prima di un’ora di film, rimpiazzato da dibattiti parlamentari che non ci interessano (e a conti fatti non servono a niente nell’economia della saga) e una storia d’amore che è necessaria ma scritta coi piedi, recitata peggio e ha dei momenti decisamente inquietanti.

  24. Ruggero Deodorantato

    Un bellissimo ricordo del grande Lee. Prima di EpII lo avevo già sentito nominare, ma l’ho veramente scoperto con Dooku.

  25. Djenco Unchained

    Rivisto pochi giorni fa, dico solo: Padme che torna in trolley a Plaza De Espana. Una galassia lontana lontana, ma con Ryanair 25,99 € se parti questo weekend.

    • Shu-shá

      Mi rendo conto del WTF doppio di commentare dopo un anno un commento su un film di 15 anni fa, ma questa cosa la devo dire perché non bisogna mai smettere di sottolineare quanto Lucas sbagli sempre TUTTO.
      In una serie di film ambientati “tanto tampo fa in una galassia lontana lontana”, la cosa più fica del mondo a lui è sembrata infarcirli di riferimenti architettonici e topografici al nostro attuale pianeta.

    • Fra X

      Quello alla fine dona un certo fascino ed l’ ultimo dei problemi. XD

      “Mi rendo conto del WTF doppio di commentare dopo un anno un commento su un film di 15 anni fa”

      Tutto in fretta, tutto “invecchia” precoce… ecco cosa ha portato il web negli anni! XD

  26. Darko Ramius

    Mi fa troppo ridere il concetto alla base della rece, che credo di poter riassumere così:

    Cose riuscite in Episodio II: Christopher Lee.

  27. E comunque wikipedia dice: “Dooku è stato interpretato da Sir Christopher Lee, al quale, curiosamente, era già stata offerta la parte (rifiutata) del Moff Tarkin nella prima trilogia. Essendo un esperto spadaccino, la spada laser del personaggio fu concepita per essere adatta allo stile di scherma dell’attore stesso.
    Christopher Lee ha svolto personalmente i combattimenti con le spade laser visti nei film, nonostante avesse già ottant’anni nel secondo film e ottantatré nel terzo. Fu usato uno stuntman solamente nelle scene in cui Dooku doveva correre, giacché, proprio a causa dell’età, Lee non poteva correre molto veloce.”

    MA C’È QUALCOSA CHE QUESTO SIGNORE NON SA FARE/NON HA GIÀ FATTO?

  28. Johnny Pneumonic
  29. Toni Già

    Bene vedo che episodio II è piaciuto non solo a me.
    Ovviamente sono d’accordissimo che la scena finale lo eleva di brutto rispetto al I, come ha detto già qualcun altro a me è piaciuta anche la parte nella fonderia.
    Negli extra del DVD c’era il girato di quella scena ed è incredibile come l’unica cosa vera siano gli attori, il resto tutto blu screen.
    Voi mi direte: come in qualsiasi scena del film. Ok vero ma qualche elemento di scenografia ogni tanto c’era, lì niente solo gli attori.
    In quasi tutte le trilogie l’episodio migliore è il secondo e questo film lo conferma; il tono diventa più serio rispetto al primo e nel terzo diventerà addirittura tragico.
    Attendiamo la rece (chiisà di chi e come) di ep.III.

  30. Pronto MacReady

    Christopher Lee domina.
    No, per me anche la battaglia finale con le spade laser è noiosa.
    e yoda che salta come ciobin mai sopportato

    • Fra X

      E Dooku che scappa in moto! Che scena! XD Sic! Strano che nessuno l’ avesse citata fin’ ora! Quella si, invecchiata malino.

  31. Zartagnan

    Per tutta la redazione, consigli per gli acquisti: http://edizioni.multiplayer.it/news/anteprima-di-come-star-wars-ha-conquistato-luniverso

    Operona colossale sulla genesi di Star Wars, con molta roba biografica ed aneddotica (la passione di Lucas per le corse in auto, il rapporto tra Lucas e Coppola, i suoi studi “a scuola di cinema” ed un fottilione di altre cose) che spiega assai bene – con il senno di poi – perchè Lucas ha fatto ciò che ha fatto e come lo ha fatto. Sì, compreso Episodio 1.
    Cioè: non ho detto “giustifica”. Ho detto solo che lo spiega. ^___^
    Alcuni capitoli (tipo quello sulla 501st Legion) sono un pacco, ma ci sta.
    Buona lettura!

  32. Troy McClure

    Il combattimento non è granchè secondo me… Cazzo succede dal minuto 2… giochi di colori con la spada Laser…. Sembra un concerto dei bee-hive. Episodio 2 e 3 visti in HD sembrano veramente giochi della PS3. Un minimo di scenografia e realismo

    Pensate solo a cosa si poteva tirare fuori dalla mitologia della saga. Occasioni gettate al vento. Lucas, grandi idee-pessimo regista, ha toppato tutto. I Jedi più che valorosi sembrano degli sfigati

    • Fra X

      Sfigati no, però anche a me da più gusto la citata scena della fonderia che non la baraonda finale!

  33. Emilio Hestiqatsi

    Però c’è da dire che molto dello sfanculamento sulla nuova trilogia è anche figlio delle aspettative.

    Al netto della parte Soap Opera (che secondo me è la parte veramente insopportabile: non tanto perchè esiste [è la vera motivazione che porterà Anakin verso il lato oscuro] quanto perchè ha veramente troppo minutaggio ed è oltretutto recitata da un cane di attore), la nuova trilogia ha un suo senso:

    1) la storia di Anakin e di come arrivi al lato oscuro
    2) i cloni, chi sono da dove vengono
    3) come l’imperatore arriva al potere

    Sul punto 3, ad esempio, tutto il metaforone insito nei discorsi in parlamento acquista un suo senso, e se non fosse che il titolo del film è GUERRE STELLARI non sarebbe neanche stato stroncato così malamente.

    • Ruper Tevere

      Sì, ma le erano le aspettative create dalla trilogia di guerre stellari, non da strane voci di corridoio.
      Però un punto fermo mi sento di metterlo: questo disastro è senz’altro superiore a Indiana Jones e i teschi di Damien Hirst

  34. Phon Connery

    Giuro che la prima volta che ho visto questo film in vhs mi sono addormentato sul divano. Lo giuro. Mi sono svegliato solo nel pezzo finale con invasione + arena + Yoda contro Dooku. E infatti non ricordo proprio una fava di ‘sto robo.

  35. Kurtz Waldheim

    Basta un solo film a far saltare la bilancia sulla questione “peggio i secondi o i terzi sequel”: Highlander II.

    • Toni Già

      Vabbè non è una legge è chiaro che a volte è meglio il terzo ma in genere il 2° è er mejo:
      -Aliens
      -L’impero colpisce ancora
      -Spider man 2
      -Terminator 2
      …e me ne dimenticherò chissà quanti.

    • Imperatrice Pucciosa

      La Famiglia Addams II
      Non ci azzecca con i film di calci, ma per me è un fottuto capolavoro

    • Fra X

      La classifica piuttosto soggettiva.

      “Basta un solo film a far saltare la bilancia sulla questione “peggio i secondi o i terzi sequel”: Highlander II.”

      Ah, ah! lol

  36. John 4°DiMilius

    A mio parere, questa nuova trilogia,ha tracciatola via per il cinema attuale come la vecchia, lo ha fatto per il cinema che sarebbe venuto .
    Con la differenza che la prima, ha dato il via ad un era di masterpiece(non solo cinematografici, ma anche culturali) degli anni 80, mentre questa, una nuova era di storie scritte col culo (di cui spessissimo ci lamentiamo),farcite esclusivamente di scene ed effetti speciali.

    • Fra X

      Non posso darti torto. Aggiungo che il brutto per la trilogia prequels fu che in quel periodo il livello era ancora alto ed i nuovi GS dovevano vedersela con Matrix, Il signore degli anelli, Spider-man… venendo criticati più del dovuto. IRDF è uscito invece dopo che c’ era stato in 10 anni e passa un abbassamento generale venendo elogiato ben oltre i suoi meriti ed essendo più magnanimi con i demeriti.
      La relazione Padme-Anakin di episodio II sembra l’ antesignano di Twilight per i toni! XD

  37. zibibbo

    motivo in più per non guardare sta zozzeria: la spada laser con l’impugnatura tipo bastone da passeggio….ma come si fa a fare ste cose…o secondo voi si è piegata a forza di essere usata impropriamente?

  38. A me viene sempre in mente l’ultima frase del film ‘fanboys’…

  39. Past
  40. Luca Luke

    C1P8 coi razzi, nooooo!!!!

  41. Bud Spacey

    “La guerra dei cloni ha una trama (sembra paradossale dirlo) ottima […] È semmai la maniera molto prolissa con cui la svolgono che ne ammazza il potenziale”. Sono d’accordo con te, anche per me la trama era buona.
    La differenza tra una buona storia e un buon film è enorme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.