Crea sito

Speciale San Valentino: “Tiptoes”. Anche i nani hanno pomiciato da piccoli.

In cui per festeggiare S.Valentino la redazione dei 400 CALCI si è chiesta: è più forte l’amore o l’orrore? E di conseguenza, invece di parlarvi di film d’orrore che ci fanno innamorare, abbiamo affrontato film d’amore che ci terrorizzano a morte. Leggete a vostro rischio e pericolo.


Perché nessuno conosce Tiptoes?
Dopotutto, oltre a essere una catastrofe assoluta (ne parliamo tra poco), è in fin dei conti anche un film di livello produttivo medio-alto, con un cast di buon nome. C’è Matthew McConaughey, c’è Kate Beckinsale, c’è Patricia Arquette. C’è Gary Oldman (ne parliamo tra poco). C’è il nostro beniamino Peter Dinklage. Eppure, cercate su internet: pochissime recensioni, sparuti commenti, zero interviste, silenzio stampa. Tiptoes sembra il fratello gobbo tenuto nascosto dalla famiglia bene: «Ma c’è qualcuno al piano di sopra?» «Nah, sarà stato il vento».
Quello che più mi meraviglia è che Tiptoes, il disaster movie delle commedie romantiche, non sia noto nemmeno a quelle categorie di cinefili che rallentano di fronte ai peggio incidenti, contano i litri di budella e sentenziano «È talmente brutto che è bello». Perché voglio dire, sinceramente: cari cultori del pessimo, quale incidente è peggiore e più morbosamente affascinante di
[pausa drammatica]
un film con GARY OLDMAN CHE FA IL NANO?
[e qui vorrei l’intero saloon che ammutolisce. Il pianista smette di suonare, il barman resta con lo strofinaccio a mezz’aria senza accorgersi che il bicchiere gli è caduto di mano. Un cavallo nitrisce in lontananza. Le puttane corrono al piano di sopra. Tutti guardano verso di me con gli occhi pallati]
Oh, adesso vi interessa?

Das is Scheiße

Sì, Tiptoes [lo voglio gridare al mondo intero!] è il film in cui GARY OLDMAN FA IL FRATELLO NANO DI MATTHEW McCONAUGHEY IL QUALE A SUA VOLTA È L’UNICO NON-NANO DI TUTTA LA FAMIGLIA. Vi racconto la trama, così sapete che non dico balle: GARY OLDMAN FA IL FRATELLO NANO DI McCONAUGHEY. McConaughey è fidanzato con Kate Beckinsale, sono belli e felici ma lui non le ha mai presentato la famiglia perché sono tutti nani (suo padre è il nano di Lynch) e lui si vergogna. Lei un giorno resta incinta, incontra per caso Gary Oldman nano, scopre la verità. Atroce dubbio: il figlio che ha in grembo verrà fuori nano? Seguono momenti dolceamari che affrontano la complessa questione con la profondità di una brochure da sala d’aspetto del dottore: «Il nanismo: conoscerlo, comprenderlo, accettarlo». Il tutto inframmezzato da siparietti comici alla Franco e Ciccio, con Peter Dinklage e Patricia Arquette che -completamente avulsi dal resto della trama- limonano, scopano e litigano: sì, l’amore tra nani e Patricia Arquette è possibile! Visualizzate l’immagine di Franco e Ciccio che limonano e scopano. Ecco, è comunque meglio di Tiptoes.

Non me la menare. Non capisco cosa vuoi.

Questo film esiste veramente. È qui, su pellicola. È il film con Gary Oldman che fa il nano.
In che senso Gary Oldman fa il nano? Ve lo spiega Kate Beckinsale, nell’unico stralcio d’intervista che sono riuscito a trovare (qui), così mettiamo le cose in chiaro:
«Stava in ginocchio. In pratica stava in ginocchio, e poi aveva una protesi su una parte della testa e del volto, e la gobba, e vari tipi di cinghie per tirargli le braccia all’indietro e farle sembrare più corte, e abiti speciali. C’erano vari trucchi: ad esempio se doveva stare seduto in poltrona, le sue vere gambe restavano dentro la poltrona, e da sopra spuntavano delle piccole gambe finte. È incredibile cosa sono riusciti a fare».
Incredibile davvero. Stava in ginocchio. Qualcuno ha detto «Il saggio Yogurt?». Esatto, l’effetto è lo stesso. L’effetto è che Gary Oldman passa il tempo a caracollare inquadrato dalla vita in su e a fingersi nano pur avendo la testa grossa e proporzionata quanto quella di un non-nano, le dita lunghe e affusolate quanto quelle di un non-nano, le dimensioni generali di un non-nano. E sapete perché? Perché è un mona che cammina in ginocchio. L’effetto è Oh, ecco McConaughey con una famiglia di nani e GARY OLDMAN IN GINOCCHIO. Perché? Perché esiste questo film?
Perché qualcuno ha pensato «Ehi, vogliamo fare un infomercial sull’accettazione del nanismo e vogliamo dimostrare che quel che conta non è l’aspetto esteriore ma il cuore. Facciamo un film dove i nani si integrano! Facciamo vedere che i nani hanno tanti problemi fisici ma possono fare tutto quello che facciamo noi, e son simpatici e spiritosi e danno party fighi e scopano un sacco! E quale modo migliore per dimostrarlo che PRENDERE UN ATTORE ALTO E TRUCCARLO DA NANO CON DEGLI EFFETTI RIDICOLI?». Ma stiamo scherzando? Avete Dinklage, non è un attore nano abbastanza bravo? Allora già che ci siete prendete Russell Crowe e tingetelo di nero e mandatelo a interpretare Martin Luther King, poi vediamo quanti minuti passano prima che Flavor Flav vi prenda a coltellate. «Dobbiamo fare un film sulla prestidigitazione e l’importanza di avere le mani, chi scegliamo come protagonista? Scegliamo il tipo senza mani de I migliori anni della nostra vita e poi gli mettiamo due protesi e le animiamo in CG, no? MI PARE LA SCELTA PIU’ OVVIA. Ah, è morto nel 2002? RIESUMIAMOLO E FACCIAMOLO RECITARE MUOVENDOGLI LE BRACCIA TIPO WEEKEND CON IL MORTO, BASTERANNO UN ROTOLO DI SPAGO, UN POLLO CON LA CARRUCOLA E UN PAIO DI PICCOLE GAMBE FINTE CHE SPUNTANO DALLA POLTRONA». Altro che Tropic Thunder. Nella corsa al «role of a lifetime» senza un briciolo di ironia né rispetto per la propria reputazione, Gary Oldman batte Kirk Lazarus 10 a 0. Davvero pensava di vincere l’Oscar così? Quale parte della frase «Film con Matthew McConaughey» non gli era chiara?
E, ciliegina sulla torta, alla fine la Beckinsale scopre di amare Gary Oldman nano e lo bacia. Bravi, cazzo, APPLAUSI: prima insistite in maniera financo eccessiva sul sesso tra nani e non-nani, come a voler ribadire che anche i nani hanno cazzi e fiche di dimensioni oneste (niente che non sapessimo già da YouPorn e dal sex tape di Verne Troyer) e poi fai il lieto fine alla Shrek con l’amore tra FALSI diversi? Oh, tranquilli, Kate Beckinsale mica si limona un vero nano… nel caso non ve ne foste accorti, quello è GORDON del Cavaliere Oscuro.

A lui vogliamo bene lo stesso

Ma lasciando da parte queste minuzie, il film è davvero un’aberrazione senza appello. Numero uno, per il suo approccio da sussidiario. Quelli di Tiptoes non sono tanto dialoghi quanto risposte a una lista di FAQ sui nani: Cara posta del cuore, i nani sono esseri umani come noi? I nani sentono dolore? È giusto amare i nani? Andare dallo psichiatra è un male? Cosa devo fare se mio figlio è nano? Posso fare sesso coi nani? Eccetera, eccetera. Peccato che nell’elenco non figurassero domande quali Cara posta del cuore, come si scrive una sceneggiatura? Come posso giustapporre scene comiche a scene tragiche mantenendo coerente il mio film senza far vomitare il cazzo ai lebbrosi? Perché io, Matthew Bright, ho scelto di fare il regista? Cosa devo fare se i produttori si sono accorti che il mio film fa schifo e hanno deciso di sforbiciarlo alla disperata nel tentativo di renderlo vagamente passabile? Cosa devo fare se non ci sono riusciti? Perché state guardando questo film?
È evidente che a un certo punto tutti si sono accorti che il treno correva verso la morte e, aspettando sol lo schianto, hanno raffazzonato alla brutt’e peggio quello che ha tutta l’aria di essere un montaggio provvisorio di un girato provvisorio basato su una sceneggiatura provvisoria. CON GARY OLDMAN CHE FA IL NANO. Ci credo che poi tutti hanno insabbiato il caso, chiudendosi nell’omertà.

Ma insomma, Luotto, non ho capito bene: mi consigli di vedere Tiptoes? No, caro lettore, evita Tiptoes. Non buttare via novanta minuti che potresti sfruttare meglio rivedendo Italia-Zambia del 1988 o cercando video di nani porno sui siti specializzati. Enjoy the fullest midget porn collection, the hottest dwarf sex action, the freakiest porn scenes – ALL these located in one single place! E buon San Valentino.

DVD-quote suggerita:
«Talmente disastroso e misconosciuto che l’unico che potrebbe tirarne fuori qualcosa di buono è Marco Paolini»
(Luotto Preminger, i400calci.com)

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

24 Commenti

  1. Il_Presidente

    pollo con la carrucola uber alles…

  2. Luotto, io credo che la ragione per cui “Tiptoes” non ha ancora assunto il suo posto alla sinistra del Padre nel grande schema del “so bad it’s horrible” sta proprio in quello che tu hai giustamente messo in evidenza nel tuo pezzo: il taglio zuccheroso/infomercial con cui “racconta” il nanismo, bilanciato solo sulla carta dai siparietti con Peter Dinklage e il troione, in realtà dilagante (e credo MOLTO poco alle mille teorie sui rimontaggi e sulle versioni alternative: Matthew Bright ne avrebbe parlato diffusamente, se il film gli fosse stato DAVVERO scippato in post-produzione, o no?).

    MA NON ERA QUESTO CHE VOLEVO DIRE.

    Quello che volevo dire: io “Tiptoes” l’ho visto SU GRANDE SCHERMO nell’Anno Domini 2004.

    All’inizio in sala eravamo una trentina di persone. Alla fine eravamo in quattro: io, due tipe dietro di me e un giapponese. Alla scena finale una delle tipe sedute dietro di me ha strillato OH C’MON, YOU GOTTA BE KIDDING ME.

    #coolstorybro, y/n ?

  3. Io mi sono documentato un altro pochinino e ho scoperto che esiste una versione originale di DUE ORE E MEZZA. E che Matthew Bright e’ stato effettivamente licenziato durante le prime fasi di post-produzione. Se non ne ha parlato credo sia semplicemente perche’ sapeva benissimo che il film faceva cagare forte anche col migliore dei montaggi possibili. Poi e’ giusto sottolineare che anche il resto della filmografia del signor Bright regala dei WTF mica da ridere, tra cui Vincent Gallo nel ruolo della strega di Hansel e Gretel, per l’occasione messicana, in Freeway 2 (si’, e’ uno spoiler del prossimo fermo-immagine del lunedi’).

  4. Ovviamente ho anche una teoria secondo la quale Matthew Bright, che non ha piu’ fatto nulla da allora, sia in realta’ sepolto nel deserto poco fuori Las Vegas insieme al regista di Non aprite quella porta 4.

  5. Jane Plissken

    Nella mia biblioteca hanno il dvd in italiano.

    “Tiptoes – Piccolo è bello”

    Incredibbile!

    ps: è etichettato come “comico”.

  6. Nanni, URGE la visione livestream di “Freeway”, la versione di Cappuccetto Rosso con reese witherspoon che fa la troia e KIEFER SUTHERLAND che fa il lupo cattivo.

    A MENO CHE non lo preferiate come prossima Memoria del Pesce Rosso, che ci sta, eh.

  7. V come Vinx

    pollo con la carrucola rulez

  8. Luotto Preminger

    La cosa più bella dell’aneddoto di Dolores è il giapponese. Perché era lì? Visto l’andazzo, forse non era nemmeno un vero giapponese, ma Marlon Brando truccato da orientale come ne La casa da tè alla luna d’agosto

  9. Jean Pieri

    chiudere coi nani (veri o finti che siano) è il degno finale di questo fantastico speciale di S.Valentino: grazie a tutti!

    e comunque Matthew McConaghi ha le braccia nane. ciò è indiscutibile.

  10. Ingmar Van Peebles

    Avevo letto male il commento sul giapponese. Questa è stata la mia interpretazione a proposito*:

    http://www.flickr.com/photos/8069053@N08/2204799669/
    **

    * è richiesta la comprensione della lingua spagnola
    ** Per chi fosse interessato questo network sensazionalista (cronica TV) esiste veramente: 24 ore di WTF e LOL

    Fine dell’off-topic. Scusatemi. Ma alla fine, lei molla il tipo per andarsene con il fratello (nano)? quella è discriminazione.

  11. @Luotto: non lo so, è passato un sacco di tempo, ma ogni volta che vado al cinema a vedere un brutto film c’è sempre una bella percentuale di AZN in sala. Anche in Italia. HO DETTO CHE NON LO SO OK.

  12. @dolly: entrambi i Freeway vanno visti e consigliati (piu’ per scherzo che per altro). Ti dico solo che il secondo si apre con JOHN LANDIS che fa il giudice. In settimana mi guardo anche Ted Bundy cosi’ chiudo la filmografia Matthew Bright.

    @jean pieri: per circa 8 minuti ho pensato di chiudere tutto il sito con Tiptoes… poi mi sono detto “vaffanculo, se Gary Oldman fa il nano io non chiudo finche’ non attaccano braccia e gambe finte a Peter Dinklage per fargli fare la biografia di, che so, Robert Mitchum”

  13. Clint Morningwood

    Aiuto, mi sono dimenticato che oggi era San Valentino (lo so, avrei dovuto farvi visita prima) e se torno da lavoro a mani vuote, niente sesso fino alla cresima del bimbo. Mio bimbo ha un mese. E non è battezzato. Tra queste sperle di film a cui avete reso omaggio, quale mi consigliate e soprattutto, lo trovo da ASDA? Grazie prego.

  14. Cicciolina Wertmuller

    @Ingmar: mollare il Matt McConaughey è sempre un atto meritorio.

  15. Clint, dipende da che gusti ha tua moglie, ma se devi portarle a casa un films romantico col lieto fine Dolores consiglia IL MENO PEGGIO:

    – “Imagine Me & You”
    http://www.imdb.com/title/tt0421994/

    – “Down With Love – Abbasso l’amore”
    http://www.imdb.com/title/tt0309530/

    – non lo so.

    Ho detto IL MENO PEGGIO e nessuno rompa i coglioni. Ecco.

  16. @clint: Point Break

  17. Vabbé, cazzo, allora ditelo.

  18. Clint Morningwood

    Nanni, tu ci sai, poche storie. Dolores, provo a setacciare l’ASDA on the way back, di “Down With Love” ci ha già dato anni fa, ma “Imagine Me & You” le manca. Ad ogni modo, many thanks, dal sottoscritto e dalle sue parti basse.

  19. Jo

    @Nanni: il fatto che tu non abbia consigliato i Mercenari mi lascia vivamente perplesso… ondepercui @clint: I Mercenari, vai sicuro.

    ..cioè, ormai ti ha sgamato che ti sei dimenticato di S. Valentino, quindi almeno ti guardi un gran film..

  20. Clint Morningwood

    Eh invece, colpo di scena, neanche la mia lei mi ha fatto nulla. Al che io, che sarò smemorato ma mica fesso, anziché uscire a far compere, mi sono tolto le scarpe ed ho appoggiato i piedi sul coffee table. E ho aggiunto The Expendables alla mia lista di lovefilm.com.

  21. Sara

    esiste http://www.ebay.it/itm/Tiptoes-piccolo-e-bello-DVD-SIGILLATO-/370616254920?pt=DVD_Cinema_Internazionale&hash=item564a7341c8 e qualcuno potrebbe comprarlo. qui abbiam visto solo spezzoni sul web – il mio nanico sposo s’è profuso in moti di simpatia

3 Trackbacks

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *