Crea sito

#400tv report: Mad Max Fury Road (e… il prossimo appuntamento?)

OK, qui il gioco si fa davvero duro. Perché non abbiamo due paia di occhi, uno da tenere incollato allo schermo e l’altro per twittare. E Mad Max: Fury Road a cinque anni di distanza si riconferma come un film che vuole essere ammirato in ogni suo minuscolo particolare, come Giuseppe Conte di fronte alle sue bimbe, come un’autocertificazione che freme dalla voglia di essere esaminata dalle forze dell’ordine, come un runner BDSM che continua a runnare sotto le finestre dei vicini per farsi tirare improperi e tegamini in testa.

Però alcuni di voi sono riusciti a concentrarsi e a tirare fuori alcune verità:

In molti avete fatto vostro il grido di gloria del film, che spero vi accompagni anche nella vita (o quando venite beccati fuori casa senza una scusa plausibile)

Il bello del pubblico della #400tv è che si autoseleziona, per cui tutti più o meno sappiamo che cosa vuole dirci questo film, per esempio che:

Fra le varie altre perle ispirate alla sequenza delle Vuvalini:

E sul tragico destino che attende Corpus Colossus quando i bambini zombini gli si rivoltano contro:

E’ stata insomma una serata epica.

La 400tv finisce qui e…

Ah no? Non finisce qui?

Ma no che non finisce! Dai che vi vogliamo bene anche qui a Luogo Ver Val Verde!

Ebbene sì, siamo tornati.

COSA:

I 400 Calci recensiscono grandi classici in diretta su Twitter.

PROGRAMMA:

Giovedì 9 aprile, ore 22.30: JOHN WICK (2014, di Chad Stahelski & David Leitch)

LE REGOLE:

1) tenetevi il giovedì sera libero
2) tenete d’occhio il nostro account Twitter ufficiale: @i400calci
3) seguite l’hashtag “#400tv

Deluxe Experience: procuratevi il film sopraindicato, sincronizzate gli orologi e guardatevelo insieme a noi.

LA TRAMA:

Niente, parla di uno che gli avevano regalato un cane così aveva la scusa per uscire di casa almeno una volta al giorno, glielo fanno fuori, capite anche voi che s’incazza.

IL TRAILER:

Chi non viene è escomunicado.

Tags: , , , , , , , , ,

18 Commenti

  1. Cristoforo Nolano

    Evvai che non finisce nonostante il botto di ieri sera. OVVIAMENTE giovedì sera pronto sul divano col mio cane ad AMMIRARE Baba Yaga.

    P.S.
    ANGOLO DEL REPERIMENTO LEGALE
    Il primo John Wick NON si trova su Netflix e Prime, se avete Sky siete a posto altrimenti potreste noleggiarlo per 2,99€ su CHILI o RAKUTEN TV.

  2. RED

    L’unica cosa che mi dà un leggerissimo fastidio di questo film perfetto è la piccola perdita di significato tra:
    Witness me –> Ammirami
    Aho, poi il risultato finale non cambia, eh, me rendo conto pure io che è una roba da “puntalcazzismo” però che ci posso fare?

  3. Grazie.

  4. Il grande Miller, dato ormai per morto e compianto, sfonda le porte dell’inferno e si ripresenta in sala con un fuoco sacro negli occhi, dando una lezione memorabile di cinema a tutti su come si realizza ROBA FORTE MA PROPRIO FORTE.
    Dopo il primo inseguimento, fino alla tempesta di sabbia…
    Mi sono reso conto che ero rimasto leggermente spettinato.
    Anzi, no. Avevo i capelli tutti sparati all’indietro.

  5. Seratona ieri sera!

    Confermo la difficoltà di seguire la proiezione e contemporaneamente twitter senza mettere in pausa il film: purtroppo in un paio di occasioni ho ceduto o riavvolto, finendo verso gli sgoccioli nel #teamfuorisincrono.

    Mi stavo conservando poi una confezione di oreo gusto brownie per un’occasione speciale e quella che doveva essere l’ultima rassegna della 400tv non poteva che essere tale: l’accoppiata due dita di whisky + oreo gusto brownie è eccezionale *_*

    Adesso vedo di organizzarmi ancora meglio per il prossimo appuntamento, perché John Wick è uno dei miei film preferiti usciti dopo il 2000!

    A giovedì prossimo.
    Nathan

  6. Quando fuori a cena od un aperitivo salta (beh, saltava al momento) fuori l’argomento “costruzione di un personaggio”, di solito ammorbo tutti con una versione in breve dei due cazzotti presi all’inizio del film dal figlio del boss e dalle due telefonate fatte dal boss:
    l’ombra epica di Baba Yaga si costruisce tutta lì, senza che John Wick proferisca una parola, nemmeno quando è direttamente coinvolto in una telefonata!

    Film grandioso: non vedo l’ora per la prossima 400tv!

    Nathan

    • Rocco Alano

      Femminismo è trovare comunque un coglione che si sacrifica per te perché gliel’hai fatta annusare.

  7. The Mat(Bat)

    Sono molto, molto contento… Un po’ meno di Twitter che mi odia (no recupero account vecchio e ho fallito la creazione di due altri account).
    Fury Road è tipo lo scopo perché esiste il cinema.

    Attendo con ansia John Wick, il sacrificio del cane e la sobria costruzione del personaggio (“What he said?” “Enough.” miglior fine telefonata di sempre)

  8. Samuel paidinfuller

    Contento che #400tv goes on, ma ogni volta che rivedo fury road realizzo che è veramente uno dei pochi casi che è al tempo stesso capolavoro calcista e capolavoro eccezionale meritevole.

    Impressionante come ogni volta mi emozioni anche davanti alle scene in cui max non grugnisce, i motori non revvano e auto/carne non sfrocia.

    L’evoluzione del rapporto tra max e furiosa, l’evoluzione di nux, la mistica delle vuvalini, who killed the world, la ricerca della redemption e del better self che accomuna max, furiosa e nux al mastermind dopo aver cazzeggiato con pinguini e maialini.

    Veramente, boh

  9. Vin Diesel30€grazie

    Fury Road mi pare sia stato l’unico film ad apparire sul banner del sito dove ora campeggia il manuale del cinema di menare. Che privilegio!

  10. Spitefix

    Quindi si continua anche giovedì prossimo? Evvai!

  11. Alessandro

    Fury Road è tra i pochissimi film calciabili che non sfocia nemmeno per un istante in qualcosa di forzato, o che si sarebbe potuto fare meglio, è al tempo stesso mattanza, colossal, e quasi denuncia sociale. Poi i personaggi sono splendidi e non è da tutti i film moderni creare un nuovo hastag (Ammirami!) che per di più è drammatico e totalmente non banale. Forse l’unico film che ho visto da anni che tiene testa e anzi supera spudoratamente il proprio stesso trailer, quello cosmico con la Messa in Requiem di Verdi. Capolavoro assoluto. Lacrime ogni volta. Quanto a John Wick, col tempo si è evoluto in una cosa seria (il 3 è un cazzo di capolavoro che ci manca poco ma Assassin’s Creed spostati), ma io personalmente fin dal primo l’ho sempre amato, quando invece la gente lo vedeva solo come un videogioco arca spara-spara io ci ho visto dentro un personaggione coi controcazzissimi e i film dopo mi hanno dato ragione. Allora giovedì?

  12. Easter Leeno Banphy

    L’arma vincente di questo film è che ama ciò che fa e non ha paura di ostentarlo. A che serve spendere milioni per fare un transformer se poi col montaggio ipercinetico non capisci nemmeno com’è fatto? Fury Road le sue creature le centellina, te le fa assaporare, te le dosa lentamente (con i rallenty, se serve) e poi ti satura in un orgia di mostri stradali. Il migliore film sui motori di sempre, fatto da un amante delle auto per gli amanti delle auto. E poi c’è Tom Hardy… (ma ha ancora da farsi perdonare quella troiata di Venom).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *