Crea sito

Ok, parliamo di Schwarzenegger.

Sapete perché non siamo un sito come tutti gli altri?
Fra i mille motivi, oltre al fatto di essere tuttora gli unici al mondo ad essersi presi il disturbo di schedare i nani famosi, c’è il fatto che quando leggo una notizia tipo “Arnold Schwarzenegger ha firmato per girare un sequel di Conan” ho un sussulto di emozione di pochi secondi dopodiché immediatamente penso “ok, di notizie del genere ne ho lette a miliardi e non è il caso di agitarsi finché non escono altri nomi, date, impegni seri”, e invece di urlare a tutto il mondo “AVVENIMENTO DEL SECOLO” la tratto per quello che è: in questo momento, un semi-niente.
Voglio dire, limitandoci anche solo a Schwarzenegger: aldilà che aveva firmato anche per un Terminator 5 diretto da Justin Lin che poi si è sciolto come un T-1000 in una fornace (il progetto, non Justin Lin), c’era anche tutta la questione del cartone animato Governator che non solo aveva un annuncio stampa e interviste ufficiali di Arnold in persona, ma persino un trailer e probabilmente anche già una manciata di episodi pronti. Basta poco per mandare tutto a monte. Tipo trombarsi la donna delle pulizie.
E il mio opportunismo a volte troieggia, altre volte – soprattutto quando si tratta di giocare coi vostri sentimenti – ha crisi di coscienza. Avete visto quanti film sta girando Arnold? Ancora non si sa qual è il suo vero appeal al botteghino aggiornato al 2012, e già abbiamo The Last Stand, The Tomb, Ten, piu un altro paio di cosette che IMDb segna e a cui, almeno in un caso, preferisco non credere. Preferisco mantenere la calma.
Per cui: sì, ovviamente siete liberissimi di farvi viaggi di fantasia su un film per il quale l’annuncio ufficiale è comunque segno concreto che si stanno organizzando sul serio (al timone: Chris Morgan, sceneggiatore degli ultimi tre Fast & Furious), e la mia opinione personale è che prima voglio il nome del regista e poi, forse, mi emoziono (prima scelta: John Milius, a costo di estrarlo con la forza dalla sua riproduzione in scala reale del mausoleo di Predappio, frega niente se ha 130 anni ed è incapace di intendere e di volere; ultima scelta accettabile, sotto la quale scatta la mia disapprovazione, Neil Marshall).
Ma il motivo per cui vi scrivo oggi è mostrarvi la prima foto tratta da Ten, film di David Ayer (La notte non aspetta) in cui Arnie interpreta il capo di un team della DEA i cui membri vengono assassinati uno ad uno dopo che un raid nel covo di alcuni spacciatori si era trasformato in una loschissima rapina. Insieme a lui: Sam “Tortellone” Worthington, Malin Akerman, Terrence Howard, Josh Holloway, Max Martini.
Signore e signori, sono tornati i nazisti dell’Illinois:

Mi piace notare il tatuaggio di un coccodrillo sull’avambraccio, che immagino essere un dolce ricordo da Eraser. (e che questo mi insegni a non scrivere i post al sabato notte)

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

42 Commenti

  1. Anakin Rossi Stuart

    Dopo essermi asciugato la bava, la prima cosa che ho fatto dopo aver letto la notizia è stata giusto chiedermi quale sarebbe stata la reazione de i400calci…
    un semi-niente che ha portato il Capo a postare di domenica…

  2. Steve Blowjobs

    Se quello è un coccodrillo, io sono Peter Parker. Poiché da 5 minuti tento invano di arrampicarmi sul muro, sono propenso a ritenere che trattasi di una pantera nera.

  3. Biscott Adkins

    Alfaalfa delle piccole canaglie incontra The Rock di fast five…
    Riguardo Conan anche io non mi sono esaltato troppo sopratutto perchè non si sa ancora niente(a parte la data di uscita…non hai un regista non hai gli attori non hai un cazzo e fissi la data di uscita?vabbè). Però devo dire che quando ho letto questa parte “It’s that Nordic Viking mythic guy who has played the role of king, warrior, soldier and mercenary, and who has bedded more women than anyone, nearing the last cycle of his life. He knows he’ll be going to Valhalla, and wants to go out with a good battle.” ha iniziato a tremarmi un sopraciglio come all’annuncio dei mercenari 2 con tutti i superamici dentro!!!

  4. @steve blowjobs: ma checcazzo avevo bevuto ieri sera? Wow.

  5. Kairos

    Piccola blanda provocazione, solo per amor di discussione: Nanni, non pensi che questo rifarsi ad eroi di trent’anni fa sia l’altra faccia della medaglia della tanto vituperata pratica hollywoodiana di rifare film di trent’anni fa? Non sarebbe meglio tenere i bei ricordi nella memoria, in un caso come nell’altro?

  6. Biscott Adkins

    Piu che altro la mancanza di idee e le paura di innovarsi investendo in qualcosa di nuovo,sai come si dice: cavallo che vince non cambia.

  7. @kairos: ok, parliamo di filosofia la domenica mattina. Si’, in certi casi lo e’ (Expendables, il prossimo Conan, il nuovo Die Hard). Nel caso di Ten invece, guardando la filmografia del regista/sceneggiatore, mi sento di dire che e’ semplicemente un ruolo per cui serviva un vecchio cazzuto, che se non c’era Schwarzenegger avrebbero preso che so, Nick Nolte (o qualcuno del genere un po’ meno sfatto), e il film sarebbe stato semi-identico.
    Finché ci sono pero’ vorrei lamentarmi di un’altra cosa. Una delle filosofie piu’ diffuse rispetto alla pratica dei remake/sequel tardivi/brutti, e’ “cazzo te ne frega, ignorali e guardati solo gli originali”. E’ una scuola di pensiero a cui aderivo anch’io. Fino a ieri pomeriggio, quando ho deciso di buttare £80 sul cofanettone bluray deluxe di Indiana Jones. £80. Almeno £10/15 di quelli sono dovuti alla presenza del fottutissimo Regno del teschio di cristallo. Io dico: un vero fan non avrebbe il diritto ad avere un cofanetto fatto come cazzo si deve con solo la vera trilogia, e spendere un deca in meno? No?

  8. Dembo

    Anche io mi son preso il cofanettone (non blu-ray) di indiana e avrei preferito non ci fosse il quarto che poi magari esce il quinto e allora a che cazzo serve avere il cofanettone? Infatti i cofanetti, a meno che non siano defitivi tipo Rocky mi infastidiscono un po’. Però poi li compro lo stesso perchè il feticismo ormai mi sta divorando dal di dentro.

    Nanni scusa, una piccola provocazione, ma perchè tutti quei link al nuovo I-pad2? Cioè è una cosa che viene fuori solo a me o l’hai messa tu?

    “Questo, tutto, altro e sotto” (quelle da te evidenziate)
    Da queste parole partono i link, why?

  9. @dembo: quali link all’iPad 2, scusa? dove li vedi?

  10. Scusa ma da dove stai leggendo il sito? Non ho evidenziato quelle parole e non vedo niente di quello che dici…

  11. fre.

    Leggo quanto riportato dal signor Biscott e d’improvviso ritorno bambino, quando lessi La Spada dei Drenai, con un Druss ultrasessantenne ed un’ascia che gli sussurra ”Un’ultimo bagno di sangue…”
    Ecco, non nego il tremolio del labbro.
    Non tradire, Arnie!

  12. Michael Jail Black

    Io in queste cose come The Last Stand, The Tomb, Bullet to the head ci credo duro e finché non ci saranno attori action alaltezza in questa generazione(tralasciando Adkins e Statham) ben vengano questi vecchi duricazzuti di un tempo.

  13. Kairos

    Daccordo su Indy, e infatti al momento sono fermo ai primi tre in dvd. Mi chiedevo solo, oziosamente, i perchè di un fenomeno che non è mai stato così evidente come oggi. In passato non era così. I grandi ritorni, come Sean Connery in Mai dire mai, erano operazioni tristi. Anche i remake erano un’altra cosa, e di solito partivano da film che non erano particolarmente noti al grande pubblico, che dunque li percepiva come nuovi. Oggi invece si rifanno film di culto enfatizzando anche nella comunicazione la derivazione dall’originale, si sequelizzano film di trent’anni fa (sì, Prometheus, sto guardando te), si riportano sullo schermo gli eroi del passato. E, contraddittoriamente, un po’ si applaude quando vediamo di nuovo gli eroi della nostra infanzia, un po’ si deplora la mancanza di idee di Hollywood. Il pensierino un po’ deprimente che mi era preso (da filosofia della domenica, ammetto) è che forse, in questi tempi di internet 2.0 in cui noi, noi massa, noi pubblico, siamo in grado di esprimerci collettivamente come mai prima, forse l’industria sta solo ascoltando noi e dando corpo ai nostri desideri.
    Scusate, vado a fare una doccia fredda.

  14. Slum King

    Vorrei far notare che tra i film di IMDB c’è pure un Unknown Soldier con la sceneggiatura del compatriota Sergio(Alan D. per gli amici) Altieri… sicuramente una roba che esce direttamente da un bel cassettone con gli scarti degli ’80.
    Che bello.

  15. Cleaned

    Per quanto riguarda il look di Ten,
    doveva presentarsi così per The Expendables! In linea con quel mercenario coatto di Barney Ross e meno “nonno-style”.

  16. kaiser

    …Oltre al fatto che gli piace tanto fare film che iniziano per “T”

  17. Triolocaust

    Mah, a me sembra che comunque questo Conan sia molto più possibile di Terminator 5 – che tra l’altro manco mi ero reso conto che fosse stato messo da parte. Perché mentre l’idea di un quinto Terminator è nata esplicitamente dopo il ritorno al cinema di Arnold – ed era ben più assurdo pensare a un cyborg con la faccia invecchiata – Conan 3 era in ballo dal decennio scorso e non erano mai riusciti a venirne a capo. Il comunicato uscito mi pare una mossa decisiva: vogliono farlo uscire nel 2014 comunque, quindi entro i primi mesi dell’anno prossimo sapremo se le intenzioni sono serie, se avranno o meno iniziato a girare.

  18. Curiosita’: qualcun altro vede i link di cui parla Dembo? Giusto per capire se devo indagare sul serio…

  19. Non vedo nulla, probabilmente è un problema suo. O delliPad2.

  20. Però onestamente avrei preferito un link all’iPad2 che alla donna delle pulizie.

  21. I link di Dembo credo che siano frutto di una specie di malware che si insedia nel pc e linka random a pagine commerciali (anche a me lo faceva con iPad 2), su google si trova la soluzione per rimuoverlo. Mi pare che fosse anche in italiano.
    Ten mi sembra molto figo, come del resto The Last Stand. Quello che sembra essere il sequel di uno dei film cult della mia infanzia invece non si può sentire. Stiamo raggiungendo livelli ridicoli con sti sequel, prequel, remake, reboot (ma un reboot è un remake che presuppone dei sequel?).
    Io non credo che i produttori stiano a sentire in maniera così attenta le voci del pubblico, anche perché da un alto non c’è uno che si dica entusiasta dei prequel, remake in generale (sui sequel in realtà è diverso il discorso), dall’altro lato non ho mai sentito nessuno dire:- si che figata, speriamo proprio che facciano un seguito dei Gemelli facendoci vedere cosa è successo in questi 25 (venticinque) anni. Potrei approvare solo se accanto al gigante buono ed al nano truffaldino il terzo gemello, quello negro, fosse un pezzo di merda raro, buttando a mare tutto il politically correct di questi anni. Ma la vedo dura.

  22. Kairos

    @pillole:
    Non intendevo in quel senso, perchè è vero che di solito parliamo male dei vari remake e sequel. Però è anche vero che lo sdoganamento sociale della cultura cosiddetta “nerd” (lo dico col rispetto di chi ci sguazza) è avvenuta intorno alle nostalgie di una generazione di trentenni che hanno portato le loro passioni nel discorso pubblico come mai prima d’ora, soprattutto attraverso internet. In questo senso il remake di La Casa mi sembra il lato oscuro di un fenomeno il cui lato bello sono, per dire, le #400tv. E’ come se i produttori dicessero: “tutti amano i vecchi classici, diamogliene ancora”. Poi è chiaro che il messaggio l’hanno recepito nel modo più elementare, nel senso che noi vorremmo dei nuovi classici, non dei vecchi attualizzati.

  23. secondo me questo eventuale Conan presenta più di un aspetto interessante e che potrebbe farlo svincolare dall’effetto nostalgia di cui parla kairos così come dall’inutilità.

    Innanzitutto, andiamo con ordine:
    Questo film dovrebbe partire da dove finisce il primo film di Milius, tagliando via tutto il resto girato su Conan. Quindi si riallaccia in tutto alla cosa tutt’ora più convincente sull’argomento tagliando via quelle più loffie, che non è male come incipit.
    Il film da quanto si sa prenderebbe in esame un periodo della vita del cimmero che viene citato sempre sia nei fumetti che nei romanzi, il sempre famoso Conan sovrano di Aquilonia che “schiacciò sotto i suoi sandali ingioiellati tutti i regni degli uomini”, ma di cui non ci sono storie della sua età anziana. Il ciclo dei romanzi di Howard termina con il barbaro ancora adulto che respinge i Nemediani da Aquilonia dopo essere stato spodestato e ritorna sul suo trono dove sappiamo regnerà per moltissimi anni ancora… Nulla più.

    Negli anni ’80 la Marvel pubblicò una serie dal titolo King Conan, che racconta le gesta di un Conan adulto e ormai re, ma comunque non anziano come il nostro Arnie sarebbe.

    Ora.
    Sarebbe patetico far mettere la parrucca a Schwarzie e fargli fare un altro Conan a forma di Conan, credo quindi che Conan sarà una figura centrale ma non unica nel film, probabilmente guiderà il suo regno in qualche battaglia, coadiuvato da fidati compagni di avventura che lui coordinerà con la sua esperienza e astuzia.

    O almeno spero, perchè rimettergli delle braghe di pelo e una parrucca lunga non farebbe bene a nessuno, per contro un film su un Conan sovrano, saggio e ormai anziano, sarebbe un modo intelligente per far tornare l’icona al cinema ma senza calare le braghe e dicendo qualcosa che sul personaggio non è mai stata detta.

  24. Marlon Brandon

    Dai ma onestamente con lifting facciali e tutto, Arnold non puo’ reinterpretare Conan…a meno che sia un Conan invecchiato…ma che tristezza…come i cartoni animati di Batman in cui Bruce Wayne ha tipo 75 anni ma ancora un fisico assurdo e mena tutti…inguardabile. E’ anche vero che Arnold era Conan! E l’era dei body builder supergonfi e’ passata…

  25. Past & Fasul

    su conan:

    essendo un grande della gesta del cimmero, la notizia mi ha lasciato come una lumaca senza guscio quando fa troppo tardi la mattina…mai e poi mai ci avrei creduto che dopo il disastro economico/artistico dell’anno passato avrei visto un nuovo film di conan nel giro di pochi anni…sinceramente però prima di iniziare a dare i numeri,voglio aspettare di vedere sopratutto se sta volta e quella buona visto che il progetto è stato in cantiere per almeno 2 volte prima di saltare e poi che direzione prenderà…

    su terminator 5

    anche qui mi toccate nel profondo dell’anima…però sinceramente l’hype per questo universo dopo 2 mezzi pacchi come T3 e TS si è parecchio affievolito…anche io ero rimasto al fatto che lo doveva dirigere lin ma comunque dopo fast s(e)ix…e stava i produttori decidere se aspettarlo o meno…forse hanno deciso per la prima…comunque questo è il classico film che prima o poi faranno sicuramente,quindi basta aspettare e sperare che stavolta abbiano un motivo valido oltre alla pecunia per rimettere mano a sto franchise…

    su arnie

    sinceramente non so voi ma io non è che sono uno stra-fan di arny…cioè adoro il suo primo periodo ad hollywood quando era ancora un bodybuilder prestato al cinema e non provava a fare “l’attore”…adoro:conan,predator,atto di forza,T1 e T2,commando pure l’implacabile…ma per il resto non mi dice propio nulla…tanti film minori manco gli ho visti…quindi questo suo ritorno da vero stakanovista spero che sia un pò più sentito dei suoi ultimi anni di carriera prima di fare il governatore…capisco che ci sono gli alimenti da pagare alla moglie e figli più o meno legittimi da mantenere però…

    comunque il film che al momento mi interessa di più di questa sua nuova fase della carriera è THE TOMB.

  26. @ Marlon Brandon
    Leggi il mio commento appena sopra il tuo.
    Può interpretarlo, ma necessariamente in una chiave diversa per non essere grottesco.
    E il risultato può essere anche molto interessante, da fan più dei Conan di carta che celluloide sono curioso di vedere le gesta di Conan vecchio re di Aquilonia che guida il suo regno in un ultima epica battaglia.
    Riguardo al progetto è stato detto che, qualora partisse, sarebbe una sorta di “Gli Spietati” su Conan, il che ci porta in un territorio ben diverso dai palestrati hollywoodiani.
    Per fortuna nostra e del personaggio.

  27. @ Past & Fasul
    “adoro:conan,predator,atto di forza,T1 e T2,commando pure l’implacabile…ma per il resto non mi dice propio nulla”
    Oh, solo quello che nomini non è che è poca roba eh :)

  28. Lino Lo Gatto

    @Past & Fasul “uno sbirro alle elementari” dove lo metti?

  29. Dembo

    @Nanni

    Boh, probabilmente è come dice Pilloledicinema, guardo il sito dall’Italia da un normale pc. Ora provo a vedere se riesco a rimuovere ‘sta specie di malware, mi sembrava strano che vi eravate messi a fare la pubblicità al nuovo Ipad2.

  30. Schiaffi

    Probabilmente è la foto meno carismatica di tutta la carriera di Arnold

  31. Phoenix

    La domanda non è se esce sto nuovo Conan o meno, la domanda è che cazzo esce eventualmente. Può pure uscire ma se mi cagano un altro prometheus facevano meglio a fare un altro film.

    @Schiaffi Vero orrendo.

  32. Luke Vanilla Skywalk

    Schwarzenegger per me può cagarmi anche un film di merda dietro l’altro, ormai (come Sly) gode di credito illimitato. @Lino nella lista dei film in produzione ce lo vedrei “Un poliziotto alle elementari 2” :) .
    Ah…e se Triplets lo fanno davvero sto in prima fila.

  33. Steven Senegal

    E niente, succede che ti svegli presto per via dell’ora legale e fai subito quello che dà senso alla tua giornata: metti su i400calci e leggi.
    Poi siccome è talmente presto che dalla finestra hai intravvisto Simon Pietro che tornava da rinnegare il nazareno, decidi di rimetterti a dormire.
    E ti giri. Ti rigiri. Sudi. Le parole di Nanni ti rimbombano nella testa: “appeal al botteghino”, “basta poco per mandare tutto a monte” etc.
    E ti viene paura. La “paura dei ritorni” a cui altri prima di me, sopra, accennano.
    Poi ti appare Darth in sogno ad indicarti la strada.
    E ti dici che sì, come dice Darth, potrebbe funzionare, cazzo!
    Lo voglio vecchio, ma di un vecchio invecchiato male, Conan.
    Lo voglio malinconico, lo voglio tormentato dalle decisioni che ha preso nei suoi anni di governo (così ci infilo pure l’auto-analisi-citazione).
    Lo voglio con cazzi da cagare con il figlio che ne vuole il trono e che gli scippa l’action per 3/4 del film. Lo voglio preoccupato per il futuro di Aquilonia.
    Lo voglio che alla fine, gli fa vedere al figlio stronzo come si fa davvero e spaccatuttiiculi nell’utima epica battaglia: schiaffo in faccia ai giovani e a quanti credono non sia più capace. Solo così non sarebbe caricaturale.

    Poi però ti chiedi. Ma non sarebbe meglio chiamare Aaronofsky e Robert D. Siegel?

  34. Steven Senegal

    Ah, dimenticavo. Io Ten non lo guarderò che c’ho da fare.
    Mi avevate detto che il 2013 sarebbe stato l’anno delle rom-com coi nani.

  35. @ Kairos: Io la vedo in maniera un po’ diversa. Come anche è stato detto nel post dedicato al trailer del remake di La Casa (o che forse ho letto altrove), in un momento di crisi come questo gli studios piuttosto che rischiare in progetti nuovi tentano di andare sul sicuro riprendendo nomi conosciuti e marchi che danno garanzie in termini di rientro economico. Mi sembra che possa funzionare come discorso, almeno dal loro punto di vista. Dal mio assolutamente no.
    Comunque ci sarebbe anche un altro dato da analizzare: ormai tutto si sta serializzando. A parte il discorso sequel, prequel etc. etc. hanno raggiunto dignità artistica anche i serial, quelli che un tempo venivano chiamati telefilm (termine che ormai sa di polvere). Forse perché lo spettatore medio vuole avere la sicurezza ed il conforto di trovare sempre dei volti amici che lo accompagnino per mesi interi prima di lasciarlo, con la promessa che l’anno prossimo saranno nuovamente lì a fargli compagnia. Probabilmente prima di vedere l’era del videogame come forma d’arte dominante dovremo passare per i serial tv.

  36. Marlon Brandon

    @ Darth Credimi ho postato il mio commento in contemporanea al tuo…ora che l’ ho letto posso solo dire che concordo…inoltre nella mia infanzia avro’ visto 50 volte il film…ma di fumetti del Cimmero me ne sono capitati per le mani davvero pochi e per caso…

  37. urrà kurosaiwa

    co’ sti capelli, il film l’avrei chiamato Ten Ten

  38. Sergio Leòn

    Magari Ten è un filmone..

    Magari il nuovo Conan sarà incredibile…

    Via, un po’ di fiducia!!!

  39. Dévid Sfinter

    A me sta foto dà grandi speranze. Non mi dite che lo preferite con la cofana squadrata color Mike Bongiorno dai!

  40. Riguardo al film a cui preferisci non credere, ho letto nell’intervista ad Empire, che straordinariamente il film ‘più caro’ ad Arnlod è Twins, perchè per la prima volta mostrava il suo lato comico, che da tempo voleva mostrare. Parole sue.
    Testimoniate anche dal fatto che quando regalava film agli ospiti, nel box-set di dieci dvd c’era, oltre a mezzogiorno di fuoco, fantasia e altre cose, a rappresentare i suoi film Terminator 2 e Twins.

  41. Comedian85

    Sarai un bel valigione!

  42. Fra X

    ” I grandi ritorni, come Sean Connery in Mai dire mai, erano operazioni tristi.”

    A me Sean Connery in “Mai dire mai” non è dispiaciuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *