Mostrologia: Mr. Stay Puft

mr. stay puft
Nome:
Mr. Stay Puft

Chi gliel’ha dato: ah beh, qua dietro c’è un ufficio marketing che non vi immaginate, una cosa complicatissima, cervelloni, esperti, migliaia e migliaia di dollari… “ci serve una mascotte per i marshmallow Stay Puft, come la chiamiamo?” “Mr. Stay Puft!” “…WHOA!”

È colpa degli americani? Sì, ma più nello specifico del Dr. Ray Stantz. Funziona che Gozer il Gozeriano, un ex-Dio che va forte in Sumeria, a un certo punto chiede ai ghostbusters “Scegliete la forma del distruggitore”. Si tratta di una domanda trucco. Il segreto è non pensare a niente. Ma Ray, nel tentativo di vagare con la mente a qualcosa di innocente che non avrebbe mai fatto del male a nessuno, pensa a Mr. Stay Puft. E sticazzi, Mr. Stay Puft appare e ha fame di distruzione.

Altezza: un bel po’. A occhio almeno una ventina di metri.

Filmografia essenziale: Ghostbusters – Gli acchiappafantasmi. E relativa serie animata (The Real Ghostbusters, non quelli con lo scimmione e il telefono a forma di teschio).

Vittime preferite: il mondo intero! A cominciare dagli acchiappafantasmi. Ma onestamente il suo scopo è un “distruggere” un po’ generico.

Omicidio migliore: la prima cosa che fa è calpestare una chiesa. Ho detto tutto.

Mossa preferita: zompettare allegro per New York schiacciando tutti coi suoi piedoni di panna. Una morte lenta, dolorosa, ma tanto tanto dolce.

Come si sconfigge: incrociando i flussi, ovvero il getto fuoriuscente dagli aspirapolveri laser che gli acchiappafantasmi usano per, appunto, acchiappare i fantasmi. In teoria sarebbe male, ma questa cosa non mi ha mai convinto, perché loro lo fanno due volte: la prima volta non succede un cazzo, e la seconda salvano il mondo. Secondo me Egon l’aveva detto tanto per rendere le cose meno noiose e far venire un po’ di strizza a gratis sul finale. Comunque: si incrociano i flussi e li si puntano verso il portale dimensionale (dovreste trovarne uno verso il 30esimo piano del vostro palazzo – lo riconoscete perché pare la scenografia di un video dei Duran Duran). Mr. Stay Puft prima si offende tantissimo perdendo il suo tenero sorriso, poi esplode in un trionfo di panna montata. Tenetevi comunque a mente un’altra dritta: se Gozer vi chiede se siete un Dio, voi gli dovete dire SÌ.

Ricorda una figa? Come siete volgari.

Lo compreresti? SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!! <3 *_* <3

Tags: , , , , , , , , ,

34 Commenti

  1. abraxas

    lo voglio anche io! *.*

  2. Che Rubrica fantastica!!!!
    W i Mostri!

  3. Cleaned

    Assolutamente mitico. Anche se, da spettatore italiano, non riuscivo a comprenderne tutto il carisma. Credevo fosse la mascotte di una marca mai arrivata nel nostro paese (invece non esiste neppure da loro, mi pare di capire…) e cmq negli anni 80 masticavo più Big Babol che marshmallow.

    Vabbè: era un gigantesco omino “Michelin” e questo bastava.

  4. Cleaned

    Ricorda una figa? No, ma è sicuramente il posto più morbido dove mettere il… naso.

  5. Becciu

    facendo la conta dei piani del palazzo a fianco direi che come altezza stiamo almeno sui 35 metri!

  6. Cleaned

    Però Nanni mio… tutti sti continui riferimenti alla panna…
    Il marshmallow è ZUCCHERO morbidone come una gelatina. Stop.

    Lo dico per chi fosse intollerante a latte e derivati, tipo Lillo & Greg.

  7. Stavo giusto per commentare “non ho mai capito chemminchia e’ un marshmallow”… ma e’ indubbio che quando Pufty esplode la cascata che scende sembra panna da cucina.

  8. l'internet
  9. Jo

    penso che utilizzare una sostanza tipo panna al momento dello scoppio di Pufty sia stata una precisa scelta scenografica, per rendere più spettacolare la scena… cosa che è perfettamente riuscita.

    @Nanni Cobretti: un commento a caldo sul futuro Ghostbuster 3? io sono tra il molto perplesso e il molto sfiduciato. E’ passato troppo tempo, e il look ‘n feel anni 80 dubito tiri ancora al cinema. Rischia di tramutarsi in una porcata da bimbiminkia, dove magari arrivano pure i ragazzini che diventano i nuovi ghostbuster… ommioddio…

  10. Jo

    dimenticavo: a tale proposito, visto che l’aria del revival sembra tirare (ghostbuster 3, nuovo alien, nuovo predatorVS naso di Brody, etc..)
    mi sembra doveroso linkarvi un paio di vignette da Penny Arcade, per chi non le avesse mai viste.

    http://www.penny-arcade.com/comic/2007/7/4/

    e il seguito

    http://www.penny-arcade.com/comic/2007/7/6/

    enjoy

  11. fre

    nuovo alien?

  12. Jo

    si, dirige di nuovo Ridley Scott, e dovrebbe trattare degli avvenimenti prima del primo film.

  13. abraxas

    nel film il marshmallow è definito “bolo di lichene”, ma bisogna vedere in originale (che non so a memoria purtroppo)

  14. Jo

    in originale dice marshmallows :-)

    non avrò detto proprio le parole giuste, quello no, ma il senso era quello.

    (.cit un po’ subdola, chi la indovina vince un chupachupa al pesto)

  15. Vabbè, qualcuno deve pur dirlo, ma i Ghostbusters con teschio parlante e gorilla pare siano quelli originali e che i Reitman a quelli si siano ispirati. Tra l’altro esiste una serie live action, di quei GH lì.
    E comunque Ghostbusters è sempre meraviglioso…

  16. rae

    definire un po’ sudbola una citazione de l armata delle tenebre su questo sito mi sembra indicare un leggero* misunderstanding**.

    *eufemismo
    ** perdonate l utilizzo ad minchiam*** di una parola straniera
    *** e pure del latino inventato.

  17. Uwe Pòl

    confermo quello che ha detto Zen… il cartoon della Filmation (quello là del gorilla insomma) è il seguito di ben DUE serie di Telefilm, in bianco e nero anni ’60 (vado a cricetomemoria) dove i protagonisti erano i genitori… e si, ovviamente c’era sempre il gorilla.

  18. Jo (dal lavoro)

    Rae si aggiudica il chupachupa al pesto, complimenti :-)

    ok, dopo le congratulazioni di rito il quesito rimane. Cosa ne pensate del 3?

  19. fre

    ora, io mi sono bellamente innamorato della sig nel film del ’79.
    meravigliosa (lei) e meraviglioso (il film).

    quindi, mi sento di dire meravigliosa (lei, ma anche la notizia).
    speriamo speranzosi.

    per i ghostbusters, il videogioco uscito da poco non dovrebbe essere stato concepito come un sequel effettivo, anche a livello di trama? qualcuno ne è edotto?
    grazie

  20. Cosa ne penso del 3? Vi dico solo tre parole: Blues Brothers 2000.

  21. Jo (dal lavoro)

    Il gioco è un piccolo gioiello, su qualsiasi piattaforma lo giochi. Tra l altro adesso si trova facilmente usato. Io l ho preso un paio di settimane fa da gamestop, a 30 neuri.

  22. Nicola

    non so cosa pensare dei ghostbusters 3… il bambino dentro di me è felice come se gli avessero regalato lo zaino protonico giocattolo (solo io so quanto l’ho cercato… era richiesta fissa nella letterina a babbo natale. Invece ho ricevuto solo la ecto 1 e la trappola).

  23. abraxas (da un luogo sicuro)

    @nanni

    no!

    mi rifiuto di pensare che ghostbusters 3 faccia la fine di quell’aborto di tubero(*) di film (anche perchè probabilmente non ci farei nemmeno caso visto che GB ha per me la stessa valenza che il vangelo ha per il papa)

  24. Io trovo magnifico che ora Abraxas scriva sempre da un luogo sicuro.

    (Quando vuoi, figliolo. Quando vuoi.)

  25. abraxas (da un luogo sicuro)

    grazie…poi l’affitto te lo porto domani in mattinata.

  26. gigi

    Ho sempre avuto l’impressione che gli autori di Ghostbusters ci abbiano preso un pò tutti per il culo, mi spiego meglio:

    alla fine Mr.Stai Puft esplode, una massa bianca gelatinosa e appiccicaticcia che cola da un enorme grattacielo, cazzo tutto questo in un blockbuster per famiglie in piena era reaganiana, puro umorismo raffinato e pecoreccio stile SNL.

    Per questo credo che il capitolo 3 sarà una vaccata per cerebrolesi, certe cose oggi non si possono più fare (basta vedere gli action, troppo puliti e perbene)

  27. L’altro mio grosso dubbio e’ che Ghostbusters funziona principalmente perche’ Bill Murray si mangia il film, e oggi non c’e’ nessuno capace di mangiarsi il film come fece Bill Murray all’epoca. Dico altre due parole: Year One.

  28. abraxas

    @ Nanni Cobretti

    mi becchi in contropiede, year one è nella mia enorme lista “ungiornoforsemiricorderòcheesisteeloguarderò” quindi non so di cosa stia parlando, comunque il regista di year one è Egon (Harold Ramis) che era anche uno degli autori principali di GB

  29. Per l’appunto.
    Dan Aykroyd era gia’ rincoglionito nel 2000, Ivan Reitman… boh, a qualcuno di voi e’ per caso piaciuto Evolution o La mia super ex-ragazza? E con Year One (orribile, non ti disturbare) ci siamo giocati anche Harold Ramis che e’ sempre parso il piu’ lucido dei tre. Insomma, aggiungi che Bill Murray ha fatto ampiamente capire di farlo controvoglia e siamo senza speranza. L’unica cosa che mi spingera’ al cine di corsa e’ il probabile ritorno di Rick Moranis.

  30. abraxas (da un luogo MOLTO sicuro)

    a me evolution non era dispiaciuto, ma io sono un cazzaro diplomato quindi non so se conto…in ogni caso sto arredando il cono di luce…

  31. Beh va beh adesso sol che non trattiamo Evolution come un capolavoro incompreso… aveva i suoi momenti, ma era ben lontanto dall’essere il nuovo Ghostbusters come sperava di essere. Io gli do’ un 5 e mezzo, toh. E al prossimo che nomina il cono di luce stacco la corrente.

  32. abraxas (da un luogo sicuro)

    lungi da me chiamarlo capolavoro…è una cazzatiella da guardare quando (e solo quando) lo passano in tivì se (e solo se) non c’è nient’altro di interessante.

  33. Allora siamo d’accordo e non c’e’ bisogno che mi fai telefonare all’Enel ;)

  34. abraxas (chiamami jena.)

    commento solo per sottolineare che c’è 1997: fuga da new york su rete4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *