Crea sito

Fight Night: The Omen – Colonnesonore.net Takeover

Rubrica settimanale di colonne sonore da combattimento per caricarvi, emozionarvi o imparare qualcosa di nuovo da Pietro Rustichelli.

Artista: Jerry Goldsmith
Titolo: Il presagio
Dal film: The Omen

Impeto ritmico, passione per le avanguardie e timbri ricercati e inusuali erano solo alcune delle caratteristiche di Jerry Goldsmith, un titano della musica cinematografica il cui nome, purtroppo sconosciuto ai più, andrebbe scolpito tra i grandi compositori del ‘900. Sempre in anticipo su tempi e mode, era capace (come disse l’amico Williams) di camaleontico mimetismo in tutti i generi, e ha lasciato sicuramente il segno nel mondo “calcista”. Sfogliare la sua filmografia dal 1957 al 2003 è ripercorrere la storia dei generi action/fantascienza/noir/horror, da Il pianeta delle scimmie a Salto nel buio, da Rambo ai Gremlins, da Poltergeist a Star Trek, da Atto di forza a L.A. Confidential, da Alien a Legend, per citare alcuni titoli a caso… il riconoscimento dell’Academy giunse, nell’anno di Rocky, proprio (e solo) per Il Presagio di Richard Donner, una delle sue opere più oscure con le parti corali basate su invocazioni sataniche che levati! Incredibile che la leggiadra “Ave Satani” fosse pure candidata come “Miglior canzone”… grassa che vinse la Streisand e la “preghierina” non divenne un singolo radiofonico!
La lunga ed articolata Suite embeddata è una versione dal vivo della Tenerife Film Orchestra diretta da Diego Navarro, perché in Spagna gli hanno dedicato un Festival con tanto di Premio, e tanto di cappello al coro che, senza timore, ha coraggiosamente snocciolato le liriche senza toccarsi i cosiddetti…
Che dire… Jerry, ci manchi un casino!
Pietro Rustichelli – colonnesonore.net

Tags: , , , ,
Darth Von Trier

I ponti delle ferie, i ponti generazionali e Il Ponte delle Spie

bTgqCfMeBgmkcZr2Zw7xO8WlhzK

Darth Von Trier e Wim Diesel hanno parlato di Il ponte delle spie, degli Oscar, degli autori oggi per mesi seduti al tavolo. Ecco un estratto dello sbobinamento di due mesi di conversazione.  »

Consigli per l’arredamento: The Slayer

slayer_1982_poster_01 - Copia (2)The Slayer (Alta qualitàCompra)

Tags: ,

Te sta’ dentro che qua fuori è un brutto mondo: Intruders (o Shut In)

vlcsnap-2016-02-03-23h37m36s609

In cui a stare sempre in casa si diventa matti.  »

Le Basi: Sylvester Stallone. Cobra (1986)

Blue Steel

Cobra ha problema fondamentale: è convinto già in partenza di essere iconico. Anzi, mi correggo, ha un solo problema: è DAVVERO iconico.  »

Otto sotto un tetto: la recensione (in otto) di The Hateful Eight

vlcsnap-2016-02-08-01h24m44s193

Non potevamo fare altrimenti.  »

Fight Night: The Fury – Colonnesonore.net Takeover

fury-1.preview

Rubrica settimanale di colonne sonore da combattimento per caricarvi, emozionarvi o imparare qualcosa di nuovo da Pietro Rustichelli.  »

Consigli per l’arredamento: Silent Running

silent_running_poster_01 - Copia (2)

Silent Running  »

(demonic sounds): la recensione di He Never Died

DRINKINO.

Dove Stanlio Kubrick e Henry Rollins si imbarcano in una garrula avventura dove ci si strappa la gola a mani nude  »

Le Basi: Sylvester Stallone. Rambo (1982)

maxresdefault

A pochi anni di distanza da “Rocky” l’Autore Sylvester Stallone incastona un altro personaggio memorabile nel ventesimo secolo cinematografico, sorpassa a destra Scorsese e Cimino e si schianta contro il reaganismo.  »