Crea sito

Viva il Male viva il Diavolo! Il trailer di The Possession. Con anche una brutta notizia in fondo.

Eccezionalmente, sigla!

Ciao, sono satanico, cadaverico, necrofilo e putrefatto e vi presento un nuovo trailer di un nuovo originalissimo e imprevedibile films. È un films nel quale a occhio ci sono talmente tante cose STUPIDE che non so nemmeno da che parte cominciare.

Quindi comincio con un caveat: non sapendo neanche dell’esistenza di The Possession fino a tipo ieri non ho avuto tempo né a) di informarmi leggendo cose in giro né b) di farmi un’idea precisa sul progetto. Per cui, se poi dovesse saltare fuori che questo film è una bomba senza precedenti non prendetevela con me: scrivo sull’onda dell’ehmtusiasmo, che è quello stato d’animo che ti spinge a guardare roba come L’altra faccia del diavolo solo per leggere «death to your ancestors» nei sottotitoli. E dunque. Parliamo di:

Sopra: MANO CHE ESCE DA BOCCA.

L’immagine è piccina per non incasinare troppo la pagina, ma non dovrebbe essere difficile intuire che si tratta della locandina di una parodia di tutti i film sulle possessioni e gli esorcismi di questi ultimi an… ah no? È un film serio? Davvero? Si chiama sul serio The Possession, che a me tra l’altro fa tornare in mente questa robaccia con Gwyneth Cantantedeicolplei? Non mi sono sognato la tagline che recita «DARKNESS LIVES INSIDE»? Soprattutto, là in alto leggo male o c’è scritto proprio «BASED ON A TRUE STORY»? Srsly? No perché io ho cercato su Google, mi sono informato, e non mi risulta che mai da nessuna parte nel vasto mondo a qualcuno sia successo che gli sia uscita una mano dalla bocca. Ma comunque. Un pezzo alla volta.

Primo pezzo: il regista si chiama Ole Bornedal e ha esordito con un tv movie intitolato Masturbator.

Secondo pezzo: nel film c’è Jeffrey Dean Morgan, che tanto per non trascurare il LOAL viene presentato un po’ dovunque come «quello di Grey’s Anatomy». Molto bene, così sì che me lo vendi, un horror.

Terzo pezzo: oltre all’immancabile ex-moglie, c’è pure una protagonista, che è la solita bimba in odor di jailbait che viene posseduta dal Dimonio; in questo caso si chiama Natasha Calis e oltre all’inevitabile fattore CBCR (qui parecchio elevato) c’è da dire che in curriculum ha una serie tv che si chiama Dinosaur Train – il suo ruolo era quello di Leslie Lesothosaurus (<3). Incidentalmente, nella stessa serie compariva anche la bambina di Il prescelto, il che dà comunque da pensare – traete pure le vostre conclusioni, su Dinosaur Train e in generale sul Male insito nelle robe televisive con i bambini. Un po’ come quella storia di Tonio Cartonio morto per overdose.

«Su, su, non piangere, Tonio non è morto davvero e tornerà presto».

E la trama del film! Che va così: siccome JDM (che, per inciso, più passa il tempo più assomiglia al figlio bastardo di Robert Downey Jr. e Javier Bardem) è un padre separato ma premuroso, per far felice Jailbait le compra prima la pizza e poi una serie di ninnoli in una garage sale. Tra i ninnoli c’è anche una misteriosa scatola che… vabbe’ sentite, io mi sto addormentando, guardatevi il trailer e morta lì, mmmkay?

Sì, c’è della roba che cammina dentro la fazza della bimba. Sì, la bimba pianta un forchettone nella mano di Javier Downey Jr. Sì, ci sono candele, rabbini e Jailbait che sta in sottoveste a fianco di un distributore di benza e sputa mosche per aria. Sì, vista così sembra la summa di un miliardo di altri film del genere. Un progetto poverello nonché scritto con il pilota automatico: e infatti indovinate? Gli sceneggiatori sono quelli di Segnali dal futuro (madonnina santa scampaci da questo dolore) nonché di Boogeyman, che almeno come guilty pleasure funzionava. Incidentalmente, queste persone si chiamano Juliet Snowden e Stiles White, che rimescolati tra loro danno vita a Julia Stiles e Snow White – non so se questo può avere un qualche significato cabalistico, ma tanto pare che ormai QUALSIASI COSA possa averlo e QUALSIASI COSA possa essere una scusa per far su un film del cazzo con tre fantasmi in croce, Satanasso che possiede qualcuno, urla, grida, sguardi vitrei e fissi nel vuoto.

Intendiamoci: io non ho nulla contro The Possession in sé e per sé. Ma quando ti ritrovi davanti all’ennesima anteprima dell’ennesimo film sui soliti temi e che si regge sui soliti trucchetti del cazzo – parentesi: io giuro che vorrei conoscere il tizio che ha brevettato l’idea di “trailer con la musica che cresce cresce cresce e poi si arresta all’improvviso e c’è un secondo di silenzio in cui magari uno dei protagonisti tipo la bambina dice qualcosa di inquietante e poi la musica esplode e c’è il montaggio rapidissimo di scene terrorizzanti e poi compare il titolo del film ed è tutto buio” e riempirlo di botte oltre a rubargli tutti i papermiliardi che ha fatto vendendo il brevetto – i soliti trucchetti del cazzo, dicevo, ecco, la mia reazione è di saturazione e non di speranza, di noia e non di eccitazione, insomma una roba tipo così:

Sopra: mi riferisco al cartello.

Ciò detto, ripeto che sono pronto a rimangiarmi tutto se il film dovesse rivelarsi invece una figata.

A naso, comunque, ho ragione io.

Trivia finale: stando a IMDb, Snow White e Julia Stiles hanno in cantiere un altro film, che se Yog-Sothoth vuole è ancora in fase di scrittura e da lì non si sposterà mai (segnale di speranza: pure su IMDb Pro le notizie stanno quasi a zero). Si tratta – tenetevi – del remake di Poltergeist. A voi i commenti.

Tags: , , , , , , , , , , , ,

33 Commenti

  1. Michael Jail Black

    Poltergeist?! NOoooooooo! Voglio morireeee!
    Anche se il film fa schifo voglio una vostra recensione nella rubrica croci rovescate.

  2. Andrea

    Grande intro de Gli Atroci!

  3. Enea the doctor-X

    mi spiace, ma horror e PG13 non possono convivere!

  4. Antar

    Comunque la regazzina vicino al distributore le mosche [farfalle/pipistrelli/cavallette?] se le mangia tipo snacks. Poi le risputa con calma al sicuro della sua cameretta.
    Nel senso che magari è tutto un metaforone sulla Bulimia e i disturbi alimentari.

    …Nah, eh?

  5. Te ghe resùn Antar, se le magna, non le sputa! Sciocco io.
    Magari poi quando le risputa quelle si uniscono tipo Voltron e creano LA MANTIDE GIGANTE DI DRACULA 3D.

  6. KuroFawa

    Da quel che leggo il Film inizialmete era stato R Rated, ma quei simpaticoni della LionsGate se lo sono allegramente autocensurato per farlo rientrare nel paradiso del PG-13, Non Vedo L’Ora ….

  7. Michael Jail Black

    A un of topic non proprio tale: È uscito il primo trailer di The Apparition che è una roba di spiriti/demoni, con protagonista la topa di Twilight Ashley Greene.

  8. Neutron

    guardate che Tonio Cartonio è morto davvero d’overdose.
    Poi è scappato dall’inferno con un auto…
    mica sticazzi,è roba seria

  9. Sampoo

    Cioè in pratica l’ultima scena del trailer è un POV della nuca mentre uno si ficca le dita in gola… altro che vomito…

  10. Cioè in pratica l’ultima scena del trailer è un POV della nuca mentre uno si ficca le dita in gola…

    Il che corroborerebbe* peraltro la teoria di Antar riguardo al metaforone sui disturbi alimentari!

    *OK questa è la parola più bella che abbia scritto questa settimana.

  11. Barman&Tobin

    Quanto pessimismo! Messa così conveniva parlare di Chernobil diaries o di Paura dei Manetti bros…

    Personalmente non mi sembrava cosi malvagio visto che anche drag me to hell era pg13, questo film è prodotto da Sam Raimi e la storia della dibbuk box per quanto fittizia era intrigante… potrebbe essere anche sufficiente.

    Best dibbuk ever comunque è nell’ intro di serious man.

  12. Giorgio

    Ah rega’, ve devo dire tutto? Non croci rovesciate, stelle di David rovesciate. Come dite, “sono uguali sia dritte che a rovescio”? Sempre a lamentarsi…

  13. @Barman: i problemi, per come la vedo io, sono i seguenti:

    • “prodotto da”: se non sbaglio il Capo ne parlò da qualche parte qualche giorno fa. Potrebbe voler dire «ho fatto tutto io» come anche «sì sì mettete pure il mio nome sulla locandina basta che non scassate il cazzo».

    • Drag Me to Hell era PG13 per volontà di Raimi che (parole sue) voleva provare qualcosa di diverso e che soprattutto virò in caciaronata (è una cosa buona) tutto il film. Qui c’è una quantità di crederci che è davvero troppo alta for its own good.

    • a ogni modo io manco l’ho scritto che questo è PG13! Personalmente non credo sia quello a determinare la qualità o meno di un filmS.

    • tu non ci crederai, ma io penso che l’idea dietro Chernobyl Diaries sia mille volte più intrigante di questa, che è uber-sfruttata da chiunque (diobono, ricordo un racconto di Fredric Brown degli anni Cinquanta che si basava su questo spunto!). Cioè io Chernobyl Diaries non l’ho visto, ma se fosse anche solo la versione filmica di S.T.A.L.K.E.R. schifo non mi farebbe. Poi magari fa cacarissimo, eh. Epperò.

  14. Zambo

    Ma se è “Based on a true story” voglio sapere almeno una scena, tra tutte quelle viste nel trailer, che sia successa veramente. Ne basta una. E non JDM che va al mercatino dell’usato.

  15. Ho cercato “uomo a cui esce una mano dalla bocca” su Google e il primo risultato è questo.

    ODDIO TUTTO TORNA.

  16. Barman&Tobin

    S.T.A.L.K.E.R. è il mio videogioco preferito di sempre.
    L’esauditore di desideri come “pseudo fine” era una genialata. Solo molto tempo dopo scoprii che c’era un altro finale.

    Purtroppo a quanto pare C.D. non è un granchè…il regista o sceneggiatore, non ricordo, è quello di transphormer.

    Ti giuro, ho sperato un casino anch’io in un film di S.T.A.L.K.E.R., senza però togliere nulla a quello di Tarkovskij…visto che molto è stato ispirato da lì.
    Se tutto va bene potremo sperare nel film di Shadow of colossus.

    Peccato che sia stato contattato il regista di Chronicle.

  17. Guarda, fai te che io S.T.A.L.K.E.R. ce l’ho pure infilato nella tesi di master, quindi ecco, sì, lo amo molto. Amo di più quello di Tarkovskij ma non voglio che si finisca di nuovo in discussioni ipercinefile che poi mi insultano e il capo mi fa grattuggiare le ginocchia dall’Orco delle Segrete della Redazione.

    Però ecco. Non è che puoi buttarmi lì così una cosa come IL FILM DI COLOSSUS con questa noncuranza, PORCA TROIA. Non puoi.

  18. Barman&Tobin

    Comunque tornando in tema..
    In questa asta di ebay c’e’ “la storia vera che ha ispirato il film”
    http://bit.ly/KtgMA8

  19. Barman&Tobin

    Lasciamo stare, io ho pianto.

  20. Un film del genere lo potevano fare solo negli anni Sessanta ripieni di acidi fino al buco del culo.
    Così diventerà un CGI fest del cazzo con i flashback commoventi di lui che ama lei.
    Dio quanto sono invecchiato.

  21. Gentile @Stuntlio, grazie. Chiedevo pochi giorni fa una rece di questo film e mi hai subito accontentato. (sospiro). Speravo fosse più cool, insomma I’m sorry.
    Per sdebitarmi e farmi perdonare, allego questo brevillimo video, dedicato a Schiaffi:
    http://www.youtube.com/watch?v=LtJEO2rKBh0&feature=player_detailpage#t=28s

  22. Zambo

    A saperlo la compravo io la scatoletta. Bè se tutto va come descritto dovrebbe tornare in vendita in poco tempo!

    E tanta tristezza per il film di Shadow of the Colossus, anche se con un po’ di fortuna magari non vedrà mai la luce.

  23. userisdead

    minchia, c’è qualcuno, nell’Universo, che non sta prendendo per il culo Dracula 3D?

  24. Ryan Gossip

    ma solo a me, quando sento di queste storie horror ispirate a robe ebraiche (vedi Il Mai Nato), viene in mente Cartman che grida forte “ebrei!!” ?

  25. Naccio Jai Fox
  26. alezz

    secondo me era completamente sovrapponibile al finale anche il prete che grida IVOOOOOOOOOOOOOOOL

  27. Stanlio Kubrick

    Ragazzi io non vorrei dire ma siamo a 25 commenti e uno solo di essi contiene indignazione per il remake di Poltergeist.
    I AM DISSAPOINT.

  28. Io sono rassegnato.
    Ormai ho preso atto che il cinema ha deciso di schiattare ficcando la sua testa nel proprio culo (vedi anche il film del post in questione).

    Al massimo ci si fa una risata (isterica), tipo quella che mi ha strappato il trailer del remake di “Cane di paglia”, con gli attori figaccioni che neanche Zoolander…

  29. Dèvid Sfinter

    Beh dai la forchettata non è male.
    E’ chiaramente la citazione di “un povero ricco” con Renato Pozzetto.
    Bellissima.

    Ah per Poltergeist… Nooooooooooooo!!!
    Ma Rob Zombie???

  30. Slum King

    Film tratti da storie vere, film tratti dai vecchi film, film tratti dai telefilm, film tratti dai libri, film tratti dai fumetti, film tratti dai videogame.

    Film e basta son già passati di moda?

  31. Paletto Cromatico

    Vabbè, vado anch’io OT e segnalo questo trailer alternativo e assai godurioso di Expendables 2 http://www.youtube.com/watch?&v=W1RUH7DHFMk

  32. Phoenix

    Questi film non hanno sapore potevano fare uscire qualcsoa di più interessante dalla bocca, come un cazzo gigante o una vagina o una testa umana!

  33. Bread Beat

    beh su alien il cazzo usciva eccome e mi accontenterei.
    comunque la ragazzina che inforchetta il padre ci sta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *