Crea sito

Game of Thrones (-nispelismo +barbarie)

sodo.

Game of Thrones è la classica serie in costume degli anni dieci, epoca storica in cui (dietro l’esempio di Rome, Spartacus e cose simili) s’è deciso che ha senso affiancare alla base concettuale del drammone da palazzo una dose massiccia di cazzi, fighe e sbocchi di sangue. È una metafora della società contemporanea: la monogamia è un pacco, CSI è un pacco, il cattolicesimo è un pacco. Se non ci fossero conseguenze legali nè punizioni divine passeremmo la nostra vita a cornificare nostra moglie o a estrarre a mani nude la lingua di quelli che ci stanno sulle palle. Game of Thrones si basa su una serie di romanzi scritti da George R.R. Martin, che per lungo tempo ha rifiutato di vendere i diritti al cinema al fine di non sputtanare le trame in favore delle esigenze di minutaggio. Io i libri non li ho letti e probabilmente non lo farò nemmeno ora. Non avrei nemmeno visto la serie se non fosse stato per il protagonista principale, ma una volta iniziato è impossibile mollarla a metà. Nell’aprile del 2011 scrivo la recensione di un film che avrebbe dovuto essere con Sean Bean e invece era con Ray Liotta. Nel cercare le fonti sono venuto a conoscenza di una serie di cui tutti sapevano già tutto e che si fregiava di, appunto, Sean Bean come protagonista e Peter Dinklage in un ruolo chiave. Da allora Nanni Cobretti mi stressa settimanalmente: “l’hai finita o no?”. Non l’avevo nemmeno iniziata, in realtà. Sapete, i romanzi di cappa e spada, etc. Il 15 agosto ho messo su la prima puntata, la sera del 16 ho concluso la serie. Vi sfido a trovarmi una cosa più SFIGA di mettersi in pari con una serie che dura dieci ore precise il giorno di ferragosto. Nondimeno, ecco un elenco di motivi per cui vi conviene non perderla. In Italia la serie partirà a novembre.

SEAN BEAN
Il primo motivo è facile, ed è quello per cui me la son vista pure io. Avete mai visto quel video con tutte le morti di Sean Bean? Ok. Sean Bean è uno che non lo fa quasi mai per farti stare bene. Come scrivevo quattro mesi fa, Sean Bean è una mia fissa più o meno dai tempi di Goldeneye e mi ha convinto a vedere e persino RIVEDERE cose come Don’t Say a Word per godere appieno della sua performance. Sean Bean è il fratello maggiore bastardo e senza scrupoli che non ho mai avuto, quello che arrivava a casa tardi leggermente alticcio e mi legava a una sedia costringendomi a guardarlo mentre stuprava il mio orsetto di peluche. (Faramir Diesel). En passant, è il protagonista di Game of Thrones. Il suo personaggio si chiama Ned Stark, una delle poche figure totalmente positive della sua carriera d’attore. Ned Stark è una specie di bilancino della simpatia degli altri personaggi: se sono suoi amici/parenti ti piacciono, se sono suoi nemici ti stanno sulle palle. 10.0

stronzo.

GLI ZOMBI
All’inizio della serie ci sono degli zombi. Prima dei titoli, proprio: persone fatte a pezzi o impiccate che tornano dal mondo dei morti e uccidono un paio di cavalieri casuali. Poi l’azione si sposta su dei drammoni familiari medievali che non prevedono la presenza di zombi e vanno avanti così -sostanzialmente- per tutta la serie. Viene da dire grazie: non c’entrano ma ce li avete infilati comunque per farci stare bene. 9.1

sodi.

CONAN
Tra le altre cose, il Conan di Nispel interpreta il capo di una tribù di selvaggi che stanno marciando a caso per una terra di cui l’unica cosa che ho capito è che si trova a un braccio di mare di distanza rispetto al regno in cui si svolgono tutte le altre trame. Si stuprano/uccidono/mutilano a vicenda su base quotidiana e scelgono il proprio re su base meritocratica (vale a dire che Jason Momoa è l’assassino/stupratore più capace e produttivo della tribù). La sua parte prevede di dire aforismi tipo “il figlio del dragone cavalcherà queste terre” in una lingua inventata e sorridere a mezza bocca mentre tira i pettorali e fissa il vuoto. N.G.

sodi.

L’UOMO
L’uomo è praticamente ovunque. Game of Thrones è uno di quegli intrecci in cui anche il peggior pezzo di merda è un guerriero imbattibile e pieno di onore sul campo di battaglia, poi magari si scopa sua sorella (spoiler: in questa serie qualcuno si scopa sua sorella). I personaggi di contorno sono papponi arcigni che manovrano da dietro e insegnanti di scherma saggissimi con l’accento uguale ai russi di Snatch. 7.4

LA DONNA
La donna in Game of Thrones è più uomo dell’uomo. Lo stereotipo a cui si affida è quello della madre coraggio, anche lei invischiata nelle trame di palazzo, anche lei impegnata nella ricerca di un bene migliore. La donna più donna di GoT è la moglie di Conan: viene venduta al re dei selvaggi dal fratello, prende lezioni di sesso da una prostituta e nel giro di quattro puntate diventa il personaggio più radicalmente tough dell’intera serie. Si chiama Emilia Clarke, è praticamente all’esordio ma è facile profetizzare sarà uno dei nomi più caldi dei prossimi anni. Tutte le altre sono ben noti arnesi delle serie TV (tipo la regina è la Sarah Connor di Sarah Connor Chronicles) o ragazzine squisite o prostitute con l’aria di quelle che hanno in mano il segreto dell’universo. 8.7

sodo.

PETER DINKLAGE
Questa ve l’aspettavate, ma vi assicuro che è OLTRE. Il suo personaggio è un meta-nano medievale: beve e copula più di tutti gli altri, non si fa mettere i piedi in testa da nessuno e parla solo del fatto di essere un nano che beve e copula. Però non è un nano attivo e cazzuto tipo Gimli nel Signore degli anelli, è proprio -ehm- un nano e basta. Pavido, elegante, supersimpa, lingua molesta, chiome fluenti. 10.0 magna cum laude.

Il resto, fossimo in un mondo perfetto, potreste anche tralasciarlo; essendo il mondo che è, va senz’altro registrato che GoT è figa sotto ogni punto di vista e da qualsiasi parte la si voglia guardare e in ogni singola sottotrama in campo (ad oggi ce n’è qualcuna MOLTO gratuita, ma immaginiamo sarà l’ossatura di quel che succederà in futuro). Cofanetto-quote:

Tipo Il signore degli anelli, però qui succede roba.
Wim Anselmo Diesel, i400calci.com

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

44 Commenti

  1. Jane Plissken

    E un futuro da bastardo doc a Nikolaj Coster-Waldau (alias Jaime) non lo profetizzi?

    Comunque, grazie Wim!

    E’ da quando è uscito GoT che spero che i 400 calci ne parlino.

    SPOILER – SPOILER – SPOILER

    Al momento dell’esecuzione, una lacrimuccia l’hai versata?

  2. elblanco

    quindi nelle prossime stagioni, zombies? giusto? non è che poi non se ne parla più?

  3. @jane – piano coi spoiler, dai. comunque sì, durante l’esecuzione di uno dei personaggi ho versato una lacrimuccia. anzi, durante l’esecuzione di due personaggi.

  4. pigliapost

    Nessuno spoiler, ma avendo letto tutti i libri (e consiglio a tutti di farlo) vi assicuro che non esistono pezzi di trama gratuita.

    Gli “zombi” sono molto più che zombi, e tornano sì… :)

  5. Cla

    wow, di tutti gli altri miliardi di fan dei libri sono il primo a fare il saputello.

    gli zombie sono il cuore della main quest della saga (figo eh ?) e sono veramente, veramente, veramente stronzi, altro che Bub.
    Ma mai quanto Martin.

  6. Cla

    eh no, niente… questi fan di Martin so peggio dei nani moretti… :)

  7. GOT è LA serie. Meravigliosissima figata e girata come Dio comanda. rara volta in cui il cinema dovrebbe imparare dalla tele(questa eh non la nostra merdosa programmazione di fiction)

  8. Clark Kentucky Fried Chicken

    verso la puntata 7 o 8 aspettavo il lunedi refreshando come un forsennato la pagina dei sub per vedere se li avevano messi, sta serie ti prende davvero tanto: recitata e girata da dio, musiche incredibili, violenta quanto basta e poi c’è Peter che qui davvero mette in ombra TUTTI gli altri personaggi, l’HBO proprio non sbaglia un colpo (imho).

    una grande serie per una splendida saga.

    Winter is coming.

  9. KNavis

    Io spero solo che quel budell-1 di Martin, vedendo che gli stanno girando la serie, ed anche bene, la smetta di spararsi gli extra-large di McDonald’s e di bersi la birra a botti dopo averci piantato una enorme graffetta a mò di maniglia, nonché di scrivere libelli fantascientifici col solo scopo di tirare su il soldo per tornare da Mac a strinarsi il fegato, e provveda a terminare sta f..g saga, che sta ancora lì a metà, con gente che tira su eserciti immani con tette e/o mostri al vento (la gente, non gli eserciti), gente che fa cartavince cartaperde con interi regni e sfoggia sorellastre fighe che dagli e dagli la doneranno, gente che si infighisce, gente che si sfighisce ma dopo ricche lesbicate, patate allo stato brado e nerchiuti pronti alla rivalsa…. e grossi cosi morti che urlano nei sotterranei… e limortangoliéri (Biascica docet)!!!… C’è da dire che tutta la prima stagione di GoT è appena appena un pezzettino di libro… ma se quel panzone non si rimette sul pezzo rischiamo di trovarci con la fine scritta da un figlio-nipote-frato-cugino o peggio ancora… gireranno la puntata dell’attentato!!! =__=°

  10. Cla

    I pantaloni da pescatore di Ottaviano Blitch.

  11. SEAN BEAN, cioè ripeto SEAN BEAN, per lui ho visto cose come il remake di The Hitcher (brrrrr), Games of Thrones è nella lista probabilmente me lo sparerò una settimana a Natale.
    Tral’altro a quanto pare dovrebbe essere il protagonista del secondo film di Silent Hill (lacrimoni\commozione).

  12. Ed Stark è stato il motivo per il quale ho continuato a vedere la serie anche in quel lungo periodo in cui la guardi e ti chiedi: “Ma che cazzo mi sto sorbendo? Dinasty in chiave Dungeons & Dragons?”.

    Devo dire che è stato un bene perchè quando cominciano a succedere cose (e mi dicono che ne succederanno parecchie) sei un po’ ripagato delle due palle che ti fanno con gli intrighi a corte per settimane.

    … Meanwhile: http://tinyurl.com/4xbyyzq

  13. Schiaffi

    Che serie della madonna, era proprio l’ora del’adeguato tributo dei 400.
    Anni luce da quella pochezza di spartacus.

  14. Jonnada

    Epocale. LA serie. Zombi, cripto-vichinghi duri e puri contro la decadenza delle casate della capitale, barbari berberi, i guardiani della notte, permanenti e continuativi insulti alla moralità cristiana. Da quel che succede nel libro (iniziato dopo la serie…avevo sempre odiato il fantasy) la seconda stagione è anche meglio.
    Non si può snobbare sta serie. Poi, icone a parte, sarà per la base libresca…ma la trama per quanto un po’ alla dinasty per via degli intrecci famigliari è equilibratissima, incastrata a meraviglia. Dopo averla finita infilavo la frase “Winter is coming” anche nella lista della spesa.

    Però, ho letto un accenno, nonostante non mi dispiaccia affatto visivamente e sotto il profilo del divertimento, vogliamo dirlo che ultimamente negli usa lo mungono un po’ troppo l’espediente “tette a caso” per tenere alta l’attenzione? Per carità, avercene, ma quando esagerano fa un po’ presa in giro.

  15. crononauta

    Serie bomba, per quanto di solito non possa sopportare film in costume.
    Tanto per rimanere in tema di cavalieri,ma è vero che il nuovo film di Batman in Italia sarà intitolato Il cavaliere oscuro:il ritorno ? non ci credo

  16. abraxas capitan Perù

    ero già convinto a “gianfagiolo” se poi mi si garantisce una presenza mammellare ben sostenuta, allora è presa.

  17. KNavis

    @Jonnada ma anche @abraxas, beh in Galactica ogni 33 minuti arrivavano i Cylon. In GoT ogni 33 minuti scatta una pecora. Direi che ci si può abituare.

  18. WarioBrega

    Serie secondo me STUPENDA come buona parte dei prodotti HBO (OZ anyone?), ma non credo che ora come ora possa essere paragonata a mostri sacri del calibro di BSG perche’ siamo ancora alla prima stagione, fra un po’ se ne potra’ riparlare.
    Complimenti er la rece, la aspettavo con Anzio da tempo sopratutto quella piu’ che centrata di The Walking Dead. *_*
    P.S.: Winter is coming: http://www.emozionecalcio.it/Persone/Aron-Mohamed-Winter/AronMohamedWinter.jpg

  19. jonnada

    @KNavis: Pecore Vs Cylone mille a zero. Ci si abitua lisci.

  20. jonnada

    Ma a proposito di serie spettacolari, i 400 claci se l’è mai cagata Sons of Anarchy? Non vorrei mai diventasse un sito di serie tv ma quella in particolare mi pare parecchio a tema.

  21. beh sì in sons of anarchy c’è lo zio, è 400calci-approved.

  22. ma quando vi riferite a BSG spero vi riferiate a quella vecchia, vero?
    Non alla telenovela nello spazio di recente fattura.

  23. Clark Kentucky Fried Chicken

    @ chi ha visto la serie o letto i libri

    http://www.youtube.com/watch?v=suH1ff4jPTw

    lollini.

  24. KNavis

    @Jonnada, anche se pure in BSG (quella recente telenovela, si si) ci sono state pecore ma solo virtuali (n.6), interrotte (n.8) o narrate (n.6 bis)… e sta cosa mi ha molto ferito. Invece..tè tè…in GoT, appena appena non stai tramando o spadando qualcuno, TRA!!!, subito ti mettono alla pecora!!! Anzi a volte pure mentre trami e sei biondo!! Una serie seria! E comunque a BSG io ci voglio bene e ho pianto a morte su quasi tutte le puntate. Ok ok!!! Sono off-topic, non mi mettete alla pecora ché lo so e la smetto, dai….

  25. KNavis

    @Clark KFC, bellissimo!!

  26. Anch’io ho bruciato la stagione in un paio di giorni qualche mese fa e concordo praticamente su tutto. Ferragosto però l’ho trascorso con Californication.

  27. Lo dicevo io: a qualcuno piace Gianfagiolo !
    E infatti non viene messa in luce l’unica cosa che balza agli occhi. La ciccia. Gianfagiolo infatti si è convinto che diventare come Steven Seagal in BTRH lo avrebbe reso immortale. Pare che lo abbia convinto proprio Peter Dinklage.

    Gianfagiolo- Ciao, volevi parlarmi ?
    Peter Dinklage- Sì, vorrei tornare sull’argomento “diventare famosi”.
    G – Ecco, infatti, spiegami come si fa.
    PD – Beh, devi mangiare tanto. Tanti panini, soprattutto. Mangia poca verdura e tanta pasta, pane, e salumi. Almeno 3 volte al giorno.
    (Gianfagiolo annuisce. E ascolta con vivo interesse i consigli del nano)
    PD – Se la tua faccia raddoppierà di dimensioni e la tua panza non starà più nello schermo, allora diventerai famoso come Steven Seagal.
    G- Grazie Peter ! Ora mi metto subito all’opera.
    PD- E mi raccomando, non lo dire a nessuno !
    G- Ma certo! Sono fortunato ad avere un amico come te.
    PD- Ma infatti, e lo pensa anche tua mog… ehm, la tua agente.

    Ecco. Questo nel caso qualcuno si fosse chiesto come mai la faccia di Gianfagiolo si è gonfiata fino al triplo delle dimensioni normali (cioè come appare negli altri film).

  28. @wario: anch’io da profano di GoT ho pensato al volo al buon vecchio Aron :)

  29. Jane Plissken

    @ Jonnada

    Concordo, quella è LA SERIE.

    @ Clark Kentucky Fried Chicken

    Grazie, ho riso dieci miniuti.

    @ Solocomun Kane

    Ed è Ed, ma non di solo Ed vive GoT.

  30. Past & Fasul

    io sto alla quarta…

    per ora tante troppe ciance e blaterate varie mentre le mazzate latitano paurosamente …ma la messa in scena è veramente ottima e bean si conferma uno degli attori più sottovalutati degli ultimi tempi…spero di non dover arrivare all’ultima puntata per vedere qualcosa di decente,come per spartacus…

  31. Iniziata il 16 finita il 18 agosto! Una serie per ora perfetta!
    CBCR per Arya Stark!!!! (cresci bene che ripasso)

  32. Ingmar Lannister Van Peebles

    Niente da aggiungere. Capolavoro. Winter is coming. Eccettera. Eccettera. Eccettera.

  33. Ingmar Lannister Van Peebles

    Ah, sì, riesce a far fare bella figura perfino al conan di Nispel… (non mi odierete, no?)

  34. Phoenix

    Tutti attori bravissimi in questa serie. Sean Bean è un grande.

  35. Ankel

    FINITA!
    Grazie della dritta!
    Serie magnifica..

  36. BruceCampbell

    come lo vedi quanto a SFIGO aver guardato, dal 12 al 18 agosto, 73 episodi di Alias? sono 3285 minuti, 54,8 ore… forse la mia ragazza ti batte… e comunque credo che ora stia guardando Alias, quindi potrebbe essere arrivata a 75 o 76 episodi…

  37. C’è una pecca però: poca azione, quasi niente. A me un po’ fa male, non so voi.

    Si spera che la seconda serie abbia più budget per proporre azione succosa.

  38. Jonnada

    @hendrall: è vero ma in una intervista agli autori ho letto che è stata spstanzialmente una questione di budget. Si è visto tantissimo in occasione della grande battaglia verso la fine, che ci fanno vivere con Tyrion che rimane stordito all’inizio e si sveglia alla fine (gran bocca asciutta in quella occasione…).
    Pare che si siano posti il problema per la prossima stagione, anche per avere più meta-lupi.

  39. @hendrall – quel che dici è verissimo, purtroppo è brutto da scrivere così perchè tutto sommato è già di per sè uno spoiler, però sì, è un po’ un punto debole.

  40. hanno imparato dal passato…con Roma si erano spesi tutto già dalla prima stagione e sono stati costretti a fermarsi alla seconda proprio per ragioni di budget, avendo speso già tutto lo spendibile…

  41. SirMastrota

    primo post in questo forum e voglio subito lanciare un’atomica nello stagno: Rory McCann, prima di fare il Mastino (la “carismatica” guardia personale di Joffrey) è stato Micheal “chiamato” Armstrong in Hot Fuzz! il mio livello di stima per quell’uomo è appena salito fino al cielo.

2 Trackbacks

  • Scritto da Road to Triplete « I 400 calci il 16/01/2012 alle 16:11

    […] affacciatevi dalla finestra e fate sapere al mondo che PETER DINKLAGE ha vinto un Golden Globe per Games Of Thrones, facendo doppietta con l’emmy di settembre, e sostenetelo duro nella dura lotta per quei […]

  • Scritto da Dicevamo? « I 400 calci il 02/06/2012 alle 21:04

    […] ai vostri figli, e dite loro: «QUESTA È LA FOTO DI PETER DINKLAGE CHE VINCE L’EMMY PER GAME OF THRONES, EDDAI CAZZO, […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *