Crea sito

Pizze ai aeri plani: il trailer di The Avengers

Ecco una cosa che ultimamente a Hollywood non è per nulla di casa: un film sui supereroi!

*insert stupore here*

Sopra: Robert Downey Jr. nano.

Ma sarcasmo a parte. Ieri c’è stato il SuperBowl, quell’evento molto americano in cui tra l’altro ci sono dei tizi con le spalle grosse grosse che inseguono una palla ovale. Durante il SuperBowl, come al solito, c’è stato spazio per molta altra roba fintacollaterale ma in realtà di primaria importanza: tradotto, si è smarmellato con la promozione dei Grandi Eventi Del Cinema Mondiale Dell’Anno, più altri spettacoli circensi di varia natura.

C’era Madonna con la sua cover di Katy Perry, un cane obeso e una Volkswagen che poi a caso arriva pure Darth Vader tanto per non farci mancare nulla, l’ennesima roba sui Transformers, quella bella paciarotta contadinotta di Jennifer Lawrence nel clone americano di Battle Royale. Sorvolo su Rihanna vs. Liam Neeson vs. Gli Alieni perché merita eventualmente un post a parte, sorvolo su Sacha Baron Cohen, sorvolo su molto, insomma, perché tanto ci stiamo girando intorno ma c’è un’unica cosa che davvero ci interessa, oggi.

UN MINUTO DI AVENGERS.

Sì, con il caps. Non ci credete? Cani. OK, ecco:

Ciao, addio, fine del cinema, no?

No?

Cosa dici, tu, che stai seduto là in fondo e dai fuoco alle cicche alla fragola appiccicate sotto il banco invece che stare attento? Che è sempre la solita roba? Che non c’è nulla di interessante nell’ennesima favoletta sugli idioti in calzamaglia? Cancellati dalla faccia quel ghigno sarcastico da saputello del cazzo che ti ritrovi, sai?, perché

a) innanzitutto: il Capo mi ha detto di scrivere Viva Hulk. Questo non ti basta? E allora

b) ti rendi conto che siamo di fronte all’Evento dell’Anno nella categoria “America Fuck Yeah”? Che Robert Downey Jr. ha messo incinta la tua fidanzata, tua madre, il tuo pesce rosso e pure il tuo stesso utero anche se non ce l’hai, e tutto ciò solo grazie al sapiente uso della sua permanente fintascarmigliata? Che c’è gente vestita di metallo che vola tra i palazzi e spacca le cose e spara dalle mani? Che ci sono più esplosioni in questo minutino del cazzo che in tutta quella che è la tua pallida squallida vita? Che ScarJo ha i capelli rossi, fa una tizia che si chiamaNatasha Romanoff ed è vestita di pelle da capo a piedi? Che Chris & Chris dureranno per questo e al massimo un altro paio di film, ma cazzo se ci crediamo per i prossimi due/tre anni?

Sopra: pizze in borghese, ma pur sempre gran pizze.

E ancora, che Tom Hiddleston è viscidissimo e spacca? Che da qualche parte c’è pure Jeremy Renner anche se nessuno se ne ricorda mai? Insomma, che se Joss Whedon riesce davvero a cagare fuori due ore e mezza di one liner, cattivoni laidi, esplosioni, gente vestita di metallo che vola tra i palazzi, latex, congegni Fine-di-Mondo assolutamente pretestuosi ma pericolosissimi, Samuel L. Jackson con una benda sull’occhio, se ci riesce davvero, dicevamo, il cinema d’azione e di supereroi finisce all’istante, con buona pace del campo da baseball di Nolan e di EMMA STONE in The Amazing Spider-Man?

Ecco. Tornando sulla terra, a me resta il dubbio che il regista di Buffy (ti amo comunque, Joss Whedon) possa fare una certa fatica a far convivere personalità ingombranti come RDJr. e Mark Ruffalo – che non voglio pensare cos’abbia strappato su quel contratto prima di accettare di farsi coinvolgere: «Ehi, io faccio i film intelligenti con le lesbiche, cacciate li sordi e fateme parla’ molto e dire le cose fiche» – dando a ciascuno il giusto peso e il giusto spazio su schermo senza che si pestino tutti i piedi. Ma d’altra parte il film se l’è scritto lui, e lui è bravo. E visti i risultati un po’ così degli ultimi film Marvel che sono usciti, checché ne dicano le critiche entusiaste, io dubito che Whedon, Marvel e Disney si possano permettere di sgarrare, perché a questo punto, Uomo Ragno a parte, è Avengers o morte, un po’ per tutti.

Ma poi chissenefotte delle considerazioni critiche.

Qui c’è Hulk che tira le pizze agli arei plani e li fa esplodere.

«We have an army».
«We have an Hulk».

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

84 Commenti

  1. umbem

    @ abraxas: hai visto hugo cabret? ti è piaciuto?

  2. Schiaffi

    Se vabbè, sospensione dell’incredulità per un blockbuster del 2012 dove la gente ha i costumi di cartone. Vabè, allora perchè non vi vedete pure i Power Rangers e ci credete una cifra visto che siamo sugli stessi livelli?
    Stessa recitazione, stesse tutine, stessi pupazzi, pero’ questi qua so’ tosti e so’ VVeri soltanto perchè anzichè essere gratis la domenica mattina, devi sborsare 14 euro per il 3D.
    Vabbè và, come al solito basta servire la merda sul vassoio buono che tutti ci si abbuffa allegramente peggio di Gianni Morandi.

  3. abraxas placcato oro 18k

    @umbem
    no, il gelo siberiano mi sconsiglia di uscire e a quanto pare, una volta morto bin laden, il nuovo nemico dell’america è lo streaming; quindi non riesco a vedere niente di nuovo.

    “ah lucas, ma ndo vivi? lo sanno tutti che nello spazio nun se ponno senti’ li rumori m’o spieghi da dove escono li soni dei laser? E l’esplosione della morte nera? mamma mia che cazzaro aho’…”

  4. Kurosawa, Puppami La Fawa

    In poche parole, il limite principale dei Marvel Movies può esser riassunto in un unica parola :
    DISNEY
    Con tutte la pochezza cartoonesca che essa comporta.

  5. Gianni Morandi

    Smettetela di prendermi in giro.

  6. @ giopep
    “La battuta” dev’essermi sfuggita, perché IMHO:

    – Io ho un esercito…
    – Noi abbiamo Hulk!

    …in un film del genere funziona già abbastanza.

    Però sono curioso di capire la sfumatura mancante.
    ;-)

  7. BellaZio

    Lasciate in pace il presidente Gianni. A casa mia è un eroe nazionale. O quantomeno locale. Per il resto uccidetevi pure…

  8. Quando a Ferragosto vado a pranzo dai parenti che stanno nel paese natale di Gianni Morandi, facciamo sempre la gita alla sua villa, sperando di interecettare carretti carichi di feci che risalgono il versante della collina. #truestory

  9. BellaZio

    Monghidoro?
    Rispetto per Gianni!!!!!

  10. Monghidoro, indeed.

  11. Giowgio

    @Schiaffi sospensione dell’incredulità vs. realismo, non devono per forza coesistere.

    E poi a me i power rangers piacciono.

    Ma forse tu parli non da fanboy Marvel, ma da spettatore medio di cultura media che non può assolutamente vedere quell’ammasso di finocchi in tutine multicolore? Perchè così, SOLO così forse potrei seguire il tuo ragionamento.

  12. @Mammi: per come la vedo io, l’articolo (che c’è, eh, si sente chiaro) è ironico perché di fondo tratta Hulk come un arma, un oggetto, una roba neutra, non come un membro della squadra. “Io ho un esercito” “Noi c’abbiamo un hulk”. A maggior ragione, poi, se conti che Hulk non è solo un nome di “persona”, sta anche a indicare un energumeno, diciamo.

    Mi sembra pure in linea, volendo, col fatto che alla fine del precedente trailer Robertino pigliava per il culo Ruffalo. :)

    (hahahahhahahaha, comunque è fantastico, rendiamoci conto di su che cosa stiamo discutendo :D)

  13. BellaZio

    L’articolo c’è tutto. E ci deve essere! Concordo con giopep.

  14. Bella Zio!

  15. Schiaffi

    @Giowgio
    L’effetto Gianni Scat Morandi è peso vedo eh, sospensione dell’incredulità non vuol dire farmi andare bene i costumi del Cyberdog e la cgi posticcia.
    Nonostante abbia giocato parecchio a Resident Evil ho l’onestà e quelle poche capacità mentali che mi rimangono per ammettere che i film tratti sono delle merde. Stessa cosa per Mortal Kombat annhihilation, Street Fighter, Tekken, Double Dragon…tutti film del cazzo presi da grandi videogiochi.
    La classica mossa Gianni Morandi: ti danno un pacchetto incartato con la carta simpatica di Lupo Alberto che ti fa pigliare bene, e dentro ci trovi lo stronzo fumante (nota: temo accadrà la stessa cosa pure per il nuovo Batman).
    Non è questione di realismo, senno’ non mi guarderei minchiate come Priest, è che non mi faccio vendere gli stronzi da Gianni solo perchè fanno un film dove ci sta uno con lo stesso nome, vestito simile a quel tizio dei cartoni di 15 anni fa che mi piaceva, quindi mo scatta l’effetto nostalgia-finalmenteLiveAction-merdaSugliOcchi.
    The Johnny “Scat” Morandi effect

  16. Giowgio

    @Schiaffi See your point. Boh, che te devo di’, mi presto volentieri a questa commercialata :)

  17. @Schiaffi: la tua teoria ha senso, però non spiega perché chi con questi personaggi non ha legami di alcun tipo (= mai letto fumetti Marvel, mai appassionato all’universo) possa comunque trovare divertente ‘sta roba. Ma al di là di CGI o non CGI (sono d’accordo con quello che dici su Resident Evil e sul Migliore degli Anderson, in una certa misura): è che proprio visto così sembra una baracconata spaccona, e mi immagino due ore di FUN FUN FUN.
    Sarà una merda? Probabile, chissà, vedremo, per ora abbiamo tre foto in croce e un minuto di teaser. Ma fare l’equazione “ti piace questa robaccia = è solo perché sei un fanboy e ti esalti se vedi il marchio Marvel appicciato sopra” è semplicistico.

  18. BellaZio

    Tecnicamente il vero fan boy dei fumetti troverebbe da ridire su ogni inquadratura del film probabilmente. A me sta roba non è che attiri pero una chance gliela darò senza pensare alla qualità della cgi. Dei vari Marvel, considerato che non ho mai letto un fumetto, ho trovato gradevole solo thor tra i più recenti.
    Lasciate in pace Gianni.

  19. Ok, risentito a volume adeguato: “we have a hulk”.
    ;-)

    (temo che non riusciranno a tradurlo…)

  20. dieafrikaners

    si lo so lhanno già scritto di sicuro sopra ma il citazionismo è sbaglioato e attenti che vi rimando a cantare le canzoncine in rima su halloween e rimparare il genitivo sassone: è a Hulk e non an Hulk che cè la H che da noiè mutina e da loro no.
    maledetti albionici.

    tanto per quanto ne direte un film sugli avengers deve avere ben altra patina di magnificenza. tipo michael bay senza il cervello ,alto di michael bay.

    genitivi a tutti.

  21. dieafrikaners

    non è questione di volumi ragazzi, è questione di regole grammaticali.
    (maiala che scasacazzi lanciatemi contro un d12 di caccole…”

  22. dieafrikaners

    oh ragazzi ma che state a dì: terze persone cose. cè la H e la H è una conosonante di nella forma che enlla sostanza. basta così? dai eh!

  23. BellaZio

    @dieafrikaners
    la questione era se ci fosse o meno l’articolo. Ovvio che l’articolo è il semplice “a”, si sente chiaro e tondo. La citazione vabbè… presi dall’eccitazione del momento si saranno sbagliati.

  24. Niente, volevo correggere quel typo ma vedo che continua ad attirare commenti e clic e tra un po’ questo diventa il mio pezzo più commentato sui Calci, quindi rimane lì dov’è.

  25. Schiaffi

    @Stanlio
    Mah, non è che negli ultimi 3 marvel ci sia stata tutta sta FUN FUN FUN, al max un po’ di funnina in thor, ma gli altri 2 noia mostruosI.
    Il problema è che la marvel fa solo film per dementi (se li apprezzate pure voi ok, siete le illustri eccezioni, ma il target è quello, poche ciance) e non si puo’ negare, non è questione di gusti, è questione di onestà.
    Sono poveri scarseggiano in tutto, recitazione, azione, FX, tutto, non ci sta un cazzo, non ci credono, non è catalogabile nemmeno per i bambini.
    I TURTLES ERANO AVANTI ANNI LUCE, l’ho rivisto, è una porcata si, ma onesta, ONESTA. Ghostbusters una mega puttanata divertente, piacevano e piacciono ancora, erano e rimangono onesti Cristo.
    Sta merda invece mi da proprio idea di roba cagata fuori così a caso con tanto di “to’, è 30 anni che lo aspettavate, mo’ eccovelo e fatevelo piacere per forza, mongoloidi”. Persino l’ultimo X-Men che è una nerdata unica con il razzismo, la scuola (???????) e quel cazzo di aeroplanino, è comunque dignitoso.
    Sta merda invece equivale a una recita scolastica con le spade di cartone e protagonisti i 4 fessi leccaculi.
    Peccato che questa costi 400 milioni e fotta molta piu’ gente che una manciata di genitori presi bene. Almeno in quel caso non si paga.

  26. Colonnello Mustard

    respect schiaffi
    sei preso malissimo ma se mi dici Teenage Mutant Ninja Turtles e ghostbusters io mi inchino.

    @stanlio
    questa cosa dell’errore va verificata in fase marketing, tipo specchietto per le allodole nerd

  27. @Schiaffi: dici cose interessanti e vorrei risponderti approfonditamente, ma per ora seguo il Colonnello per via dei Ghostbusters e sorrido. Domani ti rispondo con più calma.

    @Colonnello: stiamo sperimentando nuove tecniche di diffusione per arrivare a un pubblico sempre più ampio e allargare il nostro target. Il prossimo passo è portare sui Calci gli studenti di Lettere della Statale cominciando ogni pezzo con: «David Foster Wallace merda».

  28. @ Schiaffi.
    Guarda, sulla CGI che poi migliora poco hai abbastanza ragione su molta casistica passata (Green lantern date citato ad esempio) ma non sempre.
    Sul come sarà il film non lo possiamo sapere, regia brutta e estetica loffi come Fantastici 4 i comicmovies non ne tirano fuori da un bel po’ (anche Green Lantern -inaspettatamente per me in primis- gli caca in testa) quindi non credo che ci sia questo rischio.

    Però tu (alla faccia del tuo “i film di supereroi mi piacciono molto) non hai fatto che sparare a zero su ogni comic-movie da tempo a questa parte, la maggior parte delle volte cavalcando il cavallo di battaglia “aaah che palle sti cistumi ridicoli co sti tizi che fanno a botte in scene d’azione coreografate male e poi si capisce che è tutto finto”.
    Che per me sono critiche che non sussistono perchè 1) non sono film d’azione 2) sono frutto di un buon lavoro di adattamento del fumetto 3) se parti prevenuto che ci stanno dei cretini in costume non credo che ci sarà mai storia che tenga.
    Te l’ho detto già circa 666 volte, a me va anche bene però poi non fare “no ma poi a me i film di supereroi in linea di massima piacciono” che hai dato dello sfigato segaiolo a chiunque difendesse capitan america :)

  29. @ umbem
    Grazie.
    Nino Castelnuovo e le Girelle sono nel mio DNA di over trentenne, mi vengono facili :)

  30. dieafrikaners

    comunque non è solo un film sui supereroi è il film sui supereroi. cè poco da dire, per quanto non ne sia assolutamente affascinato: ci vuole l’americanata pomposa e adrenalinica, quella che diventa immediatamente stucchevole. 70 minuti di panoramica dei personaggi in situazioni smargiasse – problema – chiamata a raccolta – smargiassate verso la missione – esplosioni – titoli di coda.

    iron man 2.5: that avengers thing è stupendo.

  31. dieafrikaners centra appieno la faccenda Vendicatori.
    Un supergrippo tanto massimalista che fa sembare la Justice League un campeggio di Lupetti A.G.E.S.C.I.

  32. anonimosventrato

    vorrei vedere quanti di quelli che si lamentano di tutine attillate e corazze posticce poi nella vita di tutti i giorni non indossano jeans attillati e occhiali da vista posticci.
    sto generalizzando?si.

  33. Colonnello Mustard

    visto:
    Ignoranza che sprizza da tutti i pori!
    Gege’ Downey Jr. una spanna su tutti e Hulk subito dietro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.