Crea sito

Archivio delle etichette: elijah wood

Du test is megl che uan: la recensione di Daniel Isn’t Real

Quando un film è prodotto dalla SpectreVision e dentro c’è uno che si chiama Schwarzenegger, non possiamo non vederlo

Searching: va che con questo internet si può fare proprio tutto, eh?

Di quella volta che il signor Tumefatto Bekmambetov decise di fare la rivoluzione cinematografica mettendo John Cho su FaceTime

Piccoli film che ironicamente si intitolano Colossal

Di quella volta che il nostro amico antipatico Nacho Vigalondo realizzò il suo sogno di una vita: fare un film a Hollywood travestito da roba coi Mostri Grossi.

Titolo lunghissimo: I Don’t Feel at Home in This World Anymore

In cui Macon Blair, attore di Jeremy Saulnier, prova a fare il regista. Benino, tra l’altro.

Eccezioni meritevoli: The Trust

Di quella volta che Nicolas Cage si rifece taglio e baffi di Kick Ass per un piccolo film di rapina ambientato nella città più triste degli Stati Uniti. In compagnia di Frodo e di Jerry Lewis. Jerry Lewis? Esatto, Jerry Lewis.

Horns: un film con le corna

Di quella volta che Miike… e poi Radcliffe… insomma… Horns… No niente. Scherzavamo.

Open Windows: ho visto un sito dove c’era Sasha Grey

Nacho Vigalondo è come quel vostro amico che ha smesso di ascoltare musica negli anni Novanta, ma ancora crede di essere sul pezzo. Per questo ha fatto un thriller che parla di internet con una ex porno diva come protagonista.

Il pianoforte che doveva andare sempre SPEEDito aka Grand Piano

Eugenio Mira recupera dalla naftalina la sua camicia di flanella preferita, riguarda la VHS di Speed in una serata di straziante solitudine e, colto dall’ispirazione, grida: “Eureka! Rifarò Speed, ma AL PIANOFORTE!”.

Green Street 3: dalla Coppa UEFA al Kumite

Chi ha ordinato una versione di Ultrà con Scott Adkins?

Frightfest 2012: Maniac

Signore e signori, è con una certa emozione che vi presentiamo un remake che ha senso di esistere.