Crea sito

Fight Night: Daylight – Compatto Takeover

Rubrica settimanale di colonne sonore da combattimento per caricarvi, emozionarvi o conoscere questo oscuro figuro chiamato Compatto.

Artista: Randy Edelman
Titolo: Vari
Dal film: Daylight

Daylight è un film del 1996 diretto da Rob Cohen. In pratica un tunnel crolla e Sly salva il culo a tutti. Ovviamente 2 negri su 3 muoiono. Un film veramente discutibile ma essenziale. Per le musiche viene incaricato Randy Edelman compositore con cui Rob Cohen aveva già lavorato in passato con Dragon: La Storia di Bruce Lee e Dragonheart.

Prima di parlare della colonna sonora del film vediamo di conoscere Randy Edelman:
Randy nasce come cantautore ma incomincia la sua carriera di compositore con qualche filmetto fine anni ’70 inizi ’80. Inizia a farsi notare per bene musicando la serie tv MacGyver di cui tutti noi conosciamo la melodia portante. Conferma la sua presenza nel 1992 quando Micheal Mann lo chiama a comporre le musiche dell’Ultimo dei Mohicani, un film che è stato musicato a quattro mani: le prime due sono di Trevor Jones, che ha lavorato con un’orchestra componendo la parte musicale decisamente più famosa del film. Vedendo che il film necessitava di molta più musica Mann tenta di richiamare Jones al rapporto ma ormai lui, essendo britannico, era tornato in Europa impegnato in altri progetti. A finire il lavoro viene chiamato Randy che tastiera sotto braccio si presenta e salva il culo a tutti. Il suo non è stato un lavoro eccellente ma almeno si è fatto un nome, visto anche il successo del film. La sua consacrazione vera arriva nel 1993 con il film Dragon: La Storia di Bruce Lee, che innesca il sodalizio con il regista Rob Cohen. E arriviamo a Daylight.

Lo stile di Randy è quello di mischiare l’orchestra vera (per lo più violini e violoncelli) con la tastiera. Molti ritengono che Randy abbia copiato il suo stile da quello di Hans Zimmer, ma in realtà è l’esatto opposto. Edelman componeva musica in questa maniera già nel 1985 con MacGyver, quando Zimmer non era stato neanche pensato come compositore.
Pochi cazzi con Randy, con lui non si discute: non ama leggere sceneggiature, non ama visitare set cinematografici, non ama parlare del film in pre-produzione, non ama neanche discutere col regista sul tipo di approccio musicale. Lui vuole solo vedere il film e il resto viene da sé. Ora, da quello che ho capito un compositore durante lo sviluppo della partitura ha tre obbiettivi fondamentali:

  • La musica deve funzionare nel film.
  • La musica deve piacere ai produttori. Il regista conta poco e niente.
  • La musica deve funzionare anche come esperienza di ascolto fuori dal contesto del film, perchè ci sono fan in giro (come me) che sono avvelenati e pronti al linciaggio.

Randy Edelman è riuscito a completare i suoi obbiettivi? Sì.  Le sue composizioni per questa pellicola sono presenti in moltissimi trailer, specialmente in quelli di film fine anni ’90. In particolare, Searching for a Miracle e Survivor sono stati usati pesantemente nel programma Real TV. Ed è veramente un peccato vedere questo compositore svanire sempre di più, a lui ormai vengono preferiti gli allievi di Hans Zimmer (che non sono altro che dei suoi surrogati) che partono bene ma alla fine della fiera hanno sempre vita breve (per dovere di cronaca tengo a precisare che io sono Pro-Zimmer).

-Compatto

Tags: , , , ,

18 Commenti

  1. frabb

    a me zimmer piace, ha quantomeno la capacità di infilare almeno un’idea “comprensibile” in ogni sua composizione; che poi l’idea non faccia il pezzo è pur vero, ma in giro ci sono anche tanti personaggi armati di macbook e ableton live, suvvia. Le musiche di MacGyver sono una delle cose più fighe che abbia mai sentito e uno dei motivi per cui mi sono appassionato tanto ai sintetizzatori, la costruzione della sigla e il modo in cui venivano esposti il tema e armonizzati i vari strumenti con la linea “sintetica” erano davvero magistrali e hanno fatto scuola. Ciao e complimenti per la rubrica!

    • pasqualobianco

      Quindi confermi che tanti personaggi “armati” di macbook + ableton live + arturia midi controller + color liquid non sono capaci di nulla?

      https://vimeo.com/160978792

    • frabb

      Meh, dicevo solo che c’è in giro tanta, tanta gente che mettendo 2 clip in sincro con ableton crede di “saper suonare” o peggio “comporre musica”…. poi ovvio che non si giudica dai mezzi ma dai risultati…. per arturia midi controller cosa intendi? Il beatstep? Color liquid non l’ho mai sentito, cos’è? I visual sono bellissimi, come sono stati realizzati? Se vuoi vieni pure a parlarne qui: https://www.facebook.com/groups/1594422704154668/ è il nostro gruppo di fanatici di cose strane che hanno attinenza con la musica. Ciao.

    • pasqualobianco

      Color liquid non esiste in quanto programma.
      Ho dato questo nome al video postato, giusto per fare gughibngibnijnww:)

      Per Arturia midi control, intendevo solo un control midi, ne più ne meno.

      – Come sono stati realizzati?
      – A naso suppongo con acquario casalingo + colori e filmato da sotto!

      Grazie per l’ invito, appena finisco il corso di l’ uncinetto, ci penso.

      https://www.youtube.com/watch?v=0lioGck51_c

  2. Axel Folle

    Pezzo estremamente interessante ma il film com’è nello specifico? Merita davvero?

    • frabb

      era una specie di disastro del poseidon con il tunnel invece della nave rovesciata, e con sly nel ruolo di quello che salva tutti guardando in direzione della macchina da presa MA un po’ spostato di lato, come stesse guardando sempre qualcosa DIETRO di noi, tipo harrison ford. Non era malaccio, mi ricordo che c’erano svariati maccosa ma era OK.

    • Axel Folle

      grazie mille

    • Latte

      Confermo Axel, anzi, per me “non era malaccio” è pure ingeneroso…proprio un bel film, un disaster movie vecchio stile come non se ne fanno più…insieme a Copland l’ultimo bel sly-movie…prima del ritorno in pompa magna con John Rambo…

    • Axel Folle

      Ottima notizia Latte, vado sulla fiducia e lo metto subito in daunlod che da un tot ho voglia solo di roba d azione spiccia spiccia.

    • Axel Folle

      ma tipo di Assassins che ne pensi Latte?

    • Shu-Shá

      Assassins è quel tipo di film strano con la caratteristica del “posso parlarne male qui nei commenti sui Calci per due ore consecutive, ma se passa in TV a una qualunque ora stai sicuro che lo vedo”.

    • Axel Folle

      No ma infatti a me piace più di un tot

    • Latte

      Axel, clamorosamente ammetto di non aver mai visto ASSASSINS…che tra l’altro non capisco come possa essere successo :)
      In quegli anni guardavo praticamente TUTTO quanto fosse action, eppure nonostante le reiterate repliche tv…boh…Lo specialista è pure un’altra clamorosa lacuna…

  3. AnnaMagnanima

    Parole sante. Un vero peccato.

  4. Ciak Norris

    si davvero un ottimo prodotto dall’insucceso immeritato.
    boh vai a capire che vuole la gente.

    • Shu-Shá

      La gente si inculi, sbagli o Cobra pure andò male?

    • Axel Folle

      Piu che altro, se ben ricordo, non fu il successo sperato, incassi abbondantemente al di sotto le aspettative nonostante chiuse in positivo

  5. Axel Folle

    Visto oggi. Una bombetta, dritto dritto tra i migliori action occidentali dei 90.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.